Coca Cola World con bambini: consigli per godersi il museo di Atlanta

Se siete diretti ad Atlanta, non potete perdere il Coca Cola World, il famoso museo dedicato all’amatissima bevanda! Francesca vi racconta tutto quello che dovete sapere per godervi la visita con i bambini.
Durante un viaggio di lavoro nel 2012, mio marito ed io abbiamo avuto la possibilità di visitare il Coca Cola World di Atlanta, il mitico museo dedicato alla altrettanto mitica bevanda gassata. Questa attrazione, unica al mondo per tipologia, ci è piaciuta talmente tanto che non vedevamo l’ora di ritornarci con il nostro viaggiatore. L’occasione è arrivata a Capodanno 2016.

Grazie alla collaborazione con CityPass e con lo stesso museo, Bimbi e Viaggi ha avuto modo di tuffarsi nel mondo Coca Cola, peraltro proprio nel periodo Natalizio!

Informazioni pratiche per visitare il Coca Cola World con bambini

The World of Coca Cola si trova nel cuore della città di Atlanta, in Baker Street, a pochi passi da altre due famosissime attrazioni (peraltro incluse nel carnet CityPass), il Georgia Aquarium e la sede della CNN.
Il museo è aperto praticamente tutto l’anno, con la sola eccezione del giorno del Ringraziamento e di Natale. Consiglio di controllare gli orari direttamente dal sito ufficiale, in quanto vi potrebbero essere delle variazioni.

Coca Cola World con bambini -Lobby

La zona è molto facile da raggiungere, sia con i mezzi pubblici (metropolitana MARTA, fermate W1: Dome/GWCC/Philips Arena/CNN Center oppure N1: Peachtree Center) che con l’auto.

In zona vi sono moltissimi parcheggi, quasi tutti a pagamento: io vi consiglio il parking multipiano a tariffa fissa del vicinissimo Georgia Aquarium, che costa meno dei garage privati presenti in zona.

I biglietti di ingresso possono essere acquistati sia online dal sito che in loco (vi sono molti desk, per far fronte anche a giornate di afflusso consistente).

Io vi consiglio sicuramente l’opzione CityPass, un carnet di biglietti che, ad un prezzo molto conveniente, consente l’accesso anche alle altre attrazioni “must” della città.

In ogni caso, i bimbi fino ai 2 anni hanno l’ingresso gratuito, e sono previsti sconti per ragazzi fino a 12 anni e per gli over 65.

La visita al Coca Cola World

All’ingresso, i visitatori vengono divisi in gruppi e fatti entrare seguendo degli orari ben specifici. Tuttavia, noi non abbiamo dovuto attendere molto né a Febbraio 2012 né a Dicembre 2015 (alta stagione).
La prima parte della visita è guidata, la seconda è libera.

Coca Cola World con bambini -Santa Claus

Già la reception del museo è di per se un museo, con tre mega bottiglie di Coca Cola decorate e tanti schermi dove passano immagini prese dalle passate pubblicità.
La visita fatta sotto il periodo natalizio è ancora più caratteristica, visto che il Babbo Natale vestito di rosso come lo conoscono e sognano i nostri bambini è proprio frutto della strategia di comunicazione della multinazionale americana!

All’ingresso, si viene accolti dal personale Coca Cola in una stanza che definirei quasi magica dove sono raccolte le varie insegne e cartelloni pubblicitari della bibita dalla sua fondazione ad oggi. Un simpaticissimo addetto racconta, in inglese, alcuni aneddoti sulla Coca Cola e non manca il coinvolgimento dei visitatori, che sono chiamati ad applaudire ed esultare! Purtroppo il nostro Lorenzo non parla molto bene inglese, un bimbo già abituato alla lingua si sarebbe goduto anche questa parte molto di più.

Coca Cola World con bambini -Pubblicita

Successivamente, si viene introdotti in un teatro per la visione di un mini film, solo con video e musica (quindi senza alcun problema linguistico per chi non parlasse inglese) basato su quanto una bottiglia di Coca Cola possa collegarsi al concetto di “emozione”, e possa essere stata presente, ovviamente in via secondaria e discreta, ad eventi meravigliosi ed indimenticabile della vita (ad esempio l’annuncio di una nuova gravidanza, una festa di compleanno a sorpresa, una vacanza in spiaggia con gli amici).

Asciugate le lacrime (si sa che i marketing manager di Coca Cola sono i migliori al mondo), è possibile continuare la visita in modo autonomo entrando nella parte principale del museo.
Tantissime le attrazioni presenti, tutte da fare e tutte adatte ai bambini, soprattutto a quelli grandicelli (diciamo dai tre o quattro anni in su).

Coca Cola World con bambini -Pop Ar

La prima cosa che Lorenzo ha voluto fare è la foto con il mitico Polar Bear, l’orso bianco mascotte dell’azienda. Io avevo già dato nel 2012, ma vedere la dolcezza dell’abbraccio tra il mio cucciolo e il tenerissimo orso di quasi due metri è stato commovente! Tutti i bambini ne andavano pazzi e non vedevano l’ora che venisse il proprio turno.

Dopo aver fatto tantissime foto alle varie bottiglie di Coca Cola vestite a festa e agli alberi di Natale, abbiamo visto un mini film 4D (adattissimo anche ai bambini) su di uno scienziato pazzo e sulla sua bizzarra assistente che volevano trovare l’ingrediente magico della bevanda. Tra schizzi di acqua e sedie traballanti, ci siamo divertiti un mondo e, nonostante l’inglese, anche Lorenzo è riuscito a seguire in piena autonomia tutto il film.

E’ poi arrivato il momento di visitare (anche qui a gruppi) il forziere aziendale dove, tra momenti di suspense, abbiamo visto la mitica cassaforte dove è custodita la ricetta segreta della Coca Cola, uno dei misteri industriali più invidiati al mondo.

Coca Cola World con bambini -Cassaforte

Prima di arrivare alla cassaforte, è possibile soffermarsi su una sezione molto informativa dove viene raccontata la storia della bevanda, dalla sua prima formulazione al successo commerciale.

Alcune curiosità:

  • il logo Coca Cola non è altro che il nome della bevanda scritto a mano dal contabile dell’azienda nei registri fiscali obbligatori;
  • la ricetta segreta della Coca Cola viene preservata in quanto la bevanda viene prodotta, sotto forma di polvere, in un unico stabilimento negli Stati Uniti. Tale polvere viene poi inviata nei numerosissimi impianti di imbottigliamento in tutto il mondo.

Vi è poi una sezione molto bella dedicata al marketing e alle varie pubblicità utilizzate in giro per il mondo.

Nella sezione “Pop Art”, è possibile disegnare a pc e decorare la propria bottiglia digitale. Il disegno definitivo può essere inviato via mail e viene esposto nella bacheca digitale per qualche minuto. Ovviamente, anche qui i bambini facevano a gara per poter utilizzare i tablet e creare la loro opera d’arte!

Coca Cola World con bambini -Bevande

Altra sezione imperdibile è poi quella degli assaggi. Coca Cola è una multinazionale che opera in tutto il mondo, e possiede moltissimi brand di bevande, da Sprite e Fanta a Dasani (acqua naturale) e Minutes Maid (succhi di frutta), solo per citarne alcuni. Queste bevande poi sono state aromatizzate per venire incontro ai gusti di alcune aree geografiche specifiche.

Nell’aerea di assaggio, è possibile viaggiare nei cinque continenti assaggiando decine e decine di bevande diverse! Poi ovviamente c’è un mega bancone che offre la classica, inimitabile, Coca Cola ghiacciata.

Vi è poi una sezione dove viene mostrato il processo in imbottigliamento.

Coca Cola World con bambini -Imbottigliamento

Coca Cola World con bambini: da sapere

Tempo per la visita: almeno due/tre ore per visitare tutte le sezioni.

Come dicevo, secondo la mia esperienza il museo è davvero adatto per i bambini; ovviamente più grandicelli sono più possono goderne appieno. In ogni caso gli spazi sono grandi e luminosi, le eventuali attese brevi, ci sono numerosi bagni attrezzati e ascensori per salire da un piano all’altro per chi dovesse avere passeggini o carrozzine.

All’uscita dal museo, tutti i visitatori ricevono una bottiglietta di vetro in regalo prima di accedere allo store.

Anche il negozio di souvenir è un’attrazione nell’attrazione, oltre ad essere una vera tentazione per il portafoglio. Qui è possibile comprare le foto eventualmente fatte in giro per il museo, oltre a mille gadget davvero ben fatti. Noi abbiamo comprato un cappellino con visierina per Lorenzo, una palla da baseball e una calamita, ma avremmo potuto spendere un intero patrimonio! Ovviamente ho dovuto trattenermi per non comprare un polar bear di peluche!

Coca Cola World con bambini -Store

All’interno del Coca Cola World non vi sono ristoranti, tuttavia come dicevo vi sono bevande gratuite per tutti (compresa, per i bambini, l’acqua naturale Dasani, con cui è possibile riempire un dispenser o biberon). Fuori dal museo vi sono tantissimi ristoranti e caffè.

Un servizio molto utile di cui ho usufruito è il servizio di ricarica del telefono, compatibile con tutti i modelli di cellulare, presente in moltissimi punti. Basta trovare uno slot libero, che viene aperto con una strisciata di carta di credito usata solo come metodo di riconoscimento. Si attacca poi il telefonino al carica batterie compatibile e si richiude lo sportello. Quando lo si desidera, si recupera il telefono strisciando nuovamente la propria carta.

Coca Cola World con bambini -Noi

Insomma, si è capito che il Coca Cola World ci è piaciuto tantissimo?
A presto con una nuova attrazione di Atlanta…

.

Francesca
{Testi e fotografie di Francesca Dal Mas}

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Devi organizzare un viaggio negli States? Dai un’occhiata anche qui:

  1. Stati Uniti con bambini: consigli pratici per un viaggio low cost
  2. Dove mangiare negli USA con bambini: 5 catene baby friendly

L'autrice: *Francesca*

Mamma di Lorenzo, classe 2008. La mia passione per i viaggi nasce da due genitori fantastici che mi hanno fatto scoprire, fin da piccolissima, quel luogo magnifico che è la Terra. Ex "bimba viaggiatrice", non potevo non fare lo stesso splendido regalo al mio bambino, che ora segue me e mio marito nelle nostre avventure a spasso per il mondo!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *