Viaggio a Londra gratis con la famiglia: il primo premio di Pingu’s English

Un viaggio a Londra gratis per tutta la famiglia? Ebbene sì: mamma Paola ci racconta il suo weekend lungo a Londra, vinto grazie al concorso indetto da Pingu’s English in collaborazione con Skyscanner e Bimbieviaggi!

Quando ho conosciuto telefonicamente Paola, era appena tornata da cinque giorni a Tromso e due a Roma, entrambe esperienze vinte in occasione di contest. Da grande appassionata, quindi, non ha potuto perdersi il grande concorso “Scatta una foto e vinci un viaggio gratis a Londra con Pingu’s English e Skyscanner” di cui vi avevo parlato qualche mese fa, che metteva in palio anche un bellissimo weekend a Londra per tutta la famiglia.

E la sua fortuna si è confermata, con la vincita del primo premio! Come promesso, oggi è ospite di Bimbieviaggi per raccontare la loro bella avventura.

A Londra gratis con la famiglia: Paola ci racconta il viaggio vinto grazie a Pingu’s English

Ciao Paola, parlaci della tua famiglia

La mia famiglia è composta da mio marito, mio figlio e ovviamente me! Ci piace molto viaggiare, soprattutto in Italia. Non ci facciamo mai mancare la settimana bianca in Trentino e le vacanze al mare in Liguria, dove abbiamo un appartamento. Quest’anno siamo anche andati in Norvegia a vedere l’aurora boreale!
Francesco ha 8 anni e non ci sono problemi a viaggiare con lui perché è molto bravo, si adatta e mangia di tutto.

La sua grande passione è pescare… e infatti ho partecipato al concorso inviando una sua foto mentre pescava! Abbiamo partecipato per caso e siamo stati fortunati!

E’ stata la vostra prima volta a Londra?

Io ero già stata una volta a Londra circa 20 anni fa mentre per Francesco è stata la prima volta.

 

Cosa avete visto durante il viaggio?

Durante il viaggio abbiamo visto Madame Tussauds (il museo delle cere), Portobello Road, Westminster Abbey, Green Park (uno dei parchi reali di Londra) e Buckingham Palace col cambio della guardia, Kensington Palace con i giardini, Hyde Park e il Serpentine Lake, Piccadilly Circus, Covent Garden e Chinatown.

Abbiamo fatto un giro sul London Eye e la crocera sul Tamigi. Abbiamo visto la cattedrale di Saint Paul, la National Gallery e Trafalgar Square e l’immancabile tappa da Harrods. Siamo anche andati a dire una preghiera per i defunti di Grenfell.

E infine abbiamo trascorso mezza giornata dentro a Kidzania, che faceva parte del premio, dove Francesco ha potuto sperimentare vari mestieri e godersi questo bellissimo parco divertimenti!

Pingu Londra - kidzania

Francesco è stato molto contento di provare un po’ di mestieri e si è divertito soprattutto quando ha fatto il pompiere e quando veniva pagato per il lavoro fatto!

Due consigli: se potete, andate come noi durante la settimana così i bambini del posto sono a scuola e c’è meno confusione, così ci si può godere maggiormente le attrazioni. Inoltre, là nessuno parla italiano quindi è indispensabile che almeno un genitore supporti il bimbo nelle sue attività.

 

Per saperne di più su viaggi a Londra con bambini:

.

 

Quali attività vi hanno entusiasmato di più e quali meno?

Il mercaro di Portobello Road e la visita sul Golden Eye sono stati stupendi perché vivi esperienze davvero con occhi e percezioni diverse. Trafalgar Square invece, non ci è piaciuta molto.

Pingu Londra - London eye

Come vi siete spostati in città?

Molto comodi gli autobus sali e scendi: per visitare la città li consiglio a tutti. Abbiamo quindi girato con autobus e metro (che non hanno l’aria condizionata ed é stato estenuante perché faceva caldo come qua).

Pingu Londra - trasporti

Dove avete alloggiato?

Abbiamo alloggiato all’Hilton Green Park con pernottamento, prima colazione e cena. Posizione ottima, camera un po’ piccola e datata, però si mangia benissimo sia acolazione che a cena enon senti la mancanza del cibo italiano. Per il pranzo invece ci siamo recati da Leon una catena specializzata in pollo con riso veramente buono, senza troppe salse e salsine, sano.

Quali consigli daresti a una mamma che vuole organizzare un viaggio a Londra con i bambini?

Chi viaggia con bambini piccoli in passeggino, sappia che per accedere alle metro ci sono tante scale e pochi ascensori!

Il tempo è inoltre molto variabile, quindi consiglio di portare sempre con sè abiti di diversa pesantezza.

Sicuramente con un bambino più grande, tipo Francesco, anche gli spostamenti sono più comodi.

Pingu Londra - madame tussaud


Tuo figlio studia inglese? Inizia già ad interagire in inglese quando viaggiate?

Sì Francesco studia inglese e qualche parolina l’ha tirata fuori mentre eravamo là: prima iniziano ad imparare/ascoltare una lingua straniera meglio è…

A Londra abbiamo avuto occasione di parlare con tanti ragazzi che sono là per lavorare e imparare la lingua.. noi magari possiamo iniziare fin da subito a far crescere i nostri bimbi sapendo una seconda lingua così importante come l’inglese!

.

Milly e Paola
{intervista di Milena Marchioni}
{la foto di copertina è tratta da Shutterstock}

{Articolo scritto in collaborazione con Pingu, a conclusione della procedura concorsuale citata}

.

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

.

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKINSTAGRAM, TWITTER e GOOGLE+

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *