Come rimediare ai piccoli imprevisti in viaggio? Portando da casa tutto il necessario!

Quante volte noi mamme ci siamo sentite inadeguate di fronte ai giudizi altrui sul nostro modo di preparare la valigia? Ma noi vogliamo partire tranquille, avendo con noi tutto ciò che potrebbe servire…vero?

Adesso che Amy è grande, ovviamente, parto con maggiore serenità e con la valigia più leggera ma, soprattutto in occasione dei primi viaggi in tre, l’ansia era il filo conduttore dei nostri preparativi!

Io, però, ho sempre evitato di dare retta agli altri e, assecondando le mie ansie da mamma chioccia, portavo con me tutto ciò che mi faceva sentire serena.
È vero, le valigie dei primi viaggi erano grandi e pesanti: una marea di cambi (che puntualmente non usavo), tanti medicinali e integratori (che spesso, purtroppo ci sono serviti), vari accessori per lo più inutili… Però io riuscivo ad essere tranquilla portando tutto ciò che mi faceva sentire a casa anche quando ero dall’altra parte del mondo: per questo motivo, mi sento di dare lo stesso consiglio anche a voi mamme all’ascolto.

Se siete “mamme Indiana Jones” abituate a partire zaino (vuoto) in spalla, bravissime! Ma se, come me, preferite portare di tutto di più, compresi i tanti “non si sa mai”, non dovete sentirvi sbagliate perché ognuna di noi ha la propria visione dei viaggi…e della vita in generale!

Questo discorso vale soprattutto per la questione “medicine e integratori in viaggio”, di cui più volte abbiamo parlato sia qui sul blog che nel nostro gruppo Facebook Famiglie Globetrotter.
Se è vero che qualcuno ama mettere in valigia solo un blando antipiretico, è altrettanto vero che la maggior parte di noi preferisce portare una piccola farmacia attrezzata con tutto ciò che potrebbe servire per le emergenze più comuni e sulle quali si può intervenire anche senza un supporto medico.

.

quanto costa viaggiare - partenze aeroporto bologna

Perché portare il kit emergenza da casa?

Avere medicinali ed integratori in valigia, non è solo una sorta di “supporto emotivo” per mamme ansiose, ma consente di far fronte a piccoli problemi molto tangibili.

Non è sempre vero, poi, che le farmacie siano ovunque: nei nostri viaggi attorno al mondo (ma anche in Italia!), ci è spesso capitato di alloggiare in piccoli paesini privi dei servizi essenziali. Inoltre, anche se una farmacia c’è, potrebbe non avere quello che ci serve o potrebbe essere chiusa nel momento in cui ne abbiamo bisogno (ovviamente la febbriciattola spunta sempre di notte nel weekend 😉 ).

A volte, l’esigenza non è una medicina ma un prodotto che può aiutarci a prevenire grandi e piccoli fastidi (penso per esempio alla melatonina per i bimbi che fanno fatica a gestire il jet lag): perché quindi non partire attrezzati, evitando di perdere tempo una volta arrivati sul posto?

integratori per bambini in viaggio - integratori humana per bambini

Quando si tratta di bambini, la facilità di trovare prodotti, soprattutto quando si va all’estero, potrebbe ulteriormente diminuire: in Italia, per esempio, stanno nascendo linee di integratori appositamente studiati per i bambini, che difficilmente si potranno trovare in paesi lontani o meno “sviluppati” del nostro. Quindi, una volta appurato che questi prodotti siano adatti per i nostri figli, perché dovremmo partire senza?

integratori per bambini in viaggio - integratori humana per bambini

A tal proposito, ho recentemente avuto occasione di testare una nuovissima linea di prodotti pensati proprio per i bambini che viaggiano: è stata sviluppata da Humana per bimbi dai 3 anni in su e comprende 4 integratori che non possono assolutamente mancare nella farmacia da viaggio di una famiglia globetrotter perché servono per prevenire i fastidi più comuni tra i piccoli esploratori:

  • Novomit Travel è un integratore alimentare contro la nausea, a base di zenzero (e io posso garantire che lo zenzero è efficacissimo come antinausea, testato su me stessa!);
  • Melamil è un integratore di melatonina che aiuta i piccoli ad abituarsi al jet lag;
  • Idravita è un integratore di sali minerali al gusto frutta, molto utile in caso di caldo elevato o qualora sia necessario reintegrare i sali perduti (es. eccessiva sudorazione);
  • Benelife flora è un integratore a base di fermenti lattici (noi lo usiamo anche nei giorni prima della partenza, per preparare al viaggio anche la flora batterica intestinale 😉 )

E voi, che mamme siete?
Vi portate tutte queste cose in valigia o preferite tenerla vuota?

 

Milly
{in collaborazione con Humana}

.

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Leggi anche qui:

Farmaci da viaggio per bambini: cosa mettere in valigia?!?

Proteggere i bambini dal sole: parola di mamma lucertola

Viaggi ai tropici con bambini: mai più senza…

Kit medicine da viaggio per bambini: ci pensa Bimbi e Viaggi!

 

 

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *