Il nostro primo viaggio in aereo

Il nostro primo viaggio in aereo: Battesimo di Volo di Kim

 

Racconto di Irene, cresciuta in Germania e diventata mamma in Italia.

 

 

Destinazione: Paderborn, Germania

Mezzo: aereo, macchina

Età bimba: 2 mesi

Il nostro primo viaggio all’estero è stato verso la Germania per fare visita ai miei genitori. Questo viaggio lo faccio con regolarità ogni due mesi circa e adesso insieme a mia figlia.

Il volo non dura tanto, un’ora e mezza anche se dopo dobbiamo affrontare oltre 2 ore di viaggio in macchina. E’ vero che più il bebè è piccolo e più si viaggia tranquillamente. Quando ho ripetuto lo stesso volo con la bimba di 4 o 6 mesi ho trovato più difficoltà. Non voleva stare ferma e si lamentava quando dovevamo stare seduti.

Dopo aver fatto il volo due volte da sola con lei mi sono resa conto che è troppo faticoso e da lì in poi mi faccio sempre accompagnare da un’altra persona. Gestire il bebè, il bagaglio a mano e la carrozzina da soli non è facile e anche le azioni più comuni come togliersi la giacca con il bebè in mano diventano più difficili. Quando si è in due è molto più semplice.

La mia pediatra ha detto (a contrario di quello che ho letto o sentito dire da altre persone) che non dovevo assolutamente attaccare la bambina al seno durante la salita/ discesa. Il suo suggerimento è stato quello di non fare niente e all’inizio ho seguito questo consiglio. Dopo però che lei ha pianto tanto durante un volo ho chiesto anche l’opinione di un otorino. Mi diceva che è importante che il bebè deglutisca durante la salita/ discesa per prevenire il male alle orecchie. Mi ha parlato di un apparecchio che si chiama “sanohra fly” (costo circa 10€) che si può mettere dentro le orecchie durante il volo e che aiuta a gestire il cambiamento pressione. Purtroppo esiste soltanto per gli adulti e i bambini di almeno due anni.

Per quanto riguarda il viaggio in macchina è stato indispensabile il kit per l’ auto con il quale il bebè può viaggiare nella culla del passeggino. Solo usando la culla i neonati possono affrontare i viaggi in macchina più lunghi di un’ora. Fortunatamente gli spostamenti in macchina fino a casa dei miei genitori avvengono spesso ad un orario dove Kim generalmente dorme. Quando ciò non avviene, il viaggio diventa molto più lungo.

Irene

 

Leggi anche qui: Primo volo di un bambino: guida completa al battesimo di volo


Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKINSTAGRAM, TWITTER e GOOGLE+

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

  • Reply mara

    ciao irene! se posso vorrei darti un piccolo consiglio per il problema alle orecchie. se si tratta solo di un fastidio durante la fase di decollo e/o atterraggio dalle qualcosa da masticare: un biscottino, un crackers,… se mette in moto la masticazione di solito passa tutto. se non ho capito male ormai la piccola ha sei mesi e quindi hai iniziato a svezzzarla quindi vai col biscotto! 😉
    ho una bimba di 2,5 anni e posso garantirti che col biscottino le passa tutto. a lei capita ogni tanto: in 14 voli le sarà successo 3-4 volte e sempre in fase di atterraggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *