Siracusa con bambini: informazioni e consigli

Un viaggio in Sicilia con un bambino di 1 anno: ecco l’itinerario di Giulia a Siracusa e dintorni

Questo è il racconto di Giulia, in viaggio con suo marito e Giacomo, il loro bimbo di (allora) 1 anno

PARTENZA: “Aeroporto Marconi” – Bologna

ARRIVO: “Aeroporto Fontanarossa” – Catania

PERIODO: 20 luglio – 10 agosoto 2011

Siracusa con bambini: informazioni e consigli

CAMPO BASE: Belvedere di Siracusa.

Approfittando delle origini sicule della mamma, siamo stati ospitati a casa della bis-nonna di Giacomo; nonostante sia questo il vero motivo della scelta del posto, possiamo dire che Belvedere, prima periferia di Siracusa, è il posto ideale per godere della rara frescura del verde della campagna siracusana e per rimanere a portata di mezzo pubblico per raggiungere la città o il mare.

Per andare da Catania a Siracusa conviene prendere a noleggio una macchina, gli autobus purtroppo non sono molto puntuali. Il nuovo tratto di autostrada A18, libero da pedaggio, vi porta a Siracusa percorrendo solo 40Km, contro gli 80 del vecchio tracciato della SS-114.

TAPPE GIORNALIERE:

Abbiamo scelto di fare dei mini viaggi giornalieri tornando sempre a dormire a Belvedere. Ecco alcune delle destinazioni scelte per vedere quanto più possibile senza stancarci troppo:

ð       Spiaggia di Marina di Melilli, Priolo. Si trova a soli 10 km da Belvedere. PRO: il Comune di Priolo ha realizzato stabilimenti balneari attrezzatissimi, da fare invidia ai bagni romagnoli, totalmente gratis. Servizio navetta gratis dalla spiaggia al centro di Priolo. CONTRO: la spiaggia si trova vicino alla centrale idroelettrica dell’ENEL e nonostante i depuratori e le rassicurazioni degli Enti, il paesaggio prevede alte ciminiere in cemento.

ð       Spiaggia dell’Arenella, Siracusa. PRO: Zona balneare con famosi villaggi turistici, servito dai mezzi pubblici e con un’acqua fresca e trasparente. CONTRO: letteralmente presa d’assalto da turisti stranieri e frotte di ragazzini siracusani; per assicurarsi un posto nella spiaggia libera o al bagno Arenella occorre alzarsi presto al mattino!

ð       Noto: raggiungibile in mezz’ora percorrendo la A18 in direzione sud. PRO: città d’arte famosa per il suo barocco e le numerevoli iniziative culturali; ottimi ristoranti di pesce.  CONTRO: la città inizia a vivere molto tardi e Giacomo è un bimbo che crolla dal sonno già alle 21!

ð       Fiume Ciane: giro in barca attraverso il papiro. PRO: è all’interno di una riserva naturale e si vedono tanti animali. CONTRO: per raggiungere l’imbarco (via Elorina, alla foce del fiume) occorre la macchina e se non sono arrivati i finanziamenti attesi da anni per la pulizia del letto del fiume, il percorso si interrompe a metà.

ð       Siracusa: la città purtroppo non è fatta a misura di bambino e non si vedono molti passeggini per le strade (sarà la causa o la conseguenza?!); credo che i siracusani preferiscano l’aria condizionati dei grandi centri commerciali alla calda aria salmastra che avvolge tutta la città. Abbiamo letteralmente faticato a trovare dei parchi giochi dove far svagare il piccolo Giacomo dopo che, pazientemente ci aveva accompagnato a mostre e musei. Ecco l’elenco dei posti dove poter trovare scivoli e altlene: Ortigia, la Marina (con giostre musicali e trenini), Ortigia, Fontana delle Papere (posto legato alla mitologia greca, c’è il piccolo acquario della città), Corso Umberto/Foro Siracusano (i giochi dei bimbi sono vicini al bar Bianca, gelateria spettacolare con mega granite di tutti i gusti). Nessun spettacolo serale adatto ai bimbi tranne che lo spettacolo dei pupi siciliani (che però consiglierei sopra i tre anni visti i modi un po’ bruschi dei burattinai).

Per divertirsi e partecipare alle numerevoli sagre paesane, il periodo migliore sarebbe Agosto e Settembre, nonostante le temperature siano più elevate di Luglio.

 

siracusa con bambini
In spiaggia all’Arenella

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKINSTAGRAM, TWITTER e GOOGLE+

 

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

  • Reply paolo

    Devo dire che Giulia è stata molto brava a sintetizzare la sua vacanza Siracusana! Mi trovo d’accordo con lei su tutto, aggiungerei solo che Ortigia può essere sfruttata anche come località balneare grazie al suo solarium pubblico e gratuito. Inoltre tutta la costa a sud di Siracusa è ricca di spiagge spettacolari: Fontane Bianche (soprattutto in giugno e settembre), Gallina, Calamosche, Vendicari, San Lorenzo, Santa Maria del Focallo. Segnalo altri due giardini attrezzati con giochi per bimbi: presso piazza San Giovanni alle catacombe e in via Regina Margherita. Ad Avola vi è un parco giochi molto frequentato da famiglie con bambini presso il lungomare. Cmq a Siracusa abbiamo ancora un po’ di strada da fare, ma stiamo migliorando di anno in anno. Un saluto a tutti e buone vacanze in Sicilia!!!

    • Reply silvia

      Paolo, non posso che confermare! Siracusa è una città piena di bellissime sorprese e Fontane Bianche io l’ho adorata… e non dimenticherò neppure quelle meravigliose colazioni con granita alle mandorle e brioche!! 🙂
      Devo assolutamente tornarci con Matteo: sarà un modo per riscoprire questi spettacolari vostri luoghi!

  • Reply paola

    vorrei aggiornare quanto detto da paolo: il solarium quest’anno non è stato montato, le spiagge un po ritirate dove noi mamme portiamo i bambini sono LURIDE, Così COME LA CITTA’ , AD ECCEZIONE DELLE VIE PRINCIPALI. certo però fontane bianche, l’arenella e le altre del tuo elenco sono molto belle. la sera ortigia è ricca di suoni, colori, risate. ma per i bimbi a parte i parchi giochi, riaperti in primavera dopo 18 mesi di chiusura contemporanea!!!! ma caro Paolo, cosa sta migliorando in questa città se è sempre più sporca, più disordinata, ma se io mi vergogno, quando mi vengono a trovare dal nord, per il degrado pubblico, sentissi tu i commenti che sento io!!

  • Reply Giulia

    Attenzione a non cadere nel tranello dei paragoni! Secondo me il turista cerca cose diverse dall’abitante del luogo e quindi i commenti non possono che essere diversi.
    Io non abito più a Siracusa da 13 anni ed alcune cose le ho iniziate a notare solo dopo aver abitato diversi anni altrove (forse anche perchè avevo un’età diversa!) ma ho sempre il dubbio che forse siano “esigenze importate da fuori”.
    Nel mio resoconto ho cercato d’essere il più obiettiva possibile anche perchè la città che ho descritto non è che una piccola parte in un limitato periodo dell’anno.
    Tra un mese torneremo negli stessi luoghi: preparatevi ad un altro resoconto di viaggio (dove i paragoni saranno inevitabili!).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *