Ritagli di treno – 2

 

I bimbi quando prendono il treno vivono una specie di esaltazione, impazziscono.

Dai più piccoli che già a un anno e mezzo si fanno portare dai nonni in  stazione per guardarli passare, stanno sul seggiolino della bici in attesa di vederne uno, e poi un altro e un altro ancora, con i nonni che dicono -ancora uno e poi basta!-, e loro rispondono –dui!- segnando con la manina ogni volta un numero diverso.

Fino ai bimbi grandi che seduti al posto come dei veri ometti o delle vere signorine, aspettano composti che passi il capotreno per consegnargli personalmente il biglietto, e allora al minimo rumore, o alla prima porta che si apre, sobbalzano e si vede la testolina sbucare dal fianco del sedile con gli occhi che brillano, appollaiati sul bracciolo. Per loro il solo fatto di essere sul treno e di avere un pretesto per parlare col capotreno è già una festa, è già un’emozione.

Poi ci sono tutti gli altri bimbi, per loro spostarsi anche solo dalla provincia al capoluogo è un’avventura, un viaggio emozionante, e allora cosa significa viaggiare con i bambini? anche solo cambiare due treni da Imola a Pianoro diventa per loro una gita e un viaggio esaltante purchè ciò avvenga sul “ciuu-ciuf” come lo chiama la mia bimba.

(Elena Volpe)

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

  • Reply Silvia

    a proposito di viaggi, treni e bimbi:
    non avevo capito bene fino a che età i bimbi viaggino gratis e se lo possano fare anche in cuccetta….
    Vi giro le risposte raccolte sulla pagina FB perchè potrebbero interessare anche voi:

    Mara Zonta: ti confermo che con trenitalia il pupo non paga fino a 4 anni sia che tu decida di viaggiare in prima o in seconda classe. l’unico must è che, se non c’è posto, te lo tieni sulle tue gambe. insomma come si fa con l’aereo fino ai 2 anni.
    Alessia Biccari: sui treni diurni i bambini dai 4anni fino al compimento del 12°anno pagano il 50%, sotto i 4 anni non pagano il biglietto e non hanno il posto assegnato però. a tal proposito però ti segnalo questa promozione BIMBI GRATIS (valida sui Frecciabianca, Frecciarossa, Frecciargento) che permette di viaggiare con un bimbo fino ai 12 anni e avendo assegnato un posto anche per lui ( http://www.trenitalia.com/cms/vindex.jsp?vgnextoid=e864dda356a16310VgnVCM1000008916f90aRCRD)

    Treni notte:

    “Il ragazzo da 0 a 4 anni che occupi il posto cuccetta o letto insieme ad altra persona pagante è trasportato gratuitamente. Al ragazzo dai 4 ai 12 anni si applica la riduzione del 30% sul prezzo globale per il servizio cuccetta ordinaria e comfort e per il servizio VL”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *