C’era una volta una tessitrice di lino. E c’è ancora. A Tratalias, Sardegna

Arianna è il suo nome. Janas sono le fate della Sardegna. Da qui nasce Arjanas, il laboratorio tessile che Arianna ha creato a Tratalias, un minuscolo borgo disabitato della Sardegna meridionale, nel Sulcis.

Se riuscite passate anche a Tratalias, un borgo disabitato dove c’è una Basilica bellissima.

Mi aveva scritto semplicemente così Martina, la mia amica sarda di Due Torri e Nuraghi, quando le avevo chiesto consiglio su cosa visitare nel suo Sulcis.

E così abbiamo fatto: una volta lasciata la bellissima isola di San Pietro (Carloforte), mentre eravamo diretti a Porto Pino, rinomata località marittima della Sardegna meridionale, ci siamo imbattuti nel cartello che indicava Tratalias. Memori del consiglio di Martina, abbiamo quindi fatto una breve deviazione per visitare questo borgo.

Dopo aver lasciato l’auto in un anonimo parcheggio all’ingresso del paese, ci siamo incamminati verso il centro storico. Sono bastati pochissimi passi…

Tratalias in Sardegna

Sarà stata la luce pazzesca di quel sole di giugno o il cielo di un blu perfetto, ma l’impatto con Tratalias ci ha lasciato senza parole. Con gli occhi pieni di meraviglia ci siamo immersi nel silenzio della piazzetta, abbiamo ammirato le casette colorate ed il pozzo così romanticamente vero, la semplice ma maestosa Basilica in pietra (Santa Maria di Monserrato, purtroppo chiusa)…

Tratalias in Sardegna

Solo noi. Tutto attorno il cielo blu ed il silenzio.

Tratalias in Sardegna…qualche informazione

Evacuato negli anni ‘70 per via delle numerose inondazioni causate dalla vicina diga, il borgo conserva un’atmosfera magica di tempi antichi: ti sembra quasi di sentirle le voci delle signore sedute sulle panchine, la sera, mentre i bimbi giocano a nascondino attorno alla Chiesa.

Te li immagini, ma non ci sono, perchè il borgo è completamente disabitato, anche se avevamo notato un paio di cartelli che riportavano gli orari di apertura di alcuni laboratori artigianali…

Non riuscivamo proprio ad andarcene da tanta bellezza, ma era ora di pranzo e le nostre pance iniziavano a lamentarsi, quindi, dopo aver perlustrato le poche stradine del borgo, ci siamo incamminati…

Tratalias in Sardegna

All’improvviso però è sbucata una persona, una ragazza, che silenziosamente ha collocato a terra un cartello con un’indicazione…non potevamo non seguirla…

E’ così che siamo entrati nel magico mondo di Arjanas, un laboratorio dove le antiche tradizioni tessili si coniugano con le moderne tecniche di ecommerce!

Tratalias in Sardegna: cos’è Arjanas

Arianna ha poco più di 30 anni ed è un’artigiana. Per la precisione coltiva, fila e tesse il lino, con le sue dita affusolate, con la maestria che le hanno tramandato le signore a cui si è rivolta per imparare quest’arte. E nel laboratorio di Tratalias illustra agli ospiti in cosa consiste il suo lavoro (per comprare i prodotti invece bisogna andare nel su negozio virtuale su Etsy).

Arjanas Tratalias lavorazione lino

Come hai deciso di intraprendere questa professione?

Quando avevo 8 anni, vidi la mia vicina di casa che tesseva e le chiesi di insegnarmi. Lei non volle farlo, allora io mi sono costruita il mio telaio e ho realizzato da sola il mio primo bracciale. Il risultato ovviamente non era proprio bello, ma lì ho capito che amavo tessere. Quindi, crescendo, ho studiato parecchio per conoscere le tradizioni e, soprattutto, ho chiesto alle “nonne” che abitavano nei comuni qui vicini.

Ah quindi sono state loro ad insegnarti?

Sì certo! Ogni paesino ha una propria tecnica di tessitura (che considera migliore di tutte le altre!), così ogni signora mi ha insegnato una tecnica diversa e io potuto fare tante prove prima di trovare la mia…Una signora ultranovantenne mi regalato questo lino: l’ha lavorato lei stessa quando era ragazza…

Il laboratorio di Tratalias è l’unico in cui sia possibile vedere dal vivo tutte le fasi di lavorazione del lino, dai semi alla pianta, dalla battitura, alle trecce, dall’ordito a….vabbeh, non vi racconto tutto perchè è molto più divertente sentire e vedere Arianna nel suo laboratorio…

Arjanas Tratalias lavorazione lino

Arjanas Tratalias lavorazione lino

Arjanas Tratalias lavorazione lino

Arjanas Tratalias lavorazione lino

Da quanti anni fai questo lavoro?

Dal 2007 ho iniziato a produrre in casa e da circa 1 anno ho aperto un negozio virtuale su Etsy. Da pochissimi mesi inoltre ho questo laboratorio a Tratalias, a fianco degli altri artigiani che, come me, coltivano tradizioni e tramandano antichi saperi.

In futuro vorrei organizzare dei laboratori per i bambini, magari nelle scuole, per aiutarli a familiarizzare con quella manualità che stanno perdendo.

Arianna non vende solo oggetti, ma anche storie…ogni suo prodotto viene realizzato seguendo un filo logico, un personaggio, una favola…che viene anche stampata e allegata all’oggetto venduto…

Le nonnine che mi hanno insegnato a lavorare il lino, mi hanno anche tramandato le loro tradizioni, come per esempio quella del “Filo di Lino”…

La tradizione sarda del Filo di Lino ha origini molto antiche: chi lavorava il lino, quando riceveva in casa un ospite gradito, gli regalava un filo, tessuto appositamente per lui sul momento. L’ospite a questo punto aveva due possibilità: o tenersi il filo come regalo, oppure ridare il filo alla tessitrice. Questo secondo gesto rappresentava di fatto una richiesta per la tessitrice “tu produci un oggetto per me, quello che vuoi, e io poi ti pagherò quello che ritengo opportuno”.

Arjanas Tratalias lavorazione lino

E mentre Arianna ci raccontava dolcemente questa storia, con le sue mani ha tessuto per noi il famoso filo di lino: “ora io lo regalo a voi: cosa volete fare?”

Noi glielo abbiamo lasciato…e non vediamo l’ora di ricevere a casa l’oggetto confezionato da Arianna per noi…

N.B.: ho trasformato in intervista le chiacchiere fatte con Arianna nel suo laboratorio durante la visita guidata, quindi si tratta solo del riassunto di tutto quanto appreso dalle sue parole

Milly
(testi e fotografie di Milena Marchioni)

Tutte le tappe del nostro viaggio in Sardegna:

  1. Borghi della Sardegna: Bosa, il borgo sul fiume Temo
  2. Cosa fare a Oristano e dintorni: Sardegna selvaggia da Bosa a Is Aruttas
  3. Spiagge della Sardegna: Costa Verde e Sulcis tra mare e antiche miniere
  4. Le miniere della Sardegna da esplorare con i bambini
  5. Bimbi a Carloforte in Sardegna: mini guida alla scoperta di un tesoro
  6. Il Sud della Sardegna da Sant’Antioco a Chia

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *