Autunno in Spagna, meta alternativa per il trekking: la Sierra Helada a Benidorm (Costa Blanca)

Voglia di clima mite e attività all’aria aperta anche in autunno? Oggi vi porto in Spagna, a Benidorm per la precisione, dove si trova anche un parco naturale ideale per escursioni con tutta la famiglia: la Sierra Helada, non lontano da Valencia e Alicante.

 

Vi ricordate che un paio di anni fa abbiamo trascorso qualche giorno a Benidorm, in Costa Blanca, ospiti dell’ente turistico, per scoprire e raccontare questa meta alle famiglie italiane?

Prima di partire, lo devo ammettere, non avevo mai sentito parlare di Benidorm e probabilmente fino a qualche anno fa non avrei neanche pensato a una vacanza qui. Ma ora che, per colpa delle bellissime contaminazioni provocate da Bimbi e Viaggi e dai racconti che mi fate pubblicare, mi sono appassionata anche io alle metropoli, Benidorm è diventata una località anche nelle mie corde.

Costa Blanca con bambini Benidorm Hotel Madeira Centro

Il suo soprannome è Beni-York, per la quantità di grattacieli presenti tra la costa e le montagne circostanti, frutto di un boom demografico che negli anni Settanta portò ad uno sviluppo verticale della città. L’obiettivo di questa crescita era stato quello di proteggere le montagne alle spalle della città dalla speculazione edilizia. E, forse proprio grazie a questa scelta, adesso Benidorm è una località che può vantare grattacieli, locali notturni, grandi parchi divertimento da un lato, ma anche un aspetto naturalistico non secondario, a due passi dal mare e dalla città giovane e ricca di divertimenti.

Avevo già parlato in questi articoli della nostra esperienza di viaggio a Benidorm con bambini:

Oggi voglio condividere con voi alcune informazioni in merito ad un aspetto che, nei pochi giorni del nostro blog tour, non abbiamo potuto approfondire, ma che vale sicuramente la pena conoscere se si parte per la Costa Blanca, anche nella stagione autunnale dove la temperatura spagnola si assesta comunque su livelli primaverili.

 

Autunno in Spagna: trekking nel parco naturalistico Sierra Helada (o Serra Gelada)

Parlo in particolare del Parco Naturale Marino e Terrestre della Sierra Helada, un parco di 5600 ettari, dominato dall’Alfaz del Pi, un rilievo di 300 metri a picco sul mare di Benidorm. Proprio qui, a 2 passi dalla metropoli, è possibile immergersi nella natura e fare passeggiate o escursioni in bicicletta anche con i bambini.

Il Sierra Helada è Parco Naturale della Comunità Valenciana dal 2005 e, con 131 mila visitatori nel 2006, è il parco più visitato di questa area, proprio perchè probabilmente rappresenta un ambiente unico nel suo genere per questa zona.

I sentieri all’interno del parco, ricchi di flora e fauna, conducono a scoprire grotte, case costiere, fari e punti panoramici sul mare e sulla costa.

Gli itinerari principali all’interno del Parco Naturale sono 3.

LA RUTA AZUL

serra helada benidorm Cala Tio Ximo
Cala Tio Ximo – foto di Visit Benidorm

Il sentiero azzurro è l’itinerario più semplice: parte dalla spiaggia di Levante, passa dal belvedere di Punta Llisera, per arrivare a Cala Tio Ximo, una delle calette più bella zona, ben distante dalle spiagge affollate su cui si affaccia la città e nella quale si può fare anche snorkeling.

L’itinerario continua fino a Punta del Cavall, dove si trova un’antica torre di avvistamento e da cui si possono godere alcuni dei più bei panorami del parco.

INFORMAZIONI TECNICHE: la ruta azul è lunga 8,7 km (più 700 metri per la Cala), con un dislivello massimo di 75 metri (tempo richiesto circa 2.30 ore, difficoltà bassa). Trattandosi di una strada asfaltata, è percorribile anche in bicicletta o in passeggino.

 

LA RUTA ROJA

faro dell'Albir benidorm costa blanca
Faro dell’Albir

Anche il sentiero rosso è adatto a tutti. Inizia dal Centro Informazioni dell’Albir, percorre un tratto del Cammino de la Cantera e poi entra nel parco, dove si prende il Cammino del faro dell’Albir.

Anche lungo questo itinerario si incontrano punti imperdibili per godersi il parco naturale: la Caleta del Metge, un bellissimo punto panoramico e una grotta “Boca de la Balena” o de “Cova de Bou”. Il punto di arrivo è il faro dell’Albir, che domina il Parco da uno sperone roccioso

INFORMAZIONI TECNICHE: la ruta roja è lunga 5 km con un dislivello massimo di 112 metri e prevede una durata di circa 2 ore. Anche in questo caso il sentiero è asfaltato e quindi accessibile.

 

N.B.: se non avete voglia di camminare, sul posto è possibile noleggiare bici elettriche per adulti e bambini, compresi anche i tandem e i sidecar! Una soluzione ideale anche per chi ha bimbi picccoli che non hanno voglia di camminare.

 

LA RUTA AMARILLA

Serra Helada - foto di Visit Benidorm

Infine c’è il sentiero giallo, quello per i più avventurosi! Si parte dall’area ricreativa dell’Albir (sentiero rosso). Proseguendo lungo il tortuoso sentiero, si arriva fino al punto più alto della Serra Gelada, a 438 metri sul livello del mare! Si prosegue poi lungo un su e giù che passa anche a fianco di antiche case costiere e una piccola vallata.

INFORMAZIONI TECNICHE: 12.8 km solo andata, un dislivello massimo di 438 metri e una durata di circa 4.30 ore. Livello: difficile.

Questo itinerario è percorribile solo a piedi, ed è consigliabile portare con sè acqua e snack.

 

AREA  MARINA

Ovviamente il Parco Naturale Serra Gelada è prevalentemente acquatico, con 4920 ettari di mare: è quindi d’obbligo fare un’escursione in barca (la barca viene chiamata localmente “golondrina” or “passejadora) e visitare il parco marino e l’isola al suo interno via mare. Qui si possono incontrare numerose specie di pesci, crostacei e altri invertebrati.

.

Insomma, oltre ai numerosi altri aspetti che avevo già raccontato nei precedenti articoli, Benidorm può vantare un’area naturalistica di tutto rispetto, dove grandi e bambini possono andare ad esplorare la natura circostante senza doversi allontanare troppo dalla città di Benidorm.

 

 

Milly
{foto di copertina e foto del faro da Shutterstock}

Articolo scritto in collaborazione con Visit Benidorm.

 

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

 

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER e GOOGLE+

 

 

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *