Voli low cost per bambini: le dritte per risparmiare

Viaggiare è uno stile di vita, una passione, una ricerca continua. Ma viaggiare può diventare parecchio costoso, soprattutto quando si devono affrontare voli intercontinentali…Oggi sveliamo qualche semplice trucchetto per trovare voli low cost, o comunque in offerta.

La scorsa settimana abbiamo parlato di “Volare con bambini: come scegliere il volo perfetto?” per riassumere gli elementi da valutare nella scelta di un volo: tra questi, ovviamente, il fattore economico.
La voce di spesa più importante in un viaggio intercontinentale è quasi sempre il costo del trasporto e, per chi viaggia low budget acquistare un volo in offerta diventa fondamentale. Ciò non significa affidarsi necessariamente alle compagnie aeree low cost, anzi, significa soprattutto riuscire a trovare voli a prezzo contenuto presso le compagnie aeree che preferiamo …

Voli low cost con bambini

Voli low cost per bambini: come trovare voli in offerta?

Innanzitutto -come abbiamo avuto modo di dire in più occasioni- è utilissimo iscriversi alla newsletter delle compagnie aeree che ci interessano maggiormente, in modo da essere sempre informati sulle promozioni, spesso estemporanee. Io per esempio sono iscritta alle newsletter di Alitalia, Iberia, Qatar, Emirates, Etihad, KLM, Air France…

Poi la parola d’ordine è “cercare”! Cercare sui siti delle singole compagnie aeree, cercare sugli motori di ricerca (volagratis, skyscanner, kayak, last minute, expedia…) tutto quello che ci viene in mente o che ci suggeriscono.

E fare controlli incrociati: su expedia ho trovato un volo in offerta? Vado a verificare sul sito della compagnia aerea se effettivamente, in quella data e a quell’ora, il volo costa così: a volte capita di trovarlo addirittura a prezzi inferiori.

Voli low cost con bambini

Voli low cost per bambini: occhio alle false offerte!

Capita spesso di imbattersi in “specchietti per le allodole” che in realtà nascondono tariffe più alte.

L’esempio tipico è il classico slogan: “voli in America con prezzi a partire da 200 Euro”:

  • tu inizi a cercare poi, alla prova dei fatti, il volo da 200 Euro non si trova perchè la compagnia non indica chiarimente in quali date sono disponibili tali prezzi
  • leggendo la frasetta scritta in fondo in piccolo, scopri che il prezzo è inteso per la sola andata (quindi, come minimo, raddoppia)

In generale, inoltre, bisogna sempre prestare attenzione a:

  • spese aggiuntive obbligatorie (verificare che nel prezzo siano incluse le tasse, l’adeguamento carburante, le spese di gestione pratica…): il modo più sicuro è quello di procedere con la prenotazione fino a prima del pagamento
  • forma di pagamento: tenere conto del fatto che, quando si acquista online con carta di credito, spesso si pagano commissioni alte, anche 25 Euro (su un totale di 2000 euro magari incidono poco, ma sono comunque 25 euro!)
  • a volte per risparmiare può valere la pena acquistare in altre valute (ad esempio, in dollari), ma non é detto, in quanto le carte di credito applicano una commissione al cambio.

Tre dritte per risparmiare

Viaggiando con bambini, il primo aspetto da valutare è la politica dei prezzi applicata ai voli dei più piccolI: fino a 2 anni i bambini sono chiamati “infant”, non hanno diritto al posto a sedere e quindi praticamente non pagano (a parte una piccola quota di tasse). Dopo i 2 anni, su alcune compagnie pagano il 70% della tariffa piena, su altre il 90%.

Un modo indiretto per risparmiare è quello di valutare la possibilità che alcune compagnie/siti offrono di acquistare assicurazioni a prezzi agevolati (io per esempio ho usato due volte Volagratis, con la quale si può acquistare l’assicurazione medica e annullamento a prezzi ottimi rispetto ad un’assicurazione tradizionale)

Come ci ha già ricordato la nostra Francesca (USA con bambini: guida alla scelta del volo) tenete poi in considerazione il fattore miglia: volare con la stessa “alleanza” conviene! Considerate poi che il “bottino” può aumentare facilmente utilizzando carte di credito, hotels o catene di noleggio convenzionate. Maggiori dettagli li trovate sui siti delle compagnie aeree, alla sezione raccolta miglia (che non manca mai!). Le miglia sono utilissime per acquistare a prezzo scontato biglietti aerei. Il volo non è gratis, infatti anche con le miglia le tasse aeroportuali ed eventuali supplementi vanno comunque pagati, e spesso questo balzello equivale ad un volo in offerta! L’opportunitá però di viaggiare in altissima stagione ad un prezzo stracciato è favolosa! Un esempio dal programma Miles&More dell’americana Lufthansa: Venezia – San Francisco -Seattle – Venezia in pienissimo Agosto (2013) del valore commerciale di 1.200 euro pagato solo 400 euro.
Chi poi accumula parecchie miglia può guadagnare lo status di frequent flyer con altri vantaggi: imbarco prioritario, accesso alle lounge, corsie preferenziali al check in e nei controlli aeroportuali e un “premio” in miglia durante i viaggi. Se ambite a questi vantaggi vi consiglio Skyteam, alleanza di cui fa parte Alitalia, ben più generosa di altre alleanze.

Voli low cost per bambini: in aeroporto a Miami

Voli low cost per bambini: quando prenotare

Fino a qualche anno fa si risparmiava parecchio con le offerte last minute mentre oggi risulta essere molto più vantaggioso il “prenota prima”: qualcuno sostiene che il momento migliore per acquistare un volo sia 5 mesi prima della partenza. In ogni caso, è meglio -quando possibile- organizzarsi per tempo e tenere monitorate le offerte già mesi prima della partenza.

Può capitare anche che restino biglietti invenduti e quindi escano offerte all’ultimo momento, ma in genere avviene semmai un aumento dei prezzi in prossimità della partenza, quindi meglio muoversi!

Ci sono poi altri trucchetti da very “nerd” della ricerca voli….ma non vogliamo bruciare tutte le sorprese qui… 😉

Milly Marchioni
[testi e fotografie di Milena Marchioni]

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Potrebbero interessarti anche:

  1. Come prenotare un volo low cost
  2. USA con bambini: guida alla scelta del volo
  3. Farmaci da viaggio per bambini: cosa mettere in valigia?!?
  4. Come siamo sopravvissuti a 18 ore di viaggio (e 6 di fuso orario)
  5. Compagnie aeree che non amano i bambini
  6. Etihad Airways con bambini: la nostra esperienza

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *