Voglia di viaggiare: portiamo i bimbi a Barcellona!

[GUEST POST] Un altro simpatico racconto di Milena, che ci porta a Barcellona con un bel gruppetto di persone: 4 adulti e 4 bambini. Chi si sarà divertito di più?

L’importante per la maggior parte di noi era partire, non importava per dove. Qualcuno sarebbe rimasto volentieri a casa e a questo punto non gli interessava dove. Lisbona era ambiziosa, Dublino era costosa…alla fine si è puntato su Barcellona: la metà di noi c’era già stata ma tanto tempo fa ed in situazioni molto diverse; l’altra metà, quella che non c’era stata, aveva un’età compresa tra i 3 anni compiuti da pochi giorni e i 7….

Bimbi a barcellona telescopio

Ecco noi 8: 4 adulti, 4 bambini, 2 maschi e 2 femmine, tanta confusione e voglia di rilassarci: ci siamo riusciti?
I miei amici non me ne vogliano, ma non mi sono mai divertita tanto alle spalle di qualcuno!
Di 8 non se ne faceva uno, Fantozzi paragonato a noi altro che ragioniere, era un dottore commercialista!!!

Bimbi a Barcellona: prepariamo valigia e documenti!

Cominciamo dall’inizio: noi prenotiamo i voli, loro si occupano del dormire.
Sempre di corsa, nei ritagli di tempo, ci confrontiamo sulle cose che portiamo:

Il giorno dopo la mia amica si fionda in Comune, siamo già nell’anno nuovo e dobbiamo partire il 4 gennaio… Scopriamo che il documento dell’anagrafe non basta, bisogna passare dalla Questura… non so e non voglio sapere come hanno fatto, nel giro di 24 ore sono riusciti laddove anche Tom Cruise in Mission Impossible avrebbe fallito: hanno i documenti!

Bene ragazzi, check-in on line!

Sig, Signora, n. documento bambini… DI NUOVO? il documento della questura non ha il numero!!! e adesso cosa scriviamo? Facciamo una corsa in aeroporto, se non lo sanno là… ormai che ci siamo prendiamo con noi un paio di valigie da misurare per il bagaglio a mano, partiamo in 3 convinti e sorridenti, lasciamo i 4 bambini a casa con mio marito… io sento già che morirò dal ridere, questa vacanza parte alla stragrande!!!!
Bene, in aeroporto nessuno sa cosa bisogna scrivere in quel maledetto numero documento, alla fine ci imbattiamo in un bancone che sembra messo lì per caso e… miracolo, la tipa ha una risposta!!! il numero documento è quello dei genitori, WOW è fatta!!! prendiamo le misure del bagaglio e torniamo a casa carichi come delle molle.
Ricominciamo da dove eravamo rimasti: check in on line, ci regaliamo anche il lusso di una valigia da 15 kg a famiglia, dobbiamo stare via una settimana, crepi l’avarizia!!! Ormai che ci sono stampo anche la prenotazione dell’appartamento, ho come il presentimento che ci servirà …

Barcellona: si parte!

bimbi a barcellona sull aereo

Il gran giorno è arrivato, si parte!

Gli amici scortati dai nonni, noi da un taxi. Non siamo più fighetti, abbiamo solo meno nonni!!!
Siamo arrivati presto, i nonni rimangono a farci compagnia in fila…meno male perchè i 4 pulcini dopo un po’ schizzano da tutte le parti, impazienza, euforia, noia, un mix esplosivo
Scopriamo che i 15 kili dei nostri amici non erano abbastanza capienti, devono alleggerire un po’ la valigia, bloccano la fila, eliminano i giochi della più piccola che comincia ad urlare straziata dal dolore… fortuna che erano rimasti i nonni!
Adesso ci mettiamo in fila alla dogana, i nonni restano ancora, vogliono vedere l’aereo decollare.
I nostri amici avevano riempito il bagaglio a mano di succhi di frutta, shampoo e non so cosa ancora, bloccano la fila, devono buttare via tutto.
Ma no, fuori ci sono i nonni, sarebbe uno spreco… lui torna indietro a consegnare le cose ai nonni, lei e le bimbe passano la dogana con noi. Passa anche il tempo e lui non torna, che succede? Il biglietto aereo l’ha tenuto lei, senza quello non puoi attraversare la dogana… Tenete voi le bimbe? Gli porto il biglietto, faccio in un attimo!
Io comincio a vedere se vendono delle panciere, non ce la faccio più, comincio quasi ad avere le convulsioni dal ridere!!!
Finalmente ci siamo tutti, aprono il gate, all’arrembaggio per i posti!!!

Arrivati a Girona vediamo il pullman col motore acceso: tutti di corsa!!! Correndo vedo però le tariffe taxi, non sembrano alte e ce n’è uno bello capiente che ci caricherebbe tutti e otto…. tutti di corsa in senso inverso!!!
In “rapida” successione contrattiamo il prezzo, saliamo tutti, carichiamo i bagagli e partiamo!

Arriviamo alla reception del residence, vicina ma non attaccata all’appartamento affittato (fortuna che avevo stampato i documenti), raggiungiamo l’appartamento: è fatta!!!

Gli amici sono stati bravi: l’appartamento è in centro, vicino alla metro, capiente, 3 camere da letto, 2 bagni, una bella cucina, divano letto in sala… ci piazziamo una coppia in una camera, una coppia nell’altra, i 4 bambini assieme nel lettone della terza camera….

bimbi a barcellona

…che dolcezza, 4 testine bionde che ascoltano la favola e chiudono gli occhietti….. poi li riaprono, si alzano, chi va dalla mamma, chi dal babbo, uno strano balletto da una stanza all’altra, ma alla fine la prima notte passa!!!

Barcellona con bimbi: cosa fare

bimbi a barcellona gaudì

Barcellona è meravigliosa! Le cose che più ci hanno colpito sono la calma e la serenità che si respirano.
Per i bambini è perfetta: colorata, vivace, interessante, ci sono i parchi, il mare, mostra temporanea di Gauguin, Parco Guell, Desigual 😉 

… tutte attrazioni in grado di stimolare ed interessare a diversi livelli grandi e piccini tant’è che in certi Musei sono entrati loro e siamo rimasti fuori noi!!!!bimbi a barcellona in metropolitana

bimbi a barcellona sagrada familia

Abbiamo cercato di fare cose interessanti che potessero rimanere loro impresse:

…piedi in acqua a Barceloneta…bimbi a barcellona Barceloneta

…teleferica, autobus sightseen, ciambellone gigante, macchine a pedali, parco giochi e…

bimbi a barcellona giochi

Bimbi a barcellona parco giochi

…perchè no? Una bella serata spagnola in un tipico localino per le tapas!!! Credo che quella rimarrà impressa a tutti: a loro perchè non hanno trovato niente da mangiare (“mamma mi porti in un ristorante vero? normale?“), a noi perchè ogni stuzzicadente messo nel piatto valeva non so quanti euro… però ci siamo visti anche Barcellona di notte nonostante i minori al seguito!!!!

bimbi a barcellona passeggiata

bimbi a barcellona passeggiata

Poi siamo dovuti tornare a casa.

Oh ragazzi, all’andata ci hanno fregato di brutto, ci hanno chiesto un sacco di soldi per il taxi qui invece sembra che con 10 euro ce la caviamo!!!”
Ma sai quando qualcosa ti frulla in testa, proprio non ti torna? In extremis mi è venuto in mente: stavamo contrattando per l’aeroporto di Barcellona e non di Girona!!!! Superata anche questa arriviamo nell’aeroporto giusto.
Non ci volevo credere: la valigia dei nostri amici era di nuovo troppo pesante, eppure non avevano comperato niente, anzi smaltito qualche scorta alimentare portata dall’Italia. Spostamento di cose da una borsa all’altra, blocco della fila e questa volta eravamo in ritardo, alla fine sono passati LORO ma….. severi controlli per il bagaglio a mano 🙁

All’andata non mi aveva controllata nessuno ed io ero serena ma al ritorno rigorosissimi… è vero che ero partita misurando il bagaglio a mano vuoto ma poi quando si è trattato di scegliere quale prendere “questo è simile a quello, ha un centimetro in più qui ma meno in là….” per farla breve non avrei mai superato il controllo… ma il marito ha trovato una domanda veramente stupida da fare alla hostess, io le sono passata dietro alle spalle, lei ha fatto finta di non accorgersene e siamo saliti!!!!

All’aeroporto di Bologna i soliti nonni per i nostri amici, il solito taxi per noi, un po’ di foto da sistemare e la promessa di una vera festa di compleanno per il mio cucciolo che è passato da 4 anni a 5 durante la vacanza

una bella fortuna: in quanti possono dire di essere andati a Barcellona per festeggiare il compleanno?
no mamma, noi eravamo già a Barcellona e per caso ho compiuto gli anni

Il concetto era chiaro: dovevo assolutamente mandare un po’ di inviti e studiare qualche ricetta 😉

 

Gennaio 2011

(Milena Marvasi)

bimbi a barcellona di sera

 

Potrebbero interessarti anche:

 

  1. Barcellona con neonato: si può viaggiare anche prima dei tre mesi
  2. Volare con bambini: come scegliere il volo perfetto?
  3. Documenti necessari per i minori in viaggio
  4. Crociera con bambini: la prima volta di Bea tra Barcellona e Marsiglia
  5. I parchi giochi di Barcellona

 

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *