La Norvegia del Nord con Alex, dalle Lofoten a Capo Nord

Dopo aver perlustrato la Norvegia del Sud, Marzia, Luciano e Alex (3 anni) si trasferiscono al nord, nel Circolo Polare Artico….e, da veri esploratori, concludono il loro meraviglioso viaggio al mitico Capo Nord…

Arrivare a Capo Nord con bambini

Dopo 8 giorni passati nella Norvegia del Sud, la nostra famiglia è volata da Trondheim a Tromso e si è preparata per un’altra avventura: 8 giorni nel Circolo Polare Artico durante un’estate un po’ pazza in cui, mentre in Italia pioveva e faceva freddo, la colonnina di mercurio in Norvegia è oscillata, almeno durante la nostra permanenza, tra i 20 gradi delle Lofoten e gli 8 di Capo Nord (che data l’altitudine, è un bel traguardo!).
Anche qua, come al sud, visitare tutto in 8 giorni ha comportato una selezione e un cambio di alloggio quasi ogni sera.

Ecco quali sono state le nostre tappe.

Isola di Senja 

Non essendo molto nominata in rete, non avevo grandi aspettative, invece ci è piaciuta molto, forse anche perché abbiamo trovato una bellissima giornata di sole! E’ piccolina e in un giorno si visita facilmente…è anche possibile prendere il traghetto che porta direttamente all’isola di Andoya nelle Vesteralen. La cosa che mi ha stupito piacevolmente è la totale mancanza di turisti: anche la mia routard sponsorizzava il fatto di come fosse conosciuta solo tra i turisti norvegesi, e infatti…è stato proprio così!

Capo Nord con bambini Norvegia del Nord Senja

Isole Vesteralen

Spiagge bianche e mare color turchese nel mare del Nord? In queste bellissime isole potrete vederle! Per alcuni non hanno la maestosità e la particolarità delle Lofoten…per alcuni, appunto, perché io non mi sento di appartenere a quel coro. Anzitutto, ci sono anche meno turisti…niente pullman strombazzanti e non è cosa da poco. E i paesaggi sono ugualmente magnifici, specie se si transita dalle Vesteralen alle Lofoten e non si fa il viceversa, è tutto un crescendo. Parola mia!

Vesteralen con bambini Norvegia del Nord con bambini

Capo Nord con bambini Norvegia del Nord Vesteralen

Da Andoya per avvistare le Balene

Se capitate da queste parti con un bambino magari sufficientemente grande, potete uscire in barca a caccia di balene da un paio di località delle isole Vesteralen. Si tratta in ogni caso di uscite in barca di una durata di 7-8 ore, nelle condizioni atmosferiche del mar del Nord…io con un bambino così piccolo non me la sono sentita, credo che per lui sarebbe stato troppo e non avrebbe neanche apprezzato il lato scenico della cosa. Per bambini un po’ più grandi sarà sicuramente imperdibile…anche se caro, molto caro, come quasi tutto in Norvegia!

Isole Lofoten

Credo che qua possiate trovare un vero compendio di tutto ciò che la Norvegia ha da offrire, tanto che se per assurdo doveste decidere di venire da queste parti per soli 6-7 giorni, vi direi di venire direttamente qua e starci. Fiordi, anche se non profondi come nel sud del Paese, montagne dalle cime aguzze, laghetti e spiagge con i colori dei Caraibi. Tutto questo sono le Lofoten, in una parola, bellissime!

Isole Lofoten con bambini - Capo Nord con bambini Norvegia del Nord

Isole Lofoten con bambini

Dormire in un rorbu

Una delle esperienze da fare alle Lofoten è sicuramente quella di dormire in un rorbu: la tipica casetta dei pescatori, oggi convertita ad alloggio di charme. E’ un’esperienza ahimè costosetta (si parla di almeno 150 euro a notte), ma per una notte si può fare: in fondo quando mai vi ricapiterà? Diffidate però delle imitazioni: oggi hanno costruito molte rorbuer di imitazione, che sembrano dei bungalow su palafitte…belle ma falsissime come un soldo di cioccolato. Quelle autentiche fuori non sono così affascinanti, sembrano dei capannoni… ma dentro le hanno rese molto confortevoli.

Rorbu Isole Lofoten Capo Nord con bambini Norvegia del Nord

Bardu e il Polar Zoo

Ero indecisa se parlarne o meno, perché è indubbiamente una cosa che molti vi consiglieranno di fare con un bambino. Io l’ho fatta, ma devo dire che rimango dell’idea che gli zoo non fanno per noi. Gli animali rinchiusi mi mettono troppa tristezza. Come vedete, è quindi un giudizio estremamente personale, e per questo motivo assolutamente personale decido di non mettere foto, perché le foto prese ad animali dietro le sbarre mi mettono troppa tristezza.

Capo Nord

Eccola qua, la bandierina che vorrete fare vostra se transiterete da queste parti. Una bandierina impegnativa, inutile nasconderselo: più di 700 km e 9 ore di auto separano Tromso da Capo Nord, quindi se sarete arrivati fino ad A, il paese più a sud delle Lofoten, i km diventeranno quasi 1000 e le ore…neanche le contiamo.

Capo Nord con bambini Norvegia del Nord

Di per sé Capo Nord è solo un simbolo, per altro venduto a caro prezzo. Ma ora non vi voglio certo raccontare bugie e dire che non ce la siamo goduta: ne è valsa la pena e lo consiglierei a chiunque. E non solo per Capo Nord in sé dove si arriva, si fanno due foto, se è Luglio si vede il sole di mezzanotte e comunque poi si torna a casa.

Ne vale la pena perché la Lapponia Norvegese è bella e man mano che si sale verso il Capo il paesaggio cambia: la vegetazione si dirada, rimangono le renne (come se piovesse, di quelle…) e un paesaggio quasi lunare da tanto è brullo. Godibile come la famosa bandierina, ne più né meno.

Capo Nord con bambini Norvegia del Nord Renna

Ecco, il nostro viaggio ha termine qua, in cima all’Europa: grazie a chi ci ha seguito con pazienza in queste settimane, alla prossima avventura!

Tutte le tappe del nostro viaggio sono a questo link > Norvegia by Marzia

Marzia
(testi e fotografie di Marzia Bordiga)

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Forse ti interessano anche questi articoli:

L'autrice: *Marzia*

Mamma di Alex, classe 2010. Viaggiatrice fai da te dal 2004, mi ero ripromessa di non smettere dopo la nascita di mio figlio e ho mantenuto la promessa. Per farlo ho dovuto cambiare il mio modo di viaggiare e imparare a guardare ogni meta con altri occhi. Quella che temevo fosse una privazione, cioè rendere ogni viaggio a misura di bimbo, si è rivelata una splendida occasione per vedere quanto visitare il mondo può dare a un bambino. Inutile dire che da questa scoperta ogni viaggio fatto con Alex è stato più bello di tutti quelli fatti senza di lui.

Commenti

  • Reply ilaria

    Questo spettacolare viaggio on the road non poteva che finire così…nel migliore dei modi a Capo Nord!

  • Reply Laura

    Mentre voi risalivate la Norvegia noi facevamo lo stesso in Svezia, leggendo i tuoi articoli sulle Seychelles abbiamo deciso di prenotare un volo per la prossima primavera, inoltre siamo tutte e due di Brescia… il caso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *