Croazia con bambini: diario del viaggio da Dubrovnik a Rovigno

Da Dubrovnick a Rovigno: ecco il diario di viaggio in Croazia di mamma Laura e papà Pier, con Bianca (5 anni) e Lucia (9 mesi). Mettetevi comodi perchè sarà un dettagliato diario di bordo, di questo bellissimo viaggio partito in auto da Modena…

Luglio 2016

Il viaggio di andata lo facciamo con un traghetto SNAV.

Ci imbarcano con mezz’ora di ritardo, sistemiamo la macchina in garage e saliamo fino al ponte 10 dove abbiamo la suite… lasciamo perdere la suite: era una normalissima cabina matrimoniale microscopica! Pier ha dormito per terra e noi vestite, perché non c’era nemmeno lo spazio per aprire la valigia! Le foto che c’erano sul sito sono totalmente diverse dalle cabine che erano in quella nave.

Alle 21 partiamo. Viaggio notturno tranquillo

Croazia con bambini: prima tappa a Dubrovnik!

Martedì 12/7

Arriviamo a Spalato alle ore 7. E, dopo 3 ore di macchina, arriviamo a Dubrovnik.

croazia con bambini -dubrovnick vista

Arriviamo da Irena che ci accoglie in un appartamento molto bello e grande: due stanze matrimoniali, un bel bagno e una zona cucina piccolina ma funzionale, con anche spazio esterno al piano terra (da dove si lascia la macchina ci sono circa 10 gradini da fare per arrivare alla casa).

C’è un caldo pazzesco con umidità elevatissima.

Sistemiamo le cose e verso le 1430 usciamo per mangiare da Magellan che è a 10 minuti a piedi da casa (c’è una discesa per arrivare alla strada principale che si può fare o per strada normale o per scale: entrambe le scelte sono faticose ed avendo il passeggino abbiamo sempre optato per la strada). Piatto di tagliatelle per bianca (buono) e per noi menù con gaspacho, insalata di gamberi per me e tagliata per Pier (tutto buono) e crema catalana (non mi è piaciuta) costo 36 euro.

croazia con bambini -giochi

Per cena mangiamo in casa (ci sono due market vicini, uno proprio a 50 mt da casa e l’altro nella strada principale in fondo alla discesa). Verso le 19.30 ci dirigiamo a fare una passeggiata verso la città vecchia, ma non conoscendo bene le distanze non ci inoltriamo troppo e quindi rientriamo a casa a dormire

Mercoledì mattina 13/7

Preso l’autobus verso la città vecchia dove si scende al capolinea e a piedi per 10 minuti in salita ci dirigiamo verso la cabinovia (40 euro per due persone). Arriviamo che non c’è molta gente (quando torniamo giù la fila è moooooolto più lunga). Molto bella. In poco tempo si arriva in alto e si vede tutta la città. Stiamo un’oretta per far qualche foto, far saltare i gradoni a bBanca e dare la merenda a Lucia poi scendiamo (il caldo si fa sentire!)

croazia con bambini -gradoni

Poi pranzo a casa e al pomeriggio (che c’è molto meno caldo e umido della mattina) giro per la città vecchia con sosta al parco giochi all’inizio della città vecchia e cena da Oliva (38 euro, pizza molto buona).

croazia con bambini -giochi

Giovedì 14/7

Gita al mare a Lapad con autobus e arrivo alla spiaggia con la passeggiata pedonale molto piacevole, tra locali giochi e negozietti. Sistemazione sotto a un albero: spiaggia di sassi ma con scarpette si cammina bene. Acqua fresca ma fattibile.
Pranzo in un ristorante “a casa” sul mare molto molto buono , con vento fresco, vista bellissima e molto relax (68 euro). Poi altro bagno in mare che però al pomeriggio diventa molto mosso e più sporco a riva .

croazia con bambini -lapad

 

Venerdì 15/7

Il meteo mette brutto tempo ma al mattino non piove quindi ne approfittiamo e facciamo il giro sulle mura (32 euro ) Per fortuna ci aiuta il cielo un po’ nuvoloso perché la passeggiata è molto bella ma a tratti faticosa (per le scale).
Nel pomeriggio piove quindi rimaniamo a casa.

croazia con bambini -piazza

Croazia con bambini: l’isola di Mljet

Sabato 16/7

Sistemiamo tutto, un tè e caffè con Irena e poi partiamo perché alle 13 parte il traghetto da Sobra per Mljet.
Cerchiamo anche da prelevare perché sull’ isola per alcune cose non si può usare la carta.

Ore 12.30 puntuali arriviamo al porto e ci imbarchiamo (30 euro a tratta con macchina imbarcata). Il viaggio dura 1 ora in cui pranziamo tutti con cose preparate a casa. Scendiamo dal traghetto, facciamo rifornimento di benzina e poi andiamo verso l’appartamento Stermasi.

L’isola è splendida. È nuvolo ma è comunque meravigliosa. Dopo circa 30 minuti arriviamo all’ appartamento, ci sistemiamo e poi costume e teli andiamo alla spiaggia di sabbia che c’è in fondo alla strada.

croazia con bambini -spiaggia Mljet
Si sta benissimo: acqua bassa fresca ma piacevole. Non proviamo il bar-ristorante ma prendiamo solo due gelati per merenda; ci sono gli ombrelloni/palma ma avendo la tenda ci sistemiamo con quella, non c’è molta gente quindi non diamo fastidio a nessuno. Per scendere c’è una lunga scala con gradini in pietra.

Serata al ristorante Stermasi dove mangiamo una buona zuppa di pesce, un ottimo polpo freddo e una buonissima grigliata di pesce . Bianca pasta fatta in casa al ragù (totale 90 euro).

Domenica 17/7

Andiamo nella seconda spiaggia di sabbia a 500 mt da quella di ieri. Non c’è nessuno alla mattina. C’è una fresca pineta con dei giochi per bimbi e si può arrivare direttamente con la macchina. Ci mettiamo all’ombra degli alberi e apriamo la tenda (i lettini costerebbero 30 kuna l’uno), acqua fresca ma panorama splendido. Si riempie un po’ di più nel pomeriggio, comunque si sta divinamente.

Pranziamo al baretto (solo cash) con prosciutto e formaggio (un piatto misto 10 euro) poi integriamo con nostre olive , crakers e frutta. Bianca è sempre in acqua. Nel tardo pomeriggio cocktail e gelati.

croazia con bambini -tenda

Lunedì 18/7

Gita al parco nazionale a 1 ora da Saplunara esattamente dalla parte opposta dell’isola. Si arriva a Pomena e, dove c’è il paese e noleggiano le bici, c’è un gabbiotto dove si fa il biglietto (30 euro) per il parco nazionale e poco più avanti inizia il sentiero a piedi (si può visitare anche con le biciclette).

Il percorso non è lunghissimo e non è difficile: c’è una salita con gradoni e poi una discesa con gradoni (15 minuti per fare questo primo pezzo) e infine 600 metri per arrivare alla zona del piccolo lago balneabile e punto di partenza con la barca per andare al grande lago con monastero (che però è chiuso perché hanno trovato delle rovine).

croazia con bambini - parco Mljet

Ci consigliano di non prendere il passeggino ma ci rendiamo conto una volta arrivati al lago che invece è utile e non così difficile la gestione quindi Pier lo va a recuperare. Prendiamo alle 12 la barca (c’è ogni ora) e in 5 minuti siamo dal grande lago. Pranziamo al volo con una pizza e poi vediamo l’unica cosa aperta, ovvero la chiesina, poi riprendiamo la barca per il piccolo lago dove ci fermiamo 1 oretta per fare il bagno. Acqua tiepida e piacevole mentre è fredda vicino al ponticello dove c’è la corrente che proviene dal mare

croazia con bambini - lago Mljet

Ore 1530 ci avviamo alla macchina per poi andare in spiaggia, dove facciamo pomeriggio.

Martedì 19/7

Ultimo giorno a Mljet. Decidiamo di fare spiaggia tutto il giorno e scegliamo la prima spiaggia, quella con gli ombrelloni a Palma.
Oggi è più caldo, la sabbia brucia parecchio e la lunga scalinata non aiuta; è più affollata e il bar non offre un granché per i prezzi che ci sono. Quindi decidiamo di pranzare al volo con uno smoothie io e bianca, un piatto di prosciutto da condividere e una insalatona per Pier (23 euro); siamo un po’ stanchi quindi pomeriggio dalle 1330 alle 17 stiamo in casa a riposare. Poi scegliamo di tornare in spiaggia ma andiamo nella nostra preferita, cioè quella 500 mt dopo la spiaggia con ombrelloni palma: acqua un po’ più fredda ma meno affollata, sabbia non brucia, meno caldo, pineta utilizzabile, giochi in buono stato e barettino molto più spartano quindi ci piace di più.

croazia con bambini -isola Mljet

Croazia con bambini: Brela

Mercoledì 20/7

Partiamo dall’appartamento per il porto, ore 11.30 imbarco e partenza ore 12. Fatto il pranzo per Lucia e anche per noi da mangiare lungo la traversata (1 oretta circa 30 euro ). Sbarchiamo e ci dirigiamo verso Brela. 1 ora e 50 minuti dopo arriviamo alla agenzia che ci accompagna all’appartamento che è all’ inizio del paese (quindi non in centro) e non vicinissimo al mare (in seconda fila).

L’appartamento è bello, la posizione un po’ meno (ma abbiamo dormito nel prenotare e ci siamo dovuti accontentare).

croazia con bambini - brela passeggiata

Decidiamo di fare una passeggiata per vedere e capire dove sono le cose e le varie opzioni fattibili con Bianca, Lucia e il passeggino.

Partiamo verso l’unica discesa con passeggino e senza scale che è di fronte alla agenzia. È bella ripida! Il primo pezzo di lungomare ha diverse scale quindi chiudiamo passeggino e prendo Lucy in fascia. Dal lungomare la passeggiata in centro è più complicata e lunga rispetto a farlo per strada normale. Ritorniamo a casa verso le 19. Domani decideremo meglio come strutturare la giornata.

croazia con bambini - giochi brela

Giovedì 21/7

Giornata al mare. Decidiamo che la mattina la passiamo nella spiaggia sotto la discesona e arriviamo che c’è ancora poca gente. Prendiamo due lettini con materassini e ci fanno 4 euro in tutto perché stiamo mezza giornata. Acqua fredda ma molto bella. Facciamo anche prova del gonfiabile in acqua ma è inaffrontabile per me e bianca, troppa fatica! Alle 12 rifacciamo la salitona davvero pesante e i 100 gradini verso casa. Arrivo che sono sfatta. Mangiamo a casa e poi sto ferma a letto 6 ore.

croazia con bambini - brela

Nel tardo pomeriggio usciamo e andiamo verso il centro dalla parte della strada più lunga ma più dolce. Parco giochi, passeggiata lungomare, tramonto e cena da Feral (quantità elevata, qualità media, 50 euro) poi ritorno a casa dove arrivo di nuovo morta e sto di nuovo poco bene 🙁

Venerdì 22/7

Mattinata in casa perché non sto ancora bene. Nel pomeriggio decidiamo di andare a visitare Trogir, molto molto carina. 1 ora e 15 minuti per arrivare, parcheggiamo nel parcheggio subito prima del ponte. E ci facciamo una bella passeggiata a piedi per tutto il borgo (c’è gente ma non troppo affollato).

Dopo cena arriviamo fino al castello e accanto c’è un delizioso parchetto giochi dove stiamo fino alle 21 per dare il latte a Lucia e far giocare Bianca. Passeggiata di nuovo verso il parcheggio e ora c’è molta molta più gente. Gita molto piacevole.

croazia con bambini - trogir

Sabato 23/7

Stamattina usciamo più tardi e decidiamo di andare a vedere l’ultima spiaggia di Brela che ha 6 km di costa/spiaggia. Arriviamo in quella dove la strada arriva proprio sul mare e per colpo di fortuna c’è un parcheggio (50 kuna tutta la giornata) proprio a 1 metro dalla spiaggia.

Ci sistemiamo e non c’è molta gente (molta meno di quella che c’era nelle altre spiagge vicino a casa e al centro): non prendiamo lettini ma ci mettiamo sotto i pini (molta resina!) dove c’è ombra tutto il giorno. Avevamo pranzo per Lucia e per noi e restiamo fino alle 17. L’acqua fredda all’impatto diventa piacevole dopo pochi minuti (più calda e più accettabile di quella sotto casa). La spiaggia si affolla nel dopo pranzo ma tutto molto gestibile. Caldo giusto con venticello Si sta molto bene

croazia con bambini - spiaggia brela

Ore 17 andiamo a casa, docce, lavatrice (gentilmente concessa per lavare i teli pieni di resina) e poi andiamo in centro con passeggiata lungo la strada e ceniamo da Obid con un buonissimo filetto di carne (59 euro). Parco giochi, gonfiabile e ore 22 tutti a letto.

Considerazione importante per brela: la casa/B&b/ hotel deve dare il parcheggio per macchina altrimenti è impossibile parcheggiare per strada. Tutti i parcheggi sono privati quindi i parcheggi liberi noi non li abbiamo visti!

Croazia con bambini: visitiamo i Laghi di Plitvice

Domenica 24/7

Partenza ore 10.30 in direzione Plitvice.

Dopo 1 ora ci fermiamo a Spalato Parcheggiamo nel parcheggio vicino al porto, proprio vicino a una delle porte del palazzo di Diocleziano. C’è molta gente e molto caldo. Arriviamo per puro caso alle 12 nella piazzetta dove l’Imperatore fa il suo discorso. Poi giriamo qualche viuzza e arriviamo alla grande statua, di cui bisonga toccare l’alluce sinistro! Prendiamo buonissimi panini e buonissima zuppa di carote da Misto (street food 16 euro) e mangiamo sotto un albero del pratino che c’è lì vicino. Poi un gelato, qualche altro giretto, un succo di frutta fresca e passeggiata lungo mare per il ritorno alla macchina.

Croazia con bambini - laghi plitvice

Dopo altre 3 ore di macchina arriviamo a Plitvice, anzi a Slunj, che è 30 min dopo Plitvice, paesino molto carino con market, un forno molto buono, qualche ristorante e un parchetto giochi perfetto per Bianca. La casa molto carina. Dista In macchina dal centro 3 minuti . È vicinissima al parco di Rastoke, un antico borgo con cascate mulini ad acqua e molto verde. Sistemiamo le cose in casa, Bianca Lucia e Pier giocano in cortile Poi andiamo in paese e tra un po’ di parchetto e cena nel ristorante accanto al parchetto si fa ora di andare a letto

Lunedì 25/7

Oggi andiamo a visitare il borgo di Rastoke (8 euro): molto carino e molto piacevole la mattinata. Parcheggiamo nel parcheggio accanto all’ingresso (6 kuna/ora) non ancora pieno perché sono le 10 circa. Stiamo più o meno 2 ore a goderci questo posto molto silenzioso e molto calmo.

Pranziamo da Petro, ristorante che c’è subito sotto al parcheggio: location molto carina, piatti invitanti, prendiamo due insalate io e Pier e spiedini di carne per Bianca (20 euro).

Dopo pranzo andiamo alla ricerca del maneggio che c’è a 10 km dal nostro paese, facciamo fatica a trovarlo ma finalmente alle 15 arriviamo!  Mezz’ora di camminata 100 kuna (15 euro): così Bianca, felicissima, cavalca e io la seguo a piedi (la prossima volta salgo anche io a cavallo!).

Poi andiamo al parchetto dove stiamo fino alle 18. Facciamo merenda, faccio spesa e prelevo poi a casa per docce e cena. A letto presto perché domattina la sveglia suona alle 6 per la gita ai laghi di Plitvice.

Croazia con bambini - cascate

Martedì 26/7

Visita ai Laghi di Plitvice: sveglia ore 6 e arrivo all ingresso 1 alle ore 720 (50 euro ingresso e 7 euro parcheggio). Seguiamo l’itinerario consigliato da una viaggiatrice su fb che ha fatto questa escursione coi bimbi. Il posto è molto bello e oggi c’è poco sole per fortuna quindi la camminata è un po’ più semplice.

Con l’itinerario scelto abbiamo fatto quasi tutti i tratti sono in discesa, utilizzando anche il trenino e la barca. Il parco è davvero molto bello con questi laghi e cascate: noi alla fine abbiamo camminato 6 ore!

Passeggino sì o no? Non è facile decidere perché con Lucia di 9 mesi averlo con noi ha fatto comodo in alcuni momenti (anche come porta tutto), però tirarselo dietro per 6 ore non è stato banale. E anche farsi tutto il percorso non si sa se alla fine ne valga davvero la pena (dipende uno cosa apprezza e se i bimbi camminano volentieri )

Croazia con bambini - passeggiata plitvice

 

Croazia con bambini: ultima tappa della vacanza in Istria

Mercoledì 27/7

Ore 10 partenza per l’Istria. Sono 3 ore di macchina quindi decidiamo dopo 2 di fermarci a Abazzia per pranzare. Arriviamo al porto e troviamo un bagno gigantesco, il Bevanda, che inizia dal porto e arriva fino all’inizio del lungo mare della cittadina. Pranziamo con un eccellente filetto di tonno, gnocchi al ragù per Bianca e un super gigantesco hamburger bevanda per Pier e una cheesecake (40 euro). C’è parecchio caldo quindi in macchina e non a piedi percorriamo il lungomare, che è molto carino e curato, e poi partiamo in direzione Bale.

Dopo 1 ora arriviamo alla nostra quinta casa. Molto bella con ingresso indipendente, fornita di tutto, e in condivisione il gran giardino con piscina e giochi all’aperto. Ci facciamo subito un bel bagno. Alle 18 prenotiamo un posto al ristorante Maestral di Rovigno e dopo 30 minuti per cercare parcheggio, riusciamo a sederci in questo locale molto carino sul porto con panorama bellissimo. Abbiamo mangiato molto bene (focaccia marina davvero ottima, 53 euro totali), giretto sul lungo mare poi a casa.

Croazia con bambini - rovigno

Giovedì 28/7

Mattinata a Porec (Parenzo) con sosta al piccolo mercato coperto vicino al parcheggio (capitati per caso) , passeggiata in centro, sosta a un parchetto giochi, visita alla cattedrale eufrasiana (10 Euro molto bella) e poi rientro per le 13 perché i padroni di casa fanno un pranzo per tutti gli ospiti in giardino: pranzo molto piacevole, poi pomeriggio in piscina e tardo pomeriggio a Pola

IMPORTANTE: i ristoranti più famosi vanno prenotati 24 ore prima!

Venerdì 29/7

Ultimo giorno di Croazia. Mattinata portiamo Bianca a lezione di cavallo (15 euro) vicina a Bale, all’interno del campeggio (entriamo gratis perché la proprietaria Daria ci ha stampato il permesso di entrare). Bianca si diverte molto e visto che la lezione l’ha stancata, decidiamo di ritornare a casa pranzare e poi rilassarci in piscina.

Croazia con bambini - cavallo

Nel tardo pomeriggio usciamo per Rovigno, per una visita e cena prenotata due giorni fa in un localino di tapas.

Rovigno vista a quest’ora è sicuramente più piacevole perché non c’è ancora troppa gente e i parcheggi sono ancora disponibili (attenzione ai parcheggi in Istria: sono rigidissimi e bloccano la macchina nel vero senso della parola).

Il locale di tapas consigliato dalla lonenly è piccolissimo, ha una saletta con 4 tavolini, e al piano di sotto una terrazza sul mare molto bella con altri 5 tavolini (ma in terrazza si può andare solo se si sceglie il menù degustazione completo da 300 kuna a testa). Noi optiamo per stare al piano terra e scegliamo due menù degustazioni da 120 kuna a testa e due degustazioni dolci da 60 kuna a testa. Le portate sono 4 (pesce, verdure, carne e formaggi) e ogni portata ha tre assaggi. Sono porzioni piccoline servite in ciotoline particolari in modo sublime e artistico, con una qualità molto buona.

Croazia con bambini - rovigno mare

Sabato 30/7

Giorno di rientro. Per una migliore gestione delle bimbe stiamo fino alle 12 in piscina e poi mangiamo al volo qualcosa e ripartiamo. Ma una volta usciti dalla prima tratta di autostrada, incontriamo una coda lunghissima e dopo aver fatto 2 km in quasi 2 ore decidiamo di tornare all’appartamento dove Daria ci mette a disposizione giardino e piscina, il bagno e ci offre qualcosa da mangiare. Ripartiamo dopo altre 5 ore di piscina e giochi alle 21.

Croazia con bambini - piscina

Il viaggio finalmente va liscio e arriviamo a Modena alle 2 di notte, passando per la Slovenia senza vignetta, perché c’è un percorso che evita l’autostrada e allungando di 15 minuti ti fa risparmiare i soldi della vignetta.

La nostra vacanza è finita, ma noi siamo già pronti per ripartire alla scoperta di nuovi lidi con le nostre due piccole esploratrici!

Laura
{ testi e fotografie di Laura Garavini }
{ foto di copertina, via Shuttestock }

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

 

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

 

Dai un’occhiata anche qui:

  1. Cracovia con bebè: una città tutta da scoprire
  2. Europa on the road con bambini: dall’Austria alla Repubblica Ceca
  3. Viaggio in Bosnia con bambini

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *