Come fare la valigia: consigli per creare la propria lista perfetta!

È tempo di vacanze e quindi di partenze qui a Bimbi e Viaggi! Che si tratti di un ontheroad oltreoceano o di un weekend al mare vicino a casa, moltissime famiglie viaggiatrici sono alle prese con la preparazione della valigia…

E si sa, noi del team di Bimbi e Viaggi non amiamo molto preparare i bagagli… Assicurarsi che non manchi nulla, cercando di rispettare i limiti di franchigia imposti dalle compagnie aeree da un lato, e dall’altro lato portarsi di tutto di più “che non si sa mai”.

Vi abbiamo già parlato delle nostre liste di medicine, ma anche di prodotti per l’igiene e la cura della persona e di solari per bambini ed adulti.

Oggi vogliamo darvi qualche consiglio per la compilazione e creazione della lista viaggio perfetta (ovviamente, non perfetta in senso assoluto ma perfetta per la nostra famiglia).

Un tempo, ogni mio viaggio veniva preceduto dalla compilazione, rigorosamente su carta, della mia lista personalizzata. Il livello di personalizzazione dipendeva dalla destinazione e dalla stagione (particolarmente critico quando si viaggia dal freddo al caldo dei tropici, di cui abbiamo dato qualche consiglio qui: Viaggi al caldo in inverno), dal motivo del viaggio (le trasferte lavorative richiedono outfit più formali) e ovviamente dai partecipanti (viaggio in solitaria, con il marito o con la famiglia al completo).

Come fare la valigia - valigie
Al ritorno da un viaggio particolarmente impegnativo dal lato bagagli, mi sono detta: perché non “consolidare” la conoscenza acquisita dopo aver redatto liste su liste mediante la compilazione di un unico elenco esaustivo e omnicomprensivo, da cui fosse facile togliere voci inutili, anziché spremersi le meningi su cosa potesse eventualmente mancare?

E così, mi sono messa di buona lena e ho creato un (mega) file in excel stampabile, con tanto di “tick box” al lato di ogni oggetto dell’elenco per “vistare” quanto già pronto in valigia.
Prima di ogni trasferta, il file viene rigorosamente copiato sulla cartellina del viaggio in questione insieme agli altri documenti importanti (prenotazione dei voli, voucher e conferme degli alberghi, …), depennato delle voci inutili o non applicabili a quello specifico viaggio (dubito che durante la mia vacanza estiva spagnola possano servirmi gli stivali da neve 😉 ) e stampato per essere poi utilizzato come promemoria durante la preparazione dei bagagli.

Come fare la valigia - Lorenzo

Come creare una lista viaggio perfetta?

Per rendere la lista più fruibile, ho cercato di raggruppare gli oggetti secondo dei criteri logici.

Ad ognuno la sua lista

Per esempio, ogni componente della famiglia ha una sua sub-lista personale, che comprende abbigliamento ma anche prodotti o oggetti personali (mentre io ho cosmetici e creme viso mio marito ha il set da barba; il mio bimbo un tempo aveva pannolini e giochi, ora invece ha i libri di scuola!). La classificazione per persona è, a mio avviso utile perché consente di “eliminare” un intero set di oggetti qualora uno o più membri della famiglia non partecipi(no) ad una trasferta.

L’elenco personale comprende tutto l’abbigliamento, e prevede i capi più formali per i viaggi di lavoro (leggi: giacche, scarpe eleganti, …) ma anche per il trekking e lo sport (dalla maglietta termica e la cuffia per il nuoto fino agli stivali da neve), oltre ovviamente all’intimo e ai classici ricambi (pantaloni, magliette, felpe).

Per quanto riguarda gli effetti personali, questi sono parametrati secondo i bisogni di ciascuno:

  • per me le mie immancabili lenti a contatto e liquido per la conservazione formato viaggio, i cosmetici e le varie creme;
  • per mio marito come dicevo il set per la barba;
  • per il piccolo di casa qualcosa per passare il tempo in viaggio e l’immancabile alzatina in caso di noleggio auto;
  • per tutti i nostri amati occhiali da sole con lenti polarizzate

Come fare la valigia - auto

La lista per tutte le occasioni

La lista prosegue poi con una serie di prodotti utili a prescindere: ne abbiamo già parlato in altri post, ma non possono mancare:

  • solari in caso di viaggi al caldo;
  • dentifricio e spazzolini, filo interdentale, deodorante;
  • un ombrello;
  • la guida turistica del luogo e i relativi appunti di viaggio;
  • fazzoletti e salviette umidificate;
  • eventualmente, shampoo, balsamo e bagnoschiuma in formato ridotto qualora si viaggi in appartamenti e non in hotel che forniscono il set di cortesia;
  • noi portiamo sempre un sapone di Marsiglia per lavare al volo la biancheria, e, se alloggeremo in aparthotel o per lunghi periodi di permanenza anche le tabs per la lavatrice e i foglietti acchiappacolore per poter lavare capi colorati insieme.

Come fare la valigia - lavatrici
Vi è poi la parte elettronica/informatica. Noi non rinunciamo mai a:

  • un adattatore universale;
  • un pc e/o tablet e un e-book reader;
  • macchina fotografica Reflex con obiettivi e batterie di riserva;
  • eventualmente un navigatore portatile;
  • ovviamente ricariche per tutto quanto di cui sopra.

La sezione dei documenti è altrettanto importante. Nella nostra lista compaiono:

  • i passaporti o le carte d’identità a seconda della destinazione;
  • la conferma di prenotazione del volo e la stampa dell’online check in;
  • la conferma delle prenotazioni dei vari hotels, il voucher per il noleggio dell’auto:
  • la stampa di eventuali visti d’ingresso (come l’ESTA per gli Stati Uniti);
  • le carte fedeltà delle compagnie aeree che andremo ad utilizzare o delle catene di hotel;
  • l’eventuale transfer dall’aeroporto;
  • copia del certificato di assicurazione sanitaria o di annullamento;
  • la patente internazionale (in caso ad esempio di Paesi che la richiedano, come il Canada);
  • le nostre tessere sanitarie per viaggi all’interno dell’Europa o in Paesi convenzionati come l’Australia;
  • la stampa di prenotazioni anticipate a musei, parchi divertimenti e attrazioni varie.

E se ne abbiamo già, non dimentichiamo la valuta locale, meglio se di piccolissimo taglio.

Come fare la valigia - market
Sulla sezione farmaci non mi dilungo in quanto potete trovare tutte le informazioni utili in questo post: Farmaci da viaggio per bambini.

La lista chiude con una sezione “varie ed eventuali” nel caso di vacanze nei nostri amati aparthotel. In questo caso non mancano moka e caffè 😉

Tutto quello che sopravvive alla lista viene poi inserito in valigia usando i pratici divisori, oppure sacchetti di plastica conserva biancheria.

Cerchiamo di viaggiare con il minor numero di valigie possibile (di solito una sola valigia da imbarcare per una vacanza di 15 giorni, due valigie nel caso in cui si tratti di un viaggio al freddo – con capi quindi più voluminosi – o nel caso di trasferte di lavoro). Se abbiamo due valigie, “smistiamo” i cambi di ciascuno nei due bagagli in modo da garantire la sopravvivenza di tutti qualora la valigia dovesse arrivare in ritardo (come ci è capitato a Roma, a Miami, a Doha, …).

Come fare la valigia - 2 valigie

Keep calm and…trovi (quasi) tutto là

Detto questo, ricordiamoci una cosa… A parte nel caso, ovviamente, di farmaci salvavita, non vale la pena stressarsi troppo: con ogni probabilità, potremo trovare quello che ci serve direttamente in loco.

Quando Lorenzo era un bebè, per esempio, portavo pannolini solo per lo stretto necessario del viaggio aereo. In alcuni Paesi, come Stati Uniti e Spagna, i prezzi sono più economici che da noi, quindi conviene viaggiare leggeri! Idem per alcuni cosmetici e prodotti di bellezza negli USA.

Anche i servizi per i viaggiatori, poi, si fanno sempre più interessanti e innovativi.

Io ad esempio ho da poco scoperto Vision Direct, azienda leader in Europa nella vendita e distribuzione dei principali marchi di lenti a contatto, tra i quali Acuvue e  Focus Dailies, tutti marchi originali e forniti direttamente da produttori riconosciuti in tutto il mondo, che offre sconti interessanti rispetto ai tradizionali negozi di ottica.

vision-direct

Vision Direct consente di ordinare lenti a contatto dal sito del paese in cui ci si trova, sia in Europa che negli Stati Uniti, recapitando le lenti anche in sole 24 ore (in Gran Bretagna e Irlanda, per esempio): basta fare l’ordine direttamente dal sito o al telefono.

Insomma, in generale, non vale la pena di stressarsi troppo! 😉

 

Buona pianificazione e buone vacanze da parte del team di Bimbi e Viaggi 😉

Francesca
{testi e fotografie di Francesca Dal Mas}
{foto di copertina, via Shutterstock}

vision direct

 

.

.

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

.

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

.

Dai un’occhiata anche qui:

Cosa mettere in valigia?

Cosa tenere nel bagaglio a mano?

I consigli di Bimbieviaggi

L'autrice: *Francesca*

Mamma di Lorenzo, classe 2008. La mia passione per i viaggi nasce da due genitori fantastici che mi hanno fatto scoprire, fin da piccolissima, quel luogo magnifico che è la Terra. Ex "bimba viaggiatrice", non potevo non fare lo stesso splendido regalo al mio bambino, che ora segue me e mio marito nelle nostre avventure a spasso per il mondo!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *