Messico con bambini: tra spiaggia, cenotes, piramidi e città

Un viaggio in Messico con bambini, alla scoperta di un paese ricco di storia, tradizioni e bellissime spiagge! Ce ne parla mamma Laura, che è andata in Messico con 2 dei suoi 3 figli (11 e 13 anni) e oggi condivide con noi il suo diario di viaggio!

Sin da quando ero ragazza il Messico ha sempre evocato in me una fortissima sensazione di libertà ed avventura. Dalle letture fatte immaginavo di immergermi nella giungla più fitta o nelle cavità della terra illuminate da una minuscola apertura in alto, oppure di nuotare sotto imponenti vestigia maya.
Questo sogno è stato coltivato per anni finché con mio marito abbiamo deciso di partire per il Messico con i nostri bambini per le vacanze estive.

Messico con bambini: il nostro diario di viaggio

Dopo circa 12 ore di volo Blue Panorama da Malpensa eccoci atterrare a Cancun sotto una fitta pioggerellina.

Un’altra ora e mezza di bus ed eccoci, stremati ma felici, al villaggio scelto come base per le nostre escursioni e vacanze nella Riviera Maya: il Villaggio Barcelo Maya Beach in zona Puerto Aventuras (a metà strada tra Tulum e Playa del Carmen).
Ad onor del vero devo confessare che mentre noi adulti eravamo cotti dopo tante ore di volo, auto e bus, i bambini svegli da ben 24 ore, hanno pensato bene che la primissima cosa da fare non era un meritato riposo bensì un tuffo nello splendido Mar dei Caraibi.

Inizia cosi la nostra avventura messicana che durerà ben 3 settimane all’insegna della libertà, della storia e della natura.

Messico con bambini-paesaggio

Comincio col dire che il Messico si scopre subito come un paese adattissimo ai bambini, le spiagge sono bene attrezzate, innumerevoli sono le attività che coinvolgono anche i bambini (dal classico e magari discutibile bagno con i delfini, alle passeggiate a cavallo, ai tuffi nei cenotes oppure alle scalate delle piramidi messicane molte delle quali però vietate ora ai turisti vista la loro pericolosità).

Passati i primi giorni di relax spaparanzati al sole decidiamo di visitare il sito archeologico di TULUM, splendida città maya affacciata sul Mare dei Caraibi e, visto il caldo pazzesco, ci concediamo una bella nuotata nel sito archeologico stesso.
Un’ esperienza splendida: il sito oltretutto è ricco di animali di vario genere, soprattutto iguane che in breve tempo sono diventate oggetto di culto per i miei bambini.

Messico con bambini-iguana

Il giorno seguente invece ci organizziamo con amici del posto per visitare la splendida COBA’ la cui piramide è ancora accessibile a tutti dopo una divertente immersione nella giungla su biciclette affittate o guidate da un messicano.
Dopo un’emozionante ascensione e una bella sudata non c’è nulla di meglio che un rinfrescante tuffo in un cenote

Messico con bambini-cenotes

I cenotes sono laghi sotterranei sacri agli antichi maya. In Messico ce ne sono tantissimi, ognuno diverso dagli altri, quasi tutti sotterranei anche se ne abbiamo trovati anche di esterni. Il bello dei cenotes è che, terminate le scale di accesso molto ripide e umide, l’unico modo per entrarci è tuffarsi  ( a volte si possono trovare anche delle piattaforme rudimentali) e nuotare tra stalattiti e stalagmiti in quest’acqua purissima e fresca è un’esperienza davvero unica.

Messico con bambini-cenotes esterno

Nei giorni successivi portiamo i bambini a Playa del Carmen, Chichen Itza, Tulum paese, ma soprattutto affittiamo un taxi per arrivare a visitare la piramide di Uxmal e la città di Merida.

Partiamo alle 6 dall’albergo e dopo varie ore di auto immerse nella giungla e nei tipici villaggi messicani, costeggiando baracche, scuole e cittadine, arriviamo sulla ruta puuc diretti a Merida. Quello che ci è piaciuto di più di questo lungo viaggio è stata la miriade di farfalle che abbiamo incontrato nella ruta puuc, oltre ovviamente alla gente incontrata nei vari paesini messicani.

Messico con bambini-piramide

Uxmal è una splendida piramide messicana a forma ovale. È molto più ripida di chichen-Itza e anch’essa immersa in una rigogliosissima giungla. Delle due noi abbiamo preferito Uxmal perché meno commerciale e turistica e molto molto imponente.

Da Uxmal ci siamo diretti a Merida, che mantiene intatto il fascino delle città coloniali, per poi fare ritorno sulla Riviera Maya, distrutti dalla stanchezza ma soddisfatti  dalle meraviglie visitate (e dagli acquisti artigiani fatti in loco…).

Messico con bambini-merida

Nei giorni successivi, per riposarci e far divertire i bambini, ci siamo recati alla splendida Playa Paraiso, vicino a Tulum, dove, tra insalate di frutta fresca e nuotate a non finire, abbiamo tirato sera…

Messico con bambini-Tulum

Un’altra escursione che i miei bambini hanno amato moltissimo è stato il parco di Xcaret che, pur essendo ricostruito e creato ad hoc per i turisti, ha comunque permesso a noi e ai bambini di vedere animali come giaguaro e puma liberi (in un’isola artificiale. separati dal parco da ampi fossati), vedere tante tartarughe e fare una nuotata nel fiume sotterraneo, un lungo fiume di acqua fredda che corre nel parco dove si può nuotare o semplicemente camminare con il giubbino di salvataggio. Nel parco si può anche vedere un vero cimitero maya con tutte le tombe e lapidi coloratissime che, nonostante tutto, ci hanno trasmesso un grande senso di serenità.

Va detto che ovunque ci siamo mossi ci siamo sempre trovati benissimo sia col cibo – genuino, saporito, fresco – che con i messicani, un popolo meraviglioso sempre col sorriso sulle labbra, soprattutto quando ci si accosta loro con i bambini.

Messico con bambini-barca

Ci hanno colpito le splendide spiagge caraibiche, i colori del mare e della giungla, gli animali. Abbiamo la casa piena di foto dei bimbi con iguane, scimmiette, pappagalli, persino con un serpente… la gente, la musicalità della lingua, le tazze di cioccolata bollente con peperoncino che trovavamo alla mattina al buffet…

Ci siamo cosi innamorati del Messico che ci siamo poi tornati ancora…
ma questa è un’altra storia e un altro viaggio…

Laura
[Testi e foto di Laura Arata]
(la foto di copertina e della spiaggia sono di Milena Marchioni)

Potrebbero interessarti anche:

  1. Messico per bambini: rovine maya baby friendly
  2. Vacanza in Messico con bambini: tra siti archeologici e mare
  3. Yucatan con bambini: un viaggio in Messico fly&drive
  4. Baja California con bambini: come organizzare il viaggio
  5. Baja California on the road con bambini: 2500 km di spettacoli naturali
  6. Balene in Baja California: gli incontri a Laguna San Ignacio e Ojo de Liebre
  7. Visitare isole tropicali con bambini? Si può! 10 scatti dai nostri viaggi…
  8. In viaggio con tre gemelli tra New York e Messico
  9. Viaggi ai tropici con bambini: mai più senza…
  10. Un sogno chiamato libertà: Eleuthera (Bahamas)
  11. Mauritius con bambini: non solo mare
  12. Barbados con bambini: il viaggio di Memi, 13 mesi

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

  • Reply LAURA

    per qualsiasi informazione sul messico o anche solo per una chiacchierata io sono a disposizione!! que viva Mexico

    • Reply * Milly Marchioni *

      Grazie mille Laura!
      Noi siamo stati in Messico senza la bimba…quindi prima o poi ci toccherà tornarci! 😉

  • Reply Carmen

    Ciao Laura ho letto il vs viaggio in Messico e mi é venuta voglia di andarci questa estate con tutta la family ( ho due bimbi Alessia di 14 e Mattia di 8 anni). Il periodo é agosto e potremmo fare anche noi circa 3 settimane! Tu ti sei rivolta alle agenzie di viaggio oppure hai organizzato tutto tu on line? È consigliabile scegliere un albergo come punto di partenza e poi muoversi durante il giorno? Ho cominciato a guardare dei cataloghi ( alpitour, eden etc) ma i prezzi sono un po’ alti… Mi dai qualche suggerimento.. ?? Grazie mille, Carmen

    • Reply * Milly Marchioni *

      Ciao Carmen, in attesa che Laura che ti fornisca qualche informazione più recente, io ti posso dire che andai in Messico una decina di anni fa, senza bimba, organizzandomi in fai da te e spostandomi là con un auto. Avendo 3 settimane io ti consiglio di scegliere almeno 3-4 tappe dove alloggiare, in modo da visitare più aree, I tuoi figli sono grandi e sono certa che apprezzeranno parecchio le numerose ricchezze che il paese ha da offrire, oltre al bellissimo mare! Facci poi sapere come procede l’organizzazione del viaggio!

  • Reply laura

    ciao Carmen eccomi a te. la prima volta che sono stata in Messico mi sono affidata al tour operator(unaltrosole) che aveve prezzi ottimi per i bambini e un buon volo charter, poi ho semre fatto da sola, prenotando il volo online e gli hotel su internet. quindi primissimo consiglio. cerca un buon volo dall’Italia. ottimi alberghi si trovano nella riviera maya, sul mare (piu cari) o a tulum città, piu lontani dal mare ma meno cari. IO ti consiglio di farti un preventivo sull’akumal beach resort che è piccolo e carinissimo e per questo molto messicano con camere quadruple non enormi ma dignitose e un mare davanti spettacolare. una volta che hai scelto la base moltissime attrazioni puoi viverle in giornata: coba, chichen-itza, tulum , xcaret, playa del carmen, xel-ha, ma anche Uxmal e Merida.
    Per tulum e playa del carmen puoi muoverti direttamente da sola con i collectivos, pulmini che girano per la carretera tutti i giorni in grande quantità, oppure affitare un auto o prenotare alle varie agenzie di playa o tulum.
    L’età dei tuoi figliè perfetta per godere al meglio del messico
    per qualsiasi altra informazioni scrivimi pure tranquillamente
    Milly grazie, bacio

    • Reply Carmen

      Grazie mille per la risposta e le informazioni che mi hai dato….se riesco in questi giorni comincio a dare un’occhiata ai voli ed ai resort/alberghi!!!! Ti/vi tengo aggiornate! 🙂 Grazie mille e buona giornata, Carmen

  • Reply laura

    Scrivimi quando vuoi Carmen, buona ricerca!!!
    il messico piacerà tantissimo a te e ai bimbi, se vuoi puoi abbinarci anche il famoso bagno con i delfini che i miei figli hanno fatto a Puerto aventuras ed è stata una bella esperienza. Miraccomando di arrivare sempre presto ai siti archeologici, soprattutto a Coba che all’apertura è splendida, pochissima gente nella giungla, piramide da scalare da soli, ma quando arrivano i bus turistici con botte di un centinaio di persone a volra cambia immediatamente diventando una bolgia, a Coba sono andata piu volte, di cui una in mezzo al caos e credimi un conto è salire la piramide in una decina, un conto è in duecento!
    bellissimo anche il parco di Xcaret (molto costruito e americano per intenderci) ma con tantissimi animali, un cimitero maya e una bella spiaggia…
    Sempre a Coba se vuoi c’è una specie di teleferica per i ragazzi…
    e fai quanti piu cenotes possibili tuffandoti proprio al volo..
    a presto… Laura

    • Reply Carmen

      Ciao Laura e grazie mille per tutte queste informazioni!!!!!!! 🙂 l’altro giorno ho guardato i voli da Milano a Cancun per noi 4…mi rendo conto che i miei figli ormai sono grandi e quindi pagano praticamente prezzo pieno….ma solo il volo mi costa circa € 4800,00!!!!! 🙁 quindi sto facendo ulteriori ricerche….ma davvero grazie per le risposte che mi hai dato…Carmen

  • Reply Carmen

    Ho trovato un super volo con British Airways per un totale di € 2400,00….incredibile!!!!!;-) adesso sto guardando tutti i vari resort….Spero tanto di riuscire ad organizzare tutto e quindi prenotare!!!! Ancora grazie per tutte le infos…..:-) Carmen

  • Pingback: Messico per bambini: rovine Maya baby friendly | Bimbieviaggi

  • Pingback: Buenos Aires con bambini, per seguire papà alla Dakar

  • Reply Federica

    Ciao… proprio in questi giorni stiamo pensando alle prossime vacanze per agosto e il Messico è tra le mete che ci piacerebbe visitare. Partiremmo con il nostro bimbo di 4 anni e vorremmo fare fly&drive, noleggiando l’auto e spostandoci giorno per giorno. Secondo la vostra esperienza il Messico è pericoloso da girare con un bimbo e in totale autonomia oppure è fattibile e tranquillo?

    La nostra idea sarebbe di arrivare a Miami e ripartire da Los Angeles… attraversando appunto il Messico.
    Agosto… 24 giorni circa… fattibile secondo voi?

    Grazie mille e complimenti per il bellissimo blog!!
    Federica

    • Reply Federica

      in alternativa… per ridurre i km. da percorrere potremmo anche optare per a/r su Los Angeles… e visitare solo la parte di Messico che si trova a sud della Baia della California…

    • Reply * Milly Marchioni *

      Ciao Federica, intanto grazie mille per i complimenti!
      In attesa che ti risponda Laura, ti dico la mia.
      Premesso che io ci sono stata nel lontano 2005 (quindi senza bimba) e ho fatto solo lo Yucatan, non ho percepito alcun tipo di pericolo e anche la situazione sanitaria era buona (ovviamente è indispensabile rispettare le regole igieniche per prevenire i classici disturbi in viaggio http://www.bimbieviaggi.it/2015/12/10/diarrea-del-viaggiatore-nei-bambini-prevenzione/)
      Per quanto riguarda la situazione meteo, ti consiglio questo sito utilissimo:
      http://www.climieviaggi.it/Clima/Messico

    • Reply laura

      ciao Federica la tua idea di viaggio è molto bella ma a mio avviso richiede molto più tempo, soprattutto con un bambino piccolo. Il messico è abbastanza tranquillo nelle zone turistiche, in Yucatan ho visto polizia armata solo nella strada da felipe carillo a Merida, altrimenti mai.in 24 giorni potresti tranquillamente partire da Miami, fare un giretto nel golfo del messico verso la splendida Clearwater o una capatina a Orlando o altrimenti soggiornare nella frizzante Key West e poi scendere verso Cancun e girare la riviera maya per poi tornare verso Miami. girare verso Los Angeles mi fa pensare che tu possa percorrere strade meno turistiche e quindi meno sicure

  • Reply Cristina

    Ciao ragazze, sto riorganizzando anch’io per partire esattamente tra un mese, per due settimane, bimba di 4 anni e bimbo di 7 mesi pronti col costumino!! Domandina: il parco di Xcaret è adatto per queste età? Sennò salto in tronco! Sto ancora cercando il volo e la sistemazione, ma noi siamo sempre quelli dell’ultimo minuto (mannaggia!!).. Se avete consigli sono tutta orecchi!

    • Reply * Milly Marchioni *

      Ciao Cristina, che bel viaggio che state per fare! In attesa dei consigli di Laura, volevo dirti che anche io tendo ad organizzare quasi tutto all’ultimo… hihi…
      Comunque buon divertimento e, mi raccomando, quando torni facci sapere com’è andata!

      • Reply Laura Danesi

        Ciao a tutte…secondo voi in Messico per natale e ultimo dell’anno può andate bene?…Mi riferisco al tempo…sto’ organizzando un viaggetto con mio marito e due bimbe di 6 e 10 anni…vogliamo girare ma anche fare mare in relax…con temperature ottimali per il costume!!! Grazie mille Laura

        • Reply * Milly Marchioni *

          Ciao Laura! Sì, dicembre è un’ottimo periodo per i tropici quindi puoi prenotare tranquilla e portarti dietro tanti costumi! 😉

    • Reply laura

      ciao Cristina Xcaret va sicuramente benissimo per la bimba di 4 anni, sono in dubbio sul piccolino nel senso che riuscirebbe a godersi gran poco delle attrazioni di Xcaret. andiamo in ordine: potrebbe fare con voi in braccio il giro del fiume sulla zattera e visitare il cimitero maya nonchè la zona delle uova di tartaruga ma la vedo già piu dura nel rio sotterraneo dove si cammina nell’acqua fredda tra alte pareti e in semiluce per un buon quarto d’ora. tutti si è muniti di giubbotto e si nuota o cammina. quando noi l’abbiamo fatta avevo valentina di 3 anni in braccio a me ed è stata pesantina ma estremamente bella. l’attrazione decisamente piu bella di Xcaret che da sola vale il biglietto. se decidete di andare mettete in conto di portare in braccio un figlio a testa. molto bella anche la foresta con gli animali che si vedono da lontano su una specie di isoletta. gita splendida ma un po pesantina. diciamo da valutare bene con bimbi piccoli. se hai bisogno di altre informazioni scrivimi pure

  • Reply roberta

    Ciao Laura.. io ,il mio compagno e la mia bimba che tra pochi mesi compirà 5 anni vorremmo andare in messico il prossimo anno.. mi sapresti dire se per mia figlia , va bene , avendo 5 anni, visitare questo Paese?? se lo potrà godere o è troppo piccola ancora?? inoltre volevo chiederti quale sarebbe il periodo migliore per andare anche se noi molto probabilmente potremmo scegliere solo tra marzo e maggio… e se decidessimo di stare 21 notti come avevamo pensato che cifra andremmo a spendere?? grazie in anticipo. Roberta.

    • Reply * Milly Marchioni *

      Ciao Roberta, in attesa della risposta di Laura, ti dico la mia.
      Per quanto riguarda l’età, 5 anni inizia già ad essere un buon numero per godersi i viaggi in modo attivo, quindi vai tranquilla.
      Come periodo, se ben ricordo, va bene aprile – maggio (io andai proprio in quel periodo prima che nascesse mia figlia e trovamo un tempo ottimo)
      Sulle cifre invece aspettiamo Laura che ha informazioni più aggiornate..
      Il volo l’hai già trovato?

      • Reply roberta

        ECcomi.. intanto grazie.. no ancora non ho cercato il volo.. avevo puntato la mia attenzione solo su Alpitour che propone pacchetti completi e avevo trovato buone offerte che comprendevano Resort e volo in B&b… volendo c’era anche l’all inclusive ma siccome ci piacerebbe girare un minimo non penso abbia molto senso!! non siamo esperti viaggiatori.. il nostro primo viaggio l’abbiamo fatto questo Maggio.. 16 giorni a Tenerife.. e pensavo peggio.. invece abbiamo girato praticamente tutta l’isola…! l’unica pecca è che purtroppo parliamo pochissimo l’inglese, quasi niente.. parliamo solo Italiano e Russo il mio compagno.. e stavo anche pensando di fare un corso molto approfondito prima di intraprendere questo nuovo viaggio… scusa ho divagato un attimino, ma appunto volevo arrivare al punto, che non siamo molto esperti nemmeno a trovare voli.. per tenerife l’abbiamo trovato su Ryaner , per il Messico non saprei dove guardare, a che compagnia affidarmi e quale prezzo sia conveniente ecco 🙂 per questo mi ero affidata ad alpitour.. ma per ora era solo per guardare un po e rendermi conto anche dei prezzi.. anche se per ora per la prossima primavera sono moooolto alti :/ baci Roberta

        • Reply * Milly Marchioni *

          Essendo la prima esperienza così lontano, ti consiglio di affidarti allora ad un tour operator: ti costerà un po’ di più ma vai sul sicuro…
          Non sono molto esperta di viaggi organizzati, quindi non saprei dirti quale possa essere un buon prezzo. Usare un portale tipo skyscanner ti consente appunto di farti un’idea, sapendo però che quelli sono prezzi di base..

  • Pingback: Viaggio con gemelli di due anni tra Stati Uniti e Messico

  • Pingback: Yucatan con bambini: un viaggio in Messico fly&drive | Bimbieviaggi

  • Pingback: Baja California con bambini: come organizzare il viaggio | Bimbieviaggi

  • Pingback: Vacanza in Messico con bambini: tra siti archeologici e mare | Bimbieviaggi

  • Pingback: Balene in Baja California: gli incontri a Laguna San Ignacio e Ojo de Liebre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *