I posti più strani dove dormire con un bambino…ma anche senza!

Ho dormito in una stalla! E ho capito che i motivi per partire per un viaggio sono i più disparati, ma certamente la possibilità di vivere qualche giorno in un luogo unico affascina tutti, grandi e piccoli viaggiatori.

Cosa ci spinge a partire per un viaggio?
La voglia di scoprire nuove terre, conoscere nuove culture, incontrare persone diverse da noi, ritrovare noi stessi o magari, semplicemente, vivere un’esperienza unica.

Organizzare un viaggio solo per dormire in un alloggio unico nel suo genere…perchè no!? Può essere una scusa per vivere un’emozione particolare o dare un tocco di originalità alla vacanza.
A noi è capitato in varie occasioni e, dopo l’ultima volta, ho pensato di raccogliere un po’ tutte le nostre avventure speciali, oltre a quelle di tanti amici viaggiatori che, come noi, cercano emozioni forti!

Dove dormire con un bambino? (ma anche senza) Ecco i posti più strani

Ecco qui una bella carrellata di posti decisamente originali dove trascorrere almeno una notte nella vita: sono tutti posti testati da noi e da tanti amici viaggiatori che hanno mandato il loro contributo.

Dormire in una casa sull’albero

posti strani dovedormire casa sull'albero
Giardino dei Semplici, Piemonte

Il sogno di tanti bambini, ma non solo: avere una casa sull’albero e poterci vivere per un po’! In Italia le strutture di questo genere sono diverse, e stanno crescendo sempre di più, come abbiamo già avuto modo di raccontare in questi articoli:

Ovviamente anche in Europa e nel resto nel mondo c’è solo l’imbarazzo della scelta: in Turchia per esempio è possibile dormire in una casa sull’albero davvero spartana, come ha avuto modo di testare Cristina Pasin, che ne ha parlato sul suo blog Parliamo di Viaggi > Viaggio in Turchia

Dove dormire con un bambino -casa suul'albero Turchia
Olympos, Turchia – foto di Cristina Pasin

Prima di partire con i bambini, preoccupatevi solo di verificare che siano ammessi, poichè non tutte le case sugli alberi li accettano, per ovvi motivi! 😉

Dormire in una casa nella foresta

Dominical e il Parco Marino Ballena in Costa Rica -casa
Waterfall Villa in Costa Rica

Il nostro viaggio in Costa Rica è stato probabilmente quello in cui ho capito quanto possa valere la pena scegliere la tappa di un viaggio in base alla voglia di vivere un esperienza unica. E’ capitato per caso, ma grazie a HomeAway abbiamo prenotato una casa nella foresta. Solo noi 3, in mezzo alla foresta, in una casa di legno, SENZA MURI! Alle pareti solo zanzariere.. è stato come dormire all’aperto, un’emozione incredibile e che rivivrei mille volte

Sempre in Costa Rica poi era possibile alloggiare all’interno di un aereo… nel caso siate alla ricerca di altre esperienze originali in zona, potete sbizzarrirvi 😉

Dormire in una tenda trasparente

Dove dormire con un bambino -bolle monti sibillini
La Casa dei Nonni, Monti Sibillini, Marche

Anche questa avventura è successa un po’ per caso e un po’ perchè il destino ci ha messo lo zampino…ed è stata indimenticabile: abbiamo dormito sui Monti Sibillini all’interno di una tenda trasparente: potendo ammirare il cielo stellato e vedendo il sole sorgere sui monti proprio davanti a noi… serve aggiungere altro?

Esperienza ancora più estrema in questo senso è quella delle bolle mobili trasparenti presenti ad Allauch, in Provenza: si tratta de L’Attrap’Rêves Hotel a 10 km da Marsiglia

Posti Strani dove dormire con un bambino - bolle in provenza
Foto di L’Attrap Reves, Allauch, Francia

Dormire in una stalla

Posti strani dove dormire stalla ragusa
Casato Licitra, Ragusa

Quando sono arrivata a Ragusa in occasione del press tour dedicato a Trek&Kids, sapevo che avrei dormito in un luogo speciale, ma mai avrei immaginato quanto..
Quando sono entrata, non potevo credere ai miei occhi: si trattava di una stalla!
Meravigliosamente ed elegantemente ristrutturata, ma pur sempre una stalla, con le lunghe mangiatoie ai lati e le pareti in pietra!

Sto parlando di Casato Licitra, nelle terre siciliane del Commissario Montalbano. Qui ogni alloggio è una piccola perla, ma la stalla… beh, non capita tutti i giorni!

Anche Monica Nardella di Turista di Mestiere ha alloggiato in una ex stalla in Val di Chiana: si tratta del casale “La Toraia” e ne ne ha parlato qui > Dove dormire in Val di Chiana  … con tanto di ristorante nella mangiatoia!

Dove dormire con un bambino -stalla val di Chiana
La Toraia, Val di Chiana, foto di Monica Nardella

Dormire in un Castello

Dove dormire con un bambino -Castello di Luco
Castello di Luco, Ascoli – Foto di Alessandro Bertini

Dalle stalle alle stelle, in questo caso… Per noi resta ancora un sogno da realizzare, ma cosa può esserci di più magico per un bambino che dormire in un castello delle principesse?

Per ora ci accontentiamo dei racconti di Alessandro Bertini di Girovagate che qui racconta la sua esperienza nel > Castello di Luco < a 15 km da Ascoli: un luogo elegante e accogliente, che unisce ambienti ricercati e un panorama incantevole sul Piceno..

Dormire in una torre antica

Dove dormire con un bambino -vista torre prendiparte
Panorama dalla Torre Prendiparte, Bologna

Qui vi porto nella mia Bologna, non a caso chiamata anche “la Turrita”, per via delle diverse decine di torri che la popolavano in tempi antichi e di cui oggi ne restano poco più di 20.

Oltre alle famose Asinelli e Garisenda, immortalate in tutte le foto di chi passa in città, qui ve ne segnalo un’altra che, per altezza, è seconda solo agli Asinelli.
Si tratta della Torre Prendiparte, detta anche “La Coronata” per via di una decorazione che porta nella sua parte più alta ed ha una particolarità che la rende unica in tutta la città…e nel mondo.

Al suo interno è presente un b&b decisamente esclusivo: al primo piano il salotto e il bagno, al secondo piano un ulteriore sala da pranzo con stereo per un sottofondo musicale, più sopra la stanza da letto, ancora sopra la cucina e infine su, lungo le scale che portano al terrazzo sulla cima, da cui si può ammirare uno dei più bei panorami sulla città.

Dove dormire con un bambino -sala torre prendiparte
Una delle stanze della Torre Prendiparte, Bologna

Un b&b con un’unica stanza da letto, non a caso definito dalla LonelyPlanet come uno degli alloggi più esclusivi al mondo. Non male eh!? 😉

Dormire in un parco divertimenti

camera egizi legoland
Camera a tema Egizi, Legoland, Germania

Può sembrare banale, ma quando si viaggia con i bambini è un’opzione che non può essere assolutamente trascurata: dormire in un parco divertimenti è un tuffo nelle favole e nella fantasia, che riempie loro di gioia e fa tornare noi bambini.
La nostra Michela per esempio ha dormito in una stanza a tema all’interno di Efteling, in Olanda:

Mentre la nostra Jessica proprio in questi giorni sta dormendo nello chalet degli Egizi che si trova a Legoland in Germania…

Le possibilità in questo senso sono numerose: basta cercare un parco divertimenti che abbia all’interno gli hotel.. la favola è garantita! > Disneyland Paris

Dormire in una casa tradizionale

Puglia per bambini-alberobello
Alberobello, Puglia

Capita poi di andare in vacanza in luoghi che, per loro natura, offrono alloggi particolarissimi ai turisti, che possono fare un viaggio indietro nel tempo e soprattutto una full immersion nella cultura locale, dormendo in quelle che sono considerate le case tipiche della zona.

E’ il caso ovviamente dei trulli in Puglia, di cui Jessica ha parlato qui > Puglia per bambini

O dei meravigliosi Sassi di Matera, raccontati da Lucia Parpaglioni (I Viaggi dei Mesupi) in questo articolo dedicato ad un hotel davvero speciale, interamente scavato nei famosi Sassi > Dormire a Matera

.

Questi sono solo degli assaggi di esperienze particolari vissute in famiglia o in coppia, ma potremmo andare avanti per ore, raccontando i luoghi che abbiamo scelto perchè magari ne abbiamo letto in un libro (come è successo a Monica per Parigi) o perchè, prima di noi, ci sono stati personaggi famosi (come Lucia che a Venezia ha scelto un hotel dove aveva dormito Ray Charles).

Insomma, la lista è pronta per essere allungata all’infinito, quindi se avete spunti da condividere, aspetto i vostri commenti!

Milly

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *