Camper per neofiti: consigli pratici per un viaggio con bambini

[BIMBI e CAMPER] Continua la rubrica di Stefania, la nostra mamma camperista. Oggi si parla di camper per neofiti: consigli pratici e semplici per chi vuole intraprendere un viaggio in camper ma non sa da dove iniziare.

Dopo aver parlato dei motivi per scegliere il camper e avervi mostrato come sia possibile viaggiare in camper anche in inverno (spero di avervi convinto) è arrivato il momento di partire, che ne dite?

camper per neofiti

Camper per neofiti: scegliere il camper

Il primo passo da affrontare è quello di procurarsi il camper. Se non avete nessuno a cui chiederlo in prestito, la soluzione migliore è il noleggio.
Noleggiare il camper può risultare costoso ma vi dà la possibilità di provarlo senza effettuare il grande acquisto e potrete così realmente capire se la vita da camperisti fa per voi oppure no. Affidatevi ad un’azienda seria, magari sottolineate che si tratta di una prova per un probabile acquisto e vedrete quanti consigli!
L’unica cosa che mi sento di suggerirvi è di optare per un camper da 6 persone per una famiglia tipo composta da 2 adulti e 2 bambini. Avrete così maggiore confort e spazio a disposizione. I camper mansardati sono il paradiso per i più piccoli! La nostra bimba di 3 anni vuole sempre dormire nella sua “cameretta in alto”. Anche bambini di pochi mesi possono dormire in tutta sicurezza, asssieme ad un genitore, oppure procurandosi una spondina.

Camper per neofiti: scegliere il periodo

Viaggiare in camper in inverno si può ed è bellissimo, ma è pur vero che viaggiare con la bella stagione rende tutto più semplice. Considerate che il camper è un mezzo di trasporto e una base per la vacanza ma è impensabile trascorrere tempi prolungati all’interno con i bambini. Ecco perché i primi week-end primaverili di bel tempo potrebbero essere il periodo perfetto per una mini-vacanza in camper.

Camper per neofiti: scegliere la meta

Come prima volta, meglio non programmare di percorrere grandi distanze. Chi guida il camper può così prendere dimestichezza con il mezzo senza stressarsi troppo.
Quando si guida un camper, l’unica cosa a cui prestare veramente attenzione è l’altezza (rami, cartelli stradali, ponti … ) e alla velocità di frenata in quanto il camper è pesante e rallentare richiede più tempo rispetto ad un’automobile.
La meta ideale non esiste, tuttavia una piccola città d’arte o il lago potrebbero essere delle ottime scelte nel periodo primaverile.

camper per neofiti

Camper per neofiti: scegliere il tipo di vacanza

Il camper nasce come mezzo di trasporto per una vacanza itinerante. Tuttavia con i bambini può risultare più complicato spostarsi giornalmente o ogni 2/3 giorni (anche se non impossibile quando si diventa più pratici).
Come prima volta dunque, meglio effettuare una vacanza stanziale, ovvero scegliere un luogo e installarsi lì per tutta la durata della vacanza.

Camper per neofiti: scegliere il campeggio

Abbiamo già parlato della differenza tra l’area sosta e il campeggio qui.
La scelta del campeggio è sicuramente la più adatta per una famiglia con bambini. Ci sono campeggi di ogni ordine e grado, da una a cinque stelle.
Un campeggio si valuta secondo diversi parametri: i servizi offerti (supermercato, bar, ristorante, piscina, servizi igienici), la grandezza delle piazzole, l’animazione, la vicinanza ai luoghi di interesse. Nella scelta tenete sempre presente che non avrete l’auto per spostarvi, sarete a piedi o al massimo in bicicletta.

Comunque ricordatevi, che ovunque vi troviate, i camperisti sono tutti un’unica grande famiglia. Troverete sempre tanta solidarietà e aiuto reciproco in caso di bisogno.

Link utili

  • Per maggiori informazioni sulla guida e la preparazione del camper vi invito a leggere questo vademecum di Camper on line: Guida all’uso del camper
  • Per una guida completa dei campeggi in Italia: Camping.it

camper per neofiti

Stefania
( testi e fotografie di Stefania Pasquali,  alias  Mamma Orsa Curiosona )

Potrebbero interessarti anche:

Il camper in inverno: piccoli consigli per spostarsi quando fa freddo

Da Capo Horn a Capo Nord (prima o poi): in camper con bambini, in attesa di volare di nuovo!

Viaggi in campeggio con bambini: consigli pratici per gli acquisti (e non solo)

camper con bambiniLEGGI TUTTI I NOSTRI POST SUI VIAGGI IN CAMPER CON BAMBINI

 

 

L'autrice: *Stefania*

Mamma di due bellissime bambine di 3 e 1 anno. Assieme a loro condivido la passione di famiglia per i viaggi in camper. Adoro progettare le vacanze nei minimi dettagli e ogni volta ci sentiamo dei piccoli esploratori alla ricerca del tesoro perduto!

Commenti

  • Reply Mamma Piky

    Veramente una bella rubrica e i consigli di questa settimana rispecchiano proprio le nostre idee riguardo alla prima uscita in camper che vorremo fare proprio in primavera.

    • Reply * Milly Marchioni *

      Grazie Mamma Piky! Anch’io ci sto facendo un pensierino…ed effettivamente la primavera mi sembra il periodo ideale per iniziare…

  • Pingback: Camper con bambino tra Umbria, Toscana, Lazio | bimbi e viaggi

  • Pingback: Camperisti alle prime armi e con un sacco di entusiasmo

  • Pingback: Il mondo dei Camper Club e la passione per i viaggi in camper

  • Reply Serena

    IL TUO COMMENTO…

  • Reply Piero

    Ciao Stefania. Mi chiamo Piero. Io e mia moglie stiamo cercando di capire quale possa essere la tipologia di camper più adatta alla nostra famiglia. Abbiamo un bimbo di 3 anni ed uno di 3 mesi, ed un jack russell. Il nostro utilizzo sarebbe da marzo ad ottobre per weekend e per le ferie estive. Non amiamo le vacanze stanziali, quindi 2 giorni al massimo di sosta e poi si riparte. Da un lato pensiamo che un mansardato con un matrimoniale sul retro (utilizzabile anche come “sala giochi” in sosta) e dinette con doppia panca (una frontemarcia per i bimbi ed una di fronte a loro per fargli passare il tempo durante i trasferimenti) e tanti spazi per tutto ciò che richiedono i bimbi (passeggino, giochi, dispensa, guardaroba, ecc) sia l’ideale. Dall’altro pensiamo che un 7 metri sia più adatto per chi fa vacanze stanziali, e che sia meglio puntare su un mezzo di 6 metri o poco più, per avere maggior maneggevolezza negli spostamenti, ma rinunciando a qualcosa (letti a castello sul retro anziché matrimoniale; matrimoniale basculante anziché in mansarda; dinette senza la panca di fronte a quella dei bimbi; stivaggio, ecc).
    Tu cosa ci consigli?
    Grazie!!!

    • Reply Stefania

      ciao Piero,
      consigliarti è davvero difficile perché è molto soggettivo. Ci sono pro e contro per ogni allestimento. Noi ad esempio siamo passati da un mansardato ad un semiintegrale soprattutto per viaggiare più agevolmente (in marcia). Non ti nascondo però che la mansarda è davvero comoda per una famiglia, come anche un gavone molto capiente. Ti consiglio di visitare qualche fiera di settore e se ne hai la possibilità di noleggiare il camper per un week-end: ti renderai subito conto di cosa può essere più adatto alle tue esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *