Maldive in gravidanza: “una balena spiaggiata”

Torniamo a parlare di viaggi in gravidanza con Alessia, la nostra corrispondente dal Canada, che ci racconta il rilassante viaggio alle Maldive, incinta di 6 mesi…Come avrà fatto a rilassarsi tanto? Scopriamolo con lei!

 Alle Maldive incinta al 6° mese di gravidanza senza ansie? Si può, basta lasciare a casa il proprio marito.

Prima della nascita di “Merdolo” e della partenza per l’avventura da expat in Canada, ci voleva una bella vacanza, l’ultima (per un po’ di tempo) al caldo!
Così, a fine gennaio 2013, approfittando del 30° compleanno di mia sorella, abbiamo deciso di partire con i nostri genitori per una vacanza tropicale. La sottoscritta era al 6° mese inoltrato di gravidanza.

Come destinazione abbiamo scelto le Maldive, per andare a colpo sicuro poiché è una meta che ben conosciamo.

Siccome il mio scopo era rilassarmi, abbiamo lasciato a casa mio marito, perché di farmi la vacanza con l’ansia sulla spalla, sinceramente non ne avevo voglia. Ricordo a tutte le future mamme e a tutti i futuri papà che la gravidanza non è una malattia!
Quindi, ammesso che stiate bene, viaggiate e godetevela, perché dopo la nascita dell’erede il primo mese godrete un po’ meno.

Maldive in gravidanza-mare

Maldive in gravidanza: il volo

Siamo partiti di notte con un volo dell’Alitalia da Milano via Roma, dove ci è toccato scendere dall’aereo e ripassare la dogana sotto gli sguardi allibiti nostri e dei doganieri (non il massimo dell’organizzazione se posso permettermi).

Ah, due informazioni utili:

  • se siete molto avanti con la gravidanza portate con voi un certificato medico del ginecologo che attesti il mese di gravidanza in cui siete ed il vostro stato di salute;
  • controllate bene, a seconda della compagnia che prenderete, fino a che mese accettano donne in stato interessante a bordo.

Io avevo controllato e avevo dietro il foglio del ginecologo, ma al check-in le hostess mi han fatto impazzire, perché non sapevano se imbarcarmi o meno (manco fossi un pacco postale) e hanno dovuto chiamare i loro superiori siccome non conoscevano il loro regolamento. Definirei la cosa imbarazzante, per loro.
Fortunatamente l’aereo non era pieno perciò ci siamo comodamente sistemati e siamo arrivati a destinazione abbastanza riposati.

Durante il volo camminate, bevete, sgranchitevi le ossa, fate tutto ciò che vi consigliano per la circolazione… io ho preferito dormire avendone la possibilità.

Maldive in gravidanza-sdrai

Maldive in gravidanza: il resort

A differenza dei viaggi precedenti alle Maldive, vista la mia condizione particolare -diciamo, abbiamo scelto di partire con un’organizzazione italiana: la Best Tours.
Due i motivi principali: per prima cosa il medico sull’isola è italiano quindi in caso di disturbi o necessità di contattare il ginecologo in Italia non ci sarebbero stati problemi di lingua; secondo motivo, per essere più tranquilli sul discorso cibo, anche lo chef è italiano (anzi erano in 3 e tutti e tre super). Comunque non ho mai avuto problemi col cibo alle Maldive: tuna e ananas per una settimana e bene che stai!

Maldive in gravidanza-bagno
La nostra destinazione? Ganghei Island Resort, piccola isola nell’Atollo di Ari raggiungibile in 25 minuti di idrovolante da Malè.
Sconsiglierei la barca veloce per evitare i sollecitamenti dovuti all’impatto con il mare aperto.

L’isola è un piccolo paradiso, laguna stupenda, barriera corallina vicina e raggiungibile praticamente a piedi, personale discreto, simpatico e gentile. Particolarità di Ganghei è che essendo a nord dell’atollo di Ari si trova nella direzione del mare aperto, perciò nel canale che porta all’oceano (kandu) è possibile vedere passare grandi animali come lo squalo balena.

Maldive in gravidanza-bungalow

Altra novità per questo viaggio: abbiamo scelto di soggiornare in un over water (consiglio quelli della laguna, che sono più riparati dalle correnti e romantici) dove mi rifugiavo nelle ore più calde a riposare o semplicemente a leggere all’ombra, sul terrazzo della camera con una vista magnifica. Più che leggere devo aver passato le ore a guardare il panorama.

Maldive in gravidanza-vista

Sono stata benissimo e mi sono concessa, oltre che lunghe passeggiate sulla lingua di sabbia a tutte le ore del giorno e della notte, una gita in dhoni con mio padre a fare snorkeling su un reef più lontano e la circumnavigazione dell’isola in canoa, anche se alla sera le mie reni mi hanno maledetta.

Gli ultimi consigli che posso dare:

  • ricordatevi la maglietta per fare il bagno per non scottarvi (anche se non siete in gravidanza: un classico di chi va alle Maldive le prime volte e passa ore a fare snorkeling è bruciarsi spalle e chiappe)
  • portate con voi gli integratori e bevete molto
  • cospargetevi la bella pancia con quintali di crema protettiva per ripararla dal sole (in alternativa usate un pareo).

Ma soprattutto, rilassatevi, divertitevi, godetevi il panorama e rigeneratevi prima degli ultimi mesi!

Maldive in gravidanza-salto

E’ passato un anno da quella vacanza … la ricordo come meravigliosa… ripensandoci a volte mi sorge un dubbio: avrò fatto bene a lasciare a casa mio marito?

 

Alessia 
(testi e fotografie di Alessia Mammacongelo)

.

>>> ORGANIZZARE UN VIAGGIO ALLE MALDIVE <<<
>>> tutti i nostri post <<<

.

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Vuoi saperne di più?

  1. Maldive con bambini: come pianificare il viaggio
  2. Maldive fai da te: come organizzare un viaggio in guest house
  3. Tutti i nostri articoli sulle > Maldive con bambini
  4. Thailandia alla menta: viaggiare in gravidanza
  5. Giappone in gravidanza…e con bambini: tutte le informazioni pratiche

L'autrice: *Alessia*

Mamma di Lorenzo, classe 2013, e Bianca, classe 2016. Oltre a 2 figli ho un marito, un cane, una passione e tanti sogni. Testarda, lunatica, generosa, curiosa, adoro gli animali, sono innamorata del mare. Credo nell'amicizia e mi stupisco di fronte alle bellezze della natura. Per amor di sintesi un chiasmo vivente. Ah sono un Ariete...

Commenti

  • Pingback: Mammacongelo alle Maldive | Mammacongelo!

  • Reply Elena

    Certo che passare dall’essere incinta alle Maldive, all’essere mamma di un piccolino in Canada, hai avuto un’escursione termica e ormonale mica da ridere!

    • Reply mammacongelo

      Dall’escursione ormonale mi sono ripresa… da quella termica un po’ meno!! 😉

  • Reply Francesca

    Ahhhhh sei mitica Alessia e scrivi anche benissimo!!! Per essere una balena spiaggiata hai davvero un gran fisico 😉 Una cosa però mi ha lasciata un po’ impressionata… La foto del salto!!!! Povero merdolo, che shakerata che gli hai dato :-/

    • Reply mammacongelo

      Ciao Francesca! Scusa il ritardo ma ero via in questi giorni.. alla scoperta del Canada! Grazie per i complimenti, tranquilla nessuna conseguenza a Merdolo per il salto!! 😉

  • Reply naty

    Ciao, volevo un consiglio.
    Vorrei programmare una vacanza alle Seychelle per giugno prossimo. Per il momento non sono incinta ma dall’anno prossimo è nei nostri pensieri un figlio. Se per caso fossi incinta, le Seychelles sarebbero adatte come meta? A cosa dovrei stare attenta? Cibo , infezioni, insetti .. etc!!!
    Grazie mille a tutte!!

    • Reply * Milly Marchioni *

      Ciao Naty.
      Si ti direi che le Seychelles sono una meta tranquilla da un punto di vista igienico sanitario: noi ci siamo stati due volte con la nostra bimba piccola.
      Anche Marzia c’è stata e ne ha parlato in questi articoli: http://www.bimbieviaggi.it/category/mondo/africa/seychelles/
      Ovviamente ogni gravidanza è a se, ma intanto ti condivido le mie esperienze, con qualche consiglio pratico:
      http://www.bimbieviaggi.it/2012/03/05/thailandia-viaggiare-in-gravidanza/
      http://www.bimbieviaggi.it/2014/04/03/thailandia-in-gravidanza-itinerario/

      In bocca al lupo per tutto! 🙂

      • Reply Lana

        Ciao Milly!
        Vorrei chiedere alla nostra super esperta 🙂 se magari hai sentito qualcuno viaggiare a Cuba con il pancione di 5 mesi. 🙂
        Ci piacerebbe fare questo viaggio a dicembre.
        Grazie mille per i tuoi consigli!
        Lana

        • Reply * Milly Marchioni *

          Ciao Lana! 🙂
          Dunque, viaggi col pancione a Cuba non ne ho sentiti, ma abbiamo questo racconto di viaggio con bimba piccola http://www.bimbieviaggi.it/category/mondo/americhe/cuba/ (ne pubblicherò altre parti a breve). Quindi se ci è stata una neo mamma io starei tranquilla. In generale, facendo tutti gli scongiuri del caso, ho sempre sentito parlare bene della sanità cubana.
          Qui invece un mio post sui viaggi in gravidanza http://www.bimbieviaggi.it/2012/03/05/thailandia-viaggiare-in-gravidanza/ 😉
          Tienici aggiornate 😉

          • Lana

            Grazie mille Milly!
            Incrociamo le dita! 🙂
            Speriamo che vada tutto bene e vi racconterò qui la nostra esperienza.
            Buona giornata!

          • * Milly Marchioni *

            Sì, ne sono certa! Se tu stai bene, sarà un’esperienza bellissima. Viaggiare in 3 è meraviglioso, ma io ricordo con grande emozione il nostro ultimo viaggio in 2 (e mezzo!) 😉 quindi goditelo al massimo!

          • Lana

            Non vedo l’ora!! Deve essere un’esperienza bellissima!
            Abbiamo pensato a Cuba perché sembra che ci siano delle strutture mediche abbastanza buone.. Altrimenti anche Antigua per esempio, ma forse Cuba è più particolare per la storia, gente ecc.
            Dai speriamo bene! 🙂

  • Reply Valentina Cioffi

    mi sono imbattuta nel tuo racconto cercando ” Maldive in gravidanza” perché ho una vacanza prenotata da maggio proprio al Ganghei a dicembre e sarò all’inizio del 6 mese…vado tranquilla? 🙂

    • Reply * Milly Marchioni *

      Ciao Valentina, la scelta di viaggiare in gravidanza è molto soggettiva e dipende innanzitutto da due fattori: la tua salute (da valutare assieme alla ginecologa) e la tua indole. Ti piace viaggiare? Ti fa star bene? Allora vai! Non potrà che fare bene a tutti e 3.
      Alessia ti risponderà per la sua esperienza, io sono stata alle Maldive con la bimba che aveva 1 anno, perché comunque le condizioni igieniche sono buone, e i rischi analoghi a quelli di tanti paesi civilizzati.
      Se ti va di dare un’occhiata, qui ho parlato della mia esperienza di viaggio in gravidanza: http://www.bimbieviaggi.it/2012/03/05/thailandia-viaggiare-in-gravidanza/
      (ovviamente vogliamo sapere come va il viaggio appena torni eh!)

    • Reply VALENTINA cioffi

      Grazie per la risposta…sono solita fare due viaggi l anno in inverno in posti caldi, sono già stata anche alle Maldive e in Thailandia…quindi direi sempre con la valigia

    • Reply Mammacongelo

      Ciao Valentina, concordo con tutto ciò che ti ha scritto Milly. Viaggiare in gravidanza è molto soggettivo, io ho riportato la mia esperienza che può essere diversa da quella di un’altra. Comunque posso tranquillamente dirti che Ganghei è un’ottima scelta! E il piccolo/a sarà felice di sguazzare nella sua splendida laguna!

      • Reply Cristina

        Noi andremo ad agosto al resort alimatha e sarò di 10 settimane…resort italiano con medico in loco e trasferimento da Malé in idrovolante…speriamo di goderci questo splendido paradiso in 4 senza problemi

        • Reply * Milly Marchioni *

          Ciao Cristina, vedrai che andrà benissimo!! Facci poi sapere, quando torni!

  • Pingback: Viaggiare in gravidanza: Thailandia alla menta | Bimbi e Viaggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *