Viaggio in Polonia on the road con bambini: informazioni e consigli pratici

Oggi Manuela ci porta alla scoperta della Polonia grazie al bellissimo viaggio on the road che ha fatto coi suoi bimbi di 5 e 11 anni: 5000 km, partendo da Bologna, e tantissime avventure immersi nella natura!

Vi racconto il nostro viaggio in Polonia con due bambini di 5 e 11 anni: molta natura, poche città.
Nella preparazione del viaggio non ho trovato facilmente informazioni, quindi, condivido volentieri la nostra esperienza.

Per il nostro viaggio on the road in Polonia siamo partiti con la nostra auto da Bologna e in totale abbiamo percorso 5.000 km. Le nostre tappe:

  • Dresda (1 notte, motel in autostrada),
  • Wroclaw, Torun (1 notte),
  • Leba (2 notti),
  • Danzica (2 notti),
  • Malbork, Laghi della Masuria/Mikołajki (2 notti),
  • Bialowieza (2 notti), Cracovia (3 notti).

POLONIA ON THE ROAD CON BAMBINI:
LE NOSTRE TAPPE

WROCLAW

Bella città medioevale, nonostante sia stata ampiamente distrutta dai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale è stata molto ben ricostruita. Abbiamo girato solo il centro città perché eravamo di passaggio, parcheggio comodo in centro. Per spronare i bambini a camminare cerchiamo le statuine dei nanetti che sono sparsi per il centro storico.

WROCLAW Polonia on the road con bambini
WROCLAW

TORUN

Bella città, patria del panpepato. Come per Wroclaw merita una visita anche se solo di mezza giornata. Abbiamo alloggiato all’Orange Hostel e mi sento di sconsigliarlo.

Carina la visita al centro educativo di Szymbark, un parco con varie attrazioni: tra cui la casa capovolta, tavoli entrati nel guinness dei primati, percorsi sugli alberi, vari giochi e gonfiabili, qualche animale. Abbiamo trovato coda per l’ingresso alla casa capovolta, dentro la sensazione è strana ma si sta non più di 5 minuti. E non so se lo rifarei. Ho visto che c’è la stessa attrazione anche vicino a Leba. Ingresso al parco 66 pln.

Casa capovolta TORUN - Polonia con bambini
TORUN – La casa capovolta

LEBA

Città zeppa di gente d’estate, come una nostra località di mare e quindi passeggiate, giostre, bancarelle. Siamo stati in visita alle dune del parco Slowinski prendendo il trenino elettrico dal campeggio fino all’ingresso (l’alternativa è andare al parcheggio con auto propria, non conosco i costi del parcheggio). Poi nel parco si può fare passeggiata a piedi fino alle dune (5km su sentiero sempre all’ombra, volendo si possono noleggiare bici) o prendere trenino (la nostra scelta).

La salita alle dune non è faticosa, sono più basse di quelle di Arcachon (in Francia, N.d.R.) inoltre si può camminare liberamente su un’area ristretta della duna perché il resto è vietato. Dalla duna arriviamo alla spiaggia sul mar Baltico dove passiamo la giornata: consiglio di portare acqua e cibo volendo stare a lungo perché l’ultimo punto ristoro è all’ingresso del parco. Considerate 15 pln per l’ingresso al parco e circa 100 pln per il trenino elettrico se come noi lo usate sia all’andata, sia al ritorno.

Ci sono molte altre attrazioni nelle vicinanze di Leba (casa capovolta, labirinto, gonfiabili, parco dei dinosauri).

Dune al parco Slowinski - Polonia on the road con bambini
Dune al parco Slowinski

DANZICA

Bella città, piena di vita, siamo fortunati perché capitiamo durante la fiera di San Domenico, con molte bancarelle di artigiani. Passeggiamo senza meta per il centro e sul lungo fiume.

La mattina seguente prendiamo il galeone dei pirati per una gita a Westerplatte dove arriviamo dopo circa 30 minuti e facciamo una breve passeggiata tra bunker e torri di vedetta. La gita è ovviamente turistica ma gradevole sia per i grandi che per i bambini. Durante la navigazione ci viene illustrato ciò che vediamo durante il tragitto, ad esempio i cantieri navali. Per la gita con il galeone abbiamo speso 150 pln (2 interi e 2 ridotti).

Dopo pranzo passiamo il pomeriggio nel museo marittimo che ha una sezione interattiva dedicata a bambini e ragazzi molto ben fatta! Si entra all’ora e la permanenza è di 55 minuti, ci sono moltissime attività possibili per tutte le età, dai 2 ai 14 anni. Se non arrivate in tempo dovrete attendere visitando altre zone del museo ad accesso gratuito oppure facendo una sosta al bar in terrazza (volendo è anche ristorante). L’ingresso per la famiglia costa 20 pln.

Museo Marittimo di Danzica - Polonia con bambini
Museo Marittimo di Danzica

Per altre info su Danzica:

Danzica con bambini: weekend in Polonia durante la della festa dei morti (Dziady)

 

MALBORK

Castello teutonico spettacolare per lo stato di conservazione (sebbene sia stato parzialmente bombardato durante la seconda guerra mondiale) e per la numerosità di ambienti che è possibile visitare. L’audio guida è compresa nel biglietto (ingresso al museo circa 100 pln, non abbiamo trovato coda sebbene fosse il 10 agosto) ed è disponibile in molte lingue tra cui l’italiano. È davvero ben fatta e coinvolgente, alla fine siamo rimasti al castello 5 ore fino a che i bambini non hanno visto tutte le stanze visitabili! Ci sono anche visite guidate per gruppi ma questo non intralcia la visita in autonomia. All’interno del castello ci sono due ristoranti, un paio di chioschi di snack e alcuni negozi di souvenir. Ci sono altri punti per il pranzo dopo l’uscita del castello fino al parcheggio.

Castello di Malbork - Polonia on the road con bambini
Castello di Malbork

LAGHI DELLA MASURIA

Una delle tappe più belle della nostra vacanza. Molti dei laghi sono collegati fra loro e nelle placide acque dei fiumi è possibile trascorrere qualche ora in canoa (100 pln per 3 ore di canoa). È bello anche pescare, come hanno fatto i nostri ragazzi (fino a 14 anni non è necessario avere la licenza di pesca). Volendo si potrebbe noleggiare una barca e navigare un giorno o più.

Laghi della Masuria - Polonia on the road con bambini
Laghi della Masuria

BIALOWIEZA

Per questa tappa avevamo grandi aspettative e non sono state deluse. Ci tenevamo particolarmente a vedere i bisonti e ci siamo organizzati con una guida locale che parla italiano. Abbiamo scelto un’escursione all’alba (ritrovo alle 3 di notte) in modo da vedere il momento in cui gli animali escono dalla foresta per brucare. Abbiamo visto una mamma con il piccolo, poi in un’altra zona un maschio adulto e infine in una terza zona molti gruppi per un totale di circa 40 esemplari (i bisonti liberi nella foresta sono circa 650 quindi siamo stati molto fortunati!). Abbiamo pagato 300 pln la guida che ci ha accompagnato e che consiglio è Mrs Grażyna Chyra (la potete contattare a questo indirizzo email: gtomaszewska@gmail.com).

Dopo essere ritornati a letto a recuperare un po’ del sonno perduto, abbiamo trascorso il resto della giornata girando in bici (100 pln per il noleggio giornaliero di 3 bici). Ci sono vari percorsi, noi abbiamo scelto un giro che ci ha portato alla riserva dei bisonti: si tratta di un centro educativo con una parte ad accesso libero che illustra le differenze tra bisonte europeo ed americano, la diffusione dei bisonti in Europa e altre notizie. Ci sono molti giochi interattivi che ai bambini sono piaciuti tantissimo. Pagando il biglietto (25 pln) si può accedere ad un’area esterna in cui ci sono alcuni recinti con vari animali, qualche bisonte, un’alce, una lince, ecc.

Altre cose da fare in zona: visita alla vecchia stazione ferroviaria dello zar (è visibile il treno), ora convertita in ristorante (un po’ troppo caro per noi, nonostante il cambio favorevole); visita al confine con la Bielorussia (non attraversabile).

Riserva dei Bisonti - BIALOWIEZA - Polonia con bambini
Riserva dei Bisonti – BIALOWIEZA

CRACOVIA

Si trovano molte informazioni sulla città quindi non mi dilungo. Oltre a visitarne il centro storico avevamo organizzato una visita alla miniera di sale di Wieliczka prenotando online la visita guidata in italiano. Durante il periodo estivo la miniera è visitabile solo tramite visita guidata a causa della massiccia affluenza (9.000 presenze al giorno nella settimana in cui siamo stati noi), quindi consiglio di prenotarla con un po’ di anticipo per essere certi di farla in italiano. Si scende fino a 130 mt di profondità attraversando vari ambienti della miniera (in funzione fin dal medioevo), la maestosità di certi ambienti ha lasciato a bocca aperta anche noi adulti. Abbiamo pranzato nel ristorante a -130 mt, prezzi onesti e cibo buono.

Per altre info su Cracovia:

Cracovia con bambini: tra miti e leggende

Cracovia con bebè: una città tutta da scoprire

INFORMAZIONI UTILI PER ORGANIZZARE UN
VIAGGIO IN POLONIA CON BAMBINI

 

COSTI

La Polonia è una destinazione economica. Mangiare fuori costa un quarto di quello che spendiamo in Italia, lo stesso vale per i differenti tipi di acquisti (alimentari, souvenir, attrazioni, musei).

Si mangia molto bene (zuppe, pierogi, carne, pesce) e ci sono posti per tutte le tasche e per tutti i gusti (dal pasto veloce alla cena più formale). Moltissime gelaterie, ristoranti o pizzerie “italiani” anche se spesso di italiano c’è solo il nome, noi in ogni caso li evitiamo.

Abbiamo speso in totale circa 2.000 € per due settimane di viaggio: alloggio circa 870€, pasti circa 650€, visite/escursioni/parcheggi/ticket circa 480€.

Da sapere: per i pagamenti e prelievo con Bancomat spesso non si tratta di un prelievo Maestro ma di un anticipo contante e quindi con commissioni in percentuale, pertanto elevate. Questo capita sempre ai molti sportelli ATM che sono diffusissimi. Conviene prelevare dai bancomat delle banche e provarne più di uno perché la commissione viene sempre dichiarata prima di completare l’operazione. In generale si paga quasi ovunque con carta di credito; anche nei piccoli negozi questa modalità di pagamento è più diffusa che in Italia e accettata senza problemi anche per somme irrisorie.

Polonia on the road con bambini
Castello di Malbork

ALLOGGI E SISTEMAZIONI CONSIGLIATI

Leba:

abbiamo alloggiato in un bungalow al Camping Marco Polo prenotato tramite Booking.
Ottima scelta, nuovo, accogliente, supermercato di fronte al camping, costo 540 pln per 2 notti.

Danzica:

Apartament Attyka Old Town Gdańsk, ottimo appartamento nella via parallela alla zona pedonale, prezzo 540 pln per 2 notti.

Bialowieza:

soggiorno in un B&B davvero accogliente ed economico (costo 380 pln per 2 doppie per 2 notti), è anche su Booking ma io ho contattato direttamente la proprietaria (Muszynska Roza Rose pl.outback@gmail.com).

Cracovia:

dopo una prima notte all’ostello Atlantis abbiamo deciso di spostarci in un appartamento nel quartiere Kazimierz (Kazimierz Apartments) trovato su Booking, costo per 2 notti 490 pln.

RISTORANTI CONSIGLIATI

Danzica: Restauracja Gdanska per la cucina polacca e Kresowa per la cucina lituana (ha anche qualche tavolo all’aperto in giardino)

Rydzewo (Masuria): Gospoda

Bialowieza: due ottimi ristoranti, Stoczek e Pokusa

Cracovia: Dobra, sotto il portico nella piazza principale

 

Manuela

{testi e fotografie di Manuela Vesentini}
{foto di copertina di TTstudio via Shutterstock}

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER e GOOGLE+

 

Dai un’occhiata anche qui:

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *