Settimana verde per bambini in Val di Zoldo: vacanze responsabili alla scoperta delle Dolomiti bellunesi

Passeggiare nel bosco assieme agli gnomi e leggere le favole assieme a loro. Trascorrere un pomeriggio con cavalli e asini. Portare le mucche al pascolo e fare il formaggio. Sono solo alcune delle esperienze che una settimana verde per bambini in Val di Zoldo può regalare a tutta la famiglia!

Apri lo sportello dell’auto, dopo aver trascorso qualche ora immersa nell’aria condizionata e circondata dal traffico dell’autostrada, e subito respiri la differenza… Non solo per l’aria pungente, che ti fa subito prendere la felpa dalla valigia, ma soprattutto per i profumi. Il profumo della montagna, quella vera, è inconfondibile: è profumo di verde, è profumo di acqua fresca che scorre dalla fontanella, è profumo di legno con cui sono costruite le baite, è profumo di animali al pascolo, è profumo di un caminetto che riscalda un salotto.

Malga Calleda Val di Zoldo

Basta un profondo respiro per staccare la spina dal resto del mondo. Non resta che indossare scarponcini comodi e partire alla scoperta del luogo! Quando poi i tuoi compagni di viaggio sono i bambini, alla meraviglia della destinazione si aggiunge la magia dei loro giochi, che diventano per noi un alibi perfetto per vivere esperienze che altrimenti non ci sogneremmo neancheo ci vergogneremmo a fare, diciamoci la verità 😉
Chi mai si azzarderebbe a giocare nel bosco con uno gnomo o a correre dietro agli animali? A fare capriole in mezzo all’erba o pestare il fango lungo i sentieri? Grazie ai bambini puoi mettere sempre la fantasia davanti alla razionalità, vivendo così esperienze “magiche” e diverse una dall’altra.

Questo è successo anche in Val di Zoldo, in occasione del nostro ultimo blog tour per famiglie.

Settimana verde per bambini: le favole nel bosco della Val di Zoldo

Settimana verde per bambini in val di zoldo
Disegno di Amanda, 6 anni (con piccolo contributo adulto sullo gnomo)

I loro piedini correvano veloci in mezzo al bosco, calpestando i sassi e l’erba. Tutto attorno il verde, dei prati e degli alberi, il marron degli alti tronchi, il blu del cielo. E sullo sfondo sempre loro, le imponenti Dolomiti.

Per noi, che avevamo conosciuto la Val di Zoldo sotto uno spesso strato di neve, vederla così “nuda” ha fatto un certo effetto: qui la neve si è sciolta da poco, e ancora si vede sulle vette o negli angoli ombreggiati. Tutto è verde e silenziosamente vivace, pronto per accogliere la nuova stagione turistica.

Non più sci o bob, ma solo i nostri piedi, sull’erba del sottobosco, sui sentieri di montagna, sulle stradine dei piccoli borghi. I nostri piedi che lentamente ci hanno trasportato alla scoperta di queste montagne, così speciali da essere dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Dognomitico Val di Zoldo

I loro piedi correvano veloci in mezzo al bosco, dicevo, le loro testoline curiose di sentire le storie incantate promesse dagli gnomi che ci stavano accompagnando…Eh già, qui in Val di Zoldo ci sono degli gnomi speciali, che ogni tanto diventano grandi come le persone, e raccontano le favole ai bambini.

Vanno a spasso per i boschi…

Dognomitico in Val di Zoldo

.. ti fanno scoprire i fiori speciali che si trovano lungo i sentieri

Dognomitico Settimana Verde Val di Zoldo
Amanda fa una foto ad un’orchidea selvatica

… poi scelgono un posto carino dove potersi fermare ad ascoltare le favole…in genere di giorno, ma a volte anche di sera, quando si siedono attorno al fuoco assieme a tutti i bambini

Dognomitico Settimana verde in Vla di Zoldo

Noi siamo partiti da Villa Chele, a Pralongo, e da lì abbiamo imboccato il sentiero che porta alla Madona del Spisandol. Un sentiero semplice e praticamente pianeggiante, che termina in un piccolo spiazzo nel bosco, ai piedi della cascatina da cui la Madonna prende il nome. Qui abbiamo ascoltato le avventure di Fonc e Rosa, due vecchi gnomi saggi che amavano viaggiare…favole che ora sono finite nella nostra libreria a casa! Il libro è acquistabile presso l’edicola di Forno di Zoldo e il ricavato va in beneficienza ad un’associazione di volontariato.

Chi si occupa di organizzare queste magiche passeggiate è Dognomitico, un gruppo nato in concomitanza con la biblioteca di Forno di Zoldo e che anima la vallata con iniziative “Gnomose”, per la gioia di residenti e turisti!

Dognomitico Settimana verde in Vla di Zoldo

Per informazioni potete rivolgervi direttamente alla Biblioteca di Forno di Zoldo, oppure al Consorzio Val di Zoldo Turismo.

Settimana verde per bambini: alla scoperta della Malga

Settimana verde per bambini in Val di Zoldo
Disegno di Amanda, 6 anni

Da queste parti c’è anche un posto magico, in cui i bambini scoprono il proprio nome indiano, leggono favole attorno ad un falò e fanno le coccole ad asini e cavalli.

Malga Calleda giochi per bambini

Si tratta della Malga Calleda, una grande fattoria didattica gestita da un consorzio di agricoltori (Miomercato) che promuovono la valorizzazione del patrimonio agricolo e dell’attività malghese: non solo tanti animali, ma anche piante e cibo di produzione propria (o comunque a km zero) e tante attività per i bambini: dalle passeggiate nei dintorni, al trekking con gli asini, fino al laboratorio per realizzare il formaggio!

Settimana verde per bambini in Val di Zoldo Asini
Foto di Amanda, 6 anni

Inoltre concerti all’aperto, corsi di pilates e tante possibilità di trekking.

Noi poi abbiamo avuto l’onore di far addirittura pascolare le mucche! Un’emozione unica, tutti assieme a rincorrere gli animali per farli tornare nel loro pascolo notturno!

Settimana verde in Vla di Zoldo

Una pausa in Val di Zoldo

Per una pausa tra un’attività e l’altra, la Val di Zoldo offre tutto quello che una famiglia può cercare:

Il Gelato di Zoldo Settimana verde in Vla di Zoldo

ottimi gelati (moltissimi zoldani sono emigrati all’estero per fare i gelatieri, e la qualità della loro arte si sente anche qui…)

Settimana verde per bambini in Val di Zoldo
Disegno di Amanda, 6 anni

…bei parchi gioco, nei vari paesini e volendo anche in quota, circondati da paesaggi che non lasciano indifferenti neanche i più piccoli 😉

La Settimana Verde del bambino in Val di Zoldo

Queste sono alcune delle attività che vengono offerte gratuitamente ai bambini che trascorrono una vacanza in Val di Zoldo. Oltre a queste è possibile fare prove di arrampicata, escursioni a cavallo, yoga, laboratori di cucina, cacce al tesoro e visite a fattorie didattiche!

Nei mesi di luglio ed agosto, infatti, la Val di Zoldo propone la Settimana Verde del Bambino, in occasione della quale le famiglie possono usufruire di sconti e agevolazioni su diverse attività (come le escursioni con le Guide Alpine) e soprattutto su un ricco programma di escursioni e laboratori a cui i bambini possono partecipare gratuitamente durante la loro permanenza.

Tutti i dettagli di questa proposta sono sul sito > Settimana Verde del Bambino 2014 (nel programma sono incluse tutte le passeggiate organizzate da Dognomitico e le attività didattiche presso la Malga Calleda).

E anche sul blog Immersioni con gli scarponi > Vacanze Dolomiti Unesco: ritornare bambini

Poter conoscere un territorio attraverso la sapienza di chi vi abita e toccando con mano tutto ciò che la terra ha da offrire, poter vedere boschi e montagne attraverso gli occhi attenti e curiosi dei nostri bambini, giocare con loro a scoprire quello che la natura ha da insegnarci… è il modo migliore per affrontare un viaggio di scoperta in modo responsabile. Responsabile per i bambini, che imparano a conoscere la natura e a rispettarla. Responsabile per noi, che ci facciamo trasportare dalla loro fantasia per vivere il mondo con lentezza ed allegria.

Grazie quindi di nuovo alla Val di Zoldo che ci ha salutato con questo bellissimo regalo!

Il mio racconto della Val di Zoldo non finisce qui: al ritorno dalle vacanze mi occuperò del trekking e dei bellissimi borghi visitati da queste parti in occasione dei nostri weekend trascorsi qui…

Nel frattempo, tutte le informazioni sono disponibili sul sito di Consorzio Val di Zoldo e sul blog Immersioni con gli scarponi.

Milly
[testi e fotografie di Milena Marchioni]

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Potrebbero interessarti anche:

  1. Immergersi nella neve in Val di Zoldo
  2. Trekking con bambini in alta quota: qualche consiglio pratico
  3. Colli Euganei con bambini: Villa dei Vescovi e dintorni
  4. Museo del gelato di Bologna: un viaggio alla scoperta del gusto

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *