Come organizzare un viaggio fai da te: tutti gli step pratici

Come organizzare un viaggio fai da te? In questo post tutti i consigli utili di Stefania del blog “Con la Valigia Arancione”, mamma globetrotter doc ed esperta organizzatrice di viaggi per la sua famiglia.

Noi mamme globetrotter amiamo organizzare i nostri viaggi. Assaporiamo ogni momento della preparazione, da quando apriamo la newsletter della compagnia aerea o riceviamo l’alert con il prezzo del volo più basso, fino a quando prenotiamo l’ultima attività a destinazione.
Guardiamo il sogno prendere forma, come un puzzle, tassello dopo tassello, lo costruiamo su misura e lo adattiamo alle esigenze personali e familiari per sentirlo davvero “nostro”.
Esultiamo quando leggiamo “LA TUA PRENOTAZIONE È STATA CONFERMATA” perché queste parole sono per noi adrenalina e racchiudono l’emozione della scoperta e di tutto ciò che vedremo e vivremo. Proviamo piacere nel fare ricerche, comparare, informarci , leggere le esperienze altrui perché ci fa conoscere quella parte di mondo che visiteremo prima ancora di partire.

Oggi organizzare un viaggio “fai da te” è diventato molto più semplice grazie a Internet che ci propone diversi strumenti per prenotare in autonomia, ma non basta avere una carta di credito per farlo bene. Bisogna sapersi destreggiare nella giungla del web e non fermarsi al primo colpo, confrontando le diverse soluzioni e scegliendo la più vantaggiosa e la più adatta a noi.

Sei un viaggiatore fai da te se:

  • sei curioso
  • ami pianificare ed organizzare
  • sei paziente e vuoi dedicare il tuo tempo a costruire il viaggio
  • sai consultare e confrontare i vari portali di prenotazione viaggi
  • ti piace cercare le informazioni leggendo guide e consultando blog o gruppi Facebook legati ai viaggi
  • sei flessibile ed adattabile
  • sei pronto a prenderti rischi e responsabilità

COME ORGANIZZARE UN VIAGGIO FAI DA TE:
TUTTI GLI STEP

Si dice che il viaggio si componga di tre momenti, a cui corrispondono tre piaceri: la preparazione, la scoperta ed il ricordo.
Ma da dove si comincia a preparare il viaggio?

 

IL BUDGET E LA DESTINAZIONE

A mio avviso, il primo elemento da considerare è il budget, ovvero quello che si frappone tra il nostro sogno e la realtà. Bisogna essere concreti e avere i piedi per terra, accettando per esempio che i Caraibi con 2000€ in quattro non è realizzabile.

Dopo aver definito il budget si sceglierà la destinazione: relax al mare, sport in montagna, visita di una capitale, crociera? Scegliamo la tipologia di viaggio e la meta e individuiamo il periodo ideale, compatibilmente con il periodo che abbiamo a disposizione per le vacanze nell’arco dell’anno.

Quanto costa viaggiare? Attenzione ai costi “nascosti”

 

prenotare i voli interni alle hawaii

QUANDO ACQUISTARE I VOLI

Dopo aver definito questi step si passerà all’acquisto dei voli.
Il miglior momento per prenotare un volo è (teoricamente):

  • per i voli nazionali 5 settimane prima
  • per i voli europei 23 settimane prima (5 mesi)
  • per i voli intercontinentali 21 settimane prima.

Una strategia che giocano molte compagnie aeree è la vendita di tariffe in offerta durante i mesi estivi, quando la gente è già in ferie, oppure subito dopo le vacanze o le festività (settembre e gennaio). Per citare alcuni esempi, Alitalia ha proposto diverse tariffe in promo durante gli SMILE DAYS nei mesi da giugno a settembre, mentre Air France lancia le OH LA LA DEALS a gennaio e settembre.

Un evento atteso con trepidazione tra i globetrotter è il BLACK FRIDAY, durante il quale diverse compagnie lanciano offerte a breve-medio termine per diverse destinazioni.

Ma dobbiamo saper essere flessibili e lasciarci sorprendere dalle offerte! Fa che siano loro a sceglierti: perchè rinunciare ad un viaggio alle Hawaii se c’è un’offerta a meno di 400€?

Per sapere quali sono i siti utili per la ricerca dei voli vi rimando a questo link:
Siti utili per la ricerca del volo

Altri articoli sul tema dei voli:

Aereo con bambini: tutto quello che bisogna sapere prima di partire

Come prenotare un volo low cost: consigli di Bimbieviaggi

Primo volo di un bambino: guida completa al battesimo dell’aria (o battesimo di volo)

 

L’ASSICURAZIONE SANITARIA

Subito dopo aver acquistato il volo, è consigliabile stipulare un’assicurazione che permetta di partire con maggiore serenità. Poiché con i bambini l’imprevisto è dietro l’angolo e la sfiga della varicella a giugno prima della partenza anche, è meglio essere realisti e prevenire perdite dovute alla mancata partenza e/o eventuali spese sanitarie.

Assicurazione di viaggio annuale: la nostra scelta è Columbus

Hai appena acquistato il volo e l’assicurazione e puoi dedicarti a studiare l’itinerario: guide e libri, siti degli enti del turismo, blog di viaggio e gruppi Facebook dedicati (come Famiglie Globetrotter) ti aiuteranno a strutturare il miglior itinerario e a pianificare il tuo viaggio. Questa è la fase più impegnativa e che richiede probabilmente il maggior investimento di tempo, in cui dovrai studiare la destinazione e scegliere i luoghi da visitare e le attività da fare.

 

Holiday family village la spiaggia

 

LA RICERCA DELL’ALLOGGIO

Successivamente puoi passare alla ricerca dell’alloggio.
Meglio un hotel in centro o in zone periferiche? Dipende!
Dalla scelta della zona dell’hotel derivano altre spese, per esempio quelle legate ai trasporti. Le zone centrali sono quelle più costose, ma quelle periferiche comportano spese maggiori per raggiungere le principali attrazioni; pertanto è bene valutare anche queste voci che fanno lievitare il costo totale del viaggio.

Per prenotare l’hotel solitamente mi affido a Booking, dove posso contare sulla cancellazione gratuita in molte strutture, oppure prenoto direttamente sul sito della struttura quando propone la migliore tariffa.

Altri portali dove prenotare gli alloggi sono Hotels.com, Expedia, Agoda e Amoma (soprattutto per l’Asia) e li trovi tutti riuniti in questi articoli:

Siti utili per la ricerca di un alloggio

Come prenotare un appartamento: i principali portali web

C’è chi predilige l’appartamento all’hotel e allora AIRBNB diventa un’ottima soluzione di ricerca e prenotazione case e appartamenti.

 

QUANTO HAI SPESO FINORA?

Da amante dei fogli di calcolo, quando organizzo un viaggio, creo il mio file excel dove riporto prenotazione e costi, per vedere piano piano il mio progetto prendere forma (e le spese aumentare!). Ho pensato allora di condividere questo supporto dove riportare itinerari e budget, sperando possa esserti utile nella pianificazione del tuo viaggio! Eccolo scaricabile da qui > file excel per viaggi

 

ORGANIZZARE UN VIAGGIO FAI DA TE:
3 CONSIGLI UTILI

Per concludere, 3 consigli basici ma utili per prenotare un viaggio e trovare l’offerta perfetta:

  • iscriversi alle newsletter delle principali compagnie aeree e delle catene alberghiere, per essere sempre aggiornati sulle offerte in corso;
  • iscriversi ai programmi fedeltà che premiano i soci, per esempio Hilton, Accor Hotels, Intercontinental Group, Sheraton, Melia, H10… per beneficiare di sconti e altri vantaggi;
  • attivare gli alert prezzi dei voli che ci interessano sui siti di ricerca (Google Flight, Skyscanner, Kayak…)

Non avere fretta, prenditi il tuo tempo per dare vita al tuo viaggio affinché ti possa godere il percorso che ti porterà a destinazione. Buon viaggio!

Stefania

{testi e fotografie di Stefania Baumgarten, del blog CON LA VALIGIA ARANCIONE}
{foto di copertina di kitzcorner via Shutterstock}

.

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Leggi anche qui:

 

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER e GOOGLE+

L'autrice: *Stefania*

Mamma di due bellissime bambine di 3 e 1 anno. Assieme a loro condivido la passione di famiglia per i viaggi in camper. Adoro progettare le vacanze nei minimi dettagli e ogni volta ci sentiamo dei piccoli esploratori alla ricerca del tesoro perduto!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *