Hiroshima con bambini: emozioni da un viaggio in Giappone

Continua il viaggio in Giappone di Giulia e famiglia: dopo Tokyo e Kyoto, oggi arrivano a Hiroshima, nome che porta subito alla memoria pezzi di storia recente. Quali saranno state le impressioni dei bambini (2 e 6 anni)?

In questi  articoli ho raccontato le prime tappe del nostro viaggio in Giappone con i bimbi:

 

A Hiroshima abbiamo soggiornato al Century21 Hotel, che non ci è piaciuto per niente: è vecchio e puzza di moquette anni 80. Ma abbiamo avuto poca scelta perché lo abbiamo prenotato con solo 2 giorni di anticipo. L’unico vantaggio è che si trova proprio di fronte alla stazione.

HIROSHIMA CON BAMBINI:
COME ABBIAMO ARTICOLATO LA VISITA

Giorno 1: Parco della pace, Castello di Hiroshima, Orizuru tower

Il Parco della Pace lo abbiamo raggiunto col tram, pagando la corsa con la PASMO. Eravamo ancora indecisi se visitare il Peace Memorial Museum ma la risposta ai nostri dubbi è arrivata velocemente: mia figlia grande, una quasi seienne piuttosto sensibile, è andata in crisi totale solo alla vista del A-bomb Dome. Ha detto, con le lacrime agli occhi, che si sentiva molto triste…perciò abbiamo deciso di saltare il museo e dopo un giro per il parco del monumento alla memoria, siamo andati al castello.  La visita al parco è stata comunque molto toccante.

hiroshima con bambini - giappone con bimbi
Al Children’s Peace Memorial c’erano tante scolaresche che portavano le loro gru di carta, cantavano e meditavano. A mia figlia ho raccontato la storia di Sadako e il significato delle gru di carta, che sono un po’ il simbolo della città (per conoscere la storia di Sadako cliccate QUI).

hiroshima con bambini - giappone con bimbi

Abbiamo visto la città dall’alto da 2 punti di osservazione: quello del castello (che al suo interno ha un museo che mostra tra le varie cose reperti originali del castello, raso al suolo dalla bomba atomica, armature e spade dei samurai, stampe e foto di varie epoche) che in cima ha una terrazza all’aperto, e quello della terrazza della Orizuru Tower, una chicca che vi consiglio.

Mostrando il passaporto, il costo del biglietto per salire è scontato (900yen per gli adulti). In cima ci si può godere la vista dall’alto del parco della pace seduti su una coperta da picnic offerta gratuitamente, mangiando uno snack o bevendo qualcosa acquistato al bar al piano. Noi ci siamo goduti lì il tramonto e devo dire che l’atmosfera era magica. Per scendere c’è una passerella in discesa e per i bimbi un divertentissimo scivolo!

hiroshima con bambini - giappone con bimbi

Giorno 2: Miyajima, Itsukushima Shrine, Momijidani park, Ropeway sul monte Misen

Abbiamo preso il treno da Hiroshima per il porto di Miyajimaguchi, è una tratta JR e ci vuole una mezz’oretta, il porto è a 100mt dalla stazione. Se avete il JRP seguite le indicazioni per i JR Ferries che sono compresi. Nessun problema per imbarcare il passeggino perché non ci sono scale.

Appena sbarcati, siamo subito andati verso la stazione Momijidani della Ropeway. Si può scegliere di andare a piedi oppure in bus (gratuito per chi compra il biglietto della Ropeway). Noi siamo andati a piedi all’andata (percorso meraviglioso attraverso il Momijidani Park, tra aceri, ruscelli e ponti rossi ma con tante scale. Il passeggino lo abbiamo lasciato all’inizio della salita e alla nostra consueta velocità lumaca ci abbiamo messo una ventina di minuti) e col bus al ritorno. Il panorama che si vede al Shishi-iwa Observation deck è assolutamente favoloso e ve lo consiglio!

hiroshima con bambini - giappone con bimbi

Una volta scesi, abbiamo proseguito con un giro per le viuzze e pranzato assaggiando tanti tipi di street food molto sfiziosi (vanno forte quelli a base di ostriche. Grigliate, fritte, a spiedino…e i momiji manju, dei dolcetti morbidi ripieni a forma di foglia di acero, simbolo dell’isola). Per ultimo, quando le ombre iniziavano ad allungarsi, abbiamo visitato il celeberrimo Itsukushima Shrine, con il tori rosso immerso in acqua.

hiroshima con bambini - giappone con bimbi

Purtroppo siamo capitati lì quando la marea stava salendo: il tori era in acqua ma il tempio ancora no: è stato bellissimo anche così, ma con in più lo scintillio dell’acqua dev’essere straordinario.

Terminata la visita di Hiroshima, ci attendono le prossime tappe, Kobe e Osaka, di cui vi parlo qui: Tour del Giappone con bimbi: tappa a Kobe e Osaka

 

A questo link trovate tutti i miei articoli sul viaggio: Giappone by Giulia

Giulia

{testi e fotografie di Giulia Vacchini}
{foto di copertina di Romrodphoto via Shutterstock}

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER

 

Dai un’occhiata anche qui:

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *