Diario di viaggio da Montreal a Quebec City con bambini

Dopo 5 giorni a Toronto, e altri 5 al sole delle Bermuda, Laura, Pier e le bimbe di 1 (Lucia) e 6 (Bianca) anni tornano in Canada. Ecco il loro diario di viaggio tra Montreal, La Malbaie e Quebec City.

La prima tappa del nostro viaggio è stata a TORONTO, in Canada, e ne ho già parlato in questo articolo: Diario di viaggio in Canada: 5 giorni a Toronto con bambini

Dopo aver trascorso 5 giorni a Bermuda (Diario di viaggio alle Bermuda con bambini), siamo tornati in Canada per l’ultima tappa della nostra meravigliosa vacanza estiva, visitando MONTREAL, LA MALBAIE e QUEBEC CITY.

 

ALCUNE INFO SUL NOSTRO VIAGGIO IN CANADA:

Siamo rimasti in Canada altri 12 giorni. Ecco gli alloggi che abbiamo scelto:

 

10/7

Partiamo da Bermuda con Air Canada, scalo a Toronto, e arriviamo a MONTREAL alle 18.30.

Facciamo il biglietto dell’autobus che vale 3 giorni sia su metro che su bus, spendendo 24 euro a testa per adulto (per due mesi estivi i bimbi fino ai 6 anni sono gratis). Probabilmente conveniva quello settimanale, ma un po’ la fretta, un po’ la stanchezza non ci hanno fatto ragionare che con poco di più eravamo a posto per i mezzi pubblici.

Con il bus 747 andiamo a prendere la metro che in due fermate arriva a destinazione (un gentilissimo autista dell’autobus, che scopriamo poi essere italiano, alla richiesta di info di Pier ci carica tutti e quattro e ci accompagna davanti a casa con il bus solo per noi, in stile taxi).

Dopo esserci sistemati in casa, scendiamo per una cena a base di sushi. Siamo in centro per cui ci sono un sacco di localini e ristoranti.

Canada 150 anni - diario di viaggio montreal canada

11/7

Dopo la colazione in casa, usciamo in direzione VECCHIA MONTREAL, dove abbiamo alcune cose interessanti da vedere

diario di viaggio montreal canada

Ci fermiamo in piazza Jacques Cartier, molto carina, e poi andiamo al Marché Bonsecoures, molto carino.
Passeggiata lungo il San Lorenzo (vieux port de Montreal), con parchetto giochi, poi ci dirigiamo alla Cattedrale Basilique Notre Dame, con ingresso 8 euro contanti (non accettano carte), i bimbi pagano dai 7 anni in poi .

diario di viaggio montreal canada - Basilique Notre Dame
Basilique Notre Dame

 

 

12/7

Colazione a casa poi metro verde fino al parco olimpico per entrare al Biodome, molto carino per i bimbi, entrata totale 2 adulti più 1 bimbo 33 euro. Per 1 dollaro si può acquistare la guida dove sono elencati tutti gli animali e i bimbi si divertono a cercarli dal vivo.

diario di viaggio montreal canada BIODOME
Biodome

Pranzo veloce all’interno (patate, cuscus e un panino); poi a casa così Lucia dorme e Pier sta con Bianca in piscina.
Nel tardo pomeriggio usciamo in direzione del parco Mont Royal, prendendo due autobus, e ci facciamo lasciare vicino al lago dei castori (non ci sono però i castori) e poco distante c’è un playground dove le bimbe giocano per un’oretta.


diario di viaggio montreal canada - playground

Poi bus e metro direzione Vecchia Montreal dove ceniamo al Jardin Nelson dove c’è una bella fila, che scorre in 15 minuti, locale molto carino, illuminato e con una piacevole musica. Zuppa buonissima, misto di formaggi, crêpes con asparagi e formaggio e torta di mele con sciroppo d’acero buonissima. Le bimbe sono impazzite già dall’inizio della vacanza per il pane col burro!

Ci dirigiamo un po’ velocemente in zona porto, perché abbiamo prenotato lo spettacolo gratuito di luci alle 22.30. C’è una fila lunga ma poi quando fanno entrare scorre in poco tempo. Avremmo un posto un po’ troppo laterale quindi decidiamo di stare in piedi ma più centrali. Le bimbe resistono un po’ poi crollano. Spettacolo molto bello sulla storia di Montreal con fontane e immagini proiettate: alle 23 finisce e inizia a piovere. Con le bimbe addormentate prendiamo un taxi.

diario di viaggio montreal canada - spettacolo luci porto montreal

13/7

Colazione a casa, poi usciamo direzione Museo della Scienza (zona Vecchia Montreal) facendo biglietto giornaliero della metro al costo di 13 euro. L’ingresso al museo costa 30 euro e stiamo dentro tre ore intense di giochi e esperimenti sia nella sezione 2-7 anni che nel piano superiore. Tutto molto bello.


diario di viaggio montreal canada - museo scienza

Nel pomeriggio ci fermiamo in zona perché c’è una bellissima giornata di sole e fresco e mangiamo street food (poutine, roll con aragosta, zuppa di granchio e aragosta). Merenda con ottimo gelato sempre street food.

Poi andiamo al festival del circo dove stiamo tre orette tra spettacoli e cose per bimbi.


diario di viaggio montreal canada - festival del circo

Alle 20 prendiamo metro e bus verso Schwatz’s: 15 minuti di fila poi entriamo nel piccolissimo ristorante con tavoli in comune. Prendiamo carne affumicata e spendiamo 25 euro contanti (solo contanti) vale la pena farci un pasto.

Per saperne di più su Montreal:

Montreal con bambini: alla scoperta della città

Cosa vedere a Montréal con bambini: i quartieri Vieux Montréal e Vieux Port

Montreal Underground City: un labirinto sotterraneo (Réseau)

Visitare le isole di Montreal

Dove mangiare a Montreal con bambini

Aspettando la primavera a Montreal…dove trovare gli animali canadesi?

Parco divertimenti a Montreal: La Ronde per grandi e bambini

 

 

14/7

Ci prepariamo a lasciare Montreal in auto.

Come avevo già accennato nel primo articolo, abbiamo infatti noleggiato l’auto per una settimana (350 euro con Discount + 50 euro seggiolini pagati in loco e 60 euro per additional driver pagati in loco, alla riconsegna della macchina). In Italia abbiamo prenotato utilizzando Ryanair come agenzia. Purtroppo l’esperienza è stata negativa poiché i seggiolini auto per i bimbi che avevamo prenotato da casa, una volta sul posto non erano disponibili e abbiamo dovuto aspettare 3 ore perché ce li procurassero.

Finalmente lasciamo Montreal, direzione LA MALBAIE: ci fermiamo vicino a un Iga (supermarket) lungo il percorso e accanto c’è un carinissimo locale (cafè Riccardo) dove pranziamo.

Arriviamo in serata, dopo circa 5 ore, al nostro chalet: un posto fantastico! Casa spettacolare, posto spettacolare, vista meravigliosa. Con la luce sarà il paradiso.

diario di viaggio montreal canada - chalet

15/7

Oggi ci aspetta la gita per vedere le balene. Confrontate alcune proposte online decidiamo per AML croisieres: con 150 euro prenotiamo al telefono perché, rispetto alle informazioni riportate sul loro sito internet, oggi sono cambiati orari e anche tipologia di imbarcazione (il gommone non potevamo farlo perché prendono solo bimbi dai 6 anni).

C’è parecchia gente ma non siamo stretti. Ci imbarchiamo a Baie st Catherine e ci vuole circa 1 oretta per arrivare al largo e vedere qualcosa. Finalmente arriva una balena! Che meraviglia! Non è nemmeno così freddo come pensavamo. Con felpa e sciarpa (e berretto per le bimbe) siamo stati bene. Oggi c’erano 25 gradi e giornata di pieno sole. Al largo cala di circa 10-15 gradi.


 diario di viaggio montreal canada - balena

Dopo circa 3 ore siamo di nuovo a baie st Catherine e decidiamo di andare a vedere come funziona il traghetto per Tadoussac. Scopriamo che è gratuito e c’è ogni 15/20 minuti 24/24 ore quindi ci imbarchiamo. Facciamo un giretto con macchina e ci rendiamo conto che è un paesino molto carino, poi parcheggiamo proprio dove c’è playground e stiamo fino alle 19 facendo anche un piccolo aperitivo, riprendiamo traghetto e direzione casa.
Facciamo pieno di benzina con 45 euro (costa circa 70 cent al litro).

diario di viaggio montreal canada - playground
16/7

Oggi ci dirigiamo al parco nazionale Hautes-Georges de la rivière Malbaie. Il tempo è incerto ma decidiamo di partire lo stesso. In 50 minuti arriviamo al parco, facciamo i biglietti sia per l’ingresso che per il battello (68 euro, di cui 12 euro ingresso parco) e prendiamo il bus giallo gratuito che ci porta dentro al parco (noleggiano gratuitamente gli zaini porta bimbi). Forse si può entrare anche con la macchina (non si capisce molto bene) ma visto che le bimbe sono felici di andare sul bus, prendiamo quello e ci facciamo scaricare al capolinea dove c’è un bel prato con tavolini per fare pic nic.

Dopo il pranzo e una mini passeggiata di 20 minuti, prendiamo il battello, che dura in tutto quasi 2 ore (un po’ monotono, ma è comunque bello vedere il parco dal fiume).


diario di viaggio montreal canada - autobus

Al ritorno ci fermiamo al playground di La Malbaie che è proprio sulla strada per casa.

diario di viaggio montreal canada - parco giochi

17/7

Oggi andiamo a vedere il Fairmonth a La Malbaie (castello divenuto hotel con bei giardini e vista sul fiume): bellissimo!

Poi ci dirigiamo verso l’Isle aux Coudres perché Bianca ha il desiderio di fare un giro in bicicletta e lì ci sono lunghi tragitti da percorrere in bici Ci imbarchiamo gratuitamente con macchina a 25 minuti da casa e dopo 15 minuti siamo sull’isola.

Pranziamo alla Boulangerie (posto molto carino con tavoli all’aperto) e poi andiamo a noleggiare le bici.

Ne noleggiamo una per Bianca (3,5 euro/h). una per Pier (6,50 euro/h) e una per me con il carrello per la Lucy (10 euro /h), pagato quindi 20 euro in contanti (si paga dopo in base a quanto uno fa effettivamente, minimo 1 h).

Abbiamo girato lì vicino perché non esistono piste ciclabili ma si percorre la stessa strada delle auto (che non sono tantissime ma ci sono), con anche dei sali e scendi impegnativi e Bianca va comunque tenuta controllata.
Dopo 1 ora riconsegniamo tutto e con macchina andiamo al playground dietro al municipio e a 3 minuti dall’imbarco.

La Malbaie-municipio - diario di viaggio montreal canada

 

18/7

Oggi colazione e valigie e poi lasciamo La Malbaie in direzione di QUEBEC CITY, dopo esseci fermati a Baie St. Paul per pranzare e far coincidere il viaggio con nanna della Lucy. Giretto in Cioccolateria.

Arriviamo nel pomeriggio, facciamo il check in e poi andiamo subito al parco di fronte a casa dove c’è un playground carino con anche zona acqua: le bimbe si divertono.

Quebec - fontane - diario di viaggio montreal canada

 

19/7

Purtroppo non c’è l’aria condizionata e non dormiamo benissimo. Prendiamo il bus sotto casa (biglietto sul bus) in direzione Città Vecchia. Facciamo colazione da Tim Hurton (finalmente lo provo!), poi prendiamo la funivia 6 euro a tratta per tre paganti.

Arrivati a Vieux Quebec, passeggiamo, pranziamo e poi, visto che spioviggina, decidiamo di tornare a casa e di andare in un centro commerciale. C’è un traffico pazzesco non passano autobus e dopo 30 minuti di attesa decidiamo per Uber fino a casa.

Dentro al centro commerciale c’è un Luna Park! Bianca è felicissima e decidiamo di prendere il biglietto all inclusive (30 euro per 1 adulto e 2 bimbe) perché dopo le 17 costa meno ed è sicuramente più conveniente dei singoli gettoni): torri gemelle e montagne russe splendide e trenino, tartarughe e cavalli per Lucy.

centro commerciale - luna park - diario di viaggio montreal canada

 

20/7

Andiamo al porto a vedere la parata dei velieri. Arriviamo in anticipo con l’autobus, facciamo un giro al mercato (dove pranziamo, tutto molto buono) e finalmente vediamo la parata e visitiamo un veliero,

 

Quebec city - parata al porto - diario di viaggio montreal canada

Concludiamo la giornata con una merenda e un parco giochi d’acqua per riprenderci dal caldo,
Domani, purtroppo, si riparte per l’Italia!

Per saperne di più sul Quebec:

Visitare il Quebec con bambini: tutti i nostri racconti

Tour di Vieux Quebec in calesse

Cosa fare a Quebec City se piove

Parchi in Canada con bambini: Parc National des Grands-Jardin

Mercatini di Natale a Quebec City

 

22/7

Dopo colazione e valigie ci rimettiamo in auto per raggiungere Montreal, da cui ripartiremo per l’Italia.

Per spezzare il viaggio ci fermiamo a pranzare a Trois-Rivieres: usando Tripadvisor scegliamo Binerie Chik: perfetto, con parcheggio davanti e menu super invitante (sandwich, crêpes, omlette, hamburger e uova fatte in mille modi, frutta), tutto eccellente!

Ritorniamo sulla strada per Montreal e alle 16 arriviamo a consegnare la macchina: fatta benzina prima di riconsegnarla e poi metro e bus fino all’aereoporto.

 

ritorno dal Canada - pilota - diario di viaggio montreal canada
Fanno l’imbarco ma poi lo stoppano e fanno scendere tutti per un controllo di sicurezza: alle 21.40 lasciamo il Canada.

In attesa dei prossimi viaggi in famiglia, trovate tutte le tappe del nostro viaggio tra Canada e Bermuda a questo link: Canada e Bermuda by Laura

 

Laura G.
{testi e fotografie di Laura Garavini}
{foto di copertina, via Shutterstock}

.

 

Per altre info sul Canada, date un’occhiata a questi articoli:

 

.

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

.

Per altre informazioni sui viaggi con bambini, leggi la nostra guida: “Bimbi e Viaggi: la guida completa per viaggiare sereni con i bambini“.
Puoi trovarlo nelle librerie o comprarlo su Amazon (formato cartaceo o ebook) a questo link > Compra bimbi e viaggi. La guida

.

Per saperne di più, clicca qui: Cos’è Bimbieviaggi Blog di Viaggi e Vacanze con bambini

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER e GOOGLE+

L'autrice: *Redazione*

Della Redazione di Bimbi e Viaggi fanno parte tutti i genitori che hanno raccontato i loro viaggi in giro per il mondo assieme ai loro piccoli esploratori: http://www.bimbieviaggi.it/chi-scrive-per-bimbieviaggi/

Commenti

  • Pingback: Diario di viaggio alle Bermuda con bambini: 5 giorni ai Caraibi con bimbi

  • Reply ilaria

    che bei posti avete visto .anche a me piace viaggiare e quando sono relegata in un posto mi piace andare a teatro. così ho deciso di fare un blog per diffondere la cultura teatrale.
    Si chiama ateatroconila.wordpress.com se avete voglia di dirmi cosa ne pensate voi viaggiatori mi farete felice.Buona domenica.ilaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *