Cicladi con bambini: Mykonos e le piccole Cicladi

Vacanza a Mykonos e alle piccole Clicladi, tra cui la mervigliosa Koufonissi: Serena oggi ci racconta la meraviglia di fronte ad un mare paradisiaco in queste famose isole greche…

Dei numerosi arcipelaghi di cui si compone la Grecia, quello delle Cicladi è senza dubbio il più noto: più di duecento isole disposte a cerchio intorno alla sacra Delo, luogo di nascita di una delle più importanti civiltà del Mediterraneo e capaci ancora oggi di esercitare un fascino magnetico.

Da tempo sognavamo di visitare questi luoghi per il promettente connubio tra natura e cultura che li caratterizza.
Fino a che non è arrivato il momento giusto ed abbiamo iniziato a pianificare il nostro tour. La nostra idea non era infatti quella di fare tappa su una sola isola ma di girare il più possibile, per cercare di cogliere al meglio il vero spirito di questo angolo di Mediterraneo.

Cicladi con bambini: Mykonos

Un volo Meridiana ci ha portato da Milano all’aeroporto di Mykonos dove ad attenderci c’era un gentilissimo membro dello staff dell’ Hotel Ibiscus che, dopo averci accompagnato a depositare i bagagli, ci ha condotto da un car rental per prendere in consegna il nostro mezzo ….un comodissimo scooter 150 cc, ideale per portare noi tre “vacanzieri” a zonzo per l’isola. Diciamo che da queste parti, una volta consegnato il casco a tutti, sono abbastanza elastici sull’interpretazione del codice della strada! 😉

Cicladi con bambini-psaru
Senza perdere tempo, abbiamo cavalcato il nostro fido destriero alla ricerca del mare e delle spiagge. Su indicazione del titolare dell’albergo, abbiamo fatto sosta a Capo Psaru, mezzaluna di soffice sabbia bianca, affacciata sull’azzurro dell’Egeo. Sebbene l’acqua fosse davvero fredda, non abbiamo potuto fare a meno di concederci un primo tuffo e, a seguire, un primo pranzo “alla greca”. Alle spalle dell’arenile, un’insieme di costruzioni bianche, immerse nel fitto della macchia, ci ha fatto calare da subito nel tipico stile cicladico, dove dominano le linee regolari delle costruzioni imbiancate a calce che si stagliano sullo sfondo del sereno cielo estivo.

Cicladi con bambini-paesaggio

I profumi della vegetazione mediterranea ed i profili delle chiesette bizantine, immerse nella campagna, ci hanno fatto compagnia nel tragitto verso l’albergo dove ci aspettava lo spettacolo più atteso della giornata: il famoso tramonto delle Cicladi.

La serata si è conclusa a Mykonos Town, dove abbiamo ammirato i mulini, la Little Venice (il quartiere dei locali affacciati sul mare), le viuzze straripanti di negozi modaioli e di eterogenei turisti, ognuno alla ricerca del proprio divertimento.

Cicladi con bambini-tramonto mikonos

La mattina seguente, dopo esserci riempiti gli occhi della magnifica vista che si godeva dal nostro Hotel, ci siamo recati al porto, alla volta della nostra seconda tappa: Naxos, dove abbiamo fatto base per dieci giorni, in quanto tra tutte era quella che offriva il maggior numero di spiagge sabbiose, ideali per il nostro bambino. Ma di Naxos vi parlo qui > Naxos con bambini

Cicladi con bambini: gita alle piccole Cicladi

In fase di preparazione del viaggio, leggendo guide e siti, la mia attenzione è stata completamente rapita dall’immagine di una laguna, situata a Koufonissi, nelle piccole Cicladi.

Cicladi con bambini-laguna koufunissi

La fortuna ha voluto che questo piccolo paradiso fosse facilmente raggiungibile da Naxos. Appena arrivati sull’isola, abbiamo prontamente provveduto a pianificare l’escursione, prenotando i biglietti per il battello che ci avrebbe portato alla scoperta di queste isolette sperdute nell’Egeo.

La prima tappa della gita è stata l’isola di Iraklia. Un piccolo porticciolo dalle trasparenti acque, una manciata di case bianche ed azzurre, una spiaggia e poco di più. In un’ora di sosta abbiamo avuto il tempo di rinfrescarci in queste bellissime acque e di gironzolare per il minuscolo nucleo urbano, cercando scorci da fotografare.

Cicladi con bambini-iraklia
Risaliti sul battello, in breve tempo siamo approdati su Koufonissi. Il blu intenso del mare, in netto contrasto con il candore della costa ci hanno fatto subito innamorare. In quest’isola ci sono solo pochissime strutture ricettive, alcuni bar, bici ed un polveroso pulmino che accompagna i turisti alle spiagge.

La  laguna di Pori è la meta che abbiamo cercato di conquistare a fatica, sotto un sole accecante. Per fortuna, approfittando dell’unico mezzo a disposizione, siamo riusciti a risparmiarci un pezzo di strada e, raggiunta la costa est dalle superlative spiagge candide, per un attimo abbiamo vacillato nel nostro intento. Ma dopo qualche tuffo corroborante ci siamo sentiti pronti ad affrontare il nostro cammino.

La costa che abbiamo fiancheggiato ci ha presentato panorami di una bellezza mozzafiato. La sabbia candida, ad un tratto, ha lasciato il posto a scogliere in cui il mare ha scavato piscine naturali dalle forme più disparate.

Cicladi con bambini-piscine koufunissi

La nostra fatica è stata ampiamente ricompensata dal panorama che si è aperto davanti ai nostri occhi, non appena siamo arrivati in prossimità della laguna. L’emozione di trovarsi davanti ad un simile spettacolo della natura e l’intensità dei colori del mare ci hanno fatto scordare la lunga strada percorsa. Ci siamo concessi un lunghissimo bagno in queste acque meravigliose, felici di avere scoperto  un vero e proprio angolo di paradiso.

Cicladi con bambini-bagno
Quando, alla sera, abbiamo ripreso la via del mare per  tornare a Naxos, ho rielaborato con la mente le immagini della giornata trascorsa e non ho potuto fare a meno di pensare che in questo fantastico luogo sarei dovuta assolutamente tornare!

Cicladi con bambini: sulla via del ritorno

Dopo i 10 giorni a Naxos (di cui vi parlerò prestissimo), siamo tornati a Mykonos, da dove saremmo ripartiti. Come è accaduto all’andata, abbiamo deciso di pernottare nuovamente all’Hotel Ibiscus per non dover correre all’impazzata tra un mezzo e l’altro. Per concludere in bellezza il nostro tour nelle Cicladi, abbiamo noleggiato un quad, divertente mezzo con cui passare le ultime ore di vacanza.

Questo arcipelago, pur essendo molto conosciuto e frequentato, conserva un fascino autentico ed angoli ancora selvaggi ed incontaminati.

Cicladi con bambini-laguna pori

Qui la bellezza della natura si unisce all’incanto della storia e crea la cornice ideale per avvicinare i più piccoli ai numerosi racconti della mitologia greca. I colori, i sapori ed i profumi di questa terra sono difficili da dimenticare. Sono l’essenza del Mediterraneo.

Di certo un solo viaggio non può bastare per conoscere gli innumerevoli tesori che questo territorio ha da offrire. Partiamo soddisfatti per ciò che abbiamo visto e per le belle esperienze che abbiamo potuto vivere, ma allo stesso tempo desiderosi di tornare.

Il nostro viaggio è continuato a > Naxos <

Serena
[testi e fotografie di Serena Borghesi]

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

Dai un’occhiata anche qui:

  1. Creta con bambini: entusiasmarsi con tutta la famiglia
  2. Malta con bambini: La Valletta e il villaggio di Popeye
  3. Algarve con bambini: vacanza fai da te e low cost in Portogallo

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *