Weekend a Bruxelles con bambini tra passeggiate e scorpacciate di waffle

Emilia ci racconta il loro weekend trascorso a Bruxelles, tra passeggiate lungo le strade della città e golose soste a suon di waffle!
Come al solito ho ceduto al richiamo delle sirene (quelle di omerica memoria, mica quelle della pula eh!) dei voli low cost ed eccoci a Bruxelles.
Meta affrontata con pochissimo entusiasmo per la capitale in sé, ma con la grande voglia di abbracciare dei cari amici che vivono lì e per dimostrare ancora una volta alla piccola di casa che il timore degli attentati non ci può assolutamente frenare dal partire, come era già successo con Nizza

Weekend a Bruxelles con bambini - parco del 50nario - vacanza in belgio con bambini

Volo più low cost del solito ed eccoci, tra la vendita di gratta e vinci e allegre trombette all’atterraggio, all’aeroporto di Charleroi sud: lì IL DILEMMA! Bus o servizio navetta?
Decisamente la seconda: medesimo costo e servizio di accompagnamento fino all’hotel, poi con Navetta Orlando niente file, né attese, né cartine della metro da consultare.

Durante il tragitto passerete accanto a Waterloo, situato proprio al bivio tra la strada per Bruxelles e la mia abissale ignoranza, visto che pensavo fosse in Francia… presente? Ecco, proprio lì!
Ma il bello del viaggio è anche questo, no? Far ridere il marito quando ti sente esclamare “oh pensa… è qua Waterloo?

Weekend a Bruxelles con bambini - scorcio canale - vacanza in belgio con bambini

Weekend a Bruxelles con bambini:
cosa abbiamo fatto in 2 giorni

Comunque giunti in centro e archiviata la magra figura in ambito storico-geografico, decido che null’altro di magro dovrà tangermi e quindi ci fiondiamo all’interno delle raffinatissime Gallerie Saint Hubert, dove al Mokaffè io e la bionda dal metabolismo veloce (lei!), abbiamo divorato due waffle giganteschi sotto lo sguardo attonito di mio marito: il locale ha un’aria retrò e l’atmosfera è placida e piacevole, il cameriere ci ha parlato sempre in portoghese e noi siamo usciti sazi e soddisfattissimi, tra un “obrigada” e un “olá”.

Weekend a Bruxelles con bambini - mokafè - vacanza in belgio con bambini
Due passi e siamo alla Grand Place, che davvero è tra le più belle piazze che io abbia mai visto: Bruxelles ormai mi ha conquistata (waffle + Grand Place, è fatta!).
Partendo dalla piazza simbolo della città, gambe in spalla e si gira tutto il centro storico: piacevolissimo e davvero, davvero bello!
La sera localino fa-vo-lo-so, che stra consiglio! I nostri amici ci hanno portato al “Cook and Book”, proprio accanto alla fermata della metro Roodebeek, pommes frites da urlo e buoni piatti, in un ambiente splendido: sale tematiche in cui si mangia circondati da libri, e al piano di sopra una zona dedicata ai giochi e ai libri per i bimbi, con tanto di trenino elettrico dalla commovente bellezza.

Weekend a Bruxelles con bambini - statua cane - vacanza in belgio con bambini

Nei giorni a seguire abbiamo capito che a Bruxelles l’acqua in bottiglia è molto costosa ma i belgi non si astengono dall’assumerne in grandissime quantità, infatti i nostri amici ci hanno portati a vedere il simbolo della città, il Manneken Pis, scultura di un bimbo che fala pipì, poi la Jeanneke Pis, scultura della bimba che fa la pipì, ed infine non potevamo perderci la scultura del cane che fa la pipì… insomma, sono dei simpaticoni questi belgi e il mio innamoramento per Bruxelles continuava a crescere.

Sempre passeggiando per il centro cittadino si arriva al Belvedere, dove si gode di un incantevole panorama, di bei giardini curati e si può rivaleggiare con gggiovani che fanno i numeri con gli skates (..o anche no..);

Weekend a Bruxelles con bambini - belvedere - vacanza in belgio con bambini

lì vicino c’è il bellissimo Parc de Bruxelles dove si può passeggiare, riposarsi e far scorrazzare i piccoletti, e poi LUI: il Musee Magritte (un minuto di commosso silenzio. Fatto. Grazie), la più completa raccolta al mondo di opere del geniale artista belga.

Weekend a Bruxelles con bambini - musee magritte - vacanza in belgio con bambini
Poi appena usciti, tutto attorno a voi, un turbinio di chioschetti di waffle.

Waffle come piovessero. It’s raining waffle, alleluja!

Nel nostro ultimo giorno a Bruxelles c’è stato ancora tempo per passeggiare con gli amici per il centro addobbato di bandierine belghe ovunque, per godere di scorci su un piccolo canale alle spalle della grande chiesa di Santa Caterina, per attraversare i misteriosi e affascinantissimi “impasse”, fino poi ad arrivare al Parc du Cinquantenaire (che io e la piccola abbiamo adorato), per poi concludere con il Parlamento Europeo e salutare gli struzzi che vi risiedono (tutto vero! Vedi foto).

Weekend a Bruxelles con bambini - struzzi - vacanza in belgio con bambini
Insomma, per Bruxelles pollice su! E parlo di un pollice impiastrato di ottimo cioccolato belga!

Emilia
{testi e fotografie di Emilia Cestino}
{foto di copertina, via Shutterstock}

.

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

.

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

Dai un’occhiata anche qui:

  1. Un giorno a Bruxelles con bambini
  2. Ponte in Belgio con bambini e con pioggia
  3. Belgio e Olanda con bambini: tour tra le città minori
  4. Belgio con bambini: tutti i nostri racconti di viaggio
  5. Berlino con bambini: consigli pratici
  6. Brema con bambini: la Germania fuori dai luoghi comuni

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

  • Reply laura

    ciao Emilia.. che bello il tuo articolo. ti ho letta con molto interesse. stiamo per prenotare per natale un giro a bruxelles ma soprattutto Bruges e Gand…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *