Fly and drive in California con bambini: San Francisco e lo Yosemite Park

Oggi Sara inizia a raccontarci il suo viaggio fly and drive in California con la sua bimba di 3 anni. Prima tappa, ovviamente, la mitica San Francisco, per poi arrivare al meraviglioso Yosemite Park.

Nel primo articolo sul nostro viaggio ho raccontato: West Coast USA on the road con bimbi: come organizzarsi

Oggi inizio invece a raccontare i dettagli di tutte le tappe del nostro on the road, partendo ovviamente da San Francisco.

Con una bella passeggiata lungo Sutter Street, arriviamo al Financial District, pieno di palazzi enormi, sedi delle più importanti compagnie assicurative e banche. Lungo i binari, passano i tram della linea F: vere e proprie vetture d’epoca provenienti non solo dagli Stati americani, ma un po’ da tutto il mondo, Milano compresa. Arriviamo poi al Ferry Building, una sorta di grande mercato al coperto dove si trova di tutto e di più: chioschetti per mangiare, negozi di souvenir, vendita di prodotti tipici…

Fly and drive in California con bambini:
a spasso per San Francisco e dintorni

 

A SAUSALITO IN TRAGHETTO

Prima di tutto, andiamo ad acquistare i biglietti per il traghetto per Sausalito: se volete fare andata e ritorno, potete prenderli in un chioschetto al prezzo di 46$, con la compagnia Golden Gate Ferry.

Un’altra alternativa per raggiungere l’altro lato della Baia, potrebbe essere quella di noleggiare una bicicletta solo per l’andata, e rientrare poi con il Ferry. In questo caso il singolo biglietto dovrete farlo alla vending machine davanti alla partenza del traghetto. Noi scartiamo questa soluzione perché non è molto comoda con la bambina (soprattutto perché abbiamo il passeggino al seguito!).

Il traghetto parte puntuale, il trasbordo dura circa mezz’ora e regala un bel panorama sullo skyline di San Francisco, sulla Coit Tower e, in lontananza, Alcatraz e Golden Gate. Dal Ferry Pier imbocchiamo la Bridgewalk e arriviamo alla zona della Bay Area, da dove si gode una vista stupenda sul Golden Gate.

Da notare che questa città è carissima, non a caso la chiamano la Portofino della California. Se volete cavarvela con poco, vi consiglio di cercare qualche supermercatino dove fanno dei panini da asporto. Noi abbiamo preso in un Deli (Golden Gate Market) dei Club Sandwich enormi, da mangiare sulle panchine di fronte al mare, e abbiamo comunque speso 9$ a testa.

Sausalito - Fly and drive in California con bambini - California
Sausalito

Girovaghiamo un po’ per Sausalito, lungo la Main Street, e vediamo anche il Viña del Mar Park, chiamato così in ricordo della città cilena con cui Sausalito è gemellata. Il parco è famoso per la sua fontana e due statue in pietra raffiguranti elefanti provenienti dall’Expo tenuto nella vicina San Francisco nel 1915.

Rientriamo a San Francisco con il traghetto delle 15.20, e dal Ferry Market facciamo tutta la passeggiata lungo l’Embarcadero in direzione del PIER 39. Non mi ha colpito eccessivamente, o meglio, l’ho trovato troppo turistico, pieno solo di ristoranti (dall’Hard Rock a Bubba Gump), chioschi di hot dog o churros, negozi di souvenir super affollati… In compenso, le banchine con i leoni marini sono spettacolari, fanno davvero tenerezza!

 

LA NOSTRA ESPERIENZA A CHINATOWN, LITTLE ITALY E ALCATRAZ

Entriamo nel quartiere di Chinatown, la più grande comunità cinese al di fuori dell’Asia, attraverso il Chinatown Gateway; la zona è molto sicura, frequentata da turisti e persone del luogo.

Percorriamo tutta Grant Avenue: qui si trovano negozi tipici, fasci di lanterne rosse appese in mezzo alla strada, tempi buddisti, palazzi decorati con colori vivaci, murales… Si scattano bellissime fotografie alle strade in pendenza, complice anche il passaggio di una linea di Cable Car.

Percorriamo poi Columbus Avenue e North Beach, noto come “Little Italy, pieno di locali dai nomi inequivocabili come “Vesuvio”, “Pizza Napoli” e chi più ne ha più ne metta.

Arriviamo finalmente a Lombard Street, anzi, ai piedi della via. La parte più famosa, the most crooked street in the world, è in realtà un piccolo tratto in corrispondenza di Russian Hill, composto da ripidi tornanti, percorribili dalle auto alla velocità massima di 5 mph.

Dalla giornata di oggi abbiamo tratto una conclusione: non bisogna sottovalutare le distanze a San Francisco. Noi l’abbiamo girata praticamente tutta a piedi, alle volte ci siamo ingannati e abbiamo impiegato più tempo del previsto, in quanto le salite sono numerose, e con un passeggino da spingere si è notevolmente rallentati.

 

Chinatown San Francisco - Fly and drive in California con bambini
Chinatown San Francisco

Per pranzo ci fermiamo in uno dei ristorantini in prossimità del Fisherman’s Wharf (il Joe’s Crab Shack), tutto a base di pesce: mangiamo veramente bene e a prezzi onesti, con una bella vista sull’oceano.

Ci avviamo poi verso il Pier 33, da dove prenderemo il traghetto per Alcatraz. Consiglio assolutamente di muoversi per tempo per prenotare la visita in questo monumento nazionale: noi abbiamo tenuto monitorato il sito ufficiale e abbiamo prenotato a inizio giugno il tour delle 15.50 (mese di agosto); se vi recate il giorno stesso sarà molto difficile (se non impossibile) trovare posto. La visita di Alcatraz è davvero toccante, l’audioguida (disponibile anche in italiano) racconta la storia del carcere, narrata dai secondini e da ex detenuti, con tanto di rumori di sottofondo abbastanza angoscianti. Si visita il carcere, si può entrare nelle celle per rendersi conto della claustrofobia e si può uscire anche all’esterno e gettare un’occhiata allo strapiombo che porta verso l’oceano. San Francisco dista solo pochi km in linea d’aria, ma per i detenuti sarebbe stato davvero impossibile evadere, considerando anche le acque gelide e le correnti fortissime.

San Francisco: Alcatraz e Golden Gate - Fly and drive in California con bambini
San Francisco: Alcatraz e Golden Gate

Fly and drive in California con bambini:
verso lo Yosemite Park

Ci rechiamo alla sede Hertz di Mason Street per ritirare la nostra macchina, che ci porterà alla scoperta dei meravigliosi Parchi dell’Ovest. Abbiamo avuto diversi disguidi con Hertz: non si capisce cosa sia accaduto, probabilmente una sorta di overbooking. L’auto ci è stata consegnata in ritardo e la vettura proposta era di classe B, non di classe C come avevamo prenotato, quindi siamo in contestazione con la Hertz per avere il rimborso della differenza sul noleggio.

Arriviamo allo Yosemite Park nel il tardo pomeriggio. All’ingresso di Big Oak Flat Entrance acquistiamo subito l’Annual Pass (80$): consigliatissimo in caso dobbiate visitare almeno tre Parchi, in quanto ammortizzerete sicuramente il costo (in media, un ingresso per un auto di 4 adulti costa 25-30$).

Yosemite Park - Fly and drive in California con bambini
Yosemite

Lo Yosemite è uno di quei Parchi che può ricordare, anche se vagamente, le nostre Dolomiti: cime imponenti, cascate (non ci aspettavamo di trovarle, pensavamo che con l’estate fossero in secca), prati, animali in libertà. Da ogni angolo del Parco si vedono svettare i due monoliti più famosi, El Capitàn e Half Dome, che con i colori del tramonto assumono tonalità spettacolari. Uno dei punti panoramici che più ci ha colpito è la piazzola su Southside Drive, dove si può ammirare El Capitàn sulla sinistra e la Bridalveil Fall a destra.

Passeggiamo a piedi nei pressi del Sentinel Bridge, ammirando le cascate Upper and Lower: la camminata è tranquilla e fattibile per tutti, e tra l’erba scorgiamo due cervi intenti a mangiare l’erba; non hanno assolutamente paura, nostra figlia li osserva ammirata e noi ne approfittiamo per scattare qualche foto.

Yosemite Park - Fly and drive in California con bambini
Yosemite

Per la notte pernottiamo allo Yosemite View Lodge, che si trova a pochi km dall’ingresso del Parco: è un complesso enorme, in stile motel, caratterizzato da palazzine a due piani, ognuna con una piccola piscina o idromassaggio; all’interno ci sono anche una pizzeria, un ristorante e un supermercato.

La nostra prossima tappa, dopo la permanenza allo Yosemite, è la Death Valley, di cui vi parlo qui: Death Valley con bambini, Las Vegas e Parchi dello Utah: on the road lungo la West Coast

Trovate tutte le tappe del nostro viaggio a questo link: West Coast by Sara

 

Sara
{testi e fotografie di Sara Giorgetti}
{foto di copertina di IM_photo via Shutterstock}

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Leggi anche qui:

  1. Stati Uniti con bambini: consigli pratici per un viaggio low cost
  2. Dove mangiare negli USA con bambini: 5 catene baby friendly
  3. Diario di viaggio in California con bambini: da San Francisco a Santa Barbara
  4. Stati Uniti on the road con bambini: un sogno che si realizza
  5. Bambini e USA: guida alla scelta dell’alloggio perfetto
  6. California con bebè: tip and tricks per un viaggio on the road

 

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *