Kuala Lumpur con bambini: dove alloggiare e cosa vedere

L’ultima tappa del nostro viaggio in Malesia (luglio 2015) l’abbiamo dedicata alla capitale, Kuala Lumpur, una metropoli che spazia tra grattacieli, templi cinesi e parchi giochi…

Dopo 2 settimane trascorse tra i parchi naturali del Borneo e le bellissime isole che si affacciano sul Mar Cinese Meridionale, non potevamo non dedicare un’ultima tappa malese alla capitale…

Kuala Lumpur con bambini: non c’è 2 senza 3

Eravamo passati da Kuala Lumpur nel 2005, di ritorno da un viaggio a Bali. Avevamo poche ore a disposizione in attesa del volo per l’Italia, quindi ci siamo affrettati a prendere un taxi per la città e fare un breve giro per Chinatown… Purtroppo era sera e le Petronas erano già chiuse: nonostante la pioggia e il buio, ci erano apparse meravigliose e ci eravamo ripromessi di tornare a vederle!

Kuala Lumpur con bambini-petronas tower

E rieccoci qui, a distanza di 10 anni esatti, questa volta in 3, a visitare Kuala Lumpur…

Era luglio ma, nonostante il caldo, siamo riusciti a visitare la città, compatibilmente con l’inevitabile stanchezza che l’alta temperatura e l’umidità comportano.

Di fatto abbiamo avuto a disposizione un’intera giornata, dalla mattina alla sera: improponibile visitare tutto, quindi ci siamo limitati alle attrazioni principali, tutte abbastanza vicine al nostro alloggio… ma… ci toccherà tornare per la terza volta…

Dove alloggiare a Kuala Lumpur

Per le nostre due notti a Kuala Lumpur siamo stati ospiti dell’Hotel Ramada Plaza Dua Sentral Kuala Lumpur, un grande hotel molto elegante: 23 piani di stanze ampie, pulite, arredate con gusto e silenziose.

Kuala Lumpur con bambini Ramada

Tra i servizi dell’hotel: 2 piscine panoramiche poste al sesto piano (1 infinity pool e 1 per bimbi), centro benessere, palestra, abbondanti colazioni a buffet e servizio di concierge… insomma tutto quello che possa servire per un soggiorno in città.

Kuala Lumpur con bambini-spa

Noi abbiamo anche provato il Ristorante Grill 582: cucina curata, buon mix tra cibo locale e internazionale, chef stellato…e si sentiva decisamente! Piatti squisiti e anche belli da vedere!

Kuala Lumpur con bambini-grill 582

Volendo si possono richiedere camere comunicanti e le sistemazioni più grandi hanno anche l’angolo cottura.

Kuala Lumpur con bambini Ramada

Nonostante il tipo di alloggio, i prezzi del pernottamento sono decisamente competitivi per le nostre tasche (pur trattandosi di cifre elevate per la Malesia): una stanza per 3 persone ha infatti un costo che parte da 80 euro.

Kuala Lumpur con bambini-punh bar & lounge

Come spostarsi a Kuala Lumpur

Per raggiungere il Ramada abbiamo utilizzato il Klia Express, la metropolitana di terra che in 30 minuti va dall’aeroporto al centro città (speso circa 85 MYR, cioè 20 Euro in 3) .

Una volta scesi a Kuala Sentral, dalla fermata posta nei pressi dell’uscita abbiamo preso lo shuttle bus per l’hotel (gratuito, ogni giorno dalle 8.15 alle 20.15) che arriva a destinazione in pochissimi minuti.

Per visitare la città abbiamo poi utilizzato i taxi: prima dall’hotel e poi da ogni tappa, li abbiamo contattati tranquillamente sul posto e per pochi MYR ci hanno portato a spasso per la città.

Kuala Lumpur con bambini-taxi

Un giorno a Kuala Lumpur con bambini: cosa fare

Per la nostra giornata trascorsa a Kuala Lumpur ci siamo fatti consigliare dal personale del Ramada e alla fine ne è uscito un itinerario molto carino e che consiglio a tutte le famiglie con bambini. Visto il caldo, non abbiamo voluto strafare e abbiamo scelto poche tappe che ci siamo però gustati con il giusto ritmo per non stancarci eccessivamente:

  • Butterfly Park
  • Menara Tower
  • Centro commerciale presso Petronas
  • Klcc Park
  • Petaling Street
  • Central Market

Come detto sopra, per i vari spostamenti abbiamo sempre utilizzato dei taxi (al costo di pochi euro a corsa) o camminato.

Ecco le tappe nel dettaglio, con itinerario in partenza dal Ramada:

BUTTERFLY PARK

E’ un’attrazione non molto nota di Kuala Lumpur, e probabilmente se fossimo stati in 2 l’avrei saltata, ma con i bambini mi sembra quasi doverosa. Di fatto è un’enorme voliera con tante specie di farfalle che si possono ammirare da vicino (tanto vicino che alcuni turisti cafoni le toccavano pure!).

Kuala Lumpur con bambini-farfalla

Molto interessante il centro informativo prima dell’uscita, una sorta di museo con esposte farfalle da tutto il mondo e pannelli illustrativi sulle varie specie. Sono presenti anche numerose teche contenenti insetti giganteschi (che ho accuratamente evitato di guardare! 😉 )

Kuala Lumpur con bambini-libellula

Qualche informazione:

  • La visita può durare da 30 minuti in su, a seconda della voglia che si ha di fermarsi a farsi circondare dalle farfalle prima e a leggere i pannelli del museo poi.
  • Il tragitto in taxi dal Ramada dura circa 5 minuti e costa 20 MYR
  • L’ingresso al Parco costa 22 MYR (adulti) e 11 MYR (bambini)
  • Maggiori informazioni sul sito > Butterfly Park

Kuala Lumpur con bambini-butterfly park
MENARA TOWER

Con i suoi 421 metri di altezza, è la seconda torre più alta della Malesia dopo le Petronas e la sesta più alta al mondo tra quelle dedicate alle telecomunicazioni.

Kuala Lumpur con bambini-Menara tower

Con l’ascensore si può salire fino all’Observation Desk a 250 metri oppure più in alto, nell’Open Deck. In alternativa (o in aggiunta) si può andare nel famoso Atmosphere 360, il ristorante rotante, che garantisce una visita a 360 gradi sulla città.

Noi ci siamo limitati all’Observation Desk e la cosa che più mi ha entusiasmato è stata la vista delle Petronas, circondate dagli altri grattacieli di Kuala Lumpur.

Kuala Lumpur con bambini-observation desk
Sarà che venivamo dalla meravigliosa esperienza sul Burj Khalifa ma ho trovato la salita sulla Menara decisamente troppo commerciale: l’observation desk è stracolmo di negozietti di souvenir e fotografi che cercano di venderti fotomontaggi col tuo faccione immortalato di fronte a panorami mozzafiato sulla torre. Inoltre la gestione delle file in ingresso è abbastanza caotica. Tutto ciò ha contribuito a rendere l’esperienza un po’ meno emozionante di quanto ci aspettassimo.

Qualche informazione:

  • La salita fino all’Observation Desk costa 52 MYR per gli adulti e 31 per i bambini.
  • La salita fino all’Open Deck costa qualcosa in più ma i bimbi sotto i 13 anni non sono ammessi.

 

Kuala Lumpur con bambini-panorama
I costi del ristorante rotante sono elevati ma se interessa andarci è necessario prenotare in anticipo perchè i posti vanno a ruba.

  • Ai piedi della Menara Tower ci sono parecchie attrazioni per i bambini (che noi non abbiamo visitato): un piccolo zoo, un acquario, un simulatore di Formula 1, un cinema, un ecoparco… Volendo si possono acquistare biglietti combinati e si può certamente spendere un intera giornata con bambini.
  • Maggiori informazioni sul sito > Menara Tower

AI PIEDI DELLE PETRONAS

SURIA KLCC MALL

Ai piedi delle torri gemelle è possibile dedicarsi allo shopping di lusso nel centro commerciale Suria. Ovviamente noi non ci siamo neanche entrati, perchè abbiamo tenuto i nostri pochi risparmarmi per lo shopping low cost di cui vi parlerò.

KLCC PARK

Ancora una volta devo ringraziare la mia amica Mary, ideatrice della APP Playground Around The Corner. Fino a un paio di anni fa non mi sarebbe neanche venuto in mente di dedicare due ore di un viaggio ad un parco giochi, ma quando lei mi ha chiesto di recensire questo famoso playground in pieno centro a Kuala Lumpur, non ci ho pensato due volte a dire di sì, anche perchè essendo così centrale non sarebbe stato un problema passarci.

Kuala Lumpur con bambini-klcc panorama
Bene, posso garantire che è stata probabilmente la tappa che ho preferito a Kuala Lumpur.

Innanzitutto definirlo playground è riduttivo poichè si tratta di un immenso polmone verde nel cuore di una metropoli, proprio ai piedi delle Petronas, e al suo interno ci sono sentierini da percorrere a piedi o un bicicletta, giochi per bambini di tutte le età, bagni pubblici, prati grandissimi e addirittura una piscina gratuita per tutti i bambini.

Kuala Lumpur con bambini-klcc piscina
Inoltre, si è trattato di un meraviglioso momento di incontro con la popolazione locale, uno dei più emozionanti di tutto il viaggio: mentre Amanda giocava coi bambini del posto, noi venivamo fermati in continuazione per fare foto e chiacchiere. Quasi tutti cittadini malesi, ma anche turisti da altri paesi asiatici, che guardavano con curiosità questi 3 esserini bianchi che vagavano per il loro parco…

Kuala Lumpur con bambini-klcc giochi
Insomma, grazie ad una provvidenziale nuvola che ha garantito l’ombra anche nei punti non ombreggiati, siamo rimasti nel parco circa 2 ore, e ci siamo mossi solo perchè volevamo fare un’ultima tappa prima del rientro in hotel (quella dedicata allo shopping).

PETALING STREET

Tappa fissa per tutti i turisti in visita a Kuala Lumpur, Petaling Street è il cuore pulsante di Chinatown. Un vero e proprio tripudio di bancarelle e negozietti che vendono più o meno tutti le stesse cose: abbigliamento, borse, valigie, scarpe, orologi, occhiali da sole e souvenir. Il taxista però ci ha sconsigliato di acquistare qui occhiali e orologi: meglio orientarsi sugli altri prodotti, prestando però attenzione alla qualità perchè le “cineserie da 2 soldi” spesso si confondono molto bene con le “cineserie ben fatte”.

Kuala Lumpur con bambini-ingresso petaling

Due consigli importanti:

  • contrattare: la contrattazione è obbligatoria, e più prodotti si acquistano più è facile strappare buoni sconti (anche meno della metà del prezzo iniziale); quindi meglio scegliere un negozio che ci ispira fiducia e prendere lì tutto quello che ci interessa

Kuala Lumpur con bambini-petaling street

  • attenzione ai bambini: tra le viuzze minuscole che si aprono tra le bancarelle, affollate di persone, banchetti e quant’altro, è un attimo perdere di vista i bimbi. Due cose sono fondamentali: dotarli di un braccialettino col nostro numero di telefono (compreso il +39 iniziale se è il numero italiano) e dare precise indicazioni su dove trovarsi in caso di smarrimento (scegliere un punto di riferimento evidente che il bambino possa riconoscere in caso si perda).

CENTRAL MARKET

Per acquistare prodotti un po’ meno economici ma di migliore qualità, meglio orientarsi sul Central Market, non distante da Petaling Street: una sorta di centro commerciale coperto con veri e propri negozi (qui il margine di contrattazione è spesso inesistente).

Kuala Lumpur con bambini-central market

A fianco del Central Market si trova poi Kastury Walk, altra strada ricca di bancarelle.

E LE PETRONAS?

Già, che fine hanno fatto le Petronas Twin Towers?
Siamo arrivati a Kuala Lumpur proprio nel giorno in cui terminava il Ramadan: 4 giorni di festa nazionale in cui molte attività sono chiuse, Twin Towers incluse, un po’ come durante il nostro Capodanno.

Risultato: neanche questa volta siamo riusciti a salire sulle torri…

Alte 452 metri (guarda caso la stessa identica altezza della terrazza panoramica del Burj Khalifa a Dubai), per un totale di 88 piani, sono le torri più alte della Malesia e hanno come principale attrattiva lo Skybridge, il ponte a due piani più alto al mondo, posto all’41° piano, che collega tra loro le 2 torri gemelle.

Il numero di biglietti venduti quotidianamente è limitato quindi è meglio acquistarli anticipatamente online, magari organizzandosi con un biglietto che consenta di saltare la fila, come quello disponibile sul sito > Get your Guide Torri Petronas(In questo caso, inoltre, scaricando la App, il biglietto può essere salvato sul cellulare senza bisogno di stamparlo).

Kuala Lumpur con bambini torri petronas

Per concludere

Come dicevo in apertura, “non c’è 2 senza 3”: due volte siamo venuti a Kuala Lumpur e due volte abbiamo trovato le Petronas chiuse!
A questo punto dobbiamo assolutamente tornare, sperando che sia la volta buona e che riusciremo a vedere questa bellissima città anche dall’alto!

Milly

(testi e fotografie di Milena Marchioni)

(la foto di copertina è del Ramada: si tratta dell piscina per bambini posta al sesto piano, con vista sulla città e sulle Petronas)

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Dai un’occhiata anche qui:

  1. Malesia con bambini…passando per Singapore!
  2. Viaggio in Asia con bambini tra Cambogia, Malesia e Singapore
  3. Un weekend a Dubai in estate: e chi l’avrebbe mai detto che…?
  4. Emirates per bambini: Bimbieviaggi approved
  5. Voli lunghi con bambini: meglio di giorno o di notte?

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *