Genova tra pesci e pirati con bambini: l’Acquario e il Galeone

Un’idea weekend per la primavera, ma non solo: Genova con il suo famoso acquario, per far vivere ai bambini l’avventura di sentirsi dei veri pirati! Ce ne parla mamma Daria che ci è andata col suo Chicco, 2 anni e mezzo.

Per le vacanze di Pasqua abbiamo deciso di andare al mare, precisamente a Loano a goderci un po’ di sole, spiaggia e relax. Per fare qualcosa di diverso dal solito però, questa volta abbiamo voluto portare Chicco a Genova a visitare il famoso Acquario, che noi avevamo visto tanti anni fa.

Acquistati i biglietti di ingresso su Desiderando a prezzo scontato per noi due e per i nonni (Chicco entra ancora gratis) che ci accompagneranno, verso le 10:30 prendiamo il treno che dalla stazione di Loano ci porterà direttamente a Genova in “sole” 1h e 50m.

La scelta del treno è stata dettata da tre fattori: primo il traffico in autostrada che avremmo potuto trovare soprattutto al ritorno, secondo il problema traffico e parcheggio a Genova e terzo la passione per i treni di Chicco.
Purtroppo all’andata impiega parecchio perché ferma praticamente in tutte le stazioni, ma per fortuna al ritorno impiega la metà del tempo.

La stazione di Genova Piazza Principe dista circa 1km dall’Acquario e a mio parere la passeggiata è fattibile e piacevole, anche se si deve passare per il quartiere vecchio della città: un po’ dispiace vedere che al posto delle antiche botteghe di prodotti locali ora ci sono solo negozi di kebab e paccottiglia cinese.

In alternativa, si possono prendere metropolitana o autobus che fanno lo stesso percorso.

Genova tra pesci e pirati con bambini-genova

Per quanto riguarda il pranzo, noi abbiamo preferito mangiare qualcosa fuori prima di entrare. Ci sono moltissimi bar e panifici dove poter gustare dell’ottima focaccia genovese, farinata, pizza, fugassin e chi più ne ha più ne metta. Noi pranzando in un bar di fronte al porto, per 3 toast giganti, 2 hot-dogs, una coca cola e una bottiglia grande di birra abbiamo speso 13 euro. Nel punto di ristoro all’interno dell’Acquario sicuramente avremmo speso più del doppio. Abbiamo poi fatto anche sosta al panificio e preso qualcosa di buono per la merenda!

Genova tra pesci e pirati con bambini: Acquario e Galeone

Arrivati al porto, praticamente accanto all’Acquario, ci accoglie un imponente e maestoso galeone pirata. Chicco ne rimane completamente rapito e naturalmente inizia subito a fare capricci per salire a bordo.

Genova tra pesci e pirati con bambini-galeone
Riusciamo a convincerlo ad andare prima a vedere i pesci e poi forse, se avanzerà tempo, torneremo a visitare anche il galeone (sperando che magari nel frattempo se ne dimentichi…).

Abbiamo già in mano i biglietti per entrare, quindi saltiamo almeno la fila alle casse, tuttavia la fila all’ingresso è lunghissimaaaa. Normale pensando che è il sabato di Pasqua e quindi c’è molta più gente del solito. Tuttavia riusciamo a cavarcela abbastanza rapidamente e dopo circa mezz’ora entriamo.

Non starò a descrivere per filo e per segno tutto ciò che si può vedere in questo acquario (potete trovare tutte le info necessarie sul sito www.acquariodigenova.it), però degne di particolare nota sono sicuramente la vasca degli squali, quella dei delfini, quella delle foche e quella dei pinguini.
I delfini sono certamente il fulcro dell’Acquario di Genova e si ha la possibilità di vedere le vasche sia nella parte immersa, che in superficie, dove si possono ammirare anche alcune evoluzioni tipo i giochi con la palla.

Genova tra pesci e pirati con bambini-acquario
Quano siamo andati noi, c’era anche una vasca separata in cui nuotavano una coppia di delfini adulti e una cucciola di pochi mesi… è carino vedere la famigliola al completo! Personalmente devo dire che nel complesso tuttavia, non mi ha esaltato e l’ho trovato un po’ “vecchio”. Alcune vasche abbastanza sporche, con tante alghe. Altre sicuramente molto belle e di grande effetto, ma per essere l’acquario più grande d’Italia mi aspettavo che negli anni avessero fatto qualcosa di più. Ci sono inoltre tantissime scale e pochi ascensori, quindi -salvo non voler perdere ore nell’attesa- ci si deve caricare il passeggino in spalla.

Chicco si è divertito molto, ha visto tutti i suoi animali preferiti, tra cui tanti Nemo, i delfini, lo squalo grigio, lo squalo sega, la tartaruga, le murene, le foche e ha anche provato ad accarezzare le razze, ma purtroppo l’acqua nella vasca per lui era troppo profonda e le sue braccia ancora troppo piccine.

Genova tra pesci e pirati con bambini-delfini
Naturalmente nello zaino mi aveva fatto portare la copia in plastica di tutti gli animali sopra citati, con cui solitamente fa il bagno e che abbiamo tirato fuori passando davanti alle varie vasche.
Purtroppo nel tragitto abbiamo perso uno dei suoi squali, che prontamente però è stato rimpiazzato da una tartaruga marina e da un delfino che ancora mancavano alla collezione. 😉

…e il Galeone?

Terminato il tour dell’acquario, durante il quale Chicco ha chiesto con cadenza regolare “adesso andiamo sul galeone?”, decidiamo di esaudire i suoi desideri fino in fondo.
Prima però, i nonni gli regalano un bellissimo set da pirata con tanto di uncino, bandana con teschio e sciabola, acquistandolo nel negozio appena fuori dall’uscita.
Perfettamente agghindato da Capitan Uncino il nostro cucciolo emozionatissimo ci trascina tutto felice sul galeone. L’ingresso costa 6 Euro a testa per gli adulti e i bimbi, mi sembra fino a 4 anni, entrano gratis.

Genova tra pesci e pirati con bambini-pirata
Devo ammettere che ne vale veramente la pena, indipendentemente dal fatto che i vostri figli abbiamo o meno la passione per i pirati.

Il Neptune, così si chiama, è un vascello che è stato costruito nel 1986 nei cantieri di Port El Kantaoui (Tunisia) appositamente per il film Pirati di Roman Polanski.
E’ lungo 63 metri e ha 20km di cordame. Si può visitare sia l’interno, quindi parte della stiva e tutta la zona dove si trovano i cannoni, sia il ponte, da cui si gode anche una splendida vista di Genova.

Alla fine probabilmente a Chicco è piaciuta molto di più la visita del galeone dove ha potuto immedesimarsi nei panni del pirata e scorrazzare in lungo e in largo, fingendo di arrampicarsi sulle cime, guidare il timone ed avvistare le navi da abbordare all’orizzonte.

Genova tra pesci e pirati con bambini-cannoni

Il meteo con noi è stato clemente, benché al mattino appena arrivati il cielo fosse grigio e minaccioso. Per fortuna però non ha mai piovuto e nel pomeriggio è uscito pure il sole.
Se volete fare la sola visita all’Acquario se anche dovesse piovere, non c’è problema, poiché è tutto al coperto, però se non volete mancare il giro sul galeone, dovete assolutamente andare con bel tempo. Avanti tutta all’arrembaggio!!

Daria
[testi e fotografie di Daria Saini]
(La foto di copertina è tratta dall’originale di Lorenzo Trombetta con Licenza Creative Commons)

 

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

.

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

Qui trovi tutti i nostri articoli su > Acquario di Genova con bambini

L'autrice: *Daria*

*Daria*

Mamma di Federico (Chicco) classe 2012, moglie di Marco, appassionata viaggiatrice e motociclista. Sono traduttrice, parlo 4 lingue perchè mi piace poter comunicare liberamente con tutti soprattutto durante i miei viaggi. Il mio sogno nel cassetto era quello di lavorare in agenzia viaggi, ma visto che la strada mi ha portato altrove, ho fatto del viaggiare la mia passione. Con mio marito prima di diventare genitori abbiamo girato l'Europa in moto in lungo e in largo. Amiamo la moto come mezzo di trasporto perchè ti permette di immergerti a 360° nell'ambiente che ti circonda. Con la moto il viaggio non è solo raggiungere una meta, ma inizia da quando sali in sella e termina quando torni a casa. Questo è lo spirito con cui stiamo crescendo il nostro cucciolo, perchè come scriveva Sant'Agostino: "il mondo è un libro e chi non viaggia ne conosce solo una pagina".

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *