Aruba con bimbi: un compleanno tra i fenicotteri rosa

Festeggiare un compleanno sulla spiaggia di Aruba in dicembre circondati da fenicotteri rosa? E’ quello che è capitato alla nostra piccola globetrotter Olivia. Ecco il racconto della sua vacanza di compleanno scritto per noi da mamma Marilena.

La compagnia aerea Klm quest’anno ha finalmente abbassato, per qualche giorno, i prezzi dei voli con destinazione Aruba nel periodo pre-natalizio; siccome noi uniamo sempre il compleanno di nostra figlia Olivia e il Ponte dell’Immacolata l’offerta è cascata a fagiolo 😜.

viaggio a Aruba con bimbi - spiaggia

Aruba con bimbi: volo, alloggio e spostamenti

Abbiamo prenotato il volo direttamente dal sito KLM, con partenza da Bologna e scalo ad Amsterdam a 1315€ per 3 paganti. Il volo è lungo, soprattutto se la tratta prevede lo scalo a Bonaire di 40 minuti, ma una volta atterrati il vento caldo dell’isola fa subito “vacanza”.

viaggio a Aruba con bimbi - impronte

Per il soggiorno ci siamo affidati ad Airbnb, cercando una soluzione vicino alla spiaggia (a 150€/notte), la nostra scelta è ricaduta su Eagle Beach e si è rivelata azzeccata.

Da notare che la maggior parte gli appartamenti in affitto forniscono sdraiette per la spiaggia, frigo portatile e telo mare… e l’ombra? Beh l’ombra ad Aruba è gratis!

viaggio a Aruba con bimbi - ombra
Sulla spiaggia si trovano ombrelloni in foglie di palma a disposizione e devo dire che non abbiamo mai avuto difficoltà a trovarne uno libero (al massimo, se sono di quelli più grandi si possono condividere… basta chiedere!).

viaggio a Aruba con bimbi - mare

Per gli spostamenti abbiamo noleggiato un’auto, prenotandola, tramite email, presso l’agenzia locale Carvenience, il prezzo si è rivelato davvero competitivo rispetto alle agenzie internazionali  essendo di 439$ per 12 giorni, inclusa assicurazione.

Per quanto riguarda la spesa dei generi di prima necessità, a poche centinaia di metri dall’appartamento prenotato, si trova il centro commerciale Superfood fornitissimo nel reparto panetteria, in quello delle carni e della verdura. Spiccano inoltre i formaggi (Aruba è terra Olandese) e la frutta proveniente da tutta l’area caraibica circostante. Per i mariti la corsia delle birre non fa mancare nulla; noi siamo soliti testare quelle locali ed abbiamo fatto scorte di birra Balashi e Chill.

viaggio a Aruba con bimbi - tramonto

Viaggio a Aruba con bimbi: le spiagge

Le spiagge di Aruba sono magnifiche, bianche, ampie, lunghe e quindi abbastanza vuote (salvo le zone fronte hotel che abbiamo accuratamente evitato) e finiscono nell’azzurro del mar dei Caraibi creando sfumature rosa…
L’isola è piccola e quindi le abbiamo girate un po’ tutte ma la nostra preferita è decisamente Eagle Beach seguita a ruota da Baby Beach, dove può capitare di nuotare con le tartarughe.

viaggio a Aruba con bimbi - tartaruga

Bellissima anche Arashi, ma se il mare è mosso si accorcia molto, riducendo lo spazio a disposizione (la parte più bella è comunque quella lontana dal bar con entrata secondaria).

Le giornate con i pranzi sulla spiaggia e i tramonti da favola si susseguono velocemente purtroppo. Abbiamo anche festeggiato con una fantastica torta il terzo compleanno di Olivia, la quale, essendo nata a Dicembre, mai avrebbe pensato di festeggiare sulla spiaggia… 😂

viaggio a Aruba con bimbi - compleanno

La spiaggia simbolo di Aruba è Flamingo Beach, a Renaissance Private Island: qui vivono i fenicotteri rosa presenti nelle immagini di tutti i depliant dell’isola.
Inizialmente avevo scartato questa spiaggia dal mio programma perche sapevo essere accessibile solo agli adulti ma… chiedendo direttamente al proprietario dell’isola e del “Renaissance Aruba Resort and Casino” ho scoperto che ci sono 3 modi per accedere all’isola privata e alla Flamingo Beach.

 

viaggio a Aruba con bimbi - flamingo beach

Come accedere a Flamingo Beach:

1. Essere ospiti dell’hotel per almeno 1 notte, si può prenotare online > Renaissance Aruba Resort.
Effettuando alla reception il check-in in anticipo, ci si può recare subito sulla spiaggia posticipando il check in in camera dopo le 16:00. Il giorno della partenza effettuando il check-out alle 12:00 e lasciando detto al front office che si andrà a Renaissance Island si può tornare sulla spiaggia. Così facendo, alla reception possono riprogrammare la chiave della tua camera per l’accesso anche al secondo giorno. In questo modo si ha la possibilità di avere accesso sicuro all’isola e per due giorni interi.

2. Presentarsi alla reception di prima mattina per verificare la disponibilità e la possibilità di acquistare il pass all’isola a 99$ a persona (tariffa soggetta a modifiche) comprensivi di 1 pranzo e 1 drink. Questa opzione non è prenotabile in anticipo, i pass giornalieri sono circa 30 ma non è detto che vengano rilasciati, dipende da quanta gente è presente sull’isola.

3. Fare una prenotazione per un trattamento SPA, a persona (adulti) presso Renaissance Island.

viaggio a Aruba con bimbi - barca

In tutti e 3 i casi i bambini sotto i dodici anni entrano gratis con un adulto pagante e dulcis in fundo c’è la possibilità di fare accedere alla Flamingo Beach tra le 9 e le 10 del mattino i bambini sotto 18 anni. Yuppie!!! Le altre ore le trascorrerete nella bellissima Iguana Beach contigua alla Flamingo Beach.

viaggio a Aruba con bimbi - fenicotteri

L’opzione più vantaggiosa per noi si è rivelata essere la prima perché ci ha permesso, con una spesa di poco superiore alla seconda, di vivere su quest’isola paradisiaca per due giorni interi dall’alba al tramonto.
Fate tesoro di questo piccolo segreto e..  enjoy Aruba.

.

Marilena
{testi e fotografie di Marilena Gatta}
{foto di copertina, via Shutterstock}

.

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

.

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

.

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER e GOOGLE+

L'autrice: Marilena

Marilena

Mamma di Olivia, classe 2014. Io e Federico, mio marito, non ci siamo mai fatti scappare l’occasione di girovagare alla scoperta di posti nuovi. E dal 2014 abbiamo un ospite a bordo con noi a cui cerchiamo di trasmettere la massima apertura verso questo luogo meraviglioso chiamato mondo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *