Dormire e mangiare a Torino con bambini: alcuni consigli

Dove dormire e mangiare a Torino con bambini? In questo articolo ho raccolto alcuni consigli dopo l’ultimo nostro weekend in città, a inizio luglio 2020.

Ho già raccontato in questo primo > cosa vedere a Torino con bambini (ma anche senza): una bella passeggiata tra musei, residenze reali e i grandi parchi della città.

Altri articoli già pubblicati su Torino con bambini:

Oggi invece riassumo brevemente i consigli pratici su alloggi e ristoranti che abbiamo testato in occasione del nostro blog tour, ospiti di Turismo Torino e Camera di Commercio Torino.

 

Dove dormire a Torino con bambini

In occasione del nostro ultimo weekend a Torino siamo tornati al Duparc Contemporary Suites, in Corso Massimo d’Azeglio, a pochi passi dal Parco del Valentino, dove eravamo già andati in occasione della presentazione del mio libro (ne avevo parlato qui: presentazione Bimbi e Viaggi a Torino)

dormire a torino con bambini duparc contemporary suites

Si tratta di una sistemazione perfetta per chi viaggia con bambini, non solo per la vicinanza con il parco, ma anche perché offre tutti i servizi di cui può avere bisogno una famiglia: camere, suites o veri e propri appartamenti dotati di cucina, ampi spazi, ambienti curati, puliti, e personale sempre disponibile.
I bambini non pagano fino a 3 anni e si possono richiedere culla e seggiolone in camera. Il DUparc mette anche a disposizione il ristorante e un appartamento family, con una cameretta dedicata ai più piccoli.
Noi ci siamo trovati bene entrambe le volte e mi sento di consigliare questa struttura.

dormire a torino con bambini duparc contemporary suites

dormire a torino con bambini duparc contemporary suites

Da qui ci spostavamo in auto o in taxi per raggiungere il centro durante il giorno, ma se si ha voglia di camminare si può anche fare una passeggiata di mezz’oretta per raggiungere la zona turistica della città.

 

Dove mangiare a Torino con bambini

Per una merenda o una pausa caffè durante una passeggiata in città, si può optare per uno dei caffè che ho citato nel precedente articolo: Torino per Bambini: a spasso tra musei, residenze reali e parchi

Noi, come ho raccontato, abbiamo provato la merenda reale presso Palazzo Reale: un’esperienza molto particolare, da vivere con i bimbi che abbiano voglia di sentirsi un po’ principi e principesse 😉

merenda reale palazzo reale torino

 

Per quanto riguarda i pasti, ovviamente la scelta di qualità è molto ampia, quindi mi limito a citare i posti che abbiamo provato e apprezzato.

 

M**Bun slow fast food

A pochi minuti a piedi dalla stazione Torino Porta Nova, si trova un’hamburgeria molto particolare: Mac Bun, che in piemontese significa “solo buono“, è uno “slow fast food” che propone cibo di qualità con una grande attenzione per la valorizzazione dei prodotti del territorio.

mangiare torino con bambini - macbun torino

Non solo hamburger, ma anche tartare di fassona (che ho ADORATO) o altre pietanze tipiche, accompagnate da birre artigianali e dalla Mole Cola, la versione torinese della cola, inventata proprio dai titolari di M**Bun (ed è davvero buona, parola di cocacola addicted!).
Qui i bambini sono i benvenuti, con menu dedicati, seggioloni per i più piccoli e una bella area giochi (che in questo periodo di post covid purtroppo è chiusa, ma riaprirà appena possibile). Tutte le info aggiornate al link Mbun

mangiare torino con bambini - macbun torino

 

Pastificio DeFilippis

Nato come pastificio nel 1872 e diventato anche ristorante, De Filippis si trova nella centrale Via Lagrange al civico 39, all’interno di un elegante edificio realizzato dall’architetto Alessandro Antonelli (famoso soprattutto per la Mole).
Inutile dire che il piatto da assaggiare è rappresentato dalle loro squisite paste, che combinano la tradizione piemontese con un tocco di innovazione e originalità. Tutte le informazioni sono sul sito pastificiodefilippis

mangiare a torino con bambini pastificio defilippis

 

Eataly Lingotto

Con un bel dehor che si affaccia su un piccolo playground all’aperto, Eataly Lingotto è nato nel 2007: fu il primo Eataly al mondo, quindi si può dire che sia in assoluto quello originale! Fu realizzato all’interno della Fabbrica della Carpano (inventore del Vermouth) ed espone migliaia di prodotti enogastronomici che rappresentano le eccellenze piemontesi e italiane (anche qualcosa di straniero). Nelle cantine sono presenti più di 50 mila bottiglie, ed è possibile selezionare dall’area della stagionatura il formaggio o i salumi che si intende acquistare.
All’interno di Eataly sono presenti anche dei ristoranti o angoli degustazione, dai prodotti più semplici a quelli degli chef stellati (come Lidia Alciati).

dove mangiare a torino eataly lingotto

 

Osteria Le Putrelle

Situata non lontana dal Duparc, propone piatti che riteniamo tra i migliori assaggiati a Torino. La mia memoria emotiva si è focalizzata sulla passione di cioccolato (un dolce in cui il passion fruit nuota in una crema che galleggia su una base di cacao che esplode sotto il cucchiaino) ma prima del dolce ovviamente abbiamo mangiato ottime pietanze tipiche piemontesi, ma tutte proposte con ricette originali e un gusto molto piacevole (come la gentilezza del personale!).
Le Putrelle

dove mangiare a torino con bambini le putrelle

 

Ristorante Monferrato

In Via Monferrato, una piccola strada pedonale che assomiglia a un mini quartiere, con i suoi ristoranti e negozietti, si trova l’omonimo ristorante dove abbiamo assaggiato l’ottimo vitello tonnato (piatto tipico) e diversi altri piatti di stagione. Ancora una volta super soddisfatte dell’esperienza culinaria. Ristorante Monferrato

dove mangiare a torino con bambini - ristorante monferrato torino

 

Pasticceria Chicchisani

E visto che eravamo proprio in VIa Monferrato, abbiamo concluso il nostro tour di Torino con una degustazione di dolci e salati da Chiccisani, un’ottima pasticceria che serve solo prodotti senza glutine BUONISSIMI. E quando dico buonissimi intendo che non si capisce affatto che siano senza glutine (ma anche che si tratta di materie prime di ottima qualità). Ho fatto la prova del 9 con un bignè (il mio dolce preferito) e posso garantire che si tratta di un’esperienza adatta anche per i palati più fini (non a caso la pasticceria fa parte dei “maestri del gusto”).
Chicchisani

mangiare torino con bambini chiccisani via monferrato

 

Se siete amanti del gelato, vi ricordo che a Torino potete degustare quello del maestro Alberto Marchetti… e magari potreste incontrare anche lui 😉 albertomarchetti.it

 

Visitare Torino post covid

Torino è stato uno dei nostri primi viaggi dopo il lockdown dovuto all’emergenza covid ed è stata la nostra prima volta in treno con le nuove regole.

Devo ammettere che la fruizione dei treni è stata sicuramente migliore rispetto al passato: il mezzo era pulito e sanificato, meno affollato (l’occupazione dei posti è dimezzata) quindi più tranquillo. Prima di salire ci è stato consegnato un kit contenente mascherina, gel mani e copritesta per il sedile. Mi sento quindi di consigliare l’uso del treno anche a chi viaggia con bambini, soprattutto per il maggiore spazio a disposizione. Ovviamente a bordo è obbligatorio l’uso della mascherina.

Una volta a destinazione, ho trovato una Torino meno affollata di quanto ci si possa aspettare in questo periodo: l’assenza dei turisti stranieri è evidente e si fa sentire. Non tutte le strutture alberghiere hanno riaperto e i musei fanno aperture ridotte.

Abbiamo quindi una grande opportunità, come fortunati abitanti di questo splendido Paese: gustarci le nostre città come non avremmo mai immaginato, con minore affollamento, meno file, ma ancora più voglia di godersi le attrazioni dopo questo lungo periodo di chiusura.

Un paio di consigli sempre validi:

  • prima di visitare qualsiasi museo o attrazione è sempre meglio telefonare per chiedere conferma degli orari di apertura e delle modalità di visita. A volte potrebbe essere necessario prenotare o adeguarsi ad accessi contingentati;
  • discorso analogo vale per i ristoranti: vista la riduzione dei posti a sedere, è fondamentale prenotare;
  • tenete sempre a portata di mano la mascherina, obbligatoria in tutti gli ambienti chiusi (all’aperto solo dove non è possibile mantenere il distanziamento);
  • oltre al bonus vacanza, la regione Piemonte ha lanciato una promozione per regalare pernottamenti ai turisti: prima di partire documentatatevi bene, così magari risparmiate qualcosa 😉

 

Milly

{testi e fotografie di Milena Marchioni}
{Articolo in collaborazione con Turismo Torino}

 

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER

 

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *