Mostra Vulcani a Milano: informazioni e consigli pratici

Quando ho saputo che a Milano aveva inaugurato la mostra dedicata ai vulcani (aperta fino all’11 settembre 2016), non ho resistito e ho organizzato subito una gita in famiglia.

Mi sono innamorata dei vulcani qualche anno fa, durante un blog tour alle isole Eolie (con escursione sul cratere di Vulcano) e da quel momento il mio approccio ai viaggi è leggermente cambiato, visto che il tema “vulcani” è diventato un filo conduttore per definire gli itinerari da seguire.
Come è avvenuto per esempio in Costa Rica, dove abbiamo visitato il Vulcano Poas e il Vulcano Arenal, e come avverrà in alcuni dei nostri viaggi futuri che abbiamo già pianificato.

Ecco allora che la mostra “Vulcani a Milano è caduta a fagiolo per imparare qualcosa di più su questa incredibile manifestazione della natura.

Mostra Vulcani a Milano: informazioni utili

La mostra “Vulcani: origine, evoluzione, storie e segreti delle montagne di fuoco” (curata dal vulcanologo Marco Carlo Stoppato, aperta fino all’11 settembre 2016) si trova all’interno del Museo Civico di Storia Naturale, che già di per sé varrebbe una visita a Milano.

museo di storia naturale milano

Situato nei giardini Indro Montanelli, un grande cuore verde di Milano, il Museo consente infatti di conciliare una visita educativa con tanti giochi all’aperto, tra il playground e le passeggiate nel grande parco. Al suo interno, oltre alle mostre che periodicamente vengono allestite, si trovano anche il Planetario e un paio di aree dedicate ai laboratori per le scolaresche in visita. Inutile dire poi che il Museo è un’attrazione che attira tutti i bambini, a partire dalla sezione dei dinosauri, come ci aveva raccontato Daria in questo articolo > Dinosauri a Milano

.

La mostra dedicata ai Vulcani prevede 8 diverse aree:

Mostra Vulcani a Milano pannelli

  1. Nascita della terra: un interessante excursus sul processo che ha portato alla formazione del nostro pianeta e una classificazione dei principali tipi di vulcani.
  2. Struttura dei Vulcani, con accenno al viaggio al centro della terra che si può fare in Islanda, grazie a Inside the Volcano, una discesa all’interno di un tunnel di lava.
  3. Forme dei Vulcani.
  4. Attività Effusiva (quella tipica delle Filippine o delle Hawaii).
  5. Attività Esplosiva (quella tipica dell’Etna o dei vulcani del Centro America).
  6. Volcano Mapping.
  7. Il mestiere del vulcanologo: un’area piccola ma molto carina per conoscere qualcosa di questo affascinante e avventuroso lavoro.
  8. La geotermia.

Attraverso le varie sezioni, è quindi possibile conoscere in modo abbastanza approfondito tutti gli aspetti legati al mondo del vulcanesimo, in Italia e in tutto il mondo, alla scoperta dei vulcani più noti sul nostro pianeta (sono quasi 500 quelli ancora attivi!): un approccio ideale sia per gli adulti appassionati (ma senza particolari competenze in materia) sia per i bambini/ragazzi che stanno studiando le scienze a scuola.

In esposizione sono presenti foto, disegni, cartoline, plastici, qualche video, tante rocce vulcaniche, qualche riproduzione di fenomeni vulcanici e tanti pannelli esplicativi tradizionali.

La durata standard della visita è di circa 1 ora, ma se dedicate la dovuta attenzione alle singole sezioni e relativi pannelli, meglio considerare 2 ore.

Cosa mi è piaciuto della Mostra

  • Della mostra ho apprezzato molto l’aspetto didattico e la capacità di trasformare nozioni teoriche in esempi concreti: grazie all’uso dei plastici, a fianco delle foto e delle immagini dei vulcani, è possibile dare concretezza a ciò che i bambini sono abituati a leggono sui libri, dando quindi un risvolto tangibile ai loro studi.
  • Amanda frequenta la terza elementare e ha potuto vedere da vicino alcune delle nozioni già apprese anche solo marginalmente sui libri. Ha inoltre appreso le spiegazioni scientifiche dei vulcani che abbiamo visto in Costa Rica e di quelli che presto vedremo dal vivo in viaggio.

Cosa si potrebbe migliorare

  • La mostra è di fatto pensata per un pubblico di bambini dai 6-7 anni in su, avendo un approccio molto nozionistico, poco interattivo e quindi di fatto poco kids friendly.
    A terra sono presenti diverse installazioni e rocce, ma è vietato toccarle, quindi i bambini più piccoli vanno tenuti per mano e controllati.
    I pannelli esplicativi sono tutti ad altezza bimbo, ma sono scritti per un pubblico di adulti: il risultato è che anche i bambini più grandicelli leggono i primi pannelli ma dopo un po’ si annoiano, mentre gli adulti stanno chinati tutto il tempo per leggere le utili informazioni riportate. Al contrario, molti dei plastici sono posizionati ad altezza adulto, e i bambini anche più grandi devono essere sollevati per vederli.
  • All’interno della mostra è vietato fare foto e io su questo fronte sono molto rigida: non sopporto i musei che -in modo decisamente anacronistico- vietano di tenere traccia dell’esperienza vissuta, soprattutto in casi come questo, dove si rischia di arrivare a casa e non ricordare molto, vista l’elevata quantità di informazioni che si possono apprendere.
    Io ho anche comprato il catalogo della mostra (che consiglio, edito da Silvana Editoriale) ed è scritto per un pubblico adulto, senza rispecchiare l’articolazione della mostra. Il risultato è che i bambini che partecipano o prendono appunti oppure arrivano a casa senza una traccia del percorso effettuato (non esistono neanche piante o altro materiale per il pubblico).

catalogo mostra vulcani a milano

Consiglio la mostra Vulcani a Milano?

Se, come me, siete appassionati della materia e volete conoscere di più di questo meraviglioso mondo, assolutamente sì.

Se avete bambini/ragazzi in età da scuola primaria o secondaria, assolutamente sì.

Per bimbi più piccoli, non credo ne valga la pena, per i motivi suddetti.

.

Come arrivare al Museo di Storia Naturale

metropolitana milano con bambini

Per accedere al Museo, l’ingresso consigliato ai Giardini Indro Montanelli è quello di Corso Venezia 55, ma ovviamente si può entrare anche dagli altri ingressi e farsi una passeggiata al parco 😉

La fermata della metro più comoda è quella di Palestro (linea rossa). In alternativa si può scendere a Turati (linea gialla) e camminare per 10 minuti.

Volendo si può arrivare col tram 9 o il passante ferroviario (fermata Porta Venezia).

La Mostra ed il Museo si trovano su uno stesso piano, quindi si può utilizzare tranquillamente il passeggino.

Il museo e la mostra sono aperti da martedì a domenica: 9.00 – 17.30 (ultimo ingresso ore 17.00)

.

Quanto costa visitare la Mostra Vulcani a Milano

Il costo della mostra è:

  • 10 euro (intero adulto)
  • 7 euro (ridotto): gruppi di almeno 15 e max 25 persone, visitatori oltre 65 anni, minori dai 6 ai 18 anni, studenti fino a 26 anni, portatori di handicap, soci Touring Club con tessera, militari, forze dell’ordine non in servizio, insegnanti, soci FAI, possessori abbonamento Musei Torino Piemonte, possessori AMAMI Card, altre categorie convenzionate.
  • 5 euro (ridotto speciale): panda club WWF, gruppi di studenti di scolaresche di ogni ordine e grado, gruppi organizzati Touring Club o FAI, dipendenti comunali con badge (eventuale ospite entra con biglietto singolo ridotto), volontari Servizio Civile presso il Comune di Milano con tesserino di identificazione, altre categorie convenzionate.

Sono previsti “ingressi famiglia” (uno o due adulti + bambini dai 6 ai 14 anni):

  • 7 euro adulto
  • 4 euro bambini

Ingressi famiglia con visita guidata ADM (uno o due adulti + bambini dai 6 ai 12 anni)

  • 6 euro adulto
  • 3 euro bambini

L’ingresso è gratuito per minori di 6 anni, un accompagnatore per ogni gruppo, impiegati presso il Servizio Mostre di Palazzo Reale con tessera nominativa, membri della Commissione Vigilanza e Vigili del Fuoco con tessera (non nominativa), sig.re Gemma Calabresi e Licia Pinelli (munite di tessera vitalizia), soci AMACI, due accompagnatori per gruppo scolastico, un accompagnatore per disabile, un accompagnatore e una guida per ogni gruppo Touring Club, dipendenti Soprintendenza Beni Architettonici, giornalisti iscritti all’albo, tesserati ICOM, guide turistiche munite di tesserino di abilitazione, possessori Abbonamento Musei Lombardia Milano.

Infoline e prevendita biglietti Vivaticket (con costi di prevendita di 1.00 – 1.20 euro)
Singoli 02 99 90 19 31 | www.vivaticket.it

Gruppi e scuole 02 99 90 19 31
gruppi@bestunion.com

Il biglietto per la mostra Vulcani consente anche l’accesso al Museo, al quale si accede direttamente al termine del percorso espositivo.

Mostra Vulcani a Milano

Vengono periodicamente organizzate visite guidate, da prenotare con largo anticipo all’Associazione didattica museale ADM: per singoli e famiglie contattare tel. 02 88463337, per gruppi e scuole tel. 02 99901931, gruppi@bestunion.com.

Per le scolaresche vengono infine organizzati laboratori pratici presso il Magma Lab.

LINK UTILI:

Ecco un riassunto della nostra giornata:

Milly
{testi e fotografie di Milena Marchioni}

.

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

.

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

.

Dai un’occhiata anche qui:

  1. Milano con bambini: tutti i nostri articoli
  2. Ristoranti family friendly a Milano

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *