Quando il viaggio salta all’ultimo momento

Ecco il classico post che non avrei mai voluto scrivere…

Quante volte l’avrò sentito raccontare: “dovevano partire, avevano già le valige pronte, poi il bimbo si è ammalato e sono dovuti rimanere a casa“. E ogni volta rabbridivo anche se non conoscevo i protagonisti della vicenda, al solo pensiero di quello che potevano provare in quel momento…

Non credi mai che possa succedere anche a te…

Era da un anno che aspettavo questo viaggio, perché quando riusciamo ci piace partire in primavera…L’avevo studiato e preparato con calma perché era un viaggio un po’ speciale, più avventuroso delle solite due settimane di relax in spiaggia. Qualche piccola avventura e un’esperienza che voleva essere più ricca soprattutto per mia figlia, che a 5 anni è giusto inizi a vedere bene come gira il mondo…

Le valige sono già pronte, manca solo un ultimo giorno di lavoro e poi via, viaggetto in auto e poi super volo che ti catapulta dall’altra parte del mondo.

E invece arriva lei, la tanto temuta febbre prepartenza: dopo un inverno in cui i virus non si sono neanche avvicinati a casa, l’amore della tua vita, povera, si ammala il giorno prima della partenza.

Provi a convincerti che non sia niente e le dai quante più medicine possibile, ma lo sai che le cose si mettono male: non stai andando in vacanza a Rimini ed essere in buone condizioni di salute è un prerequisito per affrontare un viaggio così impegnativo.

Speri che domani mattina, giorno della partenza, sarà tutto finito.

E invece no, l’indomani (che sarebbe oggi) non va meglio per niente, anzi va proprio peggio. E stai male anche tu perché fra l’angustia di vederla così e l’ansia di un sogno che va in frantumi, alla fine anche tu hai la febbre e non sai dove sbattere la testa.

Oh, parliamoci chiaro, non è una disgrazia e sicuramente ci sono cose ben più gravi, ma in questo momento, ecco, posso dirlo? Sto di merda.

Solo una cosina mi supporta in questo momento: l’assicurazione annullamento che avevo acquistato con il volo….

Se avete altri spunti per aiutarmi a vedere il bicchiere mezzo pieno…non aspetto altro…

Milly

 

Potrebbe interessarti anche:

Annullare un viaggio prenotato e vedere il bicchiere mezzo pieno? Si può!

 

 

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

  • Reply Monica

    nuuuuuuuuuu, servirà a poco ma hai tutta la mia comprensione 🙁
    a me è successo 2 anni fa, destinazione caraibica, si è ammalata seriamente mia suocera a cui hanno diagnosticato una brutta situazione una settimana prima del decollo, avevamo assicurazione annullamento con Mondial Assistance, abbiamo dovuto presentare diversi certificati medici in originale (assurdo) per dimostrare che era vero, e alla fine ci hanno rimbortato un 70%, tenendosene una parte. Non dico altro.
    Monica

    • Reply milly

      cara monica, grazie!
      io invece avevo fatto l’assicurazione “Volaflex TOP” con volagratis.com e mi hanno già rimborsato con un voucher (90% del costo, escluse assicurazioni) da utilizzare entro 18 mesi…devo dire un ottimo servizio di cui parlerò più approfonditamente se davvero sarà così semplice utilizzarlo…

  • Reply Francesca

    Nooooooooo…. :'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(
    È vero che l’esperienza di mamme viaggiatrice è anche questo, ma……….
    Noi abbiamo l’annuale della Columbus e non posso che consigliarla. Il 2012 è stato un pò travagliato per noi e abbiamo dovuto usarla sia per il rimborso di spese sanitarie che per l’annullamento di un viaggio per malattia. Nel secondo caso, non erano grosse cifre visto che era in Europa e gli hotels erano cancellabili, ma l’assicurazione ci ha tornato tutte le spettanze come da contratto e con la sola dichiarazione del medico curante.
    Mi dispiace tantissimo tesoro :'(:'(:'(:'(:'( e un bacione alla piccola

    • Reply milly

      Grazie cara…
      Direi che è giunto il momento di scrivere il famoso post sulla copertura assicurativa dei viaggi, che dici?

      • Reply Elena

        Ciao a tutti!!!Volevo un consiglio per l’assicurazione di viaggio..dovrei partire ocn mio figlio a febbraio, stavo pensando di farmi l’annuale della Columbus e leggev che Francesca si è trovata bene. Violevo se possibile qualche info in più. In caso di febbre last minute o alter malattie che documentazione è richiesta?hanno fatto problem per il rimborso? Grazie;-))

        • Reply * Milly Marchioni *

          Ciao Elena, sicuramente Francesca ti dirà tutto, ma so che lei da tempo usa la Columbus annuale e si trova benissimo.
          Io finora ho quasi sempre utilizzato la Europ Assistance, della quale però ho usufruito solo per la parte “malattia” e non annullamento. Credo comunque che si debba presentare la certificazione medica che attesti la malattia e l’impossibilità di partire…

          • Francesca

            Ciao Elena,
            eccomi! Eh si, purtroppo ho dovuto usare l’annuale Columbus per annullamento per ben due volte… ma mica per il bimbo, eh! Per mio marito!!! La documentazione da preparare è stata molto semplice, praticamente quasi solo la dichiarazione del medico che attesta l’impossibilità a partire… Nessun problema con il rimborso anche se la prima volta sono stati velocissimi (10 giorni e i soldi erano in banca), la seconda volta ci hanno messo qualche mese (da Ottobre a Febbraio). Mi sento di consigliare questo operatore!

          • Elena

            Grazie mille per le risposte;-) sti mariti che sono peggio dei bimbi;-P comunque fatta l’annuale, ma spero tanto di non doverla provare;-)) grazie!!

          • * Milly Marchioni *

            Sì dai, l’assicurazione è come l’ombrello: se ce l’hai nella borsa, stai tranquilla che non piove! 😉

    • Reply Francesca

      Certo per il post quando vuoi 😉

  • Reply Monica

    prendo nota dell’una e dell’altra assicurazione, vista l’esperienza precedente negativissima

  • Reply Ale

    Nooooo MIlly…conosco bene la sensazione e devo dire la verità sono molto triste per voi!
    Qual’era la vostra destinazione? Oggi ho vissuto in piccolo la stessa cosa…Mi ero organizzata con le amiche di Trento per vederci dato che sono mesi che non riusciamo e la piccola ha la febbre a 38° ed è già capitato altre volte…almeno ringrazio di esser riuscita ad esserci a
    Marostica! Ti abbraccio forte!

  • Reply Annalisa

    Mi dispiace tantissimo per voi! Spero comunque che la malattia non sia niente di grave. Che grande seccatura… Pensa che noi qualche anno fa eravamo in vacanza da due giorni in Alpe di Siusi e mia madre, a sua volta in vacanza è stata ricoverata d’urgenza all’ospedale di Senigallia. Ovviamente siamo partiti subito e ci siamo giocati la vacanza. Per non parlare di tutto il trambusto per trasportarla all’ospedale di Verona e dell’estate di merda che ho passato per assisterla.

  • Reply marta

    Capitato oggi, bimbo con la febbre e addio Brema, in piu’,litigone con mio marito:gli imprevisti mi rendono terribile. Giornata di m…per fortuna axa travel rimborsa un buon 85 per cento…marta

    • Reply * Milly Marchioni *

      No Marta, mi dispiace!!! 🙁
      Purtroppo capisco bene cosa si prova ed è facile farsi prendere dalla rabbia…
      Riuscite a ripartire entro breve o dovete proprio rinunciare per il momento?

  • Reply marianna

    ciao, mi sono imbattuta nel tuo blog proprio perchè domani saremmo dovuti partire per Amsterdam ma il piccolo di poco più di un anno (al suo primo viaggio in aereo) si è ammalato.
    io avevo fatto assicurazione contestualmente all’acquisto del biglietto.
    mi sai dire cosa ti rimborsano?
    avevo prenotato un appartamento con airbnb che prevede un rimborso parziale di € 157 su € 371, mi viene da piangere …. :…(

    • Reply * Milly Marchioni *

      Ciao Marianna, mi dispiace tanto… purtroppo ti capisco bene 🙁
      Per quanto riguarda il rimborso, dipende dal tipo di polizza stipulata: contatta subito l’assicurazione, così ti spiegano anche come procedere.
      Per quanto riguarda airbnb, non so bene come funziona, magari puoi provare a chiedere se te lo convertono in buono da spendere da loro? (dubito però che lo facciano…)
      In bocca al lupo per tutto e mi raccomando, non mollare. Guarda su Volotea che ci sono tantissimi voli in offerta (anche 5 euro, così trovate subito un bel rimedio antitristezza!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *