Tenerife con bambini: consigli pratici per un viaggio alle Canarie

Oggi Francesca ci racconta la sua vacanza alle Canarie, ovviamente trascorsa in compagnia di Lorenzo, 3 anni, e del marito: nell’agosto 2012 hanno trascorso 10 splendidi giorni a Tenerife con il loro bimbo.

PERCHE TENERIFE?

Eravamo già stati precedentemente alle Canarie, in particolare a Gran Canaria, nel Gennaio 2011. Quell’isola ci aveva colpito positivamente per il clima gentile, gli scorci mozzafiato sull’oceano e la flora generosa, nonostante fosse pieno inverno. La scelta di Gran Canaria era avvenuta un po’ per caso: voglia di andare al caldo e pochi soldi da spendere. 🙂

Sapevamo che le Canarie erano tristemente note per la speculazione edilizia intensiva degli ultimi decenni e per la presenza importante di  turismo di massa, ma a Gran Canaria avevamo scoperto come bastassero un’auto a noleggio e poche decine di minuti di guida per allontanarsi dalle zone più turistiche e “cementate” e immergersi in una natura incontaminata e paesaggi africani.
Inoltre, il lato positivo del turismo massiccio era la presenza di tutto, ma proprio tutto, quello che poteva servire in una vacanza, soprattutto con i bambini: cliniche private, ospedali, farmacie, negozi, ristoranti di tutti i tipi e per tutte le tasche, supermercati grandi e piccini super forniti.

Dopo Gran Canaria, avevamo voglia di esplorare un’altra delle isole dell’arcipelago, e la nostra scelta e’ caduta su Tenerife!

Tenerife con bambini: l’organizzazione logistica

Come spesso accade nei nostri viaggi in Europa, siamo partiti dall’alloggio: un bellissimo residence sul mare nella zona di Adeje, vicino alle zone turistiche di Playa de las Americas – Los Cristianos.
Il Santa Barbara Golf Resort  con ottime recensioni su TripAdvisor rispondeva in modo perfetto alle nostre esigenze: un mini appartamento con cucina completa, arredato in modo sobrio e funzionale, un bel balcone con vista mozzafiato sull’oceano, pulizie giornaliere, belle piscine per compensare un mare dai bei colori ma scarsamente balneabile. Noi abbiamo prenotato tramite il nostro circuito di multiproprietà ma l’aparthotel è in vendita a prezzi molto buoni sui principali siti di prenotazioni on line.

Santa Barbara - Tenerife con bambini - Canarie con bambini

Per il volo ci siamo affidati alla compagnia di bandiera spagnola Iberia, che con circa 250 euro a testa ci ha portato a Tenerife con un unico scalo a Madrid.
Iberia non è il nostro vettore preferito: in precedenti viaggi, soprattutto intercontinentali, avevamo viaggiato su aerei datati, privi di intrattenimento individuale e con un servizio di bordo piuttosto scarso. Inoltre, ci preoccupava il brevissimo scalo a Madrid (meno di un’ora), dato che nei vari forum avevamo letto di esperienze poco piacevoli.
Nella realtà, l’esperienza con Iberia è stata sopra le aspettative: orari rispettati in modo quasi svizzero, servizio di bordo decisamente buono con gadget per Lorenzo su tutti I voli. A Madrid i gate in coincidenza erano uno davanti all’altro, senza quindi lo stress e le tipiche corse alla “Mamma ho perso l’aereo”.

Nella realtà, un inconveniente (e nemmeno da poco!) c’è stato… al ritorno, infatti, abbiamo rischiato di prolungare la vacanza a Tenerife visto che abbiamo sbagliato aeroporto!!!! A Tenerife ci sono infatti due aeroporti: il più noto Tenerife Sur – Rena Sofia, localizzato vicino all’area turistica di Adeje, base per le compagnie internazionali, low cost e per i voli charter: e Tenerife Norte, vicino alla capitale Santa Cruz, che è la principale destinazione per Iberia. Abbiamo realizzato che il nostro volo sarebbe partito da un altro aeroporto solo quando non abbiamo trovato il nostro operativo per Madrid sui monitor di Tenerife Sur… Panico!!! per fortuna i due aeroporti distano “solo” un’ora di auto… Per cui prendendo un taxi al volo siamo riusciti a raggiungere il gate giusto prima della chiusura del banco per la consegna dei bagagli. Per cui attenzione se volate con Iberia!

Tenerife con bambini - Canarie con bambini - Vacanza alle Canarie con bimbi

Viaggiatori indipendenti come noi non rinunciano mai alla comodità dell’auto a noleggio. Anche in questo caso ci siamo affidati ad un broker per noleggiare un’auto di media cilindrata; rialzino per il bimbo e navigatore li abbiamo invece portati da casa, evitando un inutile sovrapprezzo. Oltre all’auto, al nostro resort abbiamo noleggiato le biciclette con seggiolino e caschetti.

Tenerife con bambini: cosa vedere con i bimbi

Iniziamo dalle bellezze naturali che offre l’isola.

Il sito più visitato è sicuramente il Parco Nazionale del Teide, il vulcano attivo alto ben 3.718 metri. Il Pico del Teide (il “monte infernale”) è la vetta più alta della Spagna, la cui cima è raggiungibile mediante un percorso di vera montagna. Il paesaggio, prima tipicamente di mare, passa velocemente ad alpino e poi diventa quasi lunare, da molti paragonato al mitico West americano. La temperatura si abbassa rapidamente con sbalzi anche di decine di gradi. Noi purtroppo siamo riusciti a vedere il Teide solo dall’aereo, mentre andavamo in escursione con la nostra auto Lorenzo, che solitamente non soffre di mal d’auto, si è sentito male ed ha vomitato l’intera colazione… non avrebbe retto un’ulteriore ora di viaggio e siamo tornati alla base!

Los-Gigantes - Tenerife con bambini - Canarie con bambini - Vacanza alle Canarie con bimbi

Non ci siamo però fatti mancare i bei paesaggi, come le rocce a strapiombo sul mare a Los Gigantes, le piantagioni di banane a Guia de Isora, le spiagge nere della costa nord, vicino alla capitale Santa Cruz.
Nella realtà, bastava prendere una stradina secondaria qualsiasi verso la montagna o verso il mare per trovare scorci mozzafiato. 

Noi non abbiamo mai fatto il bagno nell’oceano, in quanto troppo freddo (per noi) e spesso mosso, ma abbiamo visto delle belle spiagge selvagge! Inoltre, con le nostre bici a noleggio abbiamo esplorato in lungo e in largo la zona del nostro aparthotel, denominta Golf del Sur, caratterizzata da campi da golf curatissimi a picco sull’oceano.Tenerife con bambini - Canarie con bambini - Vacanza alle Canarie con bimbi

Oltre alle bellezze naturali dell’isola, abbiamo visitato delle attrazioni turistiche sicuramente più “artificiali” ma piacevoli, soprattutto per chi, come noi, viaggia con i bambini.

Un must è sicuramente il Loro Parque, uno zoo/parco divertimenti che si trova vicino alla capitale Santa Cruz: biglietti adulti 33 euro, bambini dai 6 gli 11 anni 22 euro, fino ai 6 anni gratis. Noi abbiamo acquistato i biglietti il giorno prima della visita su internet e li abbiamo stampati in albergo e ci siamo goduti una giornata tra spettacoli di orche e delfini, pappagalli e gorilla. Abbiamo concluso la giornata con un bel giro in trenino dal parco alla graziosa capitale dell’isola.

Loro Parque Tenerife con bambini - Canarie con bambini - Vacanza alle Canarie con bimbi

I trenini turistici sono davvero una caratteristica di Tenerife: ce ne sono tanti e, per pochi euro a testa, consentono di visitare le parti più turistiche dell’isola. Noi abbiamo portato Lorenzo a Los Cristianos e Playa de Las Americas, zone del turismo di massa che sono un carosello di bazar, negozietti, aree commerciali, centri congressi, pub, ristoranti, sale giochi e fast food.

A Santa Cruz ci siamo anche concessi qualche ora di shopping presso i grandi magazzini spagnoli El Corte Ingles, che adoro per l’eccellente rapporto qualità-prezzo.

Playa de Las Americas - Tenerife con bambini - Canarie con bambini - Vacanza alle Canarie con bimbi

Inoltre, con Lorenzo abbiamo passato un po’ di tempo nelle tante aree gioco ben tenute del lungomare di Playa de Las Americas.

Tenerife con bambini: dove mangiare

Noi abbiamo  usufruito spesso della cucina del nostro appartamento, ma ci siamo concessi anche qualche cenetta fuori.

Le scelte non mancavano davvero! A parte la cucina spagnola, che apprezziamo particolarmente, abbiamo mangiato della carne eccellente  e, in occasione del mio compleanno, ci siamo regalati una strepitosa cena di pesce presso uno degli hotel più lussuosi dell’isola. In tutti i locali visitati abbiamo trovato un’attenzione eccezionale verso i più piccoli con menu dedicati a la carte o a buffet, colori e giochini e un rapporto qualità/prezzo decisamente buono. Particolarmente consigliato, Tony Roma’s a Playa de Las Americas: il loro filetto è imperdibile!

Per concludere…

Tenerife è davvero un’ottima meta per le vacanze, soprattutto con bimbi a seguito. L’isola, che gode di un clima piacevole tutto l’anno, offre davvero tanto!
Il mio consiglio è di munirsi di auto e/o biciclette per esplorare le zone più selvagge e meno battute dal turismo di massa.
Noi ci torneremo in futuro, non prima però, di aver aggiunto alla nostra collezione di posti visitati anche Lanzarote e Fuerteventura  😉

Francesca
[testi e fotografie di Francesca Dal Mas]
(la foto di copertina è tratta dall’ originale di Simonsimages con Licenza Creative Commons).

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

 

Potrebbero interessarti anche:

  1. Spagna con bambini: guida completa per organizzare il viaggio
  2. Baleari con bambini: tutti i nostri articoli
  3. Canarie con bambini: tutti i nostri articoli
  4. Gran Canaria con bambini: (very) low cost & (very) last minute!
  5. Fuerteventura con bambini: una vacanza tra dune, deserti e cibo fantastico
  6. Copenaghen con bambini: un weekend a spasso per la città!
  7. Ponte in Belgio con bambini e…con pioggia

L'autrice: *Francesca*

Mamma di Lorenzo, classe 2008. La mia passione per i viaggi nasce da due genitori fantastici che mi hanno fatto scoprire, fin da piccolissima, quel luogo magnifico che è la Terra. Ex "bimba viaggiatrice", non potevo non fare lo stesso splendido regalo al mio bambino, che ora segue me e mio marito nelle nostre avventure a spasso per il mondo!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *