Corsica in campeggio con bambini: una settimana tra mare, montagna e borghi

Che la Corsica fosse bella, l’avevo già sentito dire da tanti amici, ma io non credo finchè non vedo, quindi ho deciso di provare in prima persona…e ora posso confermare che avevano tutti ragione!

Era agosto del 2011 e ci siamo dovuti organizzare all’ultimo momento. Avevamo a disposizione poco più di una settimana di ferie e non riuscivamo a scegliere tra mare e montagna, quindi abbiamo deciso di farli entrambi: siamo partiti per un viaggio in Corsica in campeggio! Amanda aveva 3 anni e mezzo e dopo la felice esperienza in Provenza avevamo proprio voglia di rivivere l’avventura della tenda.

| LE GUIDE DI BIMBIEVIAGGI: SCARICA LA VERSIONE STAMPABILE |

Corsica in campeggio con bambini:
la montagna

La prima tappa del viaggio è stata la città di Corte: giovane, vivace e poco turistica. La città è dominata da una cittadella parzialmente diroccata, un piccolo borgo antico fortificato con strette viuzze acciottolate, casette in pietra, atmosfera romantica la sera con musicisti lungo la strada e un bellissimo belvedere con vista a 360 gradi sulla Corsica. (Girare col passeggino in paese può risultare disagevole).Corsica in campeggio con bambiniCorsica in campeggio con bambiniCorsica in campeggio con bambini

Corte è una buona base d’appoggio per visitare la Valle della Restonica, che fiancheggia l’omonimo fiume: un’area dalla natura incontaminata, profonde gole tra alte montagne rocciose, tanti sentieri, laghetti, piscine naturali lungo il corso del fiume…Si può percorrere l’intera vallata lungo una strada (a tratti molto stretta) lunga circa 15 km.

Corsica in campeggio con bambini

Giunti al termine della strada, partono alcuni sentieri. Noi abbiamo fatto la passeggiata che dalla Bergerie de Grottelle porta al Lac de Melu (all’interno del Parco Naturale, parcheggio a pagamento, meglio arrivare la mattina presto altrimenti si dovrà parcheggiare lontano e fare parecchia strada in più a piedi -come noi!). Si tratta di un sentiero su rocce e sassi, non percorribile con passeggino e adatto per bambini che amino camminare (o piccoli trasportati nello zainone). La mappa indica una durata di un’ora ma ovviamente bisogna calcolare più tempo in base alle esigenze dei più piccoli.

Durante il ritorno, a circa 1500 metri di altitudine, abbiamo individuato un meraviglioso laghetto naturale di origine glaciale con tanto di cascatina e l’abbiamo fatto nostro: pic nic coi piedi a mollo e poi un tuffo nell’acqua, che ovviamente è gelida! Un vero e proprio spettacolo della natura!

Corsica in campeggio con bambiniCorsica in campeggio con bambini

Il campeggio

A Corte ci sono 3-4 campeggi, tutti estremamente semplici. Come d’abitudine, abbiamo optato per uno tranquillo ed immerso nella natura, il Campeggio Chez Barto: vicino ad un tratto tranquillo del Fiume Restonica. Si tratta di un campeggio piccolo, molto semplice e con servizi essenziali ma puliti ed efficienti. Non ci sono nè il market nè il ristorante. Si trova proprio ai piedi dell’antica cittadella di Corte.

Corsica in campeggio con bambini:
il mare

Dopo qualche notte di montagna avevamo bisogno di mare quindi ci siamo diretti verso L’Ile Rousse, sulla costa nord occidentale dell’isola, a circa 80 km da Corte. Ai lati della strada una natura selvaggia ed incontaminata, pochissime abitazioni e la sensazione di spostarsi in un luogo fuori dal tempo….poi all’improvviso ti appare di fronte il mare. Blu intenso. Con le montagne verdi che vi si tuffano. Ennessimo spettacolo della natura di questa bella Corsica.

Corsica in campeggio con bambini

Il campeggio

Prima di arrivare a L’Ile Rousse, abbiamo svoltato verso Belgodere, nell’entroterra: volevamo evitare la confusione tipica dei campeggi sulla spiaggia, frequentati soprattutto da giovani, quindi ne abbiamo cercato uno tranquillo, più adatto a noi “diversamente giovani e bimbo dotati”. Siamo quindi arrivati al Campeggio Le Clos des Chienes. Ampio, in gran parte ombreggiato, semplice, servizi essenziali ma puliti. Non c’è il market ma ci sono bar e barbecue. Alla mattina è possibile acquistare il pane. Ci sono anche due piscine, di cui una per bimbi piccoli.
(Abbiamo trovato parecchie api in zona…nessun pericolo per carità, ma lo dico perchè ho qualche amica a cui le api non stanno particolarmente simpatiche 😉 )

Le spiagge della Corsica con bambini

Noi siamo amanti del “bel mare” e la Corsica ci ha stupito positivamente: un mare limpidissimo, sabbia chiara, colori intensi dall’azzurro al blu. Acqua calda e bassa, perfetta anche per i bambini più piccoli.
Le spiagge che abbiamo provato sono tutte molto ampie e, nonostante fosse agosto, non abbiamo mai trovato eccessivo affollamento.
Si tratta di spiagge non attrezzate e difficilmente accessibili con passeggino (meglio portare i bimbi in braccio nel breve tratto dal parcheggio alla spiaggia) ma in zona ci sono anche spiagge attrezzate.
Trascorrendo l’intera giornata in spiaggia, ci siamo sempre portati cibo e bevande.

LozariCorsica in campeggio con bambiniCorsica in campeggio con bambini

Una bella spiaggia di sabbia chiara, acqua limpidissima che digrada dolcemente.

Corbara

Corsica in campeggio con bambiniCorsica in campeggio con bambini

La nostra preferita: una spiaggia stupenda, grande, sabbia chiara, acqua bassa e limpida, perfetta per i bambini! Per raggiungerla bisogna percorrere 10-15 minuti a piedi (parcheggio a pagamento).

Ostriconi

Corsica in campeggio con bambini

Grande spiaggia, con sabbia abbastanza chiara e un’acqua -come sempre- limpidissima! Per stare un po’ isolati rispetto alle altre persone presenti, una volti arrivati in spiaggia dopo il sentierino che parte dalla strada, siamo andati nella parte finale della spiaggia

Corsica in campeggio con bambini:
i borghi antichi

Erbalunga

Non lontano da Bastia, è un paesino sul mare, nel lato est del “dito” dell’isola (la penisola di Capo Corso). Si gira comodamente in pochissimo tempo, c’è qualche ristorantino e anche un parco pubblico con giochi per bambini.

Corsica in campeggio con bambiniCorsica in campeggio con bambini

Corsica in campeggio con bambini
La nostra breve permanenza non ce l’ha consentito, ma se dovessimo ricapitare in Corsica sicuramente non perderemmo il giro panoramico del “dito”, a detta di tutti una meraviglia!

Corbara

Antico borgo molto caratteristico, che di sera, tutto illuminato sulle tonalità del giallo, assume un’aria magica e romanticaCorsica in campeggio con bambiniCorsica in campeggio con bambini

L’Ile Rousse

Tipica località marittima molto animata e piena di localini e negozietti, perfetta per passeggiate serali in compagnia

Sant’Antonino

Dei numerosi borghi presenti nell’entroterra tra L’Ile Rousse e Calvi, abbiamo deciso di visitare Sant’Antonino, inserito tra i più bei villaggi di Francia. Appollaiato su un cucuzzolo a 500 metri di altitudine, questo villaggio medievale è proprio delizioso: tutto in pietra, strette stradine tra le casette, sottopassi, scalinate, incanta la vista per la meraviglia di ogni suo angolo (anche in questo caso muoversi in passeggino è sconsigliabile, molto meglio le spalle di papà 😉 )
Corsica in campeggio con bambiniCorsica in campeggio con bambini

Imperdibile la sosta da Cave Antonini, nei pressi dell’accesso al borgo: un produttore locale dove abbiamo gustato un’ottima limonata naturale (e acquistato vino e olio d’oliva) dentro ad una cantina ricavata in una grotta.

Il viaggio in traghetto

Corsica in campeggio con bambini

Per raggiungere la Corsica abbiamo preso il traghetto veloce Corsica Ferries da Livorno a Bastia. Il viaggio di andata (durata 4 ore) partiva la mattina presto quindi abbiamo deciso di arrivare a Livorno la notte precedente per poterci riposare in auto in attesa della partenza. Questo ci ha consentito di essere tra i primissimi a salire sulla nave, potendo scegliere posti comodi. Come contropartita però siamo stati tra gli ultimi a scendere e ci siamo dovuti sorbire un’ora di gas di scarico delle altre auto (decisamente out se si viaggia con bambini!). Durante il viaggio di ritorno, 8 ore in notturna, ci siamo attrezzati con panni e cuscini e abbiamo dormito a terra. Alcune persone si sono portate addirittura gli sdrai (ma hanno dovuto correre parecchio per trovare abbastanza spazio!)

Corsica con bambini:
qualche informazione pratica

  • Costi: abbiamo viaggiato dal 19 al 27 agosto 2011, spendendo complessivamente 1200 Euro in tre (traghetto, campeggi, pasti, benzina, autostrada, souvenir…insomma all inclusive!)
  • Cibo: cenare al ristorante in Corsica può essere abbastanza costoso: per risparmiare si può optare per il “Menu du jour” che consente di provare i piatti locali senza spendere troppo: da provare gli ottimi salumi e formaggi. Molto buone anche le zuppe. Altro consiglio per risparmiare al ristorante: chiedere la “caraffe d’eau”, che è sempre buona, fresca e gratis 😉

 

Corsica in campeggio con bambini

  • Spesa: anche se alcuni campeggi non hanno il market interno, in Corsica ci sono tanti supermercati dove è possibile fare la spesa a prezzi equivalenti ai nostri
  • Vento: la Corsica è spesso molto ventosa. A noi è capitato solo un giorno di vento forte e ci è stata molto utile la tendina paravento che usiamo sempre in spiaggia (ovviamente off limit l’ombrellone in caso di vento). In campeggio è meglio evitare di lasciare “liberi” gli oggetti che potrebbero volare via.
  • In spiaggia: può essere utile portare scarpine da scoglio, da usare nelle spiagge rocciose oppure nei tragitti sterrati che dai parcheggi conducono alle spiagge

Per concludere

Corsica in campeggio con bambini

La Corsica ci è piaciuta tantissimo: natura incontaminata, antichi borghi da visitare, possibilità di trekking e soprattutto un mare da favola!

Sicuramente una settimana è poca per godersela appieno, ma ci è sicuramente servita per capire che le voci sulla bellezza della Corsica sono fondate! Quindi non ci resta che organizzarci presto per visitare anche il centro ed il sud dell’isola (se qualcuno ci è già stato accetto volentieri dritte in merito!)

Corsica in campeggio con bambini
Tramonto su L’Ile Rousse

Milly
[
testi e fotografie di milena marchioni]

| LE GUIDE DI BIMBIEVIAGGI: SCARICA LA VERSIONE STAMPABILE |

 

Potrebbero interessarti anche:

 

  1. Corsica con bambini: l’ile de beaute per davvero
  2. Viaggi in campeggio con bambini: consigli pratici per gli acquisti (e non solo)
  3. Campeggio per famiglie: la comodità delle case mobili
  4. Sardegna con bambini: informazioni e consigli pratici per un viaggio itinerante in campeggio
  5. Corsica in campeggio con bambini: una settimana tra mare, montagna e borghi
  6. Tour della Provenza in campeggio: tra lavanda, canyon e montagne
  7. La prima volta in campeggio: vacanza a Numana con bambini
  8. In campeggio sui Monti Sibillini: due esperienze magiche

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

 

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

    • Reply *Milly*

      Christine…we’ve to organize a travel together one day because we like the same places! Your posts are beautiful! 🙂
      (we went in Corsica in 2011)

  • Reply Monica

    Stessi sentimenti… bella??? Boh! Vedere per credere… veduta agosto 2010! Bellissima.
    Al nord abbiamo fatto il dito… Macinaggio, sembra di stare in un paese anni ’60 specialmente se si entra nel market, mare spaziale, come ovunque in quest’isola.
    Poi siamo andati alla Saleccia…. ME-RA-VI-GLIA!!! Abbiamo saltato Ostriconi per un soffio, siamo andati a sud: Porto Pollo, Propriano, Campomoro e poi Bonifacio e le spiagge del Sud: Santa giulia, Petit Sperone, Rondinara, le Isole Lavezzi, una meraviglia dopo l’altra, che anche se in pieno agosto sono un pò affollate, meritano davvero!

    • Reply *Milly*

      Grazie delle dritte!!!
      Così ho ancora più voglia di ripartire subitissimo!!!!

  • Reply michela

    io torno in Corsica fra pochi giorni e sono ormai 15/20 anni che ogni anno ci torno e non mi stanco mai, nonostante la meta “casa” che noi abbiamo, sono un paio di anni che giriamo anche per campeggi e ti devo dire che ogni anno scopriamo nuovi angoli e ci innamoriamo sempre di più di questa terra. Come dici tu, mari monti, laghi , fiumi tutto a portata di vacanza !!!

    • Reply *Milly*

      Davvero!!! Ma allora se ci torno ti interrogo!!
      Hai scritto qualche post? Me lo linki qui così me lo studio??
      Fino a quando resti quest’anno e che zona farai?

      • Reply michela

        https://michelabocedi.wordpress.com/2012/06/15/corsica-nel-cuore/
        ecco il link…..ma era uno dei miei primi post…..giuro che quest’anno ne farò uno dettagliato…..partiamo il 10 ago e puntiamo a ile rousse camping Bodri (spiaggia Corbara) da qulle parti….poi puntiamo a sud ovest al camping Sagone poi più a sud a Tizzano all’Avena Camping proseguiamo verso bonifacio poi portovecchio (Pitrera village camping) e poi il 21/22 agosto arriviamo a Moriani Plage dove abbiamo una casa di amici e molliamo la tenda il tutto fino al 06 di settembre…..poi tutto è da rivedere sul posto, disponibilità e se veniamo attirati da altri camping…… …sai com’è!!!

        • Reply *Milly*

          che bel giro!!!
          non vedo l’ora di leggerne il racconto!!! buon divertimento!!! 😀

  • Reply Nanà

    Bellissimo post, Milly!! e stupende le foto, come sempre. Grazie del dettaglio api. Mi sono sentita chiamata in causa 😛 Ma tutte queste api si trovavano solo nel campeggio o dappertutto? Anche nelle spiagge? sai che la Corsica era una delle mete che abbiamo pensato per quest’anno? Ma adesso, dopo questi 3 giorni passati al fresco in montagna, quasi quasi ci ritorniamo… aspetto anche il post su Bressanone !

    • Reply *Milly*

      Ahah! Ogni volta che vedo le api ti penso!
      No, tranquilla, le api erano solo in quel campeggio e lì vicino c’era un produttore di miele, quindi credo sia proprio la zona!
      Per quanto riguarda la montagna….come sai io adoro il mare, ma in estate le nostre Alpi sono davvero un paradiso rigenerante! Ti avviso appena pubblico Brixen (che sono sicura ti piacerebbe molto!).

  • Reply Silvia

    Bellissima avventura, complimenti. Vorrei organizzare anche io una vacanza in Corsica, sarebbe la prima per mio figlio. Tu hai utilizzato anche delle guide di viaggio? Online ho trovato questa guida per la Corsica http://www.france-voyage.com/francia-guida/corse-region.htm, mi sembra buona. Mi puoi suggerire qualche altro sito? Grazie, Silvia.

    • Reply * Milly Marchioni *

      Ciao Silvia, che bello! Vai questa estate? Anche tu in campeggio?
      Il sito che hai trovato mi sembra interessante…noi non avevamo utilizzato una guida. Ci eravamo fatti un nostro documento con link e informazioni utili per ogni località del centro-nord dell’isola che ci interessava (non avendo prenotato niente, non sapevamo esattamente quali tappe avremmo fatto).
      Anche tu potresti partire da quel sito, capire quali mete ti interessano, e per ciascuna cercare informazioni più specifiche online (es. campeggi presenti, escursioni da fare, informazioni utili…). Ovviamente ci vuole un po’ di tempo, però consente di prepararsi un bel viaggetto su misura!

  • Reply andrea

    Ciao Milly, grazie per i tuoi preziosi consigli ti chiedo se in Corsica ci sono molte zanzare e cosa devo comprare per proteggere i miei figli la piccola di 12 mesi e la grande di 4 anni.

    • Reply * Milly Marchioni *

      Ciao Andrea, io sinceramente non ricordo di aver trovato molte zanzare. Ricrodo però parecchie api soprattutto nel campeggio vicino al mare (diciamo che avevano molta fame e si avvicinavano parecchio al cibo, senza però essere mai pericolose per noi). In ogni caso, per proteggere dalle zanzare ti consiglio in generale di usare prodotti naturali finchè sono piccole: creme alla citronella oppure il laedum palustre (io non l’ho mai provato ma dicono sia efficace). Noi inoltre ci troviamo molto bene con due dispositivi:
      – il braccialettino di gomma anti zanzare: anche questo a base di citronella; la bimba grande può tenerlo al polso (o alla caviglia) mentre per la piccola lo puoi legare al passeggino
      – gli apparecchi antizanzare che vanno a pile (es. della vape): sono atossici e inodore e possono essere tenuti anche vicino al lettino di notte (magari non proprio attaccati al viso); noi li usiamo anche nei viaggi tropicali e sono molto efficaci.

  • Pingback: Viaggi: tre idee low cost per l’estate | orizzonti

  • Pingback: Idee weekend per un viaggio in camper con bambini: sognando il camper

  • Pingback: Sicilia on the road con bambini in primavera: i pro e i contro

  • Reply Patricia

    Bello il tuo racconto sulla Corsica,utile le informazioni sulle località da visitare.Ad Agosto andremo proprio in Corsica a fare le vancanze io,mio marito e la nostra piccola Lucia che avrà 10 mesi.Spero che vada tutto bene,siamo davvero eccitati per questa nuova aventura in campeggio con la nostra figlia noi invece abbiamo fatto campeggio in Portogallo,Francia,Sicilia,Dolomite e in Puglia ma quase 10 anni fa e ora serà tutto diverso e emozionante,non vedo l’ora di svegliami in mezzo alla natura e di cenare fuori la sera sotto la nostra super e gigante tenda dove staremo tutti comodi e contemplare il fresco noturno acompagnato da un bel bicchiere di vino.Soggiorneremo a Algajola in un camping direttamente sul mare.Se hai dei consigli da darmi su che cosa posso portare di utile per la nostra piccola sarei molto felice visto che oramai ho perso un pò la abitudine del campeggio.Grazie e un abbraccio

    • Reply * Milly Marchioni *

      Ciao Patricia, hai ragione, il campeggio è davvero magico…Io ho iniziato da pochi anni, assieme alla mia bimba, e proprio ora ti sto scrivendo da una tenda…la magia di vivere all’aperto è impagabile.
      Hai già letto questo articolo in cui parlo di cosa portare in campeggio? http://www.bimbieviaggi.it/2012/09/15/campeggio-con-bambini-consigli-pratici/
      Vista l’età della tua bimba direi fondamentali un seggiolone (tipo Ikea) e un bel panno da mettere a terra per fare i giochi a fianco della tenda. Non so se avete intenzione di spostarvi, ma può essere utile lo zainone porta bebè, perché alcune spiagge si raggiungono solo via sentierino…
      Fammi sapere se ti servono altre dritte!

  • Pingback: Provenza con bambini, Gorges du Verdon: il più grande canyon d'Europa

  • Pingback: Visitare isole tropicali con bambini? 10 scatti dai nostri viaggi...

  • Pingback: Fare campeggio con bambini: consigli pratici

  • Pingback: Vacanza in Sardegna con bambini: come organizzarsi?

  • Pingback: Viaggi in auto con bambini: consigli e concorso Europcar

  • Pingback: Prima volta in campeggio: vacanza a Numana con bambini

  • Pingback: Minorca con bambini: una vacanza fai da te

  • Reply Manuel

    Ciao, sono stato una decina di volte in ferie in Corsica, prima con tenda piccola, poi grande, e da un po’ con roulotte e 2 figli. Ho girato tutta la costa ormai e quindi la conosco abbastanza bene…..posso consigliare la zona di Porto per vedere i paesaggi più belli e particolari in cui la montagna scende in “picchiata” nel mare e la zona tra Sartene e Porto Vecchio per il bel mare…quello trasparente e con spiagge adatte ai bambini…Una città che merita essere visitata per la sua particolarità è Bonifacio. PS: sul mio sito trovi alcune foto, ciao 🙂

    • Reply * Milly Marchioni *

      Grazie delle dritte! Devo assolutamente tornarci in Corsica, troppe cose da vedere!

  • Pingback: Viaggi: tre idee low cost per l'estate - Orizzonti

  • Pingback: Corsica con bambini: l'ile de beaute... per davvero!

  • Pingback: Traghetto con bambini verso Sardegna, Corsica e Isola d’Elba

  • Pingback: Vacanza in Corsica: scopriamo l'Alta Corsica con bambini oltre il mare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *