Scoprire Londra sulle tracce di Harry Potter: un compleanno molto speciale!

Cosa ne dite di organizzare un viaggio a Londra, sulle tracce del maghetto più famoso del mondo? Ecco l’esperienza di Fabiana con la sua Irene, che proprio a Londra ha festeggiato il suo settimo compleanno.

Per il settimo compleanno di Irene, non ci sono giochi in arrivo da parte di mamma e papà, ma un viaggio speciale, sulle orme del suo personaggio cinematografico preferito: Harry Potter!

Il ponte dell’8 dicembre è perfetto: abbastanza vicino al compleanno e soprattutto ci consente di fare cinque giorni pieni a Londra senza perdere troppi giorni di scuola.

Londra con bambini: volo e alloggio

Così partiamo da Pisa il 7 dicembre alle 18.20, e arriviamo a Stansted, con volo Ryan Air alle 19.45.
Da Stansted ci sono diversi modi per arrivare a Londra: noi scegliamo il treno, che, non viaggiando su strada, ci garantisce maggior puntualità e velocità. Ogni quindici minuti ci sono le partenze e i biglietti si possono fare anche on line (anzi acquistandoli anticipatamente in rete, c’è anche la possibilità di usufruire di sconti su alcune attrazioni londinesi).

Dopo il treno e alcune fermate di metro raggiungiamo senza difficoltà il nostro albergo, Albro House, a pochi minuti da Hyde Park e dalla fermata di Paddington.
Nei tre minuti di percorso a piedi ci accorgiamo di essere davvero a Londra… ecco gli autobus rossi a due piani, e i taxi neri… siamo già in un film!

 

Alla ricerca di Harry:
itinerario Harry Potter a Londra con bambini

Il nostro primo giorno londinese è tutto dedicato ad Harry Potter! Partiamo la mattina direzione King Cross… ma la prima tappa la facciamo alla British Library (anche la mamma ha le sue passioni!), davvero a due passi da lì.
King Cross è una tappa fondamentale per gli amanti di Harry Potter: è qui infatti che sono state girate le scene del binario 9 e ¾. Infatti alla stazione c’è il punto dove farsi fare la foto, con la valigia incastrata nel muro, e accanto un meraviglioso (e costoso!) shop di gadgets tutto a tema Harry Potter!

Londra binario 9-e 3/4 - Itinerario Harry Potter a Londra con bambini
Anche all’esterno della stazione di San Pancras (si raggiunge facilmente a piedi da quella di King Cross) sono state girate alcune scene di Harry Potter e la Camera dei segreti, per cui non ce la possiamo perdere. E poi le stazioni ferroviarie di Londra sono incredibilmente affascinanti…

Stazione di Harry Potter - Itinerario Harry Potter a Londra con bambini
Arriva cosi il momento di raggiungere l’obiettivo del nostro viaggio londinese: gli  Studios della Warner Bros dove hanno girato i film.

La prima e fondamentale cosa da sapere è che i biglietti si possono acquistare solamente on line e vanno presi con largo anticipo, soprattutto se si progetta di visitarli in periodi di grande afflusso turistico.

Studios Harry Potter - Itinerario Harry Potter a Londra con bambini
Gli Studios

Agli Studios ci arriviamo in treno. Con la metro arriviamo a Euston e prendiamo il treno per Watford Junction. In una ventina di minuti arriviamo e lì prendiamo l’autobus della Warner (costo: 2.50 sterline a testa, pagamento solo in contanti) che ci porta direttamente agli Studios.
Beh, che dire degli Studios? Sembra davvero di stare nel film!

Set di Harry Potter - Itinerario Harry Potter a Londra con bambini
Sul set di Harry Potter

Consiglio di contemplare almeno quattro ore per la visita, c’è davvero moltissimo da vedere!
Ma anche da fare…

Cosa vedere a Londra con bambini

Il giorno dopo splende il sole: giornata perfetta quindi per fare a piedi una bella passeggiata, in direzione di  Buckingam Palace, dove vogliamo assistere al cambio della guardia: siamo a Londra, mica possiamo perdercelo!
Dal nostro albergo ci si arriva apparentemente in maniera rapida attraversando Hyde Park… ma non abbiamo tenuto conto delle centinaia di scoiattoli che incontriamo lungo le vie del parco: vogliamo mica non fotografare ogni scoiattolo? Certo che no, tra l’altro sono molto amichevoli e vengono quasi a mangiare dalle nostre mani!

Scoiattoli a Londra - Itinerario Harry Potter a Londra con bambini
Arriviamo cosi a Buckingam Palace, dove alle 11.30 c’è il tradizionale cambio della guardia. Nei mesi invernali il cambio della guardia non si fa tutti i giorni, per cui vi consiglio di controllare giorni e orari in rete.
Vista la giornata meravigliosa che Londra ci regala (sole e caldo a dicembre, cosa volere di più?) decidiamo di continuare a piedi la nostra visita alla città… e così passiamo accanto all’Abbazia di Westminster, dove ci fermiamo ad ascoltare un suonatore di cornamusa, al Big Ben, ci fermiamo un po’ a Trafalgar Square ad ammirare le esibizioni di alcuni bravissimi artisti di strada. Inzia a fare buio e ad un tratto ci troviamo a Covent Garden, che addobbata per le feste natalizie dà il meglio di sé. Lungo il percorso cerchiamo di individuare l’Australian House, ossia l’edificio dove ha le sede la potteriana banca Gringott, ma niente, probabilmente ci passiamo davanti senza capire quale sia.

Dopo aver camminato per tutto il giorno è arrivato il momento tanto desiderato da Irene, andare da Hamleys, a scegliersi il regalo di compleanno da parte dei nonni.
Attraversiamo Piccadilly Circus (in quanti film l’ho vista? Anche in Harry Potter e i Doni della morte, tanto per citarne uno a caso!) e percorrendo una Regent Street addobbata con degli enormi angeli luminosi tridimensionali arriviamo da Hamleys.

Regent Street Londra - Itinerario Harry Potter a Londra con bambini
Ecco, parliamo di Hamleys: sei piani di giocattoli, dove i commessi ti invitano a provare, toccare sperimentare (e comprare, ovviamente!). Noi ci concentriamo sul reparto di Build a Bear, dove Irene sceglie il corpo di un orsetto, lo riempie di gommapiuma, gli infila un cuoricino nel petto… le addette poi lo cuciono, e cosi passiamo al reparto vestiario e abbigliamento… usciamo da li con un leopardo arcobaleno, dotato di scarpe, vestiti, mutande e pigiama, nonchè di un certificato di nascita!
Stanchissimi a questo punto prendiamo la metropolitana e ce ne torniamo verso il nostro albergo, fermandoci a cenare in una steak house poco distante.

Alla scoperta di Londra tra musei e parchi

Il giorno successivo lo dedichiamo invece ai musei. Sempre a piedi, attraversando Hyde Park, andiamo verso il Natural History Museum… Irene però è stanca dalla lunga camminata del giorno prima, per cui facciamo una visita veloce (i principali musei londinesi sono gratuiti, lo sapevate?) e poi cerchiamo velocemente un posto dove mangiare.
Ci infiliamo cosi nel ristorante piu vicino che troviamo, un posto lussuoso dove tutti sono molto eleganti, tranne noi! 😉

Al pomeriggio abbiamo un appuntamento: ci dobbiamo incontrare con un famiglia italiana conosciuta tramite il gruppo Facebook di Bimbi e Viaggi al Science Museum.
E cosi finalmente, in questo enorme museo Irene incontra Emma ed Antonio, e io e mamma Sara possiamo fare due chiacchiere finalmente di persona visitando le enormi sale.

Science Museum Londra - Itinerario Harry Potter a Londra con bambini
Concludiamo il pomeriggio tutti insieme da  Harrods… o meglio, nel reparto giocattoli di Harrods, dove riusciamo miracolosamente a non comperare nulla (nemmeno noi mamme, ahimè, classificandoci forse come le prime italiane che sono riuscite a uscire da li senza nemmeno una borsina con la scritta del negozio!) ma dove le bimbe si fanno arricciare i capelli, mettere le smalto alle unghie… ma che meraviglia.
Sotto una pioggia battente, corriamo alla metropolitana e ci diamo appuntamento per pranzare insieme lunedì.

Il giorno successivo, domenica, Londra ci regala di nuovo una bellissima giornata di sole, così ne approfittiamo per stare un po’ all’aria aperta e ce ne andiamo al Diana Memorial Playground, un enorme e bellissimo parco giochi all’interno di Kensington Gardens. Noi, ormai grandi amici degli scoiattoli, ovviamente ci andiamo a piedi, sempre attraversando Hyde Park.

Dopo pranzo decidiamo di andare al British Museum: anche questo è gratuito… pare incredibile che si possano vedere gratuitamente cosi tante meraviglie!
Al banco informazioni centrale c’è proprio un angolo dedicato alle attività da fare con i bambini, il Family desk, quindi noi scegliamo di fare il percorso dedicato agli antichi egizi, che culmina davanti alla Stele di Rosetta.
Ecco, devo dire che a questo punto mi illumino per questa idea semplice e geniale: in pratica ci viene consegnato un semplice libricino di poche pagine in cui è indicato il percorso e degli oggetti che i bambini devono trovare nelle varie sale, il tutto con semplici spiegazioni di quello che si troveranno davanti man mano che proseguiranno nella loro caccia al tesoro. Questa cosa piace cosi tanto a Irene che appena finita, corriamo al Family desk per farcene dare subito un altro percorso… gli addetti ci fanno notare che sarebbe previsto un solo percorso al giorno e che il museo sta chiudendo, ma con un sorriso comunque fanno uno strappo alla regola e noi con entusiasmo facciamo la caccia al tesoro sulle orme degli antichi greci.

British Museum Londra - Itinerario Harry Potter a Londra con bambini
Possiamo forse rinunciare a fare un salto al Forbidden Planet, visto che siamo proprio vicini? Un negozio di gadgets da “nerd”, dove Irene trova ancora qualcosina di Harry Potter e il papà si compera il berretto con il Tardis del Dottor Who (che potrebbe essere oggetto di un altro viaggio a tema a Londra!)
E’ la nostra ultima cena a Londra, ci concediamo una supermangiata di carne in una Charruscaria a pochi passi dal nostro albergo.

E’ cosi arrivato il giorno della nostra partenza, ma il nostro volo parte alle 19.50 quindi abbiamo ancora un po’ di tempo da dedicare a Londra. Prepariamo le valigie, le lasciamo in albergo e, dopo colazione, andiamo a vedere la Torre di Londra, sopra la quale volano Harry ed Hagrid in Harry Potter e i doni della morte… sbagliamo però l’uscita della metropolitana, cosi facciamo una passeggiata lungo il Tamigi. Sempre a piedi, dalla Torre di Londra raggiungiamo Leadenhall Market: il nostro obiettivo, oltre che visitare questo delizioso mercato, è quello di trovare la porticina da cui Harry Potter entrò per la prima volta al Paiolo Magico… dopo lunga, lunghissima ricerca (e grazie a google!) la troviamo: è la porta azzurra (nel film però è nera) di un negozio di ottica!

Porta Azzurra Harry Potter - Itinerario Harry Potter a Londra con bambini
Corriamo poi verso Paddington dove ci aspettano Sara, e la sua famiglia, ed Enrica, un’altra mamma globettrotter che vive e lavora qui a Londra.
Insieme andiamo a mangiare in un pub non lontano da dove lavora Enrica, ma prima ci porta sul binario 1 della stazione di Paddington… si, proprio il binario dove nel film “Paddington” l’orsetto che veniva dal lontano e misterioso Perù fu trovato dalla simpatica famiglia londinese che poi lo adottò.
Dopo pranzo ci salutiamo, tra sorrisi, abbracci, e promesse di rivederci presto: Enrica corre al lavoro, Sara e la sua famiglia proseguono la loro giornata visitando la città, e noi corriamo all’albergo a prenderci le valigie per andare in aeroporto.

Ma prima di salire sulla metropoiltana abbiamo un’ultima tappa: il negozio di Paddington alla stazione: non possiamo mica lasciare Londra senza un orsetto, giusto?

Paddington a Londra - Itinerario Harry Potter a Londra con bambini
Ci sono ancora altri posti di Londra dove hanno girato alcune scene di Harry Potter e che noi per mancanza di tempo non siamo riusciti a vedere… ad esempio il Rettilario dello zoo, dove Harry scopre di saper parlare il serpentese, il Millenium Bridge (il ponte che viene distrutto dai Mangiamorte), i vari ingressi al Ministero della Magia… insomma… ci dovremo proprio ritornare!!!

Fabiana
{testi e fotografie di Fabiana Gallizia}
{foto di copertina e foto del British Museum, via Shutterstock}

.

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

.

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

Leggi tutti i nostri articoli di viaggio su > Londra con bambini

L'autrice: Fabiana

Fabiana

Mamma di Irene, classe 2009. Friulana d’origine, toscana d’adozione, professione bibliotecaria. Adoro organizzare viaggi, tre quarti dei quali non si realizzano per mancanza di ferie, tempo, soldi! Con il mio pessimo inglese porto in giro per il mondo un marito talvolta un po’ recalcitrante (quando inventeranno il teletrasporto sono certa il suo entusiasmo sarà incontenibile!), una bambina a volte brontolona ma assolutamente adorabile e il suo inseparabile coniglio di peluche (il compagno di viaggio più collaborativo della famiglia), forte della convinzione che viaggiare apre la mente e che il mondo è troppo bello e vario per tornare sempre negli stessi posti. Da pochi mesi abbiamo comperato un camper già soprannominato il bimbone…stay tuned!

Commenti

  • Reply Daniela M

    Bellissimo! Ci voglio andare !

  • Pingback: Viaggio a Londra gratis con la famiglia: il viaggio premio di Pingu's English

  • Reply Francesca

    Ciao Fabiana! Ho letto del tuo viaggio a Londra sulla viadiHarry Potter…Bellissimo…Vorrei regalare questa esperienza meravigliosa alla mia bimba appassionata della sagra di Harry. Mi puoi aiutare? Hai fatto con agenzia di viaggio? A chi devo rivolgermi per prenotare tutto??? Grazie mille. Francesca.

    • Reply Fabiana

      Ciao Francesca, ho organizzato tutto da me… dal volo all’albergo, passando dagli Studios… un viaggetto a Londra si organizza facilmente, ed è divertimento assicurato per tutta la famiglia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *