Outlet Palmanova: shopping e vacanze

L’Outlet di Palmanova, in Friuli Venezia Giulia, si fa promotore, insieme alle istituzioni locali e all’ente del turismo di un nuovo tipo di “fare turismo”. Shopping tour che abbinano una festosa giornata di shopping all’interno del Palmanova Outlet Village con la scoperta del territorio… Ce ne parla Monica Liverani, inviata speciale di Bimbieviaggi.

Scoprire il territorio attraverso la gastronomia, la storia, l’architettura e la natura del territorio che circonda lo shopping village. E i bambini? Ce n’è anche per loro, sia all’Outlet che nei dintorni.

Ci avete mai pensato?

Io non ci avevo mai pensato, ma la denominazione shopping tour non era nuova alle mie orecchie: io, con la mia fantasia, credevo di poter catalogare lo shopping tour come un un tour esclusivamente fra negozi. In realtà bisogna vedere tutto con una visione molto più ampia.

 

Palmanova Outlet Village: L’outlet al centro di tre Patrimonio dell’UNESCO

Il Palmanova Outlet Village si trova proprio a Palmanova, una cittadina friulana in Provincia di Udine. Palmanova stessa è insignita del prestigioso riconoscimento dell’UNESCO per le caratteristiche di città fortificata fatta a Stella. Intorno al village si trovano anche Aquileia e Cividale. Entrambe le città sono Patrimonio dell’UNESCO. Di Aquileia, vi parlerò fra poco, Cividale invece, non è stato possibile visitarla, nel breve weekend che ho passato ospite del Palmanova Outlet Village.

Outlet Palmanova ingresso

Dove si trova Il Palmanova Outlet Village

Dunque abbiamo detto: provincia di Udine, al centro di una zona costellata di meraviglie UNESCO da vedere, ma non solo. Palmanova è a pochi chilometri da Lignano Sabbiadoro e Grado, la costa del Fiuli Venezia Giulia, pochi di più da Bibione in Veneto. È facilmente raggiungibile da Austria, Croazia, Slovenia. La zona di Palmanova è considerata il centro della nuova Europa. Intorno al Village, inoltre, oltre al mare, nel giro di un paio di ore è possibile raggiungere le Dolomiti e il Carso. Un concentrato di caratteristiche che rendono il territorio friulano adatto a qualsiasi tour, o a qualsiasi tipo di vacanza.

Come raggiungere il Palmanova Outlet Village

Il Palmanova Outlet Village e quindi tutta la zona che gravita intorno ad esso è molto ben collegato sia attraverso arterie stradali, ma anche attraverso vie ferroviarie e via aeree. L’aeroporto di Trieste è molto particolare è molto più di un aeroporto e viene chiamato polo intermodale perché nella stessa struttura ospita aeroporto, stazione ferroviaria, stazione dei bus e è vicino anche al casello autostradale, quindi un vero e proprio hub di smistamento passeggeri che consente di poter arrivare facilmente e una volta arrivati di spostarsi in modo comodo vero l’Outlet e verso tutte le zone di vacanza che lo circondano

Outlet di Palmanova: negozi e attività per tutta la famiglia

Il Palmanova Outlet Village da parte di un gruppo che comprende 5 Outlet Village sul territorio italiano. L’outlet di Palmanova ha un aspetto che ti fa “sentire a casa” è organizzato e struttura come se fosse una piccola città con le vie e le casette ai lati delle vie, molto verde e tanto colore. A Palmanova sono presenti 90 negozi di grandi marche ma soprattutto tanta attenzione per le famiglie che vengono accolte con servizi, aree dedicate e anche attività pensate ad hoc proprio per i bambini. Vi segnalo la possibilità di noleggiare gratuitamente i passeggini dell’Outlet che sono prelevabili da uno degli ingressi (vengono noleggiati gratuitamente anche gli ombrelli in caso pioggia) e i bagni sono tutti attrezzati per i bambini e che, in particolare, ma in particolare segnalo l’area giochi dell’Outlet e le attività dedicate

L’area Giochi del Palmanova Outlet Village

Che cosa ha di particolare questa area giochi, a parte essere bellissima? L’area giochi, che è stata inaugurata nel 2017, è stata disegnata da architetti e designer del territorio, è costruita con elementi eco friendly e rappresenta la forma stellata della Città di Palmanova. Intorno alla struttura gioco sono posizionati dei pannelli in inglese e italiano che raccontano Palmanova, la sua storia e la sua unicità

Palmanova Outlet Village area giochi

Attività per bambini all’Outlet Palmanova

Periodicamente al Village vengono organizzate delle attività pensate esclusivamente per i bambini

  • KinderHotels Village: che il village organizza in collaborazione con la catena di alberghiera KinderHotel e con l’ente del turismo austriaco. Si tratta di un fine settimana all’insegna dei giochi e del divertimento con installazioni, giochi, gonfiabili, scivoli. La manifestazione è pensata per permettere ai genitori di godersi eventualmente lo shopping mentre i bimbi vengono sorvegliati da personale specializzato. Alla fine del weekend KinderHotel mette in palio due notti in uno dei loro hotel a scelta
  • Carnevale al Village: una grande festa con musica, giochi, animazione e tante maschere. In questo Carnevale vengono coinvolte le compagnie dello storico Carnevale di Muggia che è famoso in tutta italia per essere un carnevale antichissimo che ha sede proprio a Muggia, una località friuliana.
  • Compleanno Village: si svolge a maggio e i festeggiamenti sono pensati proprio a beneficio delle famiglie con il coinvolgimento di compagnie teatrali che realizzano spettacoli speciali, catering e torta per tutti.

Non vi racconto le innumerevoli attività che si fanno nel periodo di Natale, ma vi consiglio di collegarvi alla pagina News del Village per essere aggiornati su tutti gli eventi in programma.

Ma abbiamo detto che uno shopping tour come si deve deve essere abbinato anche alla scoperta del territorio e visto che Palmanova si trova a soli 15 minuti dall’Outlet bisogna andare a scoprire anche questa cittadina fortificata e militare che oltre ad essere riconosciuta come Patrimonio dell’UNESCO, ha delle caratteristiche uniche al mondo.

Palmanova: la città stellata e fortificata

Palmanova è nata nel ‘500 è nata per essere un presidio militare e la sua caratteristica è proprio la conformazione stellata, una stella a 9 punte, studiata nei minimi dettagli per essere un “muro difensivo” per Venezia. È caratterizzata da una piazza esagonale attorno alla quale si sviluppa tutta la cittadina e, ancora, attorno alla cittadina si sviluppano 3 cerchie fortificate, costruite in tempi diversi, per renderla inespugnabile.

Palmanova è considerata un gioiello di architettura militare, ogni minimo particolare è studiato per renderla sicura e invisibile. Infatti l’invisibilità e la particolare conformazione non rendono facile vedere la perfezione architettonica della città.

Palmanova vista dall’alto

Per apprezzare del tutto le caratteristiche, la perfezione e la bellezza della città stellata, delle punte, dei fossati, dei bastioni, bisognerebbe poterla vedere dall’alto o con un volo in elicottero o con un volo in mongolfiera. Io che ho provato l’emozione di un volo slow come quello della mongolfiera non posso fare altro che consigliarlo spassionatamente anche se non l’ho provato su Palmanova. Il volo in mongolfiera è anche particolarmente attraente per i bambini che rimarranno a bocca aperta a guardare il capitano che manovrando gli sbuffi di fuoco riesce a pilotare il pallone. Se volete vedere Palmanova dall’alto potete informarmi presso l’Info Point Palmanova a questo indirizzo –> info.palmanova@promoturismo.fvg.it oppure direttamente dall’azienda che effettua i voli e che organizza altre attività sportive ed esplorative–> Alpsndown

Attenzione: per volare è richiesta un’altezza minima di 130 cm.

Le gallerie di Palmanova: i bambini le ameranno

Se non si può vederla dall’alto o se si vuole vederla da un’altra prospettiva Palmanova offre un’attività che catapulterà voi e i vostri bambini ai tempi dei moschettieri e dei picchieri e li farà immergere letteralmente nella storia.

Per il particolare ruolo difensivo che Palmanova aveva in origine, è circondata da 3 cerchie fortificate che non semplicemente delle “mura” le cerchie rispettano delle precise strategie militari che dovevano rendere la città invisibile vista dall’esterno. Infatti le porte di ingresso sono possenti e massicce e sono contornate da un sistema di fossati e terrapieni. I terrapieni di terra, erba, mura erano una strategia difensiva, un blocco per proteggere il cuore della città dove alloggiavano le milizie.

Una curiosità sul duomo: a differenza dei duomi che siamo abituati a vedere in qualsiasi altra città, nel Duomo di Palmanova il campanile non supera la sommità del tetto. Un campanile troppo alto si sarebbe potuto vedere anche al di fuori delle fortificazioni e dei terrapieni facendo intendere quello che si poteva trovare all’interno.

Comunque il sistema di fortificazioni che si sviluppa con fossati, terrapieni, lunette e rivellini era pensato in modo perfetto, anche per poter garantire vie di fuga nel momento in cui i nemici fossero riusciti ad accedere.

Tutto questo sistema fortificato è costituito anche da una serie di passaggi che consentivano di passare da una cerchia all’altra camminando sotto 4 metri di terra senza essere visti dai nemici. Le cerchie di Palmanova sono costellate di gallerie, ma al momento solo un tratto è accessibile.

Gallerie di Palmanova

Quel tratto è una vera e propria attrazione, un modo calarsi nella parte dei soldati sotto 4 metri di terra. Un’avventura che per noi è culminata in una dimostrazione storica con Moschettieri (sodati che usavano il moschetto) e Picchieri (soldati che usavano le “picche”, lunghe lance accuminate che facevano parte di una precisa e studiata strategia militare.

Visitare le gallerie di Palmanova

Le gallerie di Palmanova si possono visitare anche in autonomia. Fuori dall’ingresso della galleria, su un pannello dove sono riportate le normali indicazioni si sicurezza, c’è un QR code da scansionare per scaricare l’audioguida da ascoltare sul telefono. Bisogna scaricare l’app perché dentro alle gallerie i telefoni non prendono.

Rievocazioni storiche: caliamoci nella parte e assistiamo alle battaglie

Non so se sia possibile per tutti, in qualsiasi periodo poter assistere ad una dimostrazione di come Moschettieri e Picchieri usavano e gestivano picche e moschetti, appena usciti dalle gallerie, ma di sicuro c’è un modo molto più coinvolgente per assistere: la rievocazione storica

La rievocazione storica di Palmanova ha un nome ben preciso “A.D. 1615 Palma alle armi”. È un evento sentito da tutta la Comunità tanto che partecipano più di mille figuranti in costume seicentesco che rendono viva la battaglia fra il Friuli e l’Austria. I costumi sono cuciti e ricostruiti con dovizia di particolari, in modo preciso e meticoloso senza lasciare nulla al caso e la battaglia è una vera e propria battaglia combattuta con moschetti e picche. Moschetti e cannoni sparano per davvero, tanto è che mi hanno detto che la spesa per polvere da sparo è la maggior voce di spesa di tutta la rievocazione.

Niente paura, bambini e genitori sono al sicuro, la polvere da sparo serve per i moschetti che però vengono usati senza i pallettoni quindi fanno tanto rumore e poco danno.

La rievocazione “A.D. 1615 Palma alle armi” si svolge nel primo weekend di settembre. Quest’anno per la prima volta prenderà il via la rievocazione storica dedicata all’assedio asburgico.

Palmanova rievocazione storica

Aquileia

Aquileia è il secondo Patrimonio dell’UNESCO che si trova vicino all’Outlet Village di Palmanova. È, anzi era una colonia romana fondata nel 181 A.C. ed è stata insignita del Riconoscimento di Patrimonio dell’UNESCO nel 1998.

Qual è l’unicum particolare che le ha permesso di diventare un Patrimonio Mondiale dell’Umanità? A parte le tracce romane che si trovano in ogni angolo, ben visibili e ben conservate, Il pavimento della Basilica è un unico tappeto di mosaico che le fa scalare il primato di mosaico a pavimento più grande del mondo.

Sul prezioso pavimento sono installate delle passerelle con il pavimento di vetro che permettono di ammirare il capolavoro senza rovinarlo. La chiesa è funzionante, ma è anche una grande attrattiva turistica tanto che quando siamo arrivati i gruppi di visitatori non potevano entrare perché si stava svolgendo un funerale. In quel caso si attende il proprio turno e quando si entra si sta tutti un po’ più fitti perché si entra tutti insieme.

Il pavimento è di una perfezione stupefacente per quanto riguarda la conservazione, ma è anche incredibilmente bello, Il mosaico parla e racconta storia, aneddoti e leggende e veniva utilizzato come mezzo di studio al posto dei libri. Entrare nella Basilica e vedere il pavimento lascia letteralmente a bocca aperta, ma la visita senza la guida non rende l’idea di quello che il mosaico ci racconta.

Abbazia di Aquileja

Vi dico una frivolezza: appena ci hanno detto che dovevamo aspettare perché c’era un funerale, mi sono detta che visto che la Basilica era attiva, probabilmente si svolgevano anche matrimoni. Appena sono entrata e ho visto che la navata centrale non era percorribile, per via del mosaico, ho immaginato che sposarsi utilizzando solo le passerelle di vetro che viaggiano laterali al pavimento a mosaico non doveva essere una cosa bellissima. Invece mi hanno raccontato che per gli sposi viene steso un particolare tappeto e quindi possono fare passerella su quel magnifico libro storico.

Aquileia è uno dei più grandi siti archeologici del Nord Italia insieme a Ravenna (famosa per i mosaici anche lei) e con Brescia.

So che ad Aquileia ci sarebbe stato altro da vedere, ma non abbiamo avuto tempo, ragione per tornare e visitarla ancora insieme a Cividale che è la terza Città Patrimonio dell’UNESCO che si sviluppa nel territorio dell’Outlet Palmanova.

Dal Palmanova Outlet Village a tutto il Friuli

Oltre alle attività da fare e alle cose da vedere intorno all’Outlet, vi segnalo altre informazioni che ci hanno dato nel corso dei due giorni di tour con e senza bambini

  • Intorno alla città di Palmanova sono sviluppati dei percorsi da fare a piedi adatti alle famiglie che permettono di seguire il profilo della città e delle cerchie
  • Palmanova si trova sulla direttrice di percorsi bike. Da tempo il Friuli Venezia Giulia si è dedicato al Turismo slow, rendendo fruibile il proprio territorio con centinaia di chilometri di percorsi ciclabili. Questi percorsi sono ben segnalati e indicati e anche a Palmanova, oltre a vedersi ciclisti internazionali che percorrono le ciclabili messe a disposizione, si possono trovare le indicazioni segnaletiche addirittura in piazza. Tra tutti la famosa ciclovia Alpe Adria che attira tantissimi cicloturisti dall’estero e che è attrezzata anche con colonnine di ricarica per le bici a pedalata assistita, quindi percorsi fruibili a che a chi non è proprio abituato a fare centinaia di chilometri alla volta. Per agevolare i cicloturisti Trieste Trasporti ha creato il prodotto BiciBus che consente di viaggiare con le biciclette al seguito.

palmanova segnaletica ciclovia

  • Se invece desiderate partire da Trieste potete affidarvi ai tour proposti da HopTour che oltre a farvi visitare la città di Trieste vi consentono anche di arrivare a Palmanova ed Aquileia. Sono autobus nuovissimi non eccessivamente grandi e dotati di presa corrente USB e WIFI. Provati personalmente.
  • La costa Friulana ha attivato circuito ad hoc per le famiglie: Family experience mare, un circuito di strutture dove le famiglie sono benvenute, dove gli spazi sono attrezzati, dove è presente l’animazione per i bambini e dove è possibile trovare in esclusiva il Family carnet disponibile solo nelle strutture aderenti al club. Il Family Carnet comprende visite ai parchi divertimento, attività sportive, escursioni personalizzate e tante altre esperienze a misura di famiglia. Tutte gratuite o scontate

 

Per maggiori informazioni potete contattare –> Promoturismo Friuli Venezia Giulia che vi aiuterà ad organizzare uno shopping tour galattico in cui ogni vostro desiderio di shopping abbinato alla vacanza potrà prendere forma

 

Monica Liverni
{testi e fotografie di Monica Liverani, del blog Idee di tutto un po’}

{foto di copertina Stock Photos di Novikov Aleksey/Shutterstock}

 

{Articolo in collaborazione con Outlet Village Palmanova}

 

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

 

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER

 

L'autrice: Monica Liverani

Monica Liverani

Monica, mamma di Carlotta classe 2001. Ok non è più una bambina, ma vantiamo entrambe una grande esperienza da mamma e da figlia viaggiatrici. Io, che mi basta anche dormire sotto un ponte pur di andare via, lei che ogni scusa è buona per girare il mondo senza i genitori. L'adattamento a qualsiasi esperienza di viaggio è la mia filosofia di vita, viaggio con on the road con la tenda da tetto, ormai solo con mio marito, nell'attesa, tra un'esperienza e l'altra, di recuperare lei da qualche aeroporto o da qualche stazione. I regali più belli che noi genitori possiamo fare ai nostri figli viaggiando? l'indipendenza, l'autonomia, la tolleranza.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *