Incontrare Babbo Natale in Lapponia: la visita al Santa Claus Village di Rovaniemi

Siamo partiti per Rovaniemi con un unico obiettivo: far incontrare Babbo Natale a nostra figlia. Siamo tornati a casa tutti e 3 con un’unica certezza: Babbo Natale esiste davvero e non capiamo come si possa sostenere il contrario!

Il nostro viaggio a Rovaniemi ha preso forma nei giorni in cui da scuola arrivavano voci sulla supposta “inesistenza” di Babbo Natale… Ma come si può sostenere che non esista? E’ davvero una teoria indimostrabile! Noi l’abbiamo incontrato, nella sua casa al Circolo Polare Artico!

 

Incontrare Babbo Natale in Lapponia:
il Santa Claus Village di Rovaniemi

I preparativi del nostro viaggio in Lapponia non sono stati semplicissimi, per due motivi principali.

Il primo riguardava la valigia: cosa portare esattamente con noi per ripararci da temperature così rigide? Ho risposto a questa domanda nel precedente articolo: Viaggio in Lapponia con bambini in inverno: come organizzare il viaggio.

Il secondo motivo riguardava l’incontro con Babbo Natale. Nessuno era in grado di raccontarci esattamente come si sarebbe svolto! E non parlo di organizzare gli spostamenti in loco ma proprio di capire nei minimi dettagli in cosa consistesse un incontro così importante. Volevamo che l’appuntamento fosse magico per tutta la famiglia, magico davvero, senza rischiare che un piccolo inconveniente potesse guastare l’atmosfera, rovinando così un’aspettativa lunga un anno (visto che nel Natale 2016 avevamo deciso che saremmo andati a Rovaniemi per conoscere Babbo Natale).

Ecco quindi perché ho voluto raccogliere in questo articolo tutte le informazioni che avrei voluto avere io prima di partire, ma che solo con fatica sono riuscita a raccogliere negli ultimissimi giorni prima della partenza.

 

Dove vive Babbo Natale?

La Casa di Babbo Natale si trova all’interno di un villaggio (il Santa Claus Village) situato a 8 km dalla città di Rovaniemi e posizionato esattamente sul Circolo Polare Artico, il parallelo a 66°33’07” di latitudine nord (così recitano le segnaletiche sul posto) che delimita la Regione Artica, al cui interno si trova il Polo Nord.

Il Circolo, che passa proprio sotto la casa di Babbo Natale, è riconoscibile a terra quando non c’è neve o, se c’è la neve, grazie ad un filo di luci blu che collega la casa di Santa Claus con il suo ufficio postale. Proprio qui è possibile prendere il passaporto che testimoni il passaggio del Circolo Polare Artico!

circolo polare artico santa claus village rovaniemi

Quando mandiamo le nostre letterine a Babbo Natale, è proprio qui che arrivano da tutto il mondo! In teoria, è sufficiente indirizzare la lettera a Babbo Natale per fargliela recapitare, in virtù di una prassi internazionale di accordo tra le poste. Ma, per sicurezza, io vi consiglio di scrivere anche l’indirizzo esatto, a scelta tra:

  • Studio di Babbo Natale: Joulumaantie 1, FI-96930 Napapiiri, Finland (e c’è anche il numero di telefono! 020 799 999) [Napapiri significa Circolo Polare Artico]
  • Ufficio Postale: Santa Claus’ Main Post Office, Tähtikuja 1, 96930 Arctic Circle, FINLAND

Com’è fatto il Santa Claus Village?

Il Santa Claus Village è, appunto, un villaggio, composto da alcune casette col tetto a punta: in quella più alta vive Santa (come recita la grande scritta “Santa is here”), mentre nelle altre più piccoline si trovano negozietti, ristoranti, bar, uffici per le escursioni, un parco per renne e husky, playground, spazi per giocare e il mitico ufficio postale di Babbo Natale.

la vera casa di babbo natale rovaniemi

Il Villaggio di Santa Claus è molto “commerciale”?

Quante volte ho letto questa frase! Io sinceramente (e con me tutta la famiglia, e le famiglie che erano con noi) ho vissuto questa esperienza come una delle emozioni più grandi della mia vita.

Quella mattina ci siamo svegliati all’alba… o meglio, sembrava che fosse l’alba, visto che le ore di sole sono pochissime in inverno, quindi resta buio fin verso le 11..

Carichi di emozione abbiamo fatto colazione, siamo saliti sul pullman e in pochi minuti siamo arrivati al Santa Claus Village. Nevicava fortissimo. Il cielo era buio e il villaggio spiccava nella sua bellezza, grazie alle lucine che decorano tutte le casette.

incontrare babbo natale santa claus village rovaniemi

Dopo qualche minuto di fila siamo entrati nella casa di Santa, abbiamo iniziato a vedere i primi elfi e cercare di capire dove si trovasse Lui.

Superato un breve sentiero molto buio, che conduce al pendolo dell’orologio “ferma tempo”, eccoci finalmente davanti dalla Sua porta….Da fuori si vedevano i flash delle foto scattate agli altri bambini…

…poi finalmente è arrivato il nostro turno…

Siamo entrati nello studio di Babbo Natale! Ci siamo seduti di fianco a lui, gli abbiamo parlato, abbiamo sentito la sua voce profonda che ci accoglieva in italiano, abbiamo visto la gioia negli occhi di nostra figlia (e anche nei nostri). Santa Claus è bellissimo, proprio come me lo immaginavo, proprio come l’ho sempre visto in TV o nei disegni che lo rappresentano. Un vero e proprio mito della nostra infanzia, o della nostra vita intera, se vogliamo continuare ad alimentare la magia che porta sorrisi e felicità in tutto il mondo ogni anno.

Insomma, di fronte a un personaggio di questo calibro, è normale che si sviluppi un merchandising ed è anche un bene per chi, come me, è affezionata ai souvenir di viaggio, che aiutano a portarsi a casa un po’ di magia da ogni luogo visitato.

E’ un po’ come quando andiamo al concerto del nostro cantante preferito e ci compriamo l’ennesima t-shirt. O quando andiamo a visitare una Chiesa consacrata a un Santo e acquistiamo i “gadget benedetti”. O quando, dopo aver visitato un museo, ci fermiamo al bookshop per vedere cataloghi, libri, agende…

Io non ci trovo nulla di strano nè di eclatante, visto che i negozietti sono tutti, visivamente parlando, molto integrati nel contesto (casette illuminate col tetto a punta) quindi -piuttosto – mi sarei dispiaciuta se non ci fossero stati.

Il villaggio di Babbo Natale è magia, unita ad un’ampia gamma di possibilità per portare a casa un po’ di quella magia attraverso piccoli e grandi oggetti.

Quindi la mia risposta è NO, il Santa Claus Village non è una “roba commerciale”, è un villaggio bellissimo, romantico e favoloso, che consacra la magia del Natale ed è dominato dall’aura che solo Lui sa emanare: il vero Babbo Natale.

 

Quanto costa incontrare Santa Claus?

Incontrare Babbo Natale non costa nulla! L’ingresso al Villaggio di Santa Claus è libero e gratuito per tutti, tutto l’anno, negli  orari di apertura.

Tutti i dettagli sono sul sito https://santaclausoffice.com/

Ovviamente vorrete comprare le foto dell’incontro (visto che è vietato utilizzare la propria macchina fotografica all’interno) e magari anche il video, quindi di fatto gratis non è (ma non c’è alcun obbligo di acquisto).

Ai tempi della nostra visita, una foto costava 30 euro, il set completo (5-6 foto e 1 mini video dell’incontro) costava 60 (non è poco, vero, ma tutte le più famose attrazioni del mondo hanno costi analoghi per tristissimi fotomontaggi che valgono molto meno di una foto Vera con Lui!). Impossibile resistere, almeno per quanto mi riguarda.

Alle spese (tutte facoltative) vanno poi aggiunti i souvenir che vorrete acquistare, che non hanno prezzi esagerati rispetto a quelli dei negozi in città.

Chi partecipa a un viaggio organizzato avrà l’intera escursione programmata con il tour operator che organizza il trasporto, determina ritmi, eventualmente abbinando altre attività in zona e anche i costi dell’escursione.

Chi si vuole organizzare in autonomia, può recarsi al villaggio con l’autobus numero 8 che collega in poco tempo e a basso costo (3.90 euro adulti e 2 euro i bimbi) Rovaniemi con il Santa Claus Village.

cosa fare al santa claus village rovaniemi

 

Come si svolge esattamente l’incontro con Babbo Natale al Santa Claus Village?

Per incontrare Babbo Natale ci si mette in fila davanti alla porta con la scritta “Santa is here”: a volte la fila arriva oltre la porta, a volte è molto più breve. Noi siamo andati l’8 dicembre nell’orario di apertura, in altissima stagione ma, essendo un viaggio organizzato, i gruppi erano stati scaglionati ad hoc, quindi l’attesa è stata di circa mezz’oretta complessivamente.

Il consiglio che ci hanno dato per ridurre l’attesa è proprio quello di arrivare all’apertura mattutina, perché nel corso della giornata le persone aumentano (infatti nel pomeriggio abbiamo visto una fila molto lunga).

santa is here rovaniemi

Una volta varcata la porta interna, si percorre un breve itinerario praticamente buio, che attraversa diverse scenografie per arrivare davanti ad un enorme pendolo alto diversi metri, che oscilla ricordandoci l’inesorabile scorrere del tempo…Saliti al piano di sopra, si inizia a sentire la sua presenza sempre più vicina.

Subito prima della porta di Babbo, sulla sinistra, si trova un piccolo banco dove un elfo dà la possibilità di far consegnare un regalo ai bambini.

I costi vanno dai 10 ai 100 euro (la maggior parte dei pezzi costa circa 25 euro) e si può scegliere tra una decina di oggetti. Può sembrare una cosa un po’ “fredda” ma purtroppo non è possibile far consegnare ai bambini un regalo personalizzato quindi, se volete aggiungere un altro tocco di felicità all’incontro, potete optare per questo regalo “last minute” che gli elfi consegneranno con molta discrezione a Santa. Unica accortezza: durante l’acquisto qualcuno deve distrarre i bimbi in modo che non se ne accorgano. Poi ci pensano gli elfi a fare tutto, come da tradizione 😉

Finalmente si può procedere e si entra nel grande e famoso studio di Santa Claus, perfettamente illuminato e meravigliosamente Lui, come nelle favole più belle. Lui sa da dove veniamo, perché è Babbo Natale, quindi ci accoglie salutandoci nella nostra lingua. Accoglie prima i bimbi e fa una foto con loro, poi anche gli adulti e si fanno le foto tutti assieme. Infine consegna il regalo e risaluta. E’ tutto molto veloce, vero. Noi eravamo molto emozionati e non sapevamo proprio cosa dirgli! 🙂

incontrare babbo natale in lapponia santa claus village rovaniemi

Una volta usciti dal suo studio (questo infatti è l’UFFICIO di Babbo Natale), si scende nuovamente al piano terra e, volendo, si possono acquistare foto, video e souvenir e si esce.

Nello stesso edificio dello studio di Santa, ci sono diversi negozietti: a noi è piaciuto in modo particolare quello del piano superiore, dove sono in vendita oggettini carini e non troppo costosi. Al piano seminterrato si trovano anche i bagni pubblici.

 

Cos’altro fare al Santa Claus Village?

VISITARE L’UFFICIO POSTALE

ufficio postale di babbo natale a rovaniemi

L’Ufficio Postale di Santa Claus è ovviamente l’attrazione principale, dopo Santa Claus! Si tratta del famoso ufficio dove arrivano e vengono smistate milioni di lettere ogni anno, provenienti da tutto il mondo, alcune delle quali sono archiviate all’interno di un armadietto con vetro, da cui si può vedere la provenienza.

Da qui si possono inoltre spedire a casa le cartoline di Babbo Natale, col rinomato timbro fatto nientemeno che dagli Elfi.

L’Ufficio Postale è molto bello: oltre al banco della timbratura, c’è un vero e proprio salotto, con un camino sempre accesso, la sedia a dondolo di Babbo Natale e i tavoli da cui poi risponde alle letterine di tutti i bambini. Qui c’è anche un grande contenutitore dove sono riposti i ciucci dei bimbi che hanno deciso di darli a Babbo Natale in cambio di un regalino 😉

Al piano superiore si trova un ufficio informazioni dove ti rilasciano il passaporto di attraversamento del Circolo Polare Artico!

 

MANGIARE

All’interno del Villaggio ci sono diverse possibilità per i pasti. Si va dal meraviglioso ristorante di ghiaccio (aperto da fine dicembre) al baretto allestito sotto una tenda tepee, dove si mangiano solo salmone affumicato sul momento, cioccolato caldo e biscottini alla cannella, passando per ristorantini self service dove assaggiare anche la carne di renna (non preoccupatevi, per loro le renne sono come per noi le mucche: ne hanno tantissime e le usano in tantissimi modi diversi).

dove mangiare a rovaniemi. tenda tepee

 

GIOCARE

Fuori dalla casa di Babbo Natale ci sono diverse possibilità di divertimento per grandi e piccini. Alcune di queste sono a pagamento, come il parco sulla neve, dove si scivola sulla neve ghiacciata con i gommoni, il Santa Park (parco divertimenti dedicato al Natale, adatto anche i più piccoli, non lontano dalla casa) e le attività con le renne e gli husky.

E poi non dimentichiamoci che siamo in mezzo alla neve, quindi per i bambini il divertimento non mancherà mai, senza bisogno di spendere soldi!

incontrare babbo natale in lapponia playground

Qualche informazione per chi viaggia con bimbi piccoli

Le aree esterne del Santa Claus Village sono accessibili anche con passeggino, poiché la neve è battuta e non ci sono barriere architettoniche. E’ bene però considerare che per salire da Santa ci sono le scale e che in molti ambienti gli spazi sono angusti (anche all’Ufficio Postale) soprattutto in alta stagione, quando sono presenti tanti visitatori, quindi prima di entrare è meglio lasciare il passeggino all’esterno. Consiglio di portarlo solo se crediamo possa servire per far riposare i piccoli.

Noi abbiamo mangiato in un bar e in un piccolo ristorante dove non c’era molta scelta di pasti. Sicuramente nei ristoranti più grandi c’è più varietà, ma se i piccoli hanno particolari esigenze, per sicurezza portate qualche snack con voi.

All’interno del Villaggio ci sono diversi bagni (in particolare quello più grande dentro al Santa Claus Office): inutile negare che andare alla toilette con le tutone addosso non sia la cosa più comoda del mondo, ma quelli che abbiamo visto noi erano comunque spaziosi, consentendo una facile gestione degli ingombri 😉

Il freddo tipico di queste zone qui si riesce a gestire bene alternando le attività all’aperto con quelle al chiuse (si trattasse anche solo di un giretto nei negozietti) quindi possiamo gestire la durata della visita con estrema tranquillità. Noi siamo rimasti al Villaggio diverse ore perché volevamo godercelo al massimo! Avremmo voluto fare anche un secondo giro da Santa Claus, ma nel pomeriggio c’era una fila troppo lunga.

 

Non solo Santa Claus Village

Non tutti lo sanno, ma a Rovaniemi si può incontrare Babbo Natale anche durante la visita alla fattoria delle renne, proprio vicina al Villaggio.

fattoria delle renne rovaniemi con bambini

Se devo essere sincera, anche questa visita è stata molto molto emozionante: i bimbi sono entrati ad occhi chiusi nella casetta di Babbo Natale, immersa nella neve, mentre lui dormiva russando rumorosamente. Una volta sveglio, è stato con loro (e tutti noi) per parecchio tempo, chiacchierando con ciascuno dei bimbi e chiedendo i buoni propositi per l’anno.

 

Per concludere: ne vale la pena?

Vista la spesa del viaggio, è una domanda normale da porsi. E la mia risposta è ASSOLUTAMENTE SI’!

Stiamo parlando di Babbo Natale, mica una persona qualunque! E Babbo Natale è BELLISSIMO! Dopo 40 anni di barbe finte tenute insieme dall’elastico bianco, vestiti rossi stropicciati e via dicendo, il vero Santa rappresenta la perfezione della bellezza e incontrarlo di persona non ha prezzo! Soprattutto se daVERA felicità!

 

Vi lascio con alcuni LINK UTILI:

 

Milly
{testi e fotografie di Milena Marchioni}

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

 

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER e GOOGLE+

 

 

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *