Mahè per bambini: diario di viaggio alle Seychelles in estate

Quale meta scegliere per il primo viaggio intercontinentale di un bambino? Le Seychelles sono sicuramente uno dei paesi adatti, e oggi Daria ci racconta la sua esperienza di viaggio a Mahè, l’isola principale, con il suo Chicco.

Oggi vi racconto il nostro meraviglioso viaggio di 10 giorni a Mahè, Seychelles in estate: la nostra prima vacanza intercontinentale in tre (mese di luglio).

Iniziamo col dire che eravamo già stati alle Seychelles 7 anni fa, prima che nascesse Chicco, e siccome ci erano piaciute moltissimo e cercavamo una meta già conosciuta adatta ai bambini, abbiamo deciso di tornarci con lui. La scelta è stata vincente!

 

Il viaggio verso le Seychelles

Per il volo abbiamo scelto Qatar Airways, volando in notturna sia all’andata che al ritorno e, sebbene siano stati buoni voli, con un buon servizio, tornando indietro probabilmente farei scelte diverse. Il volo da Milano a Doha parte verso le 17:00 ed arriva a Doha di notte. Riparte dopo circa 3 ore ed arriva a Mahè al mattino verso le 9:00 ora locale. Il ritorno è più o meno uguale, ma parte da Mahè verso le 18:30 ed arriva a Malpensa verso le 7:00 del mattino.

I due voli Milano-Doha-Mahè durano circa 5h e 30m l’uno (anche se quando siamo andati noi erano un po’ più lunghi a causa del divieto di volo per il Qatar su alcuni paesi tipo gli Emirati Arabi). Il problema è che ti spezzano la notte in due quindi fai lo scalo che sei addormentato, fai fatica a riaddormentarti quando risali a bordo e se finalmente sei riuscito a chiudere occhio, dormi sì e no un paio d’ore che ti svegliano per la colazione.

Dovessimo tornare preferirei di gran lunga volare di giorno ed arrivare la sera, in modo da andare subito a dormire ed il giorno dopo essere freschi e riposati. Arrivando la mattina invece sei stanchissimo e comunque quel giorno te lo godi poco perché metà lo passi in camera a dormire e l’altra metà a girare come uno zombi 🙂

Per saperne di più:

Voli lunghi con bambini: meglio di giorno o di notte?

 

Mahé per bambini - Seychelles in estate

Inoltre la tratta Doha-Mahè la Qatar la fa con aerei più piccoli senza schermi con i film e decisamente più sconfortevoli rispetto agli aerei usati per la tratta Milano-Doha, quindi tornando indietro sceglierei indubbiamente Emirates sapendo che utilizza gli aerei più grandi per entrambe le tratte.

Nostro figlio comunque si è goduto molto i film a bordo (tra cui Lego Batman), i gadgets, i pasti (serviti in simpatiche valigette di plastica colorate che ci siamo portati a casa) ed anche all’aeroporto di Doha è riuscito a giocare un po’ in una delle aree giochi, benché fossimo di fretta e nel mezzo della notte!

Alla fine abbiamo deciso di lasciare a casa il passeggino ed abbiamo fatto bene anche perché a Doha appena scesi dall’aereo ci sono quelli dell’aeroporto a disposizione che abbiamo utilizzato fino all’imbarco ed alle Seychelles non ne abbiamo mai avuto bisogno avendo fatto praticamente solo vita di mare.

Mahé per bambini - Seychelles in estate

Mahé per bambini: Beau Vallon

Questa vacanza non l’abbiamo pianificata per “girare” le Seychelles in lungo e in largo come abbiamo invece già fatto 7 anni fa, ma l’abbiamo impostata come una vacanza di assoluto relax in un posto che amiamo e perfetto per il riposo di tutta la famiglia.

ALLOGGIO

Abbiamo quindi prenotato 9 notti presso la guesthouse Georgina’s Cottage sulla spiaggia di Beau Vallon perché volevamo una soluzione comoda che ci permettesse di andare in spiaggia a piedi, di avere tutti i servizi a portata di mano e di non dover necessariamente noleggiare l’auto.

Mahè per bambini - georgina cottage
Questa guesthouse a mio parere è perfetta, i proprietari sono gentilissimi e molto disponibili. Abbiamo comunicato senza problemi via mail e WhatsApp prima della partenza e non abbiamo avuto nessun problema né prima né durante il nostro soggiorno.

Eddie, il figlio della proprietaria, è molto simpatico e disponibile e tutte le mattine a colazione passa a chiacchierare con gli ospiti offrendo dritte e consigli per vivere al meglio la vacanza.

A noi è stata assegnata una camera tripla al primo piano fronte mare. Camera grandissima, bagno enorme, grande terrazzino coperto con poltrone e tavolino per gustare pranzi ed aperitivi al tramonto.

Il costo per la camera tripla in b&b era di 120 euro a notte, ma facendo 9 notti, ci hanno accordato uno sconto, proponendoci di pagare solo 8 notti. La prenotazione è stata fatta tutta via mail a Maggio e non hanno voluto nessuna caparra. Il pagamento lo abbiamo effettuato in loco due giorni prima di ripartire per l’Italia e con nostra grande sorpresa, al momento del pagamento, senza aver chiesto niente, ci hanno scontato altri 100 euro.

 

PASTI

La guesthouse ha sia camere normali che quelle dotate di angolo cottura. Noi eravamo un una camera normale in pernottamento e prima colazione, ma in corridoio c’erano un microonde, un tostapane ed un lavello per i piatti a disposizione di tutti gli ospiti, mentre in camera avevamo un frigorifero e le stoviglie.

Anche senza poter cucinare noi ci siamo comunque organizzati e per il pranzo ho sempre fatto qualcosa usando il microonde o il tostapane.

Dall’Italia avevo portato delle buste di riso da microonde, comode, veloci, che ci hanno coperto tre pasti. Ho poi fatto dei toast con prosciutto e sottilette che ho comprato al piccolo negozio di alimentari accanto alla guesthouse. Inoltre la mattina a colazione oltre al classico pane tostato burro e marmellata, ci cucinavano le uova (strapazzate, omelette…) che, se avanzate, mettevamo in frigorIfero e mangiavamo a pranzo.

Mahé per bambini - Seychelles in estate - vista guesthouse

 

RISTORANTI

Beau Vallon è una località turistica, quindi nel giro di pochi metri si trovano negozi, ristoranti di ogni genere, pizzerie, diving center, sportelli di cambio, farmacia ed anche un tratto di ciclabile/pedonale in cui quotidianamente sostano delle bancarelle con cibo take away locale (creolo) di buona qualità ed acquistabile per pochi euro.

Per intenderci, due spiedini di carne, una pannocchia alla brace, un curry di pollo o di pesce con contorno di riso e una bottiglia di acqua, ci sono costati circa 15 euro e ci abbiamo tranquillamente cenato in 3.

Chicco ha apprezzato molto il curry di polipo, malgrado fosse davvero piccante! Mangiava un boccone di polipo e beveva un bicchiere d’acqua, ma gli è piaciuto moltissimo!

Per le cene abbiamo alternato il ristorante pizzeria Baobab sulla spiaggia, con pavimento di sabbia e ambiente informale e semplice al ristorante pizzeria La Fontaine, praticamente di fronte al Baobab dall’altra parte della strada, con ambiente più curato, ottima pizza e cibo creolo. Il venerdì sera fanno musica dl vivo ad accompagnare la cena. La pizza è molto buona in entrambi e ne abbiamo mangiata diverse volte. Prezzi tra i 30-40 euro per 3 pizze e il bere. Hanno anche la pasta ma non ci siamo azzardati ad assaggiarla 🙂

Mahé per bambini - Seychelles in estate

Una sera abbiamo provato il ristorante Boat House, vicino al La Fontaine, dove fanno un buffet creolo. Bel locale, molto di atmosfera, che ricorda l’interno di una nave ed anche il buffet è allestito dentro ad una barca. Il costo a persona è di 30 euro a testa gli adulti escluso il bere, mentre i bambini non pagano fino a 6 anni.

Ottimo pesce alla griglia, tra cui tonno e barracuda, ma per il resto non ho trovato grandi differenze rispetto ai take away sulla strada, per quanto riguarda il cibo creolo disponibile al buffet, quindi non ci siamo più tornati.

 

BEAU VALLON

La spiaggia di Beau Vallon è lunghissima, tutta di finissima sabbia bianca effetto borotalco.

A bordo spiaggia ci sono palme e altri grandi alberi che proiettano l’ombra fino a metà della spiaggia fino al primo pomeriggio, quindi non si sente assolutamente la mancanza di ombrelloni perché un posto all’ombra si trova sempre. Noi che al sole soffriamo un po’ restavamo in spiaggia fino alle 13:30 quando c’era ancora ombra, poi salivamo in camera per pranzo e tornavamo in spiaggia verso le 16:00 quando il sole era meno forte e anche in assenza di ombra si poteva stare tranquillamente. Alle 18:00 però il sole tramontava, perché le giornate sono più corte nella nostra estate, quindi se volete godere appieno anche le ore pomeridiane fate bene i vostri calcoli!

Mahé per bambini - Seychelles in estate

Malgrado sia la spiaggia più turistica dell’isola c’è di solito poca gente che la frequenta, a parte nel weekend, quando aumentano un po’ i locali che passano qualche ora in spiaggia a mangiare e a bere ascoltando musica ad alto volume! I seychellesi infatti socializzano ritrovandosi dal venerdì sera a bordo spiaggia sotto agli alberi, quasi mai in costume da bagno, eccetto i bambini, allestendo grandi picnic e barbecue, accompagnati da casse di birra, superalcolici e musica che esce dagli altoparlanti delle auto lasciate parcheggiate con i finestrini aperti. Hanno auto che in realtà sono potenti impianti stereo su ruote!

Spesso ci siamo trovati da soli, la prima settimana di Luglio, a godere di 1 km di spiaggia tropicale paradisiaca tutta per noi e questa è una delle ragioni per cui ci siamo sobbarcati 15 ore di viaggio per approdare su una spiaggia all’altro capo del mondo e rimanerci per 9 giorni.

Acqua turchese, non troppo calda (essendo per loro inverno), ma sicuramente più del Mediterraneo a inizio Luglio, quindi ci siamo comunque concessi frequenti bagni.

Mahé per bambini - Seychelles in estate - spiaggia Beau Vallon

Fondale digradante sabbioso perfetto per i bambini piccoli. Chicco abbiamo spesso fatto fatica a farlo uscire dall’acqua.

La sabbia, essendoci il fenomeno delle maree, è spesso umida, quindi prima di partire abbiamo comprato un telo di plastica pieghevole, di quelli che si fissano agli angoli con i picchetti di metallo e lo stendevamo a terra per evitare di bagnare ed insabbiare subito gli asciugamani.

Per Chicco abbiamo portato palette e secchiello, ma volendo c’era un negozio che vendeva qualcosa anche in loco.

 

LE NOSTRE GIORNATE

La nostra giornata tipo era così composta: colazione, spiaggia, giochi, bagni, relax, camera, doccia, pranzo sul terrazzo, siesta, spiaggia, giochi, bagni, relax, camera, doccia, aperitivo sul terrazzo, cena.

Qualche mattina mio marito ha fatto immersioni mentre io ed il cucciolo ci siamo sempre goduti la spiaggia. Oltre ai giochi con la sabbia ed ai bagni abbiamo fatto anche lunghe e piacevoli passeggiate sulla spiaggia e tra le grandi rocce nere tipiche delle Seychelles che delimitavano da un lato la baia. Malgrado non fosse il periodo migliore dell’anno per le immersioni la visibilità era comunque buone ed ha fatto dei bei filmati di branchi di pesci colorati, piccoli squaletti e tartarughe.

Mahé per bambini - Seychelles in estate

A noi non interessava, comunque chi viene alle Seychelles per lo snorkeling resterà deluso. Anche nei mesi migliori come visibilità del mare (aprile e ottobre) qui non c’è una vera e propria barriera corallina come ad esempio sul Mar Rosso o alle Maldive. Qualche pesciolino colorato in acqua c’è anche a riva, ma nulla di paragonabile ai mari citati prima. Alcune spiagge sono meglio di altre per lo snorkeling, però per contro di solito sono difficilmente balneabili perché hanno scogli e rocce fino a riva, quindi per chi ha bambini non sono molto indicate.

Il clima ci è sempre stato amico ed abbiamo trovato quasi sempre sole, con le immancabili nuvole e il vento, ma mai troppo e mai fastidioso. Qualche pioggia di 10 minuti, la sera o la mattina presto. L’acquazzone più forte lo abbiamo beccato in aeroporto mentre stavamo partendo qualche giorno fa!

Temperature perfette, sui 28-29 gradi di giorno, 26 la sera…molto meglio che qui in Italia!

Mahé per bambini - Seychelles in estate

Mahè per bambini: la capitale Victoria

Un pomeriggio abbiamo deciso di prendere l’autobus (una bella avventura!!!) che non ha degli orari fissi e passa quando vuole, per andare a visitare Victoria, la capitale ed in particolar modo per vedere il giardino botanico e le tartarughe giganti.

Mahé per bambini - Seychelles in estate - tartarughe giganti a Victoria

E’ stata una bellissima esperienza e, a parte il gran caldo ed i 50 minuti di attesa del bus per fare un tragitto di 20 minuti, ci è piaciuto molto e lo consigliamo a tutti quelli che hanno bambini, ma anche a chi non ne ha!

Il recinto con le tartarughe è grande e ci sono tantissimi esemplari. Per entrare al giardino botanico si paga un ingresso (mi pare di circa 100 rupie cioè 7 euro a testa bambini esclusi) e si paga un ulteriore biglietto per entrare nel recinto delle tartarughe (altre 50 rupie e in questo caso pagano anche i bambini). Qui incluso nel costo del biglietto viene data una grande foglia di banano per dar da mangiare alle tartarughe.

Mahé per bambini - Seychelles in estate - tartarughe giganti

A Victoria qualsiasi attività anche turistica chiude alle 17:00 quindi regolatevi bene con i tempi. Noi avendo deciso di fare una gita pomeridiana ed avendo perso tanto tempo per il bus, alla fine abbiamo visitato solo il giardino botanico e non siamo stati al mercato, ma avendolo già visto in precedenza non è stato un problema. Per chi visita Victoria per la prima volta consiglio di dedicarle un’intera giornata divisa tra giardino botanico e mercato più un giro per il centro città dove potrete ammirare anche il Big Ben in miniatura!

 

Com’è andato il nostro primo intercontinentale in tre?

Queste sono state le nostre Seychelles 2017 e ci siamo trovati talmente bene che meditiamo già di tornarci anche il prossimo anno, soprattutto se troveremo dei biglietti aerei più economici.

Ciò che volevamo era rilassarci e goderci pienamente lo spirito creolo…e direi che ci siamo riusciti alla grande! Qui c’è il detto “you have the watch, we have the time” che tradotto significa: voi avete l’orologio, noi abbiamo il tempo! Questo è esattamente ciò che spiega come vivere al meglio una vacanza alle Seychelles. Mettete l’orologio nel cassetto e godetevi con calma e tranquillità, senza fretta e senza stress, ciò che vi circonda.

Nostro figlio si è dimostrato un perfetto viaggiatore e non ha minimamente accusato la mancanza di parco giochi, fastfood o centri commerciali.

Mahé per bambini - Seychelles in estate - tartarughe giganti alle Seychelles

Si è adattato benissimo alla vita ed ai ritmi seychellesi, non si è lamentato se in camera non c’era la tv perché era troppo impegnato a dar da mangiare agli uccellini che arrivavano sul balcone appena ci sedevamo, o a guardare al tramonto gli enormi pipistrelli della frutta che volavano da un albero all’altro in cerca di cibo. Non si è nemmeno lamentato dei tanti cani randagi che passeggiano per strade e spiaggia, perché ha capito che sono solo in cerca di coccole ed ha superato il suo terrore, avvicinandoli, dispensando carezze e dando ad ognuno di loro un nome. La nostra preferita era una cagnolina tipo spinone che abbiamo chiamato polpetta!

Non ha chiesto se ci fosse animazione o baby dance in spiaggia perché abbiamo fatto mille costruzioni di sabbia ed andavamo a vedere ogni giorno i pescatori che arrivavano a riva con le ceste piene di innumerevoli varietà di pesci, di cui ha imparato a riconoscere la specie dalla forma e dai colori.

Ha fatto amicizia con bambini del posto e con due fratellini belgi e interagiva con ognuno di loro come se parlassero tutti la stessa lingua.

Ha imparato a dire “Hello” e “Thank you” e quando siamo partiti ci ha chiesto: “ci torniamo vero?”.

Mahé per bambini - Seychelles in estate - giardino botanico a Victoria

Questo per noi vale ogni centesimo speso per questa vacanza.

Le Seychelles non ci deludono mai e a chi mi chiede se siano una meta a misura di bambini non posso che rispondere “assolutamente sì”!!!

.

Daria
{testi e fotografie di Daria Saini}
{foto di copertina, via Shutterstock}

 

Per saperne di più:

.

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

.

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

.

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER e GOOGLE+

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *