Aeroporti baby friendly: quali ci piacciono e quali no?

[AEROPORTI BABY FRIENDLY] Oggi inauguriamo la rubrica dedicata agli aeroporti baby friendly. Volando spesso verso mete lontane e dovendo fare scali anche lunghi presso gli aeroporti italiani e stranieri, ci siamo rese conto dell’importanza dei servizi che ogni aeroporto offre alle famiglie che viaggiano con bambini. Ecco quindi le nostre recensioni sugli aeroporti baby friendly.

Inizia Francesca, esperta viaggiatrice “volante”, con una grande passione per gli States. Di aeroporti ne ha visitati parecchi ed ecco che oggi ci dice quali sono stati i suoi preferiti…e quelli che invece non l’hanno entusiasmata.

 Aeroporti baby friendly: Francoforte

aeroporti baby friendly-francoforte-aereo

E’ un aeroporto enorme ma le connessioni sono studiate in modo abbastanza efficiente. E’ in costante ristrutturazione e al terminal europeo gestito da Lufthansa hanno appena aperto un’area giochi a tema (ovviamente aeroportuale) in stile “vintage” che farebbe impazzire qualsiasi maschietto!

Aeroporti baby friendly: Dubai

Noi non ne abbiamo usufruito ma offre passeggini griffati Emirates a tutte le famiglie in transito. Non abbiamo provato le aree giochi, comunque presenti, e ha un bel duty free e un food corner per sfamare qualsiasi appetito!

Aeroporti baby friendly: Philadelphia

Non ho ricordi particolari di aree giochi o spazi dedicati ai piccoli ma è un piccolo hub che rende particolarmente efficienti e poco stressanti le coincidenze per altre destinazioni negli States. L’immigrazione è veloce e, visto che per le famiglie con bambini non c’è alcuna priorità scritta, questo vale da solo un plus. Sicuramente più consigliato come “Gateway to America” di aeroporti enormi, affollati e dispersivi come il Kennedy di New York.

Aeroporti baby friendly: Monaco

I tedeschi si sa, sono precisi. E Monaco risponde alla definizione di piccolo hub come piace a me: abbastanza grande da garantire intrattenimenti vari (ristorantini e self service bio che sono una favola, un negozio di giocattoli che è una manna per i genitori in viaggio di lavoro, e persino una sala multimediale sponsorizzata, se non ricordo male, da Allianz), abbastanza contenuto per avere connessioni rapide senza dover macinare kilometri a piedi con trolley e passeggini. E se avete un transito lungo, la splendida città di Monaco è a meno di un’ora di treno.

Aeroporti baby friendly: Larnaca (Cipro)

aeroporti baby friendly-larnaca

Ha una delle aree gioco più belle e grandi che io abbia mai visto. Alcuni giochi (quelli interattivi) sono a pagamento (con una moneta da un euro, acquistate uno slot di tempo), ma il mio bambino si è divertito tantissimo ed il tempo è volato. Cosa può chiedere di più un genitore?

Ecco invece due aeroporti che risultano parecchio scomodi se si viaggia con bambini

Aeroporto di Parigi (Charles de Gaulle)

E’ enorme e vostro figlio, se adora i trenini come il mio, avrà di che divertirsi. Il problema è che le distanze sono notevoli e la gente è tanta. Le aree comuni, in inverno, si riempiono di senza fissa dimora che cercano di sfuggire al rigido freddo parigino. Il contrasto tra i clochard e le famigliole in vacanza e i rigorosi uomini d’affari che calzano scarpe di Ferragamo fa un po’ pensare, certo il tutto è un po’ anomalo per un grande hub internazionale.
Da evitare durante le feste, e comunque prendetevi almeno due ore e mezza tra un volo e l’altro.
Se volate con Air France e siete in connessione da un volo europeo a uno intercontinentale dovrete pure uscire dal terminal e rientrare. Cambio terminal significa, tra le altre cose, ripetere i controlli al metal detector (togli la cintura, estrai il computer e l’ipad, metti in evidenza i liquidi ecc ecc)…
A parte questo, c’è da dire che le famiglie hanno la precedenza, e l’aeroporto pullula di personale di terra che si assicura che chi viaggia con bambini piccoli possa usufruire di file agevolate o più rapide.

Aeroporto di Madrid

E’ un aeroporto nuovo, luminoso, colorato, con tanti negozi, giostrine, distributori di caramelle e bagni puliti. Se non fosse per la brutta abitudine di Iberia di programmare scali talmente corti (un’ora stringata se volate in Spagna o in altra destinazione europea) che tutto questo lo vedete di striscio correndo come pazzi da un gate all’altro.

aeroporti baby friendly-francoforte scivolo

Ecco la mia top 5!

La prossima settimana sarà il turno di Milly, che ci racconterà un aeroporto a lei molto caro…

E voi che esperienze avete avuto? C’è qualche aeroporto che vi ha entusiasmato o che, al contrario, avete trovato poco adatto per i bambini?

Se vi va di raccontarci la vostra esperienza potete mandare un’email a info@bimbieviaggi.it o scrivere qui sotto nei commenti!

Francesca
[testi e fotografie di Francesca Dal Mas]

Leggi anche qui:

USA con bambini: guida alla scelta del volo

Volare con bambini: come scegliere il volo perfetto?

Tutte le nostre recensioni degli aeroporti -> Aeroporti baby friendly: le recensioni di bimbi e viaggi

 

L'autrice: *Francesca*

Mamma di Lorenzo, classe 2008. La mia passione per i viaggi nasce da due genitori fantastici che mi hanno fatto scoprire, fin da piccolissima, quel luogo magnifico che è la Terra. Ex "bimba viaggiatrice", non potevo non fare lo stesso splendido regalo al mio bambino, che ora segue me e mio marito nelle nostre avventure a spasso per il mondo!

Commenti

  • Pingback: Aeroporti baby friendly: Newark, Turchia, Austria, Germania

  • Reply Paola

    Ciao !!! Ehi ma manca l’aeroporto di Singapore … bisogna assolutamente aggiungerlo perché oltre a essere il migliore al mondo è anche molto molto babyfriendly. Se avete bisogno vi scrivo qualcosa 🙂

    • Reply * Milly Marchioni *

      Ciao Paola, se ti va di raccontarcelo, molto volentieri! All’epoca nessuna di noi ci era ancora stata quindi non abbiamo avuto modo di descriverlo, ma sei la benvenuta per un articolo dedicato 😉 Mandamelo pure via email a bimbieviaggi@gmail.com
      grazie!
      milly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *