Il villaggio neolitico di Travo (Piacenza): un viaggio nella preistoria

Nel nostro vagabondare per l’Emilia-Romagna alla ricerca di luoghi ed eventi culturali rivolti ai più piccoli, nel maggio del 2013 abbiamo avuto il piacere di scoprire addirittura un villaggio neolitico, che ogni anno organizza un evento perfetto per i bambini…

Siamo andati a Travo (provincia di Piacenza) in occasione di “Preistorica”, una giornata dedicata alla rievocazione neolitica presso il parco-museo Archeotravo, uno dei principali centri archeologici dell’Italia Settentrionale.

Il parco occupa una vasta area naturalistica nei pressi del fiume Trebbia ed è composto da due zone principali, il villaggio ricostruito e l’area degli scavi archeologici: un vero e proprio museo all’aria aperta, che ci ha consentito di fare un viaggio nel tempo, indietro di 6000 anni!

Archeotravo: il villaggio neolitico

La parte più interessante per i bambini (e per gli adulti come me 😉 ) è quella “sperimentale”: la ricostruzione di alcune abitazioni neolitiche, grandi capanne realizzate con legno, argilla e paglia, arredate e fornite di suppellettili dell’epoca.villaggio neolitico travo

villaggio neolitico travo

villaggio neolitico travo

Archeotravo: gli scavi

Una delle peculiarità di questo parco neolitico è la conservazione in vista di parte degli scavi (sito di S. Andrea) che sono iniziati nel 1995 e hanno portato alla luce numerosi reperti:

  • fondazioni delle case preistoriche: sono visibili 3 case rivolte verso il fiume e realizzate tutte con la stessa tecnica (ad esempio: il lato lungo è il doppio di quello corto, tre colonne portanti sulla linea mediana…)villaggio neolitico travo
  • pozzetti per la conservazione di cereali o oggetti, fiancheggiati da un muro divisorio in ciottolivillaggio neolitico travo
  • diversi focolari ricoperti di ciottolivillaggio neolitico travo

Preistorica: la rievocazione

In occasione di Preistorica abbiamo potuto fare un vero e proprio viaggio nel passato perchè il villaggio neolitico è stato popolato dai rievocatori dell’associazione culturale “Cinghiale Bianco Teuta Lingones” e dagli archeotecnici di Archeotravo che ci hanno mostrato scene di vita quotidiana preistorica…

..la scheggiatura della selce per realizzare frecce ed altri attrezzi…villaggio neolitico travo

villaggio neolitico travo
…la creazione di vasi in argilla (iniziata proprio in epoca neolitica)…villaggio neolitico travo

…la tessitura…villaggio neolitico travo

…l’emozionante accensione del fuoco utilizzando due pietre (pirite e selce)villaggio neolitico travo

villaggio neolitico travo

villaggio neolitico travo

Durante la giornata i bambini hanno inoltre potuto partecipare a numerose attività:

laboratori per realizzare il “bastone dello sciamano”
villaggio neolitico travo

tiro con l’arco (vero!) assieme agli “Arcieri della Freccia Neravillaggio neolitico travo

i “Preistotattoo”, le tipiche decorazioni neolitiche per il corpo realizzate in ocra da Anna Rozzi, del Museo del Sigillo di LaSpeziavillaggio neolitico travo

villaggio neolitico travo

attività varie con Ludobus alla riscoperta dei “giochi di una volta”, quelli intramontabili con cui anche gli adulti tornano bambini ripensando alla propria infanziavillaggio neolitico travo

Al termine della giornata abbiamo infine assistito ad una bellissima rievocazione: nel grande parco di Archeotravo sono stati rappresentati gli antichi riti di iniziazione cui i ragazzi venivano sottoposti per la loro “transizione” all’età adulta e per suggellare l’alleanza tra clan rivali, il tutto ovviamente sotto l’autorevole guida dello Sciamano…villaggio neolitico travo

villaggio neolitico travo

Qualche informazione pratica su Archeotravo

  • Il villaggio neolitico di Archeotravo è privo di barriere architettoniche, quindi accessibile anche con bimbi in passeggino o persone disabili.
  • Tutte le aree del parco sono raccontate anche attraverso cartelli per non vedenti.villaggio neolitico travo
  • Il villaggio è aperto anche per visite e laboratori rivolti a scolaresche.
  • Vengono inoltre organizzate iniziative ed eventi rivolti ad un pubblico adulto (per esempio la possibilità di assistere alle campagne di scavi durante l’estate).
  • Il programma dei prossimi eventi che si terranno al villaggio è consultabile sul sito > Villaggio Archeotravo.

Travo e dintorni

Travo è un antico borgo dominato da un castello medievale. Si trova nella Val Trebbia, sulle sponde dell’omonimo fiume, le cui acque sono balneabili (uno degli accessi al fiume è situato proprio nei pressi dell’ingresso di Archeotravo).villaggio neolitico travo

Nei dintorni e sulle colline circostanti sono presenti numerosi borghi antichi e castelli da visitare.

Non lontano da Travo, inoltre, si trovano altre rinomate località, tra le quali:

  • Bobbio: borgo medievale sede si un castello Malaspina e dell’Abbazia di San Colombano.
  • Castell’Arquato: in Val d’Arda, è uno dei “Borghi più Belli d’Italia”, noto anche per essere stato scelto come location per il film “Lady Hawke” e per lo sceneggiato di prossima realizzazione “I Borgia”.

Insomma, le “scuse” per visitare questa zona di Piacenza non mancano e noi sicuramente non mancheremo di tornare, per rifare un tuffo nel passato e studiare la Preistoria “dal vivo”! 😉

Milly

(Testi e fotografie di Milena Marchioni)

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

Dai un’occhiata anche qui:

  1. Castello di Gropparello: festa dell’uva e avventure nel bosco
  2. Mini guida alla scoperta dell’Appennino Tosco Romagnolo con bambini
  3. Montemonaco e Amandola: alle porte del Parco Nazionale dei Monti Sibillini

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *