Baku con bambini: Azerbaigian per tutta la famiglia

Avete mai pensato di trascorrere una vacanza in Azerbaigian con tutta la famiglia? Oggi Loredana ci porta a Baku, la capitale, dove ha trascorso un weekend lungo alla scoperta della città e dei suoi dintorni. Curiosi di conoscerla?

Break insolito di novembre… quest’anno lo abbiamo fatto a Baku in Azerbaigian!
Premetto che era nella wishlist di Patrick, io l’avevo scartata perché la ritenevo troppo distante per pochi giorni, ma in fondo mi incuriosiva molto, quindi studia studia… Con un volo Turkish con scalo ad Istanbul di solo un’ora, complice una serata in solitaria… ho prenotato!!!

 

Baku: informazioni pratiche

Abbiamo pagato per volo più hotel con prima colazione, in tre, neanche 1200€.

L’hotel era veramente scarso (ne eravamo consapevoli) ma in posizione super perfetta nella città vecchia, quindi non saprei se consigliarvelo o meno (si tratta del City Walls Hotel). Per andare a dormire e lavarsi, per noi è stato sufficiente. È all’interno delle mura, quindi in pochi minuti si entra nell’atmosfera tipica azera, ambiente e locali caratteristici, ma vicinissimo anche alla parte moderna con locali, negozi, baretti e ristoranti per tutti i gusti. È anche a tre minuti dalla fermata della metro!

Ricordatevi che per entrare in Azerbaigian bisogna fare il visto online dal sito ufficiale.

Per la telefonia, non abbiamo attivato nessun piano, usufruendo solo del Wi-Fi presente in tutti i locali ma anche in svariati luoghi pubblici della città.

Arrivati in aeroporto abbiamo prelevato il minimo indispensabile per i piccoli acquisti quotidiani: la vita è davvero economica.

Noi siamo partiti il martedì e tornati la domenica, quindi condivido con voi quello che abbiamo fatto nei 4 giorni pieni che avevamo a disposizione.

baku con bambini

Baku con bambini: le nostre tappe in Azerbaigian

 

Giorno 1 – a spasso per Baku

Partiamo a piedi ammirando la città che, come dice la Lonely Planet, è una fusione tra Parigi e Dubai, e condividiamo in pieno la sensazione…

Attraversiamo la Mini Venice, dove hanno ricostruito con delle piscine i canali ed i ponti, e volendo ci puoi pure fare un giro in gondola.

Arriviamo fino al Museo del tappeto, che visitiamo: interessante e colorato, è stato bello scoprire con quale pazienza viene fatto un tappeto, cosa significano le simbologie rappresentate unitamente al fascino dato dalla quantità di tappeti esposti.

Da lì camminiamo qualche minuto per raggiungere la funicolare che porta fino alle famose Flame Towers, che posso definire ipnotiche talmente belle sono, soprattutto di notte!!!

flame towers - baku con bambini - azerbaigian con bambini

Una di esse è aperta al pubblico e si può salire gratuitamente fino al diciannovesimo piano per godersi il panorama della città verso il mare.

Pranziamo al centro commerciale Ganjlik Mall.

Al pomeriggio ci rechiamo all’Eydar Aliev Centre, progettato da Zaha Hadid, dove rimaniamo tutti e tre stupefatti dalla bellezza della struttura sia esterna che interna. All’interno il centro è diviso in due parti: la prima narra la storia del presidente, la seconda la storia e cultura di Baku, comprese le miniature dei più famosi edifici, stimolando tantissimo anche la curiosità di Marco!

Verso sera, rientrando, passiamo davanti alla Maiden Tower, un ex faro diventato simbolo della città.
Ceniamo nella città vecchia per gustarci una cena tipica al Qaynana Restaurant, che consigliamo.

Eydar Aliev Center baku con bambini - azerbaigian con bambini

 

Giorno 2 – Nei dintorni di Baku

Tramite l’hotel, abbiamo contattato un driver che per 160 manat (pari a 80€), rimane a nostra disposizione tutto il giorno.

Prima tappa Goubustan (un’oretta di macchina dalla città) dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, dove ci sono tantissimi petroglifi, i più vecchi risalenti a 12.000 anni fa! La visita parte da un avanguardistico museo interattivo per poi proseguire verso l’altopiano in questione. Posto di grandissimo fascino, ci è piaciuto molto. Ingresso museo più “parco” 10 manat in tre pari a 5€.

Da lì proseguiamo verso i vulcani di fango, dopo aver cambiato auto, perché la strada per arrivarci è sterrata. Posto incantevole e suggestivo che lascia tutti noi a bocca aperta. Mucchi di fango e argilla che erutta e ribolle…ed è fredda!!! La forza della natura è incantevole.

Ci dirigiamo poi verso Yenar Dag, dove alcuni metri di collina bruciano incessantemente dagli anni 50 grazie al gas naturale che esce dal sottosuolo. Questo è l’unico posto che abbiamo trovato “turistico”, ma comunque davvero incredibile da vedere!

Lungo la strada ci fermiamo in un market locale, prendiamo un mega pane cotto nel tandir, (una specie di piadina), una frittella polpetta dolce, per un totale di 2 manat equivalente ad 1€.

Ultima tappa della giornata è il Tempio di Fuoco, che risale al XVIII secolo: anche questo caratterizzato del focolare acceso sotto ad una grande cupola. Una visita non entusiasmante ma veloce, merita farla.

La sera torniamo ai tempi moderni cenando all’Hard Rock Cafè e rientrando verso l’hotel passeggiamo sul lungomare che è curatissimo come tutta la città, ricco di parchi, fontane e zone verdi e piccoli luna Park per i bambini!

baku con bambini - azerbaigian con bambini

 

Giorno 3 – Relax in città

Oggi non mettiamo la sveglia e ci godiamo la città da turisti, passeggiando dove ci porta il cuore! Per spostarci da un posto all’altro prendiamo sia la metro (0,15 centesimi a corsa) che il bus.

Riscontriamo qualche difficoltà con la lingua, perché l’inglese viene parlato pochissimo! Noi il russo non lo sappiamo, quindi ce la caviamo con l’aiuto di qualche buon’anima giovane che vuole aiutarti, ti chiede come può farlo, ma poi non sa risponderti… però apprezziamo il gesto e semplicemente ci impegniamo di più nello studio di itinerari e fermate autobus (ad esempio neanche gli autisti, i controllori e poliziotti sanno l’inglese). Marco aveva la soluzione in tasca: “prendiamo un taxi!”. Ma noi no… volevamo metterci in gioco e signorsì prendiamo i mezzi!!!

Tutto questo per andare al museo dell’arte contemporanea, carinissimo e con grande sorpresa ci troviamo di fronte anche alcuni quadri di Picasso, Dalì e Chagall! Per la folle spesa di 10 manat, 5€ in due adulti e bimbi gratis!

Continuiamo la giornata ammirando qualche meraviglioso palazzo come il Palazzo del Governo e dando un po’ di tregua al piccolo globetrotter fermandoci al luna Park!

Concludiamo la serata in centro cenando in tre con 20€ e raggiungiamo in conclusione la ruota panoramica davvero carina che si trova proprio sul mare.

Palazzo del Governo baku con bambini - azerbaigian con bambini

Giorno 4 – l’ultimo tour per la città

Iniziamo la giornata con la colazione tipica azera, che corrisponde ad una nostra cena tipica, da Cizz Bizz, dove la pr del locale ci prende subito in simpatia. Abbiamo notato che tutti quelli che ci hanno chiesto “da dove venite”, alla nostra risposta “dall’Italia”, si sono subito innamorati di noi, con baci e abbracci, come se davvero arrivassimo dal paradiso!

Alle 11 facciamo quindi una colazione-pranzo con pane, formaggi, olive, cioccolato, fichi, omelette contornato dal loro tipico ed ottimo tè (ho parlato al plurale ma l’elenco sopra se l’è mangiato tutto Patrick 😉 ).

baku con bambini - azerbaigian con bambini
Ultima cosa che decidiamo di fare, ed anche la più costosa (25 manat in tre, 12,5€) il city bus tour che vale per la giornata intera. La guida è in inglese, spagnolo, francese e russo con cuffie; puoi salire e scendere alle fermate di interesse con il bus che ogni ora ripassa nello stesso giro. Noi avevamo già visto molto, ma è stato comunque bello fare questo tour in relax!

Ci siamo tolti anche un ultimo sfizio, andando a vedere il Baku Cristal Hall, ennesima struttura architettonica fantastica, ed il nostro adorato padiglione dell’Expo di Milano 2015 ritornato a Baku. Da lì nacque la nostra prima curiosità verso questo paese che ci ha piacevolmente stupito ed ammaliato!

baku con bambini - azerbaigian con bambini
Riprendiamo il bus e ceniamo di nuovo al Cizz Bizz dove sono felici di rivederci e ci dedicano pure O Sole Mio!

Questo viaggio ci ha conquistati, gli unici turisti eravamo noi, la gente è carinissima, il cibo buono, il paese ha tantissimo da offrire oltre ai milioni di pozzi di petrolio. Non lo so se il turismo un giorno prenderà il sopravvento ma per ora è stata una meta top! Ci siamo divertiti, rilassati, arricchiti di storia, design e cultura!

baku con bambini - azerbaigian con bambini

Di questa vacanza porteremo nel cuore le Flame Towers, Zaha Hadid ed il “perché non prendiamo un Taxi” di Marco 😉

baku con bambini

 

Loredana

{testi e fotografie di Loredana Simeoni}
{foto di copertina https://www.shutterstock.com/it/editor/image/baku-azerbaijan-july-8-2016-picture-517854259 from BorkaKiss/Shutterstock}

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER

L'autrice: Loredana

Loredana

Mamma di Marco, classe 2011 e moglie di Patrick. Da sempre viaggiamo in posti più o meno lontani... il viaggio non si quantifica in lontananza ma in felicità acquisita! Adoro il mare quindi faccio fatica a spostarmi a nord verso il freddo. La nostra passione è stata inevitabilmente trasmessa anche a Marco, diventato un trotterino modello fin da piccolo! Viaggiare è di per se meraviglioso, se poi ci aggiungiamo che è tutto tempo di qualità dedicato alla famiglia, allora ogni vacanza diventa magica e speciale!!!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *