Baviera on the road: una mamma e 2 bimbi a spasso per la Germania

Prendi una super mamma globetrotter e i suoi 2 bimbi (5 e 7 anni), mettili a bordo di un’auto, ed ecco il bellissimo viaggio on the road in Baviera (e ovviamente a Legoland e al Castello di Neuschwanstein) raccontato da mamma Francesca!
Una settimana a Luglio da sfruttare, la voglia di fare un on the road vicino e non troppo impegnativo visto che sarei stata sola con i miei bambini, la ricerca di una meta con “una cosa per grandi e una cosa per piccoli” (lo storico compromesso di ogni nostra vacanza!), ci hanno portato a scegliere di passare una settimana alla scoperta della Baviera e naturalmente… di Legoland!!!
Siamo partiti in macchina da Milano e questo è stato il nostro itinerario:

Baviera on the road con bambini - itinerario

Giorno 1: da Milano a Lindau
Partenza in mattinata, arrivo a Lindau dopo pranzo, pomeriggio per giro della città. Pernottamento a Lindau all’Hotel Medusa

Giorno 2: da Lindau a Legoland
Partenza in mattinata, arrivo a Legoland verso le 12, pomeriggio al parco. Pernottamento a Legoland

Giorno 3: Legoland e Monaco
Tutto il giorno a Legoland, a chiusura del parco alle 18 partenza per Monaco, arrivo per cena. Pernottamento a Hotel Falkentrum

Giorno 4: Monaco
Visita della città

Giorno 5: Linderhof e Oberammergau
Partenza in mattinata da Monaco, arrivo e visita castello di Linderhof, dopo pranzo spostamento a Oberammergau per visita. Pernottamento a Oberammergau all’hotel Alte Post

Giorno 6: Hohenschwangau
Partenza da Oberammergau, arrivo a Fussen per pranzo, pomeriggio visita castello di Hohenschwangau, pernottamento a Villa Ludwig Suite Hotel

Giorno 7: Neuschwanstein
Visita castello di Neuschwanstein in mattinata, pomeriggio gita a Tegelberg. Pernottamento a Villa Ludwig Suite Hotel (una chicca!!! Si tratta di uno chalet proprio sotto Neuschwanstein!)

Giorno 8: rientro in Italia

Ed ecco tappa per tappa cosa vi consigliamo….

Baviera on the road con bambini:
il nostro itinerario

Prima tappa a Lindau, sul Lago di Costanza

E’ un incantevole paesino sulle sponde del lago di Costanza, sul versante tedesco. Purtroppo quando siamo arrivati il tempo era molto brutto, abbiamo fatto un giro veloce e non abbiamo potuto godere del lago e dei suoi divertimenti. Siamo comunque riusciti a fare un giro nel parco sul lungolago, molto grande e verde, a visitare il porto con il faro e un enorme leone come custode e a passeggiare nel centro storico, fra torri storiche con tanto di treccia di Rapunzel calata dalle finestre, case dipinte e botteghe con insegne pittografiche esposte fuori!

Baviera on the road con bambini - torre rapunzel
Il nostro consiglio: alloggiate sull’isola, nel centro pedonale. Lascerete la macchina al parcheggio vicino alla stazione, convenzionato con quasi tutti gli alberghi, e avrete la possibilità di girare a piedi nel centro e godervi questa incantevole cittadina!

Baviera on the road con bambini - lindau

Visitare Legoland con bambini: informazioni e consigli

Ne avevamo sempre sentito parlare bene, ma non avremmo mai pensato che fosse così entusiasmante: tantissime giostre adatte anche ai più piccoli e una ambientazione curatissima e veramente affascinante! Mattoncini dappertutto, con costruzioni che lasciano a bocca aperta grandi e piccoli!
Il parco è diviso in zone tematiche: cavalieri, pirati, Lego City, NinjaGo, avventura, Egitto e Miniland. In ciascuna area ci sono giostre adatte ai più piccoli, dove possono salire anche soli, e giostre per più grandicelli (diciamo dal metro di altezza in su, con genitore che accompagna). I miei figli (110cm e 125cm) hanno fatto quasi tutto, abbiamo saltato un’attrazione sola! Ogni giostra è ambientata in ricostruzione a tema interamente costruita con mattoncini Lego, è veramente stupendo!
Le preferite dei bambini: tutte le montagne russe (ovviamente!), le macchine Hyundai e le barche da guidare da soli e il labirinto di specchi della stazione di polizia che avremo fatto almeno 10 volte!

Baviera on the road con bambini - legoland barca

Come letto su tanti blog, consigliamo di visitare Miniland (ricostruzione in mattoncini di tutte le città tedesche, Venezia, grattacieli famosi e Star Wars) come ultima attività del giorno, dato che le giostre chiudono un’ora prima della chiusura del parco. E’ veramente affascinante vedere quello che sono riusciti a realizzare, con oltre 25 milioni di mattoncini! Le città sono fedelissime all’originale e se cercate bene, i bambini possono animare alcuni dettagli delle ricostruzioni con pulsanti e leve sparse sul perimetro delle singole isole!

Baviera on the road con bambini - miniland
Altra “attrazione” da non perdere secondo noi è la Fabbrica Lego: si vede con i propri occhi come nasce un mattoncino, dalla plastica alla decorazione – anche i più piccoli rimangono affascinati davanti alla catena di montaggio automatica! E in uscita c’è il più grande assortimento di pezzi Lego di ogni colore, forma e dimensione da comprare, si trova veramente tutto! Anche solo da vedere è incredibile….

Baviera on the road con bambini - fabbrica lego
In due giorni siamo riusciti a fare tutto il parco e ripetere le giostre preferite anche 3 o 4 volte. Andando durante la settimana non abbiamo mai trovato code oltre i 10/15 minuti, quindi i pass venduti per saltare le file secondo noi non servono. Entrando inoltre dall’ingresso dell’hotel, si visita il parco a partire dal fondo e quindi si va “controcorrente” rispetto al flusso dei visitatori evitando parecchie code.

Ci sono tantissimi ristoranti, anche se non proprio economici, bar e stand che vendono tantissimi snack e negozi Lego di ogni genere, di solito abbinati alle attrazioni a tema. Ovviamente siamo usciti dal parco con due scatole di Lego e due magliette NinjaGo, ma come resistere??

Il resort è molto bello, ricco di playground e attrazioni (minigolf, bowling, lago balneabile e parco avventura inclusi). Complici le lunghe serate estive, abbiamo giocato tantissimo con molti altri bambini di ogni nazionalità.
Insomma un’esperienza da ripetere, magari in qualche altro Legoland sparso per il mondo!

Baviera on the road con bambini - città legoland
Il nostro consiglio: prenotate anche mesi prima, per risparmiare, ma prendete il pacchetto 2 giorni + hotel. Scegliendo di dormire nei bungalow a tema, si risparmia rispetto al Castello e si hanno tutti i confort a disposizione, compreso un playground tematico fuori dalla camera e riservato solo a otto cottage! Nel pacchetto abbiamo anche preso la cena nel ristorante a buffet, si mangia discretamente ma è ottimo per i bambini che saranno distrutti dalla giornata al parco. Prenotando prima si risparmia sul costo. Tutto è spiegato bene e disponibile sul sito Legoland.

Monaco: a spasso per la città

A Monaco ci siamo fermati un giorno solo – io ci vengo spesso per lavoro, volevo giusto vederla un giorno da turista e i miei bambini, fanatici di macchine, mi avevano chiesto di andare al museo BMW… ma ecco come è andata!
Abbiamo dedicato la mattina al centro storico – Marienplatz e dintorni. Salite sulla torre del municipio, costa poco (bimbi gratis!) e la vista sulla città è impagabile! Abbiamo girato, tranquillamente a piedi, per le vie principali e le chiese (un gioiellino che vi consigliamo, la Asamkirche vicino alla Sinagoga) – avremmo dovuto spostarci in BMW ma poi è successo che siamo entrati alla Residenz, su mia insistenza nonostante tante lamentele dei bimbi…. Per rimanerci oltre 3 ore, grazie alle audio guide che hanno trasformato la visita in una divertentissima esplorazione! I bambini si sono divertiti a girare per le sale, cercare i numeri delle spiegazioni e ascoltare musiche e storie, e anche una visita che sembrava noiosa si è rivelata una bella esperienza!

Baviera on the road con bambini - residenz monaco
Usciti dalla Residenz, a quel punto i bambini si meritavano un premio: e allora via, in bici taxi fino al cuore dell’Englishen Garten dove abbiamo passato il pomeriggio a giocare in un bellissimo playground vicino alla Chinesischer Turm, accompagnati da una banda bavarese!
Il parco è bellissimo, merita – abbiamo giocato, girato per boschi, bagnato i piedi nei fiumi e visto da vicino surfisti in azione (angolo sud est del parco, il fiume fa onde e i ragazzi ne approfittano)!
La nostra giornata non poteva che finire all’Hofbrauhaus, per gustare spazle, stinco e pretzel in una fantastica atmosfera bavarese!

Baviera on the road con bambini - monaco
Il nostro consiglio: alloggio in centro. E’ vero, c’è la metro dappertutto, ma noi abbiamo trovato un hotel minuscolo con camere piccole ma pulite e abbiamo dimenticato la macchina e gironzolato a piedi, che è secondo noi il modo migliore per godersi una città come Monaco, dove tutto sommato le distanze sono piccole e le sorprese dietro ogni angolo.

Il Castello di Linderhof

Ed ecco il primo dei tre castelli che abbiamo visitato – si tratta più di un palazzo che di un castello vero e proprio, ed è circondato da un bellissimo giardino con fontane e decorazioni. Siamo entrati con la visita guidata, che dura circa mezz’ora e anche se in inglese non annoia i bambini – con le traduzioni e le tante cose da vedere e una guida gentilissima, abbiamo scoperto tante curiosità su Re Ludwig e le sue passioni: l’ossessione per i pavoni, i tavoli a scomparsa per la cena, i lampadari con 600 candele… Le sale sono ricchissime e piene di dettagli, peccato non si possano fare fotografie! Il giardino si visita altrettanto velocemente – ci sarebbe stata la possibilità di esplorare anche il parco, ma “non era giornata” e abbiamo rinunciato..

Baviera on the road con bambini - Linderhof
Il nostro consiglio: dopo la visita, aspettate davanti al palazzo che scocchi la mezz’ora, così parte lo spettacolo dei giochi d’acqua alla fontana! E poi godetevi uno dei migliori strudel con gelato della baviera al ristorante vicino alla biglietteria!

Le case dipinte di Oberammerga

Abbiamo scelto di fermarci a Oberammergau dopo aver visto le foto delle case dipinte su internet e non siamo rimasti per niente delusi! Abbiamo passato il pomeriggio a cercare le più belle e scoprire le storie dipintevi sopra: Hansel e Gretel, Cappuccetto Rosso, I musicanti di Brema hanno stravinto contro la Passione di Gesù e la casa di Pilato 😉 !

Baviera on the road con bambini - Oberammerga passione gesu
Il paesino è minuscolo e molto gradevole. Di fronte alla casa di Pilato, c’è un incantevole giardinetto con un piccolo labirinto di siepi dove abbiamo giocato per oltre un’ora.

Ma il nostro consiglio per Oberammergau non può che essere l’Alpine Coaster, un incredibile percorso di bob estivo con bambini! Infatti, per rispettare il nostro patto di “una cosa per grandi e una cosa per piccoli”, dopo Linderhof e prima delle case dipinte abbiamo trascorso un paio d’ore su questa adrenalinica attrazione! Dunque, per prima cosa, si sale con la seggiovia per arrivare in cima alla montagna sopra Oberammergau.

Baviera on the road con bambini - parco avventura
In cima, ci attende un parco avventura sospeso fra gli alberi, con percorsi di tutti i livelli – ovviamente abbiamo fatto ben 3 giri sul percorso kids! Finito il parco avventura, c’è un playground spettacolare con tanto di castello e carrucole per lanciarsi.

Baviera on the road con bambini - playground
E infine, si scende (con un adulto!) sul percorso del bob che dura oltre 5 minuti (ed è tantissimo, ve lo assicuro!!!), a una velocità che può arrivare fino a 40 km/h! Inutile dire che i miei figli ne parlano ancora….

Baviera on the road con bambini - bob

Il Castello di Hohenschwangau

Anche in questo caso abbiamo dedicato al castello mezza giornata – tutto inizia dal paesino di Hohenschwangau, da dove partono le salite a entrambi i castelli. Ritirati i biglietti, abbiamo deciso di salire con la carrozza a cavallo. La salita non è né lunga né faticosa, ma ai bambini piaceva l’idea e avrebbe messo tutti di buon umore per la visita….

Baviera on the road con bambini - Hohenschwangau
Arrivati al castello, abbiamo atteso il nostro turno nel giardino dove i bambini hanno giocato con le fontane e poi abbiamo fatto la visita agli interni – niente di particolare, merita molto di più Linderhof – “salvati” anche in questo caso dall’audioguida in italiano! La visita dura mezz’ora circa e poi siamo scesi a piedi per fermarci a giocare sul lungo lago.

Baviera on the road con bambini - panorama
Dimenticavo! Per arrivare a Hohenschwangau da Oberammergau abbiamo percorso l’incantevole strada delle Alpi Bavaresi, attraversando passi di montagna, foreste e laghi così verdi come non ne avevamo mai visti! Approfittarsene per un bagnetto rinfrescante è stato un obbligo…

Baviera on the road con bambini - lago
Il nostro consiglio: prenotate i biglietti dal sito internet prima, è tutto organizzato molto bene e si evitano tantissime code! Gli interni davvero non sono gran che, ma non saremmo stati contenti di essere venuti fin qui e non entrare. Abbiamo comunque avuto modo di ascoltare la storia di Ludwig e imparare qualcosa su queste bellissime terre!

Il castello di Neuschwanstein

Ed ecco l’ultima attesissima tappa, il castello della Bella Addormentata! A dire il vero, ero più gasata io dei miei figli che di tutta la vacanza hanno apprezzato più BMW Audi e Porsche dei castelli (maschi!!)…

Baviera on the road con bambini - carrozza
Comunque, anche in questo caso vale l’organizzazione di Hohenschwangau – ritiro biglietti, carrozza (in questo caso il tragitto è lungo e mi sento di consigliarla oltre agli aspetti “folkloristici” ), salita al castello e visita. Gli interni sono decisamente più interessanti di Hohenschwangau, anche perché questo castello fu fatto costruire da Ludwig in persona a differenza degli altri due. Anche in questo caso la visita dura mezz’ora circa e si è accompagnati da audio guida in italiano.
Dopo il castello abbiamo fatto la piacevole passeggiata fino al famoso Ponte di Maria – vista impagabile, da cartolina, nonostante le orde di turisti che si spintonano per la foto migliore! Vale decisamente la pena!

Baviera on the road con bambini - Neuschwanstein
Il nostro consiglio: soprattutto per questo castello prenotate prima!! E se scegliete il tardo pomeriggio, tutti i pullman delle gite organizzate saranno andati via lasciandovi l’esclusiva sull’incantevole castello.

Ultima tappa a Tegelberg per salutare la Baviera dall’alto

Come potevamo passare l’ultimo pomeriggio in Baviera se non su.. un bob estivo?? Ci siamo diretti alla partenza della funivia per Tegelberg, in realtà per salire in cima, e abbiamo trovato un’altra pista, anche se più piccola di quella di Oberammergau. Inutile dire che il carnet di biglietti è stato nostro!!!
Dopo le scivolate siamo comunque saliti a 1.700m con la funivia, da cui si ammira un panorama bellissimo sui castelli durante la salita. Arrivati in cima, si possono fare tante passeggiate o semplicemente oziare al rifugio e godere della vista sulla Baviera e i suoi laghi. Un bellissimo modo per dire arrivederci a questo piccolo pezzo di mondo che tanto ci è piaciuto e ci ha fatto divertire!

Baviera on the road con bambini - vista
Il nostro consiglio: la funivia non è proprio economica, se avete tempo consiglio di salire e poi scendere a piedi per risparmiare un po’ e godere delle Alpi Bavaresi! Contate però 2/3 ore di cammino.

Baviera on the road con bambini - funivia
Insomma, cosa ci lascia questa vacanza? Di sicuro, essendo stata la prima in cui siamo partiti senza papà, che lavorava, una bellissima esperienza di “indipendenza” e di “doversi arrangiare” che ci ha uniti ancora di più e sicuramente fatto crescere i bambini. La Baviera ci è piaciuta, l’ho trovata davvero family friendly – tanti servizi, ristoranti bar e hotel attrezzati, nessuna difficoltà con il cibo…

Credo Luglio sia il periodo migliore, abbiamo trovato temperature e clima perfetti.
Torneremo di sicuro da queste parti, per esplorare le altre zone più a nord e sicuramente tornare a Legoland!

.

Francesca P.
{testi e fotografie di Francesca Porta}
{foto di copertina, via Shutterstock}

.

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

 

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER e GOOGLE+

 

Dai un’occhiata anche qui:

  1. Germania con bambini: Lago di Costanza e Baviera, passando per Liechtenstein e Austria
  2. Baviera con bambini: estate sulla Romantische Strasse
  3. Germania con bambini: tutti i nostri articoli

 

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *