Un assaggio di Costa Azzurra in camper con bambini

[BIMBI E CAMPER] Oggi mamma Laura ci racconta la sua vacanza in camper in Costa Azzurra con la piccola Serena (20 mesi): ecco il suo diario di viaggio…

Ciao, siamo Laura (mamma), Andrea (papà) e Serena (20 mesi e mooolto irrequieta nonostante il nome!) ed il 21 aprile 2012 siamo partiti con il nostro camper… la meta (Barcellona) era ambiziosa, soprattutto perché con noi c’era Serena..
Serena: deliziosa bambina di 20 mesi che odia i viaggi perché non vuole stare nel seggiolino e se per caso ci sta non vuole essere legata ed ha un’autonomia di viaggio di circa 50 km…e Barcellona è lontana!!!

Quindi i programmi sono leggermente cambiati: direzione Costa Azzurra!

COSTA AZZURRA IN CAMPER CON BAMBINI: DIARIO DI VIAGGIO

21 aprile: ore 10.30 Bologna – Villeneuve Loubet.

[illegale ma necessario] Per l’occasione mi sono procurata uno sgabello dell’Ikea che ho incastrato fra i due sedili del ducato così tutta rannicchiata stavo in mezzo ad Andrea e Serena e facevo da “giullare”…

Alle ore 18.30 circa, dopo innumerevoli fermate per mangiare e far riposare Serena, siamo arrivati al Camping Parc des Maurettes a Villeneuve Loubet (da casa nostra sono circa 490 km).COSTA AZZURRA IN CAMPER CON BAMBINI

Abbastanza distrutti dal viaggio che sembrava infinito ci parcheggiamo (male) in una piazzola che, a detta dei proprietari, doveva essere semplice (!!!), ceniamo, giochiamo con Serena e facciamo la prima spiacevole sorpresa del viaggio: Serena da quest’anno non vuole dormire in mansarda quindi per tutta la vacanza monteremo e smonteremo il letto che si ricava dalla dinette…

Fortunatamente per Serena avevamo portato dietro quasi tutto l’armadio.. tirava sempre molto vento.. vento.. vento!!!! Passamontagna e piumino sono stati indispensabili!COSTA AZZURRA IN CAMPER CON BAMBINI

NOTE PER CAMPERISTI:

  • parabola mai alzata a causa del vento, inoltre era pieno di alberi e non avrebbe mai preso (anche i nostri vicini non l’avevano alzata)
  • il camping non ha il market, ma non è troppo distante da un grande supermercato (400 metri circa)
  • ottima la posizione per prendere il treno e visitare Nizza, Antibes, Cannes… Di fronte alla stazione c’è anche la fermata del bus.

22 aprile: mattina a Villeneuve Loubet – Marina Baie des Anges (a piedi) e pomeriggio a Cannes (in treno)

Ovviamente tira vento, ma ci copriamo bene e andiamo a fare un bel giretto a Villeneuve Loubet – Marina Baie des Anges.. e compriamo la baguette!!!

Costa Azzurra in camper con bambiniCosta Azzurra in camper con bambini

Serena non ha sonno quindi decidiamo di prendere il treno e andare a Cannes (20 minuti e siamo arrivati! Comodissimo!!!). Il vento di Cannes è insopportabile. Ad Andrea viene mal di testa e Serena non sta in piedi da sola.costa azzurra in camper

Dopo circa due ore siamo già sul treno per tornare in campeggio..

23 aprile: Villeneuve Loubet – Port Grimaud (90 km circa)

Nell’ottica di visitare Saint Tropez ed avvicinarci pian piano a Barcellona (era ancora la nostra meta…) ci spostiamo al Camping Prairies de la Mer che più che un  campeggio sembra un “centro vacanze” che comprende diversi campeggi…una cosa insolita, almeno per noi.

Come al solito troviamo vento e alberi.. quindi bisogna coprirsi molto e non si può vedere la tv…Le parabole dei nostri vicini ovviamente prendono i satelliti…

Questo campeggio gigante è attaccato a Port Grimaud e si accede alla micro cittadina direttamente dal camping. Ottima la zona giochi per i bambini: recintata e con un morbidissimo praticello sintetico.

costa azzurra in campercosta azzurra in camper

NOTE PER CAMPERISTI:

  • bagni: ok, puliti, ne abbiamo visti di migliori ma tutto sommato sono accettabili
  • la zona dove si lavano i piatti non è coperta quindi se piove (ed un giorno è piovuto) bisogna lavarli in camper e comunque con tutto quel vento i lavelli sono sempre sporchi di foglie e altro..

24 aprile: gita a Port Grimaud

Abbiamo fatto una bella passeggiatina e girato l’angolo.. Ecco Port Grimaud! Piccolo e.. ventoso! Però da vedere perché è un borghetto molto caratteristico!

costa azzurra in campercosta azzurra in camper

costa azzurra in campercosta azzurra in camper

25 aprile: cambio campeggio!

Ci spostiamo nel campeggio di fianco, il Camping de la Plage per un validissimo motivo: è senza alberi e finalmente possiamo alzare la parabola e vedere la tv (sembriamo tele-dipendenti, in realtà la tv ci serve per far vedere Vai Diego! a Serena e per farla mangiare senza dover fare i burloni!!!!). Campeggio ben tenuto, direttamente sul mare e di fronte a Saint Tropez…

costa azzurra in campercosta azzurra in camper

costa azzurra in campercosta azzurra in camper

NOTE PER CAMPERISTI:

  • bagni: ok, puliti
  • non abbiamo trovato una zona con giochi per bambini..

26 aprile: gita a Saint Tropez

La giornata promette bene e decidiamo nel pomeriggio di fare una gita a Saint Tropez. Prendiamo un pullman (fermata a 30 metri dal camping) e, in 30 minuti (in realtà sarebbero stati meno ma stavano facendo dei lavori nella strada e si era creato del traffico) arriviamo al capolinea di Saint Tropez.

costa azzurra in campercosta azzurra in camper

Iniziamo a pensare che non sia più il caso di spingerci fino a Barcellona, il meteo (finalmente lo vediamo!!! La parabola prende bene!!!) prevede acqua su tutta la costa e vogliamo vedere ancora tanti posti (Antibes, Nizza e Monaco)!

27 aprile: Villeneuve Loubet

Archiviato il progetto Barcellona decidiamo di visitare un campeggio a Villeneuve Loubet che ci è stato consigliato: La Vieille Ferme.

Il campeggio è poco distante dal primo che abbiamo visitato (Parc des Maurettes), le piazzole sono comodissime e giganti, la nostra è circondata da una fantastica siepe, c’è poco vento (finalmente!) e si sta benissimo! Si sente il mare in lontananza e.. siamo al 90% italiani!!! È dotato di piscina coperta (e per noi fa la differenza perché Serena adora andare in piscina) ma senza doccia interna.. purtroppo non ha un market interno e il supermercato più vicino è a 800 metri, unità di misura francese.. in realtà dista oltre 1 km (!!!) ma è una piacevolissima passeggiata in mezzo ad un bosco che costeggia la strada principale. Incuranti del fatto che siamo a piedi facciamo una bella spesa (136€!) e un giro per Marina Baie des Anges.. il paese è proprio bello ed è un piacere tornarci!

NOTE PER CAMPERISTI:

  • bagni: ok, puliti anche se obsoleti
  • non ho capito se il market non c’è oppure era chiuso data la stagione
  • ho apprezzato molto la zona dei lavelli in acciaio, vicino ai bagni, come ovvio, ma ben riparata.

28 – 29 aprile: in campeggio

Le previsioni avevano ragione.. il tempo è orrendo.. piove, smette, ricomincia.. non ce la sentiamo di intraprendere gite e approfittiamo di queste giornate per portare Serena in piscina poi quando spunta un tiepido sole la portiamo nel parchetto giochi recintato o nella zona del castello gonfiabile!costa azzurra in campercosta azzurra in camper

30 aprile: partenza anticipata

Nonostante il cambio meta e le avversità del tempo, stava andando tutto bene.. Purtroppo però il camper ha avuto un problema e l’unica alternativa saggia è stata tornare a Bologna.. uff.. partenza ore 17 da Villeneuve Loubet e arrivo a Bologna alle 2.30 circa..

Costi e informazioni varie:

  • il gasolio in Francia costa circa 1,550€ / litro (noi non lo sapevamo e ovviamente avevamo fatto il pieno in Italia a 1,860€ / litro ed il camper consuma quasi come una Porsche..)
  • viveri: chi è abituato ai prezzi di Bologna non troverà una grossa differenza nei supermercati (però una pallina di gelato a Saint Tropez costa sui 3 euro!)
  • i campeggi che abbiamo visitato erano tutti 3 o 4 stelle ed i prezzi non si discostano significativamente da quelli italiani. In alternativa si possono utilizzare i Camping Cheque ossia dei “buoni” che consentono di soggiornare in molti campeggi con una tariffa fissa di 15€ e comprende camper e 2 persone. Noi non li avevamo ed abbiamo speso in media 20/25€ a notte.

Laura

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKINSTAGRAM, TWITTER e GOOGLE+

 

Leggi anche qui:

Costa Azzurra con neonato: a spasso tra Saint Tropez e Marsiglia

Tour della Provenza in campeggio: tra lavanda, canyon e montagne

 

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *