Aquafan con bambini: divertimento per grandi e piccini!

Quanto tempo era passato dall’ultima volta che, adolescenti, avevamo trascorso una bella giornata all’Aquafan di Riccione! Da ragazzini era un vero e proprio must per noi emiliani andarci almeno una volta ogni estate, poi -chissà perché?- abbiamo smesso…ed eccoci ora a tornarci in 3…

Sinceramente non credevo che fosse un parco adatto anche per i bambini: il mio ricordo era soprattutto quello di lunghi e ripidi scivoli con alti schizzi d’acqua! (per la cronaca, non li amo neanche in modo particolare…anzi, mi fanno proprio paura, soprattutto quelli chiusi…mi manca l’aria e riesco solo a provare massima ammirazione per chi scende da lì come se nulla fosse!)

Aquafan con bambini: divertimento per grandi e piccini

Insomma, dicevo, non credevo che l’Aquafan fosse posto adatto per bambini piccoli (o per fifoni come me)…e invece mi sono dovuta ricredere.

Aquafan con bambini: cosa fare con i più piccoli

E’ vero, ci sono alcuni scivoli davvero alti e la cui discesa avviene anche a 65-70 km orari. Ma nel parco ci sono diverse piscine e parecchi scivoli, la maggior parte dei quali è accessibile anche da parte dei bambini. Per la precisione, esistono tre tipologie di scivoli, tutte ben segnalate:

  • quelli accessibili solo dalle persone più alte di 1,40 metri
  • quelli accessibili anche dalle persone alte tra 1 metro e 1,40 metri purchè accompagnate da un adulto
  • quelli accessibili anche dai bambini non accompagnati

Di fatto quindi i bambini possono salire su quasi tutti gli scivoli (su alcuni da soli, su altri accompagnati) tranne quelli che raggiungono le velocità più elevate.

Alcune aree del parco poi sono appositamente pensate per loro, con acqua bassa, scivoli dolci e anche attività di animazione.

La FOCUS JUINIOR BEACH per esempio è una grande piscina circolare con acqua che digrada dolcemente. Ci sono 3 scivoli su cui i bambini possono salire da soli (anzi, credo che gli adulti non siano ammessi).

Aquafan con bambini: divertimento per grandi e piccini

A bordo vasca vengono anche organizzate attività per bambini (balli con la mascotte e altro).

Aquafan con bambini: divertimento per grandi e piccini

Poi ci sono la piscina dell’elefante, l’antarctic baby beach e il fiume lento, tutte dedicate ai più piccoli.

Noi ci siamo innamorati del Surfing Hill un morbido scivolo con gommoni, con una discesa lunga, non troppo veloce, e che termina su una piscina bassa bassa, giusto il necessario per attutire il “tuffo”.

Aquafan con bambini Surfing Hill

Un’attrazione molto divertente con i bambini resta sempre quella della piscina con le onde: che riesce ad attirare tutte le persone presenti all’Aquafan! Musica per ballare tutti assieme e spruzzi in alto…con i bimbi piccoli meglio stare nelle retrovie, ma è comunque divertente.

Aquafan con bambini Piscina delle onde
Se invece l’idea delle onde non fa per voi, sappiate che quando l’altoparlante annuncia che stanno per iniziare le onde, magicamente si liberano le file di quasi tutti gli scivoli! 😉

Quindi, per concludere, posso dire che l’Aquafan è adatta anche per famiglie con bambini piccoli…e con papà pazzerelli che si divertono a fare gli scivoli più spericolati!!

Aquafan con bambini Scivolo

Aquafan con bambini: informazioni pratiche

Aquafan con bambini informazioni praticheAquafan è aperto da giugno a settembre, tutti i giorni dalle 10 alle 18.30

Il parco si trova vicino all’uscita dell’autostrada A14 (casello di Riccione). I parcheggi nei dintorni sono tutti a pagamento. C’è anche un’area sosta per i camper (non attrezzata).

Il biglietto intero costa 28 Euro, il ridotto 20 (per bambini di altezza compresa tra 1 metro e 1,40 metri). Ingresso omaggio per i bambini sotto al metro di altezza. L’acquisto di un biglietto consente di entrare una seconda volta nell’arco della stagione.

Ogni giovedì i bimbi ricevono in omaggio la sacca con i gadgets Focus Junior.

Ogni venerdì c’è Happy Family: i bambini da 1 metro a 1,40 metri pagano solo 9 euro (e hanno diritto alla promozione “Il biglietto di ingresso vale 2 giorni a tua scelta”).

Ogni giorno si tengono mini eventi sponsorizzati durante i quali si possono vincere gadgets (noi per esempio abbiamo ricevuto due shopping bags di Castel Guelfo the Style Outlets).

Tra le varie piscine sono presenti ampie aree verdi e tanti lettini e ombrelloni a disposizione di tutti. Ci si può comunque sistemare con i propri teli sull’erba.

All’interno del parco è possibile noleggiare una cassetta di sicurezza per riporre i propri oggetti (4 euro). Il mio consiglio è quello di portarsi meno cose possibile perché, una volta sistemati, ci si sposterà molto dalla propria postazione, quindi meglio non avere oggetti di valore o altro che possa essere rubato. Noi abbiamo messo il nostro zaino con teli e creme su un lettino poi siamo stati in giro tutto il giorno tornando lì solo per riposarci.

Nessun problema per il cibo: dentro ad Aquafan si trova di tutto, dalla pizza ai panini, dal gelato alla frutta, a prezzi normali.

Con il passeggino si può girare comodamente in ogni angolo del parco.

A fianco di Aquafan si trova Oltremare (è anche possibile acquistare il biglietto cumulativo): un parco didattico dedicato al mondo marino. Questa volta non siamo riusciti a visitarlo, ma la prossima non ce lo lasceremo sfuggire!

 

Milly
(testi e fotografie di Milena Marchioni)

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

 

Leggi anche qui:

  1. Riviera Romagnola: ti odio o ti amo? (un week end a Cervia)
  2. L’entroterra di Rimini: Verucchio, Santarcangelo e altri borghi
  3. Valeria all’Acquario di Cattolica
  4. SUP per bambini: dalle Hawaii alla Romagna il passo è breve?
  5. Riccione con bambini: un weekend tra spiaggia e parchi gioco
  6. Aqualandia con bambini: il parco acquatico di Jesolo
  7. Mirabilandia: il parco divertimenti della Romagna
  8. Parchi divertimento italiani a portata di camping
  9. Parchi divertimento in Italia: gite fuori porta
  10. Tutti i parchi divertimento su Bimbieviaggi

 

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *