Weekend a Napoli con bambini: itinerario alla scoperta della città

Oggi ospitiamo il racconto di Eva, super mamma globetrotter, che ha trascorso un weekend a Napoli con i suoi bambini: ecco i suoi consigli su cosa vedere e tanti ottimi ristoranti per la delizia del nostro palato!

Per il ponte di Ognissanti siamo stati a Napoli con la famiglia al completo…

 

Weekend a Napoli con bambini:
viaggio e alloggio

Siamo partiti da Treviso con Ryanair, pagato 35 euro circa a persona, e prima del cambio politica bagaglio col risultato che poi ci hanno considerato i bagagli da stiva da 10 kg inclusi nel prezzo. Il volo è stato puntualissimo, anzi in anticipo!

Siamo arrivati a Napoli di prima mattina e con un taxi abbiamo raggiunto il centro. Per il soggiorno abbiamo optato per un b&b che si è rivelato ottimo sotto tutti i profili. Si chiama “Gentile suite”, è aperto da circa 12 mesi (quindi nuovissimo), di buon gusto, con una camera matrimoniale nella zona soppalco, un divano letto (piccolino e non comodissimo per adulti, ok per due bambini) a piano terra, angolo cottura, bagno con super doccia con cromoterapia e un sacco di armadi e vani per valigie, asciugamani cambiati quotidianamente e pulizia impeccabile.
Noi abbiamo speso 103 euro a notte.

weekend a napoli con bambini-b&b gentile suite

Il b&b è situato praticamente a piazza del Gesù Nuovo, ossia a pochi metri dal monastero di Santa Chiara da una parte e, dall’altra, da via Toledo. Salvatore ed Eugenio sono i gestori, e la colazione la si fa da loro, che abitano nello stesso pianerottolo: ti preparano quello che vuoi, ti fanno trovare la sfogliatella, ti raccontano tante cose ed elargiscono molti buoni consigli. Consigliatissimo direi!

weekend a napoli con bambini

Weekend a Napoli con bambini:
cosa abbiamo visitato

Una doverosa premessa: Napoli nei ponti e nelle feste è davvero invasa dalla gente. Può essere complicato muoversi, mangiar fuori, i turisti stranieri accorrono a frotte ma anche noi italiani, ho sentito accenti di tutte le regioni. Portate pazienza, per chi ha bambini consiglio di mangiare ad orari “non napoletani”, e di prenotare tutto il prenotabile. L’ideale sarebbe venire al di fuori di questi periodi, in ogni caso.

Il giorno dell’arrivo andiamo velocemente a via Toledo, e dopo aver ammirato la Galleria Umberto I, raggiungiamo Piazza Plebiscito e da lì via Chiaia. Sulla via Chiaia consigliamo un ristorante veramente super! Si chiama Antichi Sapori Partenopei e si mangia divinamente.

weekend a napoli con bambini-piazza plebiscito

A seguire, dopo un breve riposino a casa (siamo svegli dalle 5!), arriviamo all’ingresso di Napoli Sotterranea di via dei Tribunali. Da lì partono visite guidate cadenzate, i bambini non pagano. La visita dura un’ora e mezza ed è molto interessante sia dal punto di vista storico che da quello tecnico. La nostra guida era un pozzo di scienza però forse un pochino prolisso: i bambini presenti a un certo punto diventavano insofferenti, e pure alcuni adulti! Sconsiglio la visita a chi soffre di claustrofobia perché si cammina in cunicoli davvero angusti, l’ultimo tratto con le candele, davvero suggestivo!

weekend a napoli con bambini-napoli sotterranea

Usciti dalla visita davanti a via San Gregorio Armeno andiamo a cena alla Trattoria Nanni, sempre zona piazza del Gesù. Nonostante la prenotazione, molta attesa ma il personale è così simpatico che non puoi non essere indulgente!

In generale i ristoranti che abbiamo frequentato erano sempre presi d’assalto. Una baraonda. Ho sentito i camerieri lanciarsi frasi del tipo “oggi è l’inferno”, tuttavia non li ho mai e dico mai visti nervosi, con noi e con i nostri bambini hanno sempre avuto tante attenzioni e gentilezze. Il bello dei napoletani!

Il tentativo di entrare al MANN (museo archeologico nazionale) è naufragato di fronte alla coda apocalittica che avremmo dovuto farci sotto la pioggia battente e il sito dei biglietti on line era fuori uso. San Severo peggio ancora.

 

Galleria Borbonica - Weekend a Napoli con bambini

Ci rifugiamo quindi al ristorante (l’ottimo O MUNACIELLO di piazza del Gesù), mentre fuori diluvia, e poi ci dirigiamo alla Galleria Borbonica (ingresso dalla via che costeggia piazza plebiscito) per scoprire che il tour era partito da 15 minuti e che il successivo era di lì a un’ora e mezza. L’unica cosa che abbiamo fatto è stata passare per l’elegante via Filangieri: il Palazzo Mannajuolo al civico 37 è famoso per la stupefacente scala elicoidale: chiedete al portiere e potrete visitarla!

Weekend a Napoli con bambini

La giornata infame del venerdì è ampiamente compensata dalla successiva. Visto che non piove, visitiamo:

  • il bellissimo Monastero di Santa Chiara, il cui chiostro è fantastico,
  • Il tunnel borbonico, che consigliamo caldamente! Il sito è stato recuperato da un’associazione che cura le visite guidate con un’immensa passione. La guida Gianluca veramente super brava e simpatica nonché coinvolgente per i bambini. Biglietto 10 euro solo adulti;
  • un fantastico pranzo alla trattoria Da Ettore, dove mangio una pasta con patate e provola favolosa;
  • un paio di ore a Castel dell’Ovo (ingresso gratuito), con giro sul lungo mare e salita sui bastioni;
  • un giro fatto bene a San Gregorio Armeno dove acquistiamo un po’ di pezzettini sfiziosi per il presepio.

Weekend a Napoli con bambini - San Gregorio Armeno con bambini

L’ultimo giorno visto che il sito del MANN funzionava e avevo acquistato i biglietti on line, ci dirigiamo agguerriti… per scoprire che il museo è gratuito la prima domenica di ogni mese! Il museo è molto interessante, c’è una grande sala col plastico di Pompei e un filmato che mostra la ricostruzione in 3D. Poi ovunque affreschi e mosaici, statue veramente pregevoli. Un bookstore con molte edizioni adatte ai bambini.

A seguire, motivatissima, mi metto in coda per il Cristo Velato. 7 euro gli adulti e i bambini gratis. Ci metto circa un’ora e finalmente entriamo! L’opera è bellissima, quasi commovente: certo, la visita dura 15 minuti massimo, ma un’ora di coda li vale tutti. Info tecnica: per il Cristo Velato si può prenotare ma per il ponte avevano tolto questa possibilità.

Weekend a Napoli con bambini

A pranzo siamo tornati da Nanni e a seguire ultimo giro a via Toledo, deviazione per il Maschio Angioino e poi, carichi di acquisti (mozzarelle, pastiere, sfogliatelle, pasta, statuine del presepio, mazzi di carte, libri ecc) ci dirigiamo in stazione (che bella la metropolitana di Napoli, 1.10 euro il biglietto, i bambini non pagano sotto i 6 anni) per tornare in treno, 185 euro in 4.

Fondamentale per organizzare il viaggio è stato l’articolo della cara Silvana Santo.

weekend a napoli con bambini

Napoli ci è piaciuta tantissimissimo, i Napoletani ancora di più, e ci torneremo di sicuro, magari in un anonimo weekend di maggio. E’ una meta bellissima per i bambini e soprattutto il palato passerà dei momenti di estrema esaltazione.

Eva
{testi e fotografie di Eva Contino}
{foto di copertina di Canadastock via Shutterstock}

 

Dai un’occhiata anche qui:

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

  • Reply m.diana1973@libero.it

    Giusto una precisazione per i futuri visitatori di Napoli.
    A maggio c’è “ il maggio dei monumenti “, una rassegna culturale che si svolge nel centro storico. Organizzata nell’arco del mese di maggio, prevede una serie di eventi tra i quali, ad esempio, visite guidate, concerti, attività teatrali, mostre ed iniziative varie. Quest’ anno avrà come tema “ “Il diritto alla felicità: Filangieri, il Settecento, le Costituzioni”.
    Quindi i weekend a maggio saranno tutt’altro che anonimi….. vi aspettiamo

  • Reply MariaRosaria

    Giusto una precisazione per i futuri visitatori di Napoli.
    A maggio c’è “ il maggio dei monumenti “, una rassegna culturale che si svolge nel centro storico. Organizzata nell’arco del mese di maggio, prevede una serie di eventi tra i quali, ad esempio, visite guidate, concerti, attività teatrali, mostre ed iniziative varie. Quest’ anno avrà come tema “ “Il diritto alla felicità: Filangieri, il Settecento, le Costituzioni”.
    Quindi i weekend a maggio saranno tutt’altro che anonimi….. vi aspettiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *