Houston con bambini: alla scoperta del Texas

Estate 2015, Houston: Lorenzo (quasi 7 anni) accompagna mamma e papà alla scoperta del Texas, dove tutto è grande, grandissimo! Ecco come organizzarsi e cosa visitare in città.

Lo scorso Agosto Lorenzo ha visitato la metropoli di Houston con mamma e papà e con il patrocinio dell’ente del turismo > Visit Houston

Everything is bigger in Texas”, questo è il motto che contraddistingue uno degli Stati più ampi e variegati degli USA.
Il nostro amore incondizionato per gli USA ci porta quasi ogni anno a scoprirne un nuovo pezzettino, e nell’estate 2015 siamo approdati in una caldissima ma bellissima Houston. Avevo già avuto modo di visitare questa città in passato, per lavoro, e già avevo intravisto alcune attrazioni che sarebbero piaciute al mio piccolo esploratore di quasi 7 anni.

Houston con bambini-Lorenzo

Per questo, appena ho scovato nel sito della Turkish Airlines una mega offerta per l’estate, ho pensato, perché no! Let’s visit Houston!

Se tutto è (più) grande in Texas, anche le sue città lo sono. Houston è la città più popolosa dell’intero Sud degli Stati Uniti, e la quarta a livello nazionale (dopo New York, Los Angeles e Chicago). Nonostante l’area metropolitana molto vasta, il centro è abbastanza contenuto e può essere visitato in modo veloce.

Houston con bambini-skyline district

Houston con bambini: come arrivare

La città è servita da due aeroporti principali, il George Bush Intercontinental e lo Hobby. La maggior parte dei voli dall’Europa arriva al George Bush Intercontinental. Vi sono voli diretti da e per Amsterdam, Francoforte, Istanbul, Londra, Mosca, Monaco e Parigi. Noi abbiamo volato all’andata tramite Istanbul con la Turkish Airlines e al rientro con Lufthansa tramite Francoforte. Tra l’altro, la compagnia di bandiera tedesca utilizza per questa tratta niente meno che l’Airbus A380, l’aeromobile più grande al mondo.

Per saperne di più:

> Turkish Airlines con bambini

> Lufthansa con bambini

> Volare con bambini: boeing o airbus?

L’aeroporto è grande e molto efficiente, soprattutto se si arriva dall’Europa e si deve adempiere alla procedura dell’Immigrazione. Noi ce la siamo cavata con soli 20 minuti di coda!

Per i nostri spostamenti in città abbiamo deciso di noleggiare un’auto, come facciamo sempre nei nostri on the road americani. Tutte le compagnie di noleggio sono situate al di fuori dall’aeroporto, e il car rental building è raggiungibile con le navette (super riconoscibili grazie ai loghi delle varie compagnie) che fanno regolarmente il giro tra i vari terminal. L’aeroporto Intercontinental dista circa mezzora da Downtown, traffico permettendo.

Houston con bambini-rete Metropolitana
Dall’aeroporto è possibile raggiungere il centro città anche grazie alla metropolitana di superficie > Metrorail, che noi non abbiamo utilizzato.
Come da tradizione americana, sia negli aeroporti che nel car rental building vi è il wifi gratuito.

Houston con bambini: come spostarsi e dove alloggiare

Avere la propria auto è sicuramente utile per spostarsi in autonomia, soprattutto verso quelle attrazioni (quali lo Space Center della Nasa e il Kemah Boarwalk di Galveston) che sono situate al di fuori del centro cittadino.

La scelta migliore è ovviamente quella di alloggiare a Downtown, la parte più centrale e vibrante della città, dotata di uno skyline a dir poco favoloso e scintillante.

Houston con bambini-riflessi

Noi abbiamo alloggiato presso il JW Marriott Downtown un cinque stelle della rinomata Marriott che tanto ci piace utilizzare nei nostri viaggi americani [> Guida alla scelta dell’alloggio negli States ], e di cui siamo membri “Gold”.

Houston con bambini-vista Marriott
Il JW Marriott ha delle stanze ampie e bellissime adatte alle famiglie, lettoni super comodi, tv a schermo piatto e viste incantevoli sui grattacieli della città. E soprattutto è perfetto per visitare il centro cittadino, in quanto proprio dal piano interrato del JW Marriott è possibile entrare nel sistema di tunnel che consente di raggiungere i vari punti del centro senza dover uscire in strada.

Houston con bambini-letto Marriott
Noi siamo stati in Texas ad Agosto, con una temperatura che raggiungeva senza problemi i 40 gradi. Quale miglior soluzione di poter camminare in una città sotterranea pulita e condizionata, con ristoranti, negozi e caffè, il tutto identificato da comode mappe e indicazioni?

Le attrazioni da visitare a Houston con bambini

Il modo più conveniente (ed economico) per visitare le principali attrazioni della città è senza dubbio quello di acquistare i CityPASS > CityPASS è un’organizzazione che opera in una dozzina di città del Nord America offrendo un portafoglio di biglietti d’ingresso per le principali attrazioni a prezzo davvero conveniente, con sconti che arrivano anche al 50%. CityPASS garantisce non solo l’ingresso a prezzo ridotto, ma anche la possibilità di saltare le file all’ingresso.
I carnet CityPASS possono essere acquistati online ma anche presso le casse delle varie attrazioni convenzionate.

Ecco le attrazioni proproste a Houston:

Houston con bambini-zoo

Non tutte le attrazioni di Houston sono però a pagamento.

Imperdibile è la terrazza panoramica – observation deck della JP Morgan Chase Tower, accessibile gratuitamente e aperta i giorni feriali dalle 08.00 alle 17.00. La vista dal 13esimo edificio più alto degli Stati Uniti è a dir poco mozzafiato. Ricordatevi solo che non è consentito fare la foto agli ascensori per motivi di sicurezza.

Houston con bambini-observation deck

La prossima settimana andremo a scoprire nel dettaglio lo Space Center e il Downtown Aquarium, le due attrazioni preferite da Lorenzo.
Stay tuned!

Francesca
(testi e fotografie di Francesca Dal Mas)

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

Devi organizzare un viaggio negli States? Dai un’occhiata anche qui:

  1. Stati Uniti con bambini: consigli pratici per un viaggio low cost
  2. USA con bambini: guida alla scelta del volo
  3. Bambini e USA: guida alla scelta dell’alloggio perfetto
  4. Dove mangiare negli USA con bambini: 5 catene baby friendly

L'autrice: *Francesca*

Mamma di Lorenzo, classe 2008. La mia passione per i viaggi nasce da due genitori fantastici che mi hanno fatto scoprire, fin da piccolissima, quel luogo magnifico che è la Terra. Ex "bimba viaggiatrice", non potevo non fare lo stesso splendido regalo al mio bambino, che ora segue me e mio marito nelle nostre avventure a spasso per il mondo!

Commenti

  • Reply Francesca

    Huoston ….un grande dubbio : anni fa io e mio marito dovevamo attendere 12 ore un volo a Houston , cosi abbiamo depositato i bagagli e siamo andati in Downtoun . Stranissimo non c era nessuno in giro, era di sabato abbiamo anche chiesto se percaso c era una festa particolare … no tutto normale . Sembrava la città fantasma , ancora mi lascia dei dubbi : dov’erano tutti ?

    • Reply Francesca

      Ciao Francesca! Grazie per essere passata di qua 😉
      Downtown è principalmente il centro finanziario, non residenziale. Al sabato gli uffici sono chiusi, è normale che tu non abbia trovato nessuno in giro. Anche il bellissimo Skydeck della JP Morgan Chase è chiuso. Sicuramente molti residenti e turisti saranno stati al The Galleria Mall http://www.simon.com/mall/the-galleria un bellissimo shopping center con tanto di pista per il pattinaggio sul ghiaccio 😉

  • Pingback: Texas per bambini: 1200 km on the road in 2 settimane!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *