Vacanze studio per bambini: quando, quali, dove

Qual è il momento giusto per pensare ad una vacanza studio all’estero? Come scegliere la scuola e come organizzarsi? In vista della prossima estate, visto che ci piacerebbe provare questa esperienza, ho chiesto qualche consiglio ad un’amica che per lavoro si occupa proprio di vacanze studio…Si sa, l’inglese è una competenza sempre più importante e impararla da piccoli è molto più semplice…

Qual è il modo migliore per far apprendere l’inglese ai bambini?

I modi sono tanti e, a seconda della loro età, potreste scegliere una tata madrelingua inglese – l’ha fatto una mia amica e afferma che il suo pargolo (3 anni) lo parla già bene! -, iscriverli ad una scuola internazionale,  o  “spedirli all’estero” per una vacanza studio. Visto che me ne occupo per lavoro, se vi piace quest’ultima opzione, ecco alcune informazioni che vi saranno utili!

Vacanze studio per bambini-studio

Vacanze studio per bambini: a che età la prima vacanza studio all’estero?

Anche se la maggior parte delle scuole di lingua propone soggiorni studio a partire da 8 anni – qualcuna addirittura anche da 7 -,  la scelta di quando fare la prima esperienza è molto personale e dipende da diversi fattori.
Innanzitutto, dovrete considerare  il grado di indipendenza e maturità di vostro figlio o vostra figlia. Se ad esempio il bambino ha ancora difficoltà ad andare in vacanza da solo con i nonni, sicuramente non sarà il caso di mandarlo in viaggio studio, e per di più all’estero.  E’ sempre molto importante fargli vivere un’esperienza positiva e divertente!

Vacanze studio per bambini-classe
E’ inoltre da considerare la sua adattabilità alle situazioni nuove. Se il bambino mangia solo quello che cucina la mamma o la nonna, anche in questo caso sarà meglio rinviare quest’esperienza.

Vacanze studio per bambini: come scegliere la scuola giusta

Se quindi il vostro bambino è indipendente e si adatta facilmente alle situazioni nuove, regalategli una vacanza studio: non sbaglierete di sicuro. Le statistiche dimostrano che i ragazzi che parlano più lingue ed hanno fatto esperienze all’estero, hanno maggiori prospettive per il futuro.

La tappa successiva sarà quella di trovare la scuola giusta, in grado di garantire un alto standard di sicurezza e di offrire una metodologia di insegnamento adatta agli studenti più giovani, e attività extrastudio divertenti e coinvolgenti.

Dovrete assicurarvi che la scuola proponga partenze di gruppo con ragazzi della stessa età e sotto lo stretto controllo di accompagnatori adulti. Sorveglianza che d’altra parte dovrà essere garantita durante tutto l’intero soggiorno, fino al ritorno a casa.

Vacanze studio per bambini-libri
Non dimenticate di verificare anche la didattica, che deve essere adeguata all’età e  in grado di stimolare  l’apprendimento linguistico dei più piccoli, in modo creativo e coinvolgente, magari avvalendosi dell’ausilio di tablet e strumenti interattivi.

E’ infine molto importante che la scuola proponga un’ampia scelta di attività di svago e divertimento, come escursioni, giochi e sport.

Vacanze studio per bambini: le destinazioni

Ma quali sono le destinazioni consigliabili? Sicuramente, Malta e l’Inghilterra, da sempre due delle mete più amate dai ragazzi di tutto il mondo.

L’Inghilterra è un Paese che, pur essendo a poche ore di aereo dall’Italia, è così diverso per cultura e storia. Tante le mete da scegliere in Inghilterra, ma per gli studenti più giovani  sono sicuramente consigliabili i college immersi nel verde della campagna inglese o dell’Isola di Wight!

Le informazioni turistiche sull’isola di Wight sono a questo link > Isle of Wight

Malta invece è la località perfetta per coniugare una vacanza in spiaggia e sotto il sole, con lo studio della lingua. Dopo una giornata di studi, infatti, tra Malta, Gozo e Comino c’è solo l’imbarazzo della scelta…per non parlare del meraviglioso entroterra dell’isola, ricco di borghi da scoprire…

Vacanze studio per bambini-malta
Grazie  mille Sara, concordo su tutto, soprattutto su Malta: io stessa ci andai ai tempi dell’Università per una vacanza studio e fu un’esperienza indimenticabile…decisamente da ripetere…in 3!!!

Tutte le informazioni sull’isola di Malta sono sul sito dell’Ente Turismo > Visit Malta

Sara
[Testi e foto di Sara Perniola]

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

Leggi anche qui:

  1. Malta con bambini: La Valletta e il villaggio di Popeye
  2. Vacanza a Malta con bambini: la costa sud e le isole di Gozo e Comino
  3. Teatro per bambini a Londra: il Jubilee Park di Canary Wharf
  4. Cotswolds con bambini: animali e giochi al Cotswold Wildlife Park (Inghilterra)
  5. Aeroporti baby friendly: tutti gli scali di Roma e Londra

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

  • Reply ideedituttounpo

    Carlotta ne ha fatte due a Dublino in famiglia… qualche problemino sulla prima che si è risolta da sola e la seconda con un filo di gas…. ha già azzardato la prossima… Stati Uniti un mese… direi che la sua esperienza è stata positiva… io sostengo le vacanze studio!

    • Reply * Milly Marchioni *

      A che età ha fatto la prima, che non mi ricordo?
      Per noi ovviamente è ancora presto, però qualcosina assieme il prossimo anno mi piacerebbe…così ne approfitto anch’io per ripassare un po’ l’inglese! 😉

      • Reply ideedituttounpo

        Alla prima Carlotta avera 11 anni. Era la più piccola del gruppo che è partito da Imola

  • Pingback: Vacanza a Malta con bambini: la costa sud e le isole

  • Pingback: Malta con bambini: La Valletta e il villaggio di Popeye

  • Pingback: Vacanza studio per imparare le lingue? Ecco come orientarsi

  • Reply Ilaria

    Ciao, mi puoi consigliare qualche scuola in inghilterra a cui rivolgermi? Vorrei fare una vacanza studio con i miei bambini di 2 e 6 anni. Ovviamente una scuola che preveda un babyparking o una playclass per il duenne.
    Grazie

    • Reply * Milly Marchioni *

      Ciao Ilaria, sai che non so aiutarti? Noi ci siamo sempre documentati sulle scuole per ragazzi e adulti e non saprei dirti chi invece preveda questo servizio per chi ha bimbi piccoli… mi dispiace! Se però sento qualcosa in giro te lo dico… e anche tu fammi sapere se trovi perché sono molto curiosa! Ciao, milly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *