TrentinRiviera: un esempio di sinergia per la promozione territoriale

Qualche settimana fa sono stata in Liguria per partecipare a TrentinRiviera, un evento organizzato da alcuni operatori liguri e trentini per promuovere il turismo nelle rispettive località.

Nella vita “fuori dal blog” mi occupo di comunicazione pubblica e mi piace riflettere sulle opportunità che esperienze come questa possono fornire per comunicare il territorio in modo originale e diretto

Perchè questo blog tour

L’idea, nata per gioco sui social network (vedi per esempio questo articolo) era quella di una “sfida” tra Liguria e Trentino, idea che si è rapidamente trasferita dall’online all’offline grazie all’incontro spontaneo tra albergatori e blogger locali (Paola di Iliguria e Nicola di Liguriainside) che hanno deciso di organizzare un blog tour per dare all’evento la giusta risonanza nel “mondo www”.promozione territoriale

Questo è il motivo per cui alcuni blogger sono stati accompagnati in giro per la Riviera delle Palme (in questo post racconto il tour e in quest’altro mi dedico in particolare alle Grotte di Toirano) a conoscere località bellissime a poca distanza dal mare.promozione territoriale

trentinriviera

E questo è il motivo per cui alcuni blogger hanno potuto assaporare e condividere in rete le eccellenze enogastronomiche….

…della Liguria, ovviamente…promozione territoriale

promozione territoriale

…e quelle del Trentino, in occasione dell’apericena “Scalando il mare a TrentinRiviera” che si è tenuta presso i Bagni Virginia di Loano e durante il quale il Trentino ha sfoggiato le sue prelibatezze (assieme agli splendidi costumi tipici)

promozione territoriale

promozione territoriale

Il risultato è stato che l’iniziale sfida si è trasformata in un gustoso gemellaggio che ha consentito a tutti noi di conoscere e divulgare alcune ricchezze territoriali e culinarie di due Regioni così diverse.

Culmine ed emblema di questo gemellaggio tra il mare ligure e la montagna trentina…la ciaspolata in spiaggia!!! promozione territoriale

Cosa ho capito da questo blog tour

Di TrentinRiviera ho capito che:

  • un blog tour ben fatto consente anche a località meno note di trovare spazio online e farsi conoscere ad una platea più ampia: è giusto che le infinite ricchezze territoriali presenti in Italia vengano conosciute e condivise, perchè sono tutti tasselli di un puzzle meraviglioso -l’Italia- che fa solo una gran fatica a farsi conoscere ed apprezzare
  • perchè un’esperienza del genere sia davvero efficace, non può rimanere fine a se stessa, ma deve essere inserita all’interno di una strategia globale di promozione territoriale

Come ho già avuto modo di raccontare in questo post sul BTO, credo che le Istituzioni Pubbliche debbano farsi garanti di  questa strategia, sia promuovendo in prima persona iniziative di questo genere, sia sostenendo i cittadini che si mettono in gioco, creando una rete che dia valore e credibilità ai loro investimenti.

Intervista agli addetti ai lavori della Provincia di Savona

Per capire meglio come siano andate le cose in Liguria in occasione di TrentinRiviera, ho fatto qualche domanda a Lara Melucci, Responsabile del Servizio Turismo Cultura Sport e Promozione del Territorio della Provincia di Savona.

Perchè la Provincia di Savona ha deciso di sostenere l’evento TrentinRiviera?
Innanzitutto la Provincia ha deciso di sostenere i propri operatori locali che con passione e risorse proprie investono sulla promozione territoriale affiancandoli in modo funzionale così come previsto dalla sua mission turistica ed istituzionale.
Questo Ente infatti è stato la prima Amministrazione provinciale, a livello regionale, a credere nell’utilizzo del canale social per la promozione turistica del proprio territorio e l’iniziativa #Trentinriviera è stata da subito riconosciuta come un progetto creativo, innovativo e strategico.
E’ stata ritenuta vincente, da parte del Presidente Angelo Vaccarezza e dell’Assessore Carla Mattea, l’idea di promuovere imprese e territori, tra loro diversi per la morfologia del territorio e per prodotto offerto ma affini per attività e target di riferimento.
Il coinvolgimento dei travel blogger li ha visti sia come antenne per quel vasto pubblico di viaggiatori che sempre di più si serve e si fida della rete per scegliere e informarsi sulla sua prossima destinazione di vacanza, sia come recensori e consiglieri d’esperienza per qualificare attraverso eventuali loro post di apprezzamento la qualità e l’attrattività dell’offerta turistica locale a loro proposta e fatta testare personalmente.
Questo evento, voluto da operatori liguri e trentini, si è concretizzato in una simpatica e scherzosa sfida di contaminazione e scambio il cui scopo è stato mettere in evidenza le eccellenze delle diverse realtà locali.
Un’occasione che in un momento di difficoltà economica come quello attuale ha permesso di sfruttare al meglio le potenzialità persuasive offerte delle piattaforme digitali e dallo spirito di condivisione on line di conoscenza ed esperienze tra viaggiatori.
La Provincia di Savona, come si diceva, ha investito molto sulle nuove applicazioni digitali, dal proprio sito web, che a brevissimo sarà ottimizzato anche per la fruizione mobile da smartphone, all’attività utile e vivace dei propri profili social su Facebook (con la pagina Riviera delle Palme – Visit Riviera) e su Twitter (con @visit_riviera) ed Instagram, che sostenendo attivamente le diverse iniziative legate all’hashtag #visitriviera le partecipa, le promuove e ne amplifica e qualifica la visibilità.

In cosa è consisistito praticamente il vostro sostegno a TrentinRiviera?
Come ufficio abbiamo preso parte alla programmazione, alla realizzazione ed alla promozione dell’evento, anche attraverso un utilizzo a tal fine mirato dei diversi social network. L’Ente inoltre ha patrocinato l’evento ed affiancato gli operatori nel garantire l’ospitalità ai partecipanti od occupandosi dei trasporti e della gratuità dell’accompagnamento guidato di determinate escursioni ed attività.

E’ la prima volta che sostenete progetti del genere o ci sono stati altri casi? come scegliete quali progetti patrocinare?
Una prima esperienza è stata l’educational “Sport&Food blog tour” realizzato a Marzo di quest’anno in occasione del Salone Agroalimentare Ligure che si svolge annualmente a FinalBorgo: è stato un tour promozionale rivolto a giornalisti e blogger di settore allo scopo di far conoscere il territorio del Savonese nelle sue peculiarità tipiche dell’outdoor e dell’enogastronomia locale (siamo andati a visitare le serre del basilico andando a vedere come ancora oggi manualmente vengono confezionati i profumatissimi mazzetti delle erbe aromatiche, dell’olio extravergine di oliva e del vino, concludendo con le debite ed apprezzatissime degustazioni).
Successivamente, nel mese di Aprile, la partecipazione alle Invasioni Digitali hanno reso testimonianza di come l’Amministrazione consideri ormai uno strumento imprescindibile l’impiego dei social network nella promozione territoriale, anche come strumento di unione tra la conservazione artistica del patrimonio architettonico e culturale e la divulgazione turistica che necessariamente occorre mettere in atto affinchè i visitatori possano conoscere ed accedere a questo patrimonio.
Inoltre aggiornando costantemente la banca dati degli eventi che si svolgono sul nostro territorio utilizziamo i social network come canale di comunicazione abituale.
Il primo blog tour è stato voluto dall’Amministrazione proprio perché è stata avvertita l’urgenza e la necessità di sostenere la promozione attraverso i nuovi canali. Credo che ogni qualvolta gli operatori economici (purtroppo ancora pochi) si mettono in gioco nell’investimento di una promozione territoriale, l’intervento possa e debba essere affiancato e sostenuto dalla parte pubblica (con le risorse che ha naturalmente..…)

Quali consigli ti sentiresti di dare ad un Ente pubblico che si trovasse di fronte al dubbio di finanziare un evento di promozione territoriale attraverso il web ed i social network?
L’esperienza maturata in questi ultimi tempi mi consente di affermare con una certa sicurezza che non si può più prescindere da una seria ed efficace comunicazione attraverso il web ed i social network, con il rischio di non raggiungere una vasta fetta di pubblico sempre più ampio, informato, consapevole ed attento alle specificità dei singoli territori.

Altri eventi 2.0 in programma sul vostro territorio?
Con il Trentino stiamo già pensando alla versione invernale di #TrentinRiviera ma sono certa che faremo anche qualche cosa prima… #staytuned!

Per concludere

La Provincia di Savona conferma quindi la necessità di una forte collaborazione tra pubblico e privato per una reale valorizzazione del nostro territorio, soprattutto attraverso l’utilizzo delle opportunità fornite dalla comunicazione online.

Chissà se la pensano tutti allo stesso modo? Vedremo….

Nel frattempo, restiamo in attesa del prossimo episodio di TrentinRiviera! 😉promozione territoriale

Milly

(nella foto di copertina: opera di Nicolò Accame)

Potrebbero interessarti anche:

Riviera delle Palme con bambini: la Liguria di Ponente tra mare, montagna e città

BTO2013 e turismo 3.0: la musica c’è e si sente! (ma chi dirige l’orchestra?)

BIT2013: riflessioni su “viaggi con bambini” e “marketing turistico”

 

 

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *