Lago di Bled con bambini: passeggiate e relax in Slovenia

Il Lago di Bled è una tappa quasi imperdibile durante un viaggio in Slovenia e per mamma Tiziana ha rappresentato la parte conclusiva della sua mini vacanza oltre confine…

Tutte le tappe del viaggio in Slovenia
di Tiziana

Nel nostro ultimo articolo, vi avevo raccontato Lubiana, la capitale della Slovenia…

Con l’arrivo a Bled concludiamo questa nostra mini vacanza in Slovenia. In passato meta vacanziera della nobiltà e borghesia mitteleuropea, ancor oggi la prima impressione che abbiamo avuto è stata quella di essere arrivati in un paesino austriaco. Rimaniamo ovviamente colpiti dallo splendido lago e dalla sua isoletta che avevamo visto nelle immagini prima di partire, ma ancora di più dalle montagne e dal verde dei boschi che lo circondano.

Lago di bled con bambini - lago
Nonostante fossimo a fine aprile siamo rimasti un po’ spiazzati dal clima! Le montagne circostanti erano infatti ancora innevate e spesso, al calar del sole e al salir del vento, faceva veramente freddo!

Avendo la zona veramente molto da offrire, abbiamo deciso di passare qui 2 notti orientandoci, per l’alloggio, su un appartamento con cucina, “Vila Mia” prenotato su booking. Sistemazioni di questo tipo sono molto diffuse nella zona e girando sui più comuni siti di prenotazioni e forum abbiamo visto che sono tutte molto ben recensite. In paese è facile trovare panetterie e negozi quindi nessun problema per organizzarsi anche con bambini più piccoli. Se si volesse pranzare o cenare fuori, sono presenti diversi locali che offrono un po’ di tutto.

Lago di Bled con bambini: cosa fare

Il primo giorno lo abbiamo dedicato alla zona del lago: partendo dal paese abbiamo fatto l’intero anello del lago, sono circa 5 km molto facili, con una bella strada ciclo-pedonale. Si può tranquillamente camminare, usare la bicicletta o spingere il passeggino.

Il lago è molto tranquillo in quanto i mezzi a motore al suo interno sono vietati, diverse le famiglie di anatre e cigni che lo popolano e che invitano i bambini ad uno stop.

Siamo poi saliti al castello da cui si gode un’ottima vista. La salita può essere fatta seguendo la strada principale con l’auto, a piedi o con le carrozze trainate dai cavalli (in realtà piuttosto care, circa 40 euro), oppure seguendo il sentiero nel bosco come abbiamo fatto noi. Il sentiero è facile e ben battuto ma ha diversi gradini quindi sì a bambini camminatori e nello zaino, no ai passeggini.

Lago di bled con bambini - giro al lago
Nel pomeriggio ci siamo invece dedicati alla visita dell’isoletta che si trova in mezzo al lago e alla chiesa gotica di Santa Maria che vi sorge. A noi sinceramente è piaciuto di più il giro sulla Pletna, l’imbarcazione tipica del lago, per arrivare all’isola che non l’isola stessa. Sicuramente merita una visita ma è davvero piccola e il tempo che i barcaioli ti lasciano a disposizione per girarla in autonomia prima di ripartire è di circa 40 minuti. Il costo del passaggio sulla Pletna è di 14 euro per gli adulti e 7 euro per i bambini, ad aprile l’unica spiaggia da cui ci si poteva imbarcare era quella di fronte alla Guest House Mlino, non c’è un orario prestabilito ma le barche fanno continuamente la spola da e per l’isola partendo quando sono piene. In alta stagione ci hanno detto che ci sono altri punti di partenza nelle vicinanze.

L’alternativa per raggiungere l’isola o anche solo per fare un giro nel lago è quella di noleggiare una barca a remi: quando siamo andati noi il costo era di 12 euro per un’ora… vedendo alcune persone che hanno optato per questa soluzione siamo stati felici della nostra scelta perché remare contro vento non era per nulla facile.

Lago di bled con bambini - isola
Il giorno seguente ci siamo invece organizzati per visitare le gole di Vintgar, una delle cose che più ci è piaciuta nella zona! La partenza si trova a circa 4 km a nord di Bled (noi con il navigatore non abbiamo avuto problemi a trovare il sentiero). Per poter accedere occorre pagare un biglietto minimo direttamente all’ingresso. La passeggiata, solo andata, è lunga circa 1.6 km ed è molto facile da percorrere anche con i bambini perché è praticamente tutta pianeggiante: nonostante questo, per chi avesse bimbi piccoli consiglio il marsupio o lo zaino piuttosto che il passeggino. Si costeggia il corso del fiume Radovna che lungo il percorso forma cascate e rapide dai bellissimi colori verdi azzurri mentre nelle pozze trasparenti si possono vedere i pesci che nuotano.

Lago di Bled con bambini - cascata

Anche qui abbiamo patito un po’ di freddo e credo che, anche in una stagione migliore, sia sempre meglio avere qualcosa di pesante perché le pareti verticali che formano la gola lasciano il percorso quasi interamente in ombra, l’acqua del fiume è gelata e l’aria che si incanala nella gola lo è altrettanto.

Lago di Bled con bambini - vintgar
Per concludere la giornata, e la nostra mini vacanza, ci siamo concessi ancora qualche ora intorno al lago, prima facendo una sosta nel parco giochi del paese, proprio accanto alla strada pedonale che costeggia la riva, e poi facendo di nuovo l’intero giro del lago, questa volta con un simpatico trenino che impiega circa 25/30 minuti a completare l’intero anello (4 euro gli adulti e 2,5 euro i bambini).

Lago di Bled con bambini - passeggiata
In realtà ci eravamo segnati altre attività da fare con le nostre bimbe, ad esempio passare qualche ora alle terme che non abbiamo fatto per mancanza di tempo, oppure andare al Pustolovski Park, il parco avventura situato in un boschetto proprio sopra Bled e da cui si può accedere a piedi o in seggiovia. Quest’ultimo in particolare ci è molto dispiaciuto non averlo potuto visitare, in quanto tutte le recensioni lette sul web sono ottime, ma a fine aprile era ancora chiuso.

Vorrà dire che avremo una scusa per tornare di nuovo in questa zona!

Tiziana
{Testi e fotografie di Tiziana Balatti}
{La foto di copertina, è tratta da Shutterstock}

Tutte le tappe del viaggio in Slovenia
di Tiziana

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

L'autrice: Tiziana

Tiziana

Mamma di Anna, classe 2007, e Benedetta, classe 2010. Io e papà Fabio siamo viaggiatori da sempre e, con l’arrivo delle bimbe, non abbiamo fatto altro che continuare questa nostra grande passione cercando di trasmetterla a loro. Per noi ogni motivo è buono per partire alla scoperta di qualcosa di nuovo, che sia un paese lontano, una città o semplicemente una gita fuori porta. Scoprire il mondo con le nostre piccole donne è ancora più bello ed è fantastico vedere come si trovano a loro agio in qualsiasi situazione! In un mondo che cambia alla velocità della luce crediamo che questo sia un grandissimo regalo che le aiuterà ad affrontare al meglio il futuro, sempre nel rispetto del diverso.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *