Come prenotare un volo low cost: consigli di Bimbieviaggi

Quando organizziamo viaggi in aereo, una delle maggiori voci di costo è certamente il volo. Ecco tanti consigli pratici per risparmiare!

Se è vero che viaggiare è la grande passione che accomuna tutti noi, è altrettanto vero che non si tratta certo di un passatempo economico. Ed è proprio per questo che, nel corso degli anni, abbiamo imparato tanti piccoli stratagemmi per viaggiare low cost…o quasi! 😉

Prima e fondamentale voce su cui risparmiare: ovviamente il volo!
Ecco quindi tutti i nostri consigli.

Prenotare un volo low cost: consigli pratici

Volo low cost con bambini - Ryanair con bambini - Bimbieviaggi - Compagnie aeree baby friendly - Prenotare un volo low cost - Viaggi low cost con bambini

Compagnie low cost

Sono ormai entrate a far parte della nostra vita quotidiana, poiché consentono di spostarsi a prezzi quasi ridicoli, da tanti aeroporti italiani verso tantissime mete italiane ed europee.

Se da un lato sono il modo più economico per volare sulle tratte brevi, è bene precisare che non si tratta però di una soluzione adatta a tutti, quindi prima di decidere è importante valutare bene i pro e i contro.

PRO

  • Costi contenuti
  • Facilità di prenotazione online
  • Spesso queste compagnie volano su destinazioni meno note facilitando la scoperta di zone nuove che in passato si raggiungevano con più difficoltà

CONTRO

  • Le compagnie low cost consentono di trasportare gratuitamente solo un bagaglio a mano di ridotte dimensioni e peso (per le policies sui passeggini consultare ogni singola compagnia): se si deve imbarcare un bagaglio, i costi possono quindi lievitare parecchio
  • Nel momento in cui si prenota online, è bene simulare l’acquisto fino all’ultima fase, per verificare che non ci siano costi aggiuntivi (per esempio spese di gestione pratica o supplemento per pagamento con carta di credito – che può essere anche molto salato)
  • In genere mancano i servizi a bordo e di terra (i cibi a bordo si devono acquistare a parte)
  • Spesso le compagnie Low cost volano su aeroporti minori (che possono essere lontani dai centri) e ad orari più scomodi; è quindi importante valutare bene gli spostamenti
  • Alcune compagnie mettono a disposizione servizi di collegamento per le città principali, ma è superfluo dire che più spostamenti è sinonimo di maggiore scomodità soprattutto se si viaggia con bimbi piccoli e per pochi giorni.
  • Si inizia a parlare di compagnie low cost che volano a prezzi stracciati anche oltreoceano: da valutare accuratamente la tipologia di velivolo che intraprende il volo perché può fare la differenza! Mio modesto parere poi è che senza i soldi è anche molto complicato garantire la buona manutenzione dei mezzi.

Voli di linea o voli charter?

Non è detto che i voli di linea debbano essere necessariamente più costosi dei voli charter (spesso inclusi nei pacchetti venduti da agenzie, tour operator e agenzie online): gli stratagemmi per risparmiare sono tanti e semplicissimi. Primo fra tutti: iscriversi alle newsletter delle compagnie che ci interessano, per essere sempre aggiornati su offerte e promozioni. Questo è un prerequisito per mettere in pratica i consigli che seguiranno.

Meglio “first minute” che last minute

Fino a qualche anno fa esisteva la possibilità di risparmiare notevolmente prenotando all’ultimo momento. Ora scordiamocelo.

Soprattutto se si vola in alta stagione, è fondamentale prenotare con largo anticipo per usufruire di tariffe vantaggiose.

Su tutti i voli vengono messi a disposizione posti con costi diversi e ovviamente i più economici sono i primi ad andarsene, quindi… chi tardi arriva male alloggia. Proprio per questo è consigliabile acquistare i voli presto.
C’è chi sostiene che il momento migliore per prenotare un volo sia 5 mesi prima della partenza, ma tutto dipende dalle politiche messe in pratica dalle singole compagnie. Alcune, come American Airlines, pubblicano gli operativi 300 giorni prima; altre compagnie invece con molto meno anticipo.

Volo low cost con bambini - Etihad Airways con bambini - Prenotare un volo low cost - Viaggi low cost con bambini

Offerte speciali

Alcune compagnie, anche ottime, fanno promozioni speciali limitate nel tempo (da pochi giorni a qualche settimana) durante le quali i voli sono venduti a tariffe ottime. Noi per esempio in gennaio abbiamo acquistato Milano – Dubai Kuala Lumpur per luglio a 533 euro a testa con Emirates. Ma posso citare anche Qatar, Oman, Turkish e tante altre.
Anche in questo caso, è fondamentale l’iscrizione alla newsletter.

Ricerche incrociate e portali

Per iniziare le ricerche del volo più economico per la meta desiderata nel periodo che interessa, per capire quali compagnie vi operano e con quali/quanti scali, può essere utile fare qualche ricerca su portali tipo Skyscanner o Volagratis.

Una volta trovate le tratte e le compagnie che ci interessano, possiamo verificare direttamente sul sito delle compagnie per valutare dove sia più conveniente prenotare.
Anche in questi casi è necessario simulare l’acquisto fino alla fine per vedere eventuali spese accessorie.

Dettagli che possono fare la differenza

In fase di prenotazione è sempre utile fare diverse simulazioni per capire bene:

  • quali sono i giorni della settimana che costano meno (molto utile soprattutto se si hanno date flessibili)
  • quali siano i possibili orari di partenza (ad esempio volando di notte si risparmia il pagamento di una notte in hotel)
  • se, simulando uno stop over, il costo del volo diminuisca (per esempio Francesca per andare a Houston con la Turkish Airlines ha risparmiato 300 euro a testa facendo stop di 1 giorno a Istanbul)
  • se, cambiando gli aeroporti di arrivo, il costo cali: a volte, volando su aeroporti minori (vedi Atlanta invece di Miami) il volo costa meno
  • quale differenza di costo c’è tra i diversi aeroporti di partenza: a volte la stessa destinazione può costare meno, per esempio, da Roma piuttosto che da Milano; ma attenzione anche a valutare bene i costi per raggiungere l’aeroporto (autostrada, benzina, parcheggio) che potrebbero di fatto causare addirittura un costo più alto.

Altri due elementi a cui prestare attenzione in fase di prenotazione:

  • Possibilità di acquistare un’assicurazione a costi ridotti contestualmente all’acquisto del volo
  • Possibilità di noleggiare auto o prenotare hotel a prezzi agevolati

Prenotare un volo low cost - Viaggi low cost con bambini

Pirati in viaggio

N.B.: Attenzione, può dare dipendenza 😉

Pirati in viaggio è un sito molto noto ai viaggiatori seriali: si tratta della versione italiana di Holiday Pirates e pubblicizza voli e pacchetti a prezzi stracciatissimi. Come fanno a costare così poco?

A volte di tratta di una “Errore fare”: eh già, anche le compagnie aeree si sbagliano, e può capitare che vendano tratte a prezzi ridicoli (vedi Stati Uniti a 300 euro a testa): finché non se ne accorgono, si possono acquistare sui siti indicati dai pirati.

A volte propongono scali lunghi e scomodi, con passaggi poco scontati (si ok, questi sarebbero decisamente sconsigliabili, ma se non si hanno problemi di tempo, spendere 400 euro a testa per arrivare nelle Filippine non è per niente male!).

Altre volte, infine. sono semplicemente ottime combinazioni tra super offerte e bassa stagione.

Insomma, iscriversi alla newsletter dei pirati…s’ha da fa’ 😉

Attenzione a orari e scali 

In generale, un consiglio che mi sento di darvi col cuore, avendone passate di tutti i colori: prima di prenotare verificate con attenzione orari e scali dei voli.
La scelta di volare di giorno o di notte può essere soggettiva (e vi ho già detto come la penso io > meglio volare di giorno o di notte? <) ma ritrovarsi uno scalo di 8 ore senza essersene accorti prima può risultare molto fastidioso soprattutto se non si intende passare quelle ore in modo divertente (tipo noi a Dubai, ma anche la scelta di una visita notturna a una città va valutata bene).

Insomma, low cost ok, ma attenzione a non rendere il viaggio un inferno pur di risparmiare due soldi. Magari con pochi euro in più si può pianificare un viaggio più comodo e arrivare a destinazione più freschi!

Se avete altri consigli da aggiungere alla lista, mi raccomando, postateli nei commenti.

Nel frattempo, se cercate altre dritte da veri “nerd” dei viaggi, vi consiglio il libro della mia amica Liliana:

 

Milly

{testi e fotografie di Milena Marchioni}
{aereo in copertina via Shutterstock}

 

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

 

Per saperene di più sui viaggi in aereo con bambini:

 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *