Weekend a Marsiglia con bambini: le tappe in città

Un fine settimana a Marsiglia con un bambino di l anno e mezzo è possibile? Certo! Volo diretto da Roma con Vueling e via con tutta la famiglia. Ecco il racconto di una super mamma in viaggio: Lucrezia, alias Peekaboo Travel Baby.

Quando Milly mi ha proposto di utilizzare il suo biglietto Vueling per una destinazione a mia scelta, non ci ho pensato su 2 volte e ho colto l’occasione al volo.

Anche se viaggiare da sola avrebbe comportato una buona dose di relax, non ho esitato e ho subito deciso di coinvolgere anche il mio compagno e mio figlio di 1 anno e mezzo! Nella scelta della tratta ho optato per un volo diretto che non facesse scalo, proprio per evitare le difficoltà e la fatica (sic!) associate, soprattutto in considerazione del fatto che stavo selezionando il volo per una “trasferta” lunga solo un fine settimana.

La meta prescelta è stata Marsiglia: adoro la Francia e questa meta mancava al mio “portfolio”, oltretutto con l’occasione avrei sperimentato la nuova tratta della compagnia aerea Vueling!
Nel biglietto ricevuto era incluso un bagaglio di 23 kg e questa opzione mi ha permesso di poterlo spedire e di portare anche qualche spuntino per il mio pargolo.

Weekend a Marsiglia con bambini Vieux Port

Il volo è stato tranquillo: al controllo ci hanno addirittura bloccato il posto accanto a noi per permettere al mio bimbo di sfogare i “bollenti spiriti” una volta decollati. L’hostess che ci ha accolto in aereo è stata molto cordiale, ci ha spiegato come utilizzare la cintura riservata agli “infant” e ci ha indicato in quale bagno poterlo cambiare. In volo abbiamo anche piacevolmente scoperto che è possibile acquistare un simpatico kids box contenente delle patatine (non fritte) alla carota, un pudding al cioccolato, un succo di frutta naturale e una piccola sorpresa (nel nostro caso c’erano delle matitine colorate e un foglio con un disegno da riempire).

Weekend a Marsiglia con bambini Vueling con bambini Kids Box

Weekend a Marsiglia con bambini: cosa fare in città

Una volta arrivati a Marsiglia, abbiamo preso la navetta fino alla stazione e poi la metropolitana fino all’hotel: purtroppo, come la maggior parte delle metropoli, l’associazione “Metro e passeggino” non è un binomio vincente e la fatica di portare il passeggino sulle scale con le valigie si è fatta sentire. L’unica nota positiva è stata la gentilezza dei marsigliesi che si fermavano in continuazione a darci una mano.

Il tempo non è stato particolarmente clemente con noi e durante la nostra sosta “simpatiche piogge” sono venute a trovarci ripetutamente ma con un po’ di ottimismo, pazienza e soprattutto con la protezione del passeggino abbiamo affrontato il nemico!

Il nostro giro di Marsiglia è partito dal Vieux Port e dal mercato dei pescatori: vedere i banchi dei pescatori con le piccole barchette alle loro spalle rendeva la location ancora più suggestiva. Un sapore salmastro, una favola marina e la leggenda dei pescatori.

Weekend a Marsiglia con bambini Vieux Port Pescatori

Personalmente adoro il mare e le piccole città con i porticcioli: Marsiglia non è particolarmente piccola (1 milione di abitanti!) ma il porto è davvero delizioso e caratterizza la città in maniera inequivocabile. Oltretutto, dopo essere stata nel 2013 capitale della cultura, la città si è arricchita con sculture, musei e installazioni.

Weekend a Marsiglia con bambini Vieux Port

Nel porto, in particolare, ha fatto la sua comparsa una “creazione” del noto architetto Norman Foster: il cielo d’acciaio, l’“Ombrière”. Si tratta di un padiglione in acciaio specchiante: sembra un piccolo dettaglio ma la presenza di questa opera rende il porto ancora più speciale, uno specchio che permette ai bimbi di divertirsi in maniera ingenua e ai genitori di filosofeggiare ragionando sulla apparenza e sul modo di vedere il mondo in maniera riflessa.

Weekend a Marsiglia con bambini Vieux Port Cielo d'acciaio

Dopo aver “nutrito” e saziato il piccolo viaggiatore in uno dei tanti ristoranti del porto, abbiamo fatto un giro al MUCEM, il Museo delle Civiltà d’Europa e del Mediterraneo. Non abbiamo visto le esposizioni ma abbiamo fatto un giro perlustrativo di questa originale meraviglia. Anche questo museo nasce dopo la nomina di capitale della cultura del 2013 e credo che con quest’opera si sia riusciti a caratterizzare ancora di più la città. Il museo è imponente, moderno e futurista ma mantiene dettagli più classici come la parete traforata che permette alla vista del vecchio porto di fare capolino. Personalmente mi è piaciuto molto e credo che solo questo meriti la visita della città.

Un dettaglio che ho adorato? L’Odyssée des Enfants al suo interno, uno spazio permanente dedicato ai bambini dai 4 ai 12 anni, un percorso ludico e interattivo guidato da Ulisse!

Weekend a Marsiglia con bambini MUCEM

Ci siamo quindi diretti verso il Panier, il quartiere più antico di Marsiglia. Purtroppo, dopo la seconda guerra mondiale, molto si è perso di questo piccolo angolo e ciò che forse un giorno appariva “tipico” ora sembra più che altro vecchio ma resta comunque un luogo speciale, con un suo fascino e una sua peculiarità.

Weekend a Marsiglia con bambini Le Panier

La seconda parte della giornata l’abbiamo dedicata alla Corniche, il Lungomare di Marsiglia e alla plage (la spiaggia!): come già scritto, il tempo non conciliava ma ci ha regalato una piccola tregua e siamo quindi riusciti a fare una passeggiata indisturbati e a respirare l’aria di mare. Qualche “locale” ha anche creduto che fosse venuta l’ora di farsi un bagno!

Weekend a Marsiglia con bambini La Plage

Purtroppo il giorno dopo non abbiamo fatto in tempo a vedere Notre Dame de La Garde che, oltre essere bella, regala una vista meravigliosa della città: so che si tratta di una “grave mancanza” ma mi riservo di ritornarci quando faremo un giro della Provenza in primavera e potremo respirare il profumo di lavanda.

Il tempo inclemente a quel punto ci ha richiamato all’ordine e con un comodo e semi vuoto (per fortuna!) volo Vueling siamo rientrati alla base, arricchiti da un nuovo bagaglio (in senso reale e metaforico!).

Altri dettagli sul nostro weekend li trovate sul mio blog, Peekabook Travel Baby > Vado e torno: Marsiglia con un figlio in un weekend

Lucrezia
(testi e fotografie di Lucrezia del blog Peekaboo Travel Baby)
(la foto di copertina è tratta dall’originale Marseille vieux port di Alpha du centaure con Licenza Creative Commons)

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Dai un’occhiata anche qui:

  1. Nizza e Principato di Monaco con bambini…a caccia di macarons
  2. Tutti i racconti di Bimbieviaggi sulla Francia

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *